Embed RSS
ISSN 2498-9916
Direttore: Avv. Francesco Barchielli
Articoli pubblicati

Articoli di Novembre 2009

NumeroArticoloData
1Corte di Cassazione, Sezione II Penale, settembre 2009
[A] Sulla corretta interpretazione dell’art. 10, comma 1, lett. c) del T.U. sull'edilizia, secondo il quale sono subordinati a permesso di costruire "gli interventi di ristrutturazione edilizia che … limitatamente agli immobili compresi nelle zone omogenee A) comportino mutamento della destinazione d'uso". [B] Sulla rilevanza del mutamento di destinazione d’uso laddove si passi da una categoria funzionalmente autonoma ad una diversa dal punto di vista urbanistico. [C] Sulla potestà legislativa delle regioni in materia di mutamento di destinazione d’uso. [D] Il controllo sulla conformità dell'opera ai fini dell'applicazione delle sanzioni penali spetta al giudice ordinario senza necessità di disapplicare il titolo edilizio

2009-11-25
2T.A.R. Lazio Roma, Sezione II Bis, novembre 2009
Per effetto dell'espresso richiamo contenuto nell'art. 28 della l.r. Lazio n. 29 del 1997 all'art. 13, l. n. 394 del 1991, il silenzio assenso è stato esteso anche ai nulla osta richiesti per le aree naturali protette di tale Regione

2009-11-25
3T.A.R. Lazio Roma, Sezione I Quater, novembre 2009
Sui casi in cui un pergolato va qualificato come intervento di “nuova costruzione”

2009-11-25
4T.A.R. Campania Napoli, Sezione III, novembre 2009
Sulle considerazioni che deve effettuare l’amministrazione per comminare la demolizione di una tettoia realizzata da oltre quaranta anni

2009-11-25
5T.A.R. Campania Napoli, Sezione II, novembre 2009
Sulla natura eccezionale della speciale procedura di variante allo strumento urbanistico prevista dall’art. 5 del D.P.R. n. 447 del 1998

2009-11-25
6T.A.R. Campania Napoli, Sezione VI, novembre 2009
Sul diniego di concessione edilizia in sanatoria opposto senza la previa acquisizione del parere della Commissione edilizia

2009-11-25
7T.A.R. Campania Napoli, Sezione IV, novembre 2009
Sui casi in cui la realizzazione di soppalchi non necessita del permesso di costruire

2009-11-25
8T.A.R. Campania Napoli, Sezione IV, novembre 2009
Sulla tettoia realizzata sul terrazzo di un fabbricato

2009-11-25
9T.A.R. Campania Napoli, Sezione VI, novembre 2009
Sulla necessità o meno dell’avviso di avvio del procedimento nel caso di irrogazione della sanzione della demolizione edilizia di costruzione eseguita senza alcun titolo

2009-11-25
10T.R.G.A. Trento, novembre 2009
Sulla funzione ed i limiti del piano di lottizzazione

2009-11-25
11Regione Toscana. DGRT ottobre 2009, n. 904
Modifica della tabella A/5 “incidenza degli oneri di urbanizzazione secondaria” allegata alla L.R. 1/05. Approvazione definitiva

2009-11-21
12Corte di Cassazione, Sezione Unite, ottobre 2009
[A] Sulla legittimità costituzionale della distinzione dei suoli in sole due categorie, quella dei terreni edificatali e quella dei terreni agricoli. [B] Sulla determinazione dell’indennità di esproprio per i terreni agricoli basata sui valori agricoli medi

2009-11-20
13T.A.R. Lazio Roma, Sezione II Ter, novembre 2009
[A] Sul potere di ordinanza attribuito al sindaco in base all'art. 378 l. 20 marzo 1865 n. 2248, all. F, in materia di riduzione in pristino per la tutela del demanio stradale. [B] In mancanza di espressa classificazione di una strada privata nell'elenco delle strade vicinali, l'esercizio del potere di tutela del sindaco è condizionato al preventivo rigoroso accertamento dell'uso pubblico della strada

2009-11-20
14T.A.R. Campania Napoli, Sezione IV, novembre 2009
Per effetto dell’art. 1 del Regolamento edilizio di Napoli del 1935 ed anche dopo il 1942, per tutte le opere ed i lavori da eseguirsi nel territorio comunale, inteso nella sua interezza, era necessario munirsi di preventiva licenza del Sindaco

2009-11-20
15T.A.R. Campania Napoli, Sezione IV, novembre 2009
[A] Sul concetto di manutenzione straordinaria. [B] La realizzazione di una tettoia è soggetta a concessione edilizia

2009-11-20
16T.A.R. Campania Napoli, Sezione VII, novembre 2009
[A] Sulla nozione di “volume tecnico”. [B] Sulla possibilità o meno di rilasciare l’autorizzazione paesaggistica in sanatoria per i soppalchi, i volumi interrati ed i volumi tecnici

2009-11-20
17Consiglio di Stato, Sezione IV, novembre 2009
[A] Sulla doppia conformità urbanistica richiesta per il rilascio del titolo edilizio in sanatoria e sulla necessità di tener conto o meno degli strumenti urbanistici soltanto adottati e non ancora approvati. [B] Sull’art. 134 della l.r. toscana 1/2005 in merito alla sanzione pecuniaria e sulla sua applicabilità o meno anche agli interventi senza titolo di ristrutturazione edilizia con mutamento di destinazione d’uso. [C] Sull’art. 134 della l.r. toscana 1/2005 e sul parametro da porre a base di calcolo per l’applicazione della sanzione pecuniaria

2009-11-20
18Consiglio di Stato, Sezione IV, ottobre 2009
Sul PEEP utilizzato dal Comune non per i fini suoi propri ma per espropriare gli alloggi di proprietà privata

2009-11-20
19T.A.R. Liguria, Sezione II, novembre 2009
Sull'utilizzo di una cabina telefonica come impianto pubblicitario

2009-11-20
20T.A.R. Lombardia Brescia, Sezione I, novembre 2009
Sulla differenza tra un intervento di ristrutturazione edilizia ed il restauro e risanamento conservativo

2009-11-20
21Corte di Cassazione, Sezione III Penale, ottobre 2009
[A] Sul reato di lottizzazione abusiva. [B] L'alienazione frazionata dei singoli immobili deve ritenersi intimamente connessa al frazionamento in lotti del terreno sui quali quegli immobili sono stati edificati. [C] L'acquirente non può sicuramente considerarsi, solo per tale sua qualità, “terzo estraneo” al reato di lottizzazione abusiva. [D] I soggetti che acquistano devono essere cauti e diligenti nell'acquisire conoscenza delle previsioni urbanistiche e pianificatorie di zona. [E] Sulla giurisprudenza della Corte europea dei diritti dell'uomo riguardo alla confisca dell’immobile prevista dall’44, secondo comma del D.P.R. 380 del 2001

2009-11-18
22T.A.R. Lombardia Milano, Sezione IV, ottobre 2009
Non tutti gli spazi aperti sono anche corpi aggettanti aperti ed in ogni caso la nozione di costruzione è fissata dalla legge statale e non può essere modificata da regolamenti locali

2009-11-18
23T.A.R. Veneto, Sezione II, ottobre 2009
A seguito dell’entrata in vigore della legge del n. 1150 del 1942, il regolamento edilizio, laddove prevedeva la previa autorizzazione del Podestà per la realizzazione degli interventi edilizi in tutto il territorio comunale, deve ritenersi abrogato

2009-11-18
24T.A.R. Veneto, Sezione II, ottobre 2009
Sulla recinzione costituita da una rete metallica sorretta da pali solo infissi nel terreno e sulla messa in opera di un cancello scorrevole

2009-11-18
25T.A.R. Veneto, Sezione II, ottobre 2009
Sulla variante al piano regolatore che introduce l’inalienabilità separata dell’unità abitative costituenti il villaggio-albergo e stabilisce che il certificato di agibilità sarà rilasciato soltanto ove l’accatastamento riguardi l’intera unità produttiva

2009-11-18
26Regione Toscana. Legge novembre 2009 n. 66
Modifiche alla legge regionale 11 dicembre 1998, n. 91 (Norme per la difesa del suolo) e alla legge regionale 3 gennaio 2005, n. 1 (Norme per il governo del territorio), in materia di porti di interesse regionale, navigazione interna, controlli sulla sicurezza sismica delle opere e delle infrastrutture di competenza statale

2009-11-18
27Regione Friuli Venezia Giulia. Codice regionale dell'edilizia
Legge regionale 11 novembre 2009 n. 19 - Pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia del 18 novembre 2009 n. 23

2009-11-18
28Consiglio di Stato, Sezione V, ottobre 2009
[A] Sulla nozione di “invariante strutturale” ai sensi della L.R. Toscana n. 1 del 2005. [B] Sul “programma del paesaggio” contenuto nel P.T.C.P.. [C] Sulla prassi seguita dal Comune di Firenze di richiedere il “doppio intervento” della Soprintendenza, una prima volta durante l’iter procedurale, e quindi all’esito del rilascio dell’autorizzazione paesaggistica. [D] Sullo strumento del P.U.C. impiegato dal Comune di Firenze e sulla differenza rispetto al piano particolareggiato

2009-11-17
29Consiglio di Stato, Sezione , IV, ottobre 2009
Sull’edificabilità di un’area in seguito alla decadenza del piano attuativo per decorrenza decennale

2009-11-17
30T.A.R. Toscana, Sezione III, ottobre 2009
[A] Sul mutamento di destinazione d’uso delle residenze turistico alberghiere e sulla rilevanza urbanistica, tributaria, turistica, sanitaria, di pubblica sicurezza, antincendio e penale. [B] Sulla responsabilità del notaio in caso di mutamento di destinazione d’uso delle residenze turistico alberghiere. [C] Non è raro che l’acquirente sia vittima di una truffa. [D] Sulla revoca del certificato di agibilità dell’immobile originariamente destinato a residenza turistico alberghiera

2009-11-15
31T.A.R. Abruzzo Pescara, Sezione I, ottobre 2009
Sulla realizzazione di una tettoia di modeste dimensioni a servizio del fabbricato sulla cui parete esterna si appoggia

2009-11-15
32T.A.R. Abruzzo Pescara, Sezione I, ottobre 2009
Sulla realizzazione di una recinzione con rete metallica e paletti in ferro

2009-11-15
33T.A.R. Abruzzo Pescara, Sezione I, ottobre 2009
Sulla realizzazione di un locale adibito a ripostiglio di mq. 12,00 circa ubicato in adiacenza al fabbricato

2009-11-15
34Autorizzazione paesaggistica. DL “'Antinfrazioni” lancia la proroga
Proposto slittamento al 30 giugno 2010, a rischio gli interventi semplificati sui beni vincolati

2009-11-14
35Regione Toscana. Legge ottobre 2009 n. 58
Norme in materia di prevenzione e riduzione del rischio sismico. BURT 21 ottobre 2009 n. 40

2009-11-14
36DDL Semplificazione. Testo approvato dal C.d.M.
Disposizioni in materia di semplificazione dei rapporti della Pubblica amministrazione con cittadini e imprese e delega al Governo per l’emanazione della carta dei doveri delle amministrazioni pubbliche”. Testo approvato dal C.d.M. il 12 novembre 2009

2009-11-14
37C.G.A.R.S., ottobre 2009
La convenzione fra amministrazione locale e privato, per l’occupazione di suolo pubblico necessario alla installazione ed alla gestione della pubblicità stradale, non necessita di selezione ad evidenza pubblica

2009-11-14
38T.A.R. Lazio Roma, Sezione II Bis, ottobre 2009
Sulla prescrizione del diritto al rimborso delle somme eccedenti versate a titolo di oblazione edilizia

2009-11-14
39T.A.R. Liguria, Sezione I, ottobre 2009
Sulla sussistenza o meno dell’obbligo di rispettare la distanza di dieci metri tra pareti finestrate nel caso di recupero del sottotetto

2009-11-14
40T.A.R. Liguria, Sezione I, ottobre 2009
Sulla necessità o meno del titolo edilizio per la realizzazione di un ascensore interno all’immobile

2009-11-14
41T.A.R. Veneto, Sezione III, ottobre 2009
Sulla natura espropriativa o meno del vincolo urbanistico a “verde pubblico”

2009-11-14
42T.A.R. Veneto, Sezione III, novembre 2009
Sull’ordine di smaltimento dei rifiuti emanato nei confronti del proprietario del fondo colpevole di comportamento omissivo specificamente e causalmente correlato, in funzione agevolatrice, alla realizzazione della condotta vietata

2009-11-14
43T.A.R. Puglia Bari, Sezione II, ottobre 2009
Sulla natura del vincolo di destinazione a “area per attrezzature collettive”

2009-11-14
44T.A.R. Lombardia Brescia, Sezione II, ottobre 2009
Sull’applicazione delle sanzioni per il ritardo nel versamento degli oneri nel caso in cui il titolare della concessione, a garanzia del pagamento dei contributi concessori, abbia stipulato fideiussione contenete rinuncia al beneficio di preventiva escussione

2009-11-14
45T.A.R. Lombardia Brescia, Sezione I, ottobre 2009
[A] Sul limite della distanza di dieci metri tra pareti finestrate. [B] Sulla doppia tutela in relazione a possibili violazioni della disciplina vigente in materia di distacco delle costruzioni dai confini del fondo ovvero da altre costruzioni. [C] L'eventuale diritto del proprietario frontista a mantenere un fabbricato preesistente sin dall'origine costruito ad una distanza inferiore a quella legale rispetto all'immobile limitrofo non conferisce al predetto l'ulteriore diritto di apportare al manufatto aggiunte e/o modifiche

2009-11-14
46T.A.R. Sardegna, Sezione I, ottobre 2009
Sull’art. 52 del regolamento approvato con r.d. 2537/25, che riserva alla professione di architetto “le opere di edilizia civile che presentano rilevante carattere artistico, e il restauro e il ripristino degli edifici contemplati dalla l. 364/1909

2009-11-14
47T.A.R. Marche, Sezione I, ottobre 2009
L’agibilità e l’abitabilità dell’immobile presuppone di necessità anche l’esistenza delle opere di urbanizzazione

2009-11-14
48T.A.R. Calabria Catanzaro, Sezione I, ottobre 2009
[A] La fattispecie del mero abbandono o deposito di rifiuto - che coinvolge anche i proprietari delle aree - va distinta da una situazione di vero e proprio inquinamento di un determinato sito. [B] La doverosità degli accertamenti indirizzati ad individuare con specifici elementi i responsabili dei fatti di contaminazione, l’imputabilità dell’inquinamento può avvenire per condotte attive ma anche per condotte omissive

2009-11-14
49T.A.R. Calabria Catanzaro, Sezione I, ottobre 2009
[A] La perdita di efficacia della concessione edilizia per mancato inizio o ultimazione dei lavori nei termini prescritti deve essere accertata con un atto di natura ricognitiva. [B] La competenza dei geometri è limitata alle sole costruzioni minori, di modeste dimensioni

2009-11-14
50T.A.R. Emilia Romana Parma, Sezione I, ottobre 2009
Sui termini di impugnazione del permesso di costruire da parte dei terzi laddove vi sia l’effettiva conoscenza dell’atto in epoca antecedente il completamento dei lavori

2009-11-14
51T.A.R. Emilia Romagna Parma, Sezione I, ottobre 2009
Sul vincolo storico artistico indiretto con il quale si induce una fascia di rispetto vietando anche interventi nel sottosuolo

2009-11-14
52T.A.R. Emilia Romagna Parma, Sezione I, ottobre 2009
[A] Sui casi in cui per l’adozione di una variante urbanistica è necessario l’avviso di avvio del procedimento. [B] Le scelte operate dall’Amministrazione in sede di pianificazione urbanistica sono connotate da amplissima discrezionalità salvo che non siano inficiate da travisamento dei fatti in relazione alle esigenze che si intendono in concreto soddisfare

2009-11-14
53T.A.R. Abruzzo Pescara, ottobre 2009
[A] Un Comune non può indire una gara per la selezione della migliore proposta di realizzazione di un impianto di energia rinnovabile (un parco eolico). [B] Non possono essere imposte misure di carattere patrimoniale anche in relazione alle attività di produzione di energia da fonti rinnovabili

2009-11-14
54T.A.R. Abruzzo Pescara, ottobre 2009
L’art. 256 della L.R. Abruzzo n. 6 del 2005 espressamente consente di chiedere l’abitabilità o il recupero abitativo del sottotetto anche in presenza di un condono solo “in itinere” del fabbricato

2009-11-14
55T.A.R. Abruzzo Pescara, Sezione I, ottobre 2009
La pubblicità stradale non è un servizio reso all’ente locale, bensì un’attività economica da autorizzare

2009-11-14
56T.R.G.A. Trento, ottobre 2009
Sui limiti coessenziali all’esercizio della deroga in materia edilizia e su quanto previso dall’ordinamento trentino al riguardo

2009-11-14
57Ministero del Lavoro. Circolare ottobre 2009 n. 30
Le norme inerenti la nomina del coordinatore della sicurezza in fase di progettazione non si applicano ai lavori privati non soggetti a permesso di costruire in base alla normativa vigente e comunque di importo inferiore ad euro 100.000

2009-11-05