ISSN 2498-9916
Direttore: Avv. Francesco Barchielli
 

Agenzia delle Entrate. Risoluzione n. 39/E del 17 marzo 2006

Argomenti trattati:
Imposte tasse e altri corrispettivi

Articolo inserito il 27-3-2006
Stampa

Bonus prima casa anche per il box in costruzione. Pertinenze agevolate

Si applica l’Iva al 4% all’acquisto di materie prime e alla stipula di contratti di appalto per la costruzione dell’autorimessa pertinenziale alla prima casa. E’ quanto ritenuto dalla Agenzia delle entrate nella risoluzione n. 39/E del 17 marzo 2006, formulata in risposta a un’istanza di interpello.

Un contribuente intendeva realizzare la costruzione di una autorimessa, destinata a pertinenza dell’abitazione. Il dubbio era se l’agevolazione espressamente prevista nell’ipotesi di acquisto di pertinenza, si possa riferire anche alle ipotesi di costruzione della stessa. Il punto n. 21 della Tabella A, parte II, allegata al DPR 633/1972 prevede che l’aliquota Iva del 4% sia applicabile nel caso di acquisto di pertinenze della ‘‘prima casa’’, limitatamente ad una sola per ciascuna delle unità immobiliari classificate o classificabili nelle categorie catastali C/2, C/6, C/7, anche nell’ipotesi in cui tali unità immobiliari sono acquistate separatamente dall’abitazione.

L’Agenzia afferma che il legislatore ha inteso “favorire attraverso un carico fiscale attenuato, l’acquisizione della prima casa” e che la presenza di quelle norme che estendono l’agevolazione anche all’acquisto di pertinenze per la prima casa costituisce un’ulteriore conferma.

Il fine della norma in questione appare raggiunto sia che l’acquisizione della pertinenza avvenga mediante la stipulazione di un contratto di acquisto sia mediante costruzione.

In altri termini, la norma agevolativa è riferibile anche alle ipotesi in cui l’acquisizione del box si realizza mediante un contratto d’opera o di appalto avente ad oggetto la relativa costruzione, ancorché realizzata in un momento successivo alla realizzazione o acquisto dell’abitazione principale.

Scarica la risoluzione dell'Agenzia delle Entrate n. 39/E del 17 marzo 2006