Embed RSS
ISSN 2498-9916
Direttore: Avv. Francesco Barchielli
Articoli pubblicati

Articoli di Aprile 2010

NumeroArticoloData
1T.A.R. Lombardia Brescia, Sezione I, aprile 2010
Sull’art. 28 comma 2 della legge 17 agosto 1942 n. 1150 che estende ai piani di lottizzazione la necessità di una valutazione sotto il profilo paesistico della Soprintendenza, indipendentemente dalla presenza di un vincolo paesistico-ambientale

2010-04-30
2Consiglio di Stato, Sezione IV, gennaio 2005
Sulla competenza delle soprintendenze ad esprimere pareri in materia di piani di lottizzazione nella fase antecedente la fase di richiesta l’autorizzazione paeaggistica

2010-04-29
3T.A.R. Lombardia Brescia, Sezione I, aprile 2010
[A] Sull’art. 28 comma 2 della legge 17 agosto 1942 n. 1150 che estende ai piani di lottizzazione la necessità di una valutazione sotto il profilo paesistico indipendentemente dalla presenza di un vincolo paesistico-ambientale. [B] Sulla possibilità da parte del Comune di anticipare una parte delle valutazioni paesistiche richiedendo il parere della Soprintendenza al momento dell’esame del piano di lottizzazione

2010-04-29
4T.A.R. Lazio Roma, II Quater, marzo 2010
Sulla sussistenza o meno di rispettare la distanza minima di 10 metri lineari tra pareti finestrate e pareti di edifici antistanti riguardo ad un balcone aggettante

2010-04-25
5T.A.R. Lazio Roma, Sezione II Bis, marzo 2010
Sulla realizzazione di una canna fumaria esterna

2010-04-25
6T.A.R. Lazio Roma, Sezione II, marzo 2010
Sui programmi integrati di attuazione si e sulla loro peculiarità rispetto ad altri strumenti di pianificazione ad orientamento settoriale

2010-04-25
7T.A.R. Emilia Romagna Bologna, Sezione I, marzo 2010
La facoltà di deroga prevista dal punto 11 dell’art. 55 della L.R. Emilia Romagna n. 6 del 2009 non riguarda le regole di cui all’art. 9 del Decreto n. 1444/1968

2010-04-25
8Consiglio di Stato, Sezione V, marzo 2010
Sull’autorizzazione amministrativa all'esercizio del commercio in medie strutture di vendita e sulla configurabilità o meno del silenzio assenso laddove il comune non abbia emanato apposite norme procedimentali nell'ambito delle quali inserire

2010-04-25
9T.A.R. Campania Napoli, Sezione II, aprile 2010
Sul titolo edilizio necessario per la realizzazione di una serra

2010-04-25
10T.A.R. Campania Napoli, Sezione II, marzo 2010
Una volta formatosi il titolo edilizio conseguente alla d.i.a., l'intervento in autotutela dell'Amministrazione può essere giustificato soltanto nell'ambito di un procedimento di secondo grado

2010-04-25
11T.A.R. Campania Napoli, Sezione III, marzo 2010
Sui margini di discrezionalità dell’amministrazione che condizionano il rilascio di permesso di costruire derivanti dalla scelta in ordine alla programmazione e alla realizzazione dei lavori pubblici

2010-04-25
12T.A.R. Piemonte, Sezione I, marzo 2010
[A] I contratti conclusi dalle pubbliche amministrazioni si dividono in tre grandi categorie. [B] Sulla storia della contrattualità amministrativa in Italia a partire dal 1800 e sulle differenze rispetto al sistema francese

2010-04-25
13T.A.R. Veneto, Sezione II, aprile 2010
Sull'omessa previsione dell'indennizzo a fronte della reiterazione di un vincolo espropriativo o di inedificabilità scaduto

2010-04-25
14T.A.R. Liguria, Sezione I, marzo 2010
Sull’applicabilità o meno della disciplina sulle distanze di cui all’art. 9 del D.M. 1444/1968 anche ai beni ed alle opere pubblici

2010-04-25
15T.A.R. Lombardia Milano, Sezione I, aprile 2010
Sulla recinzione è costituita da un muretto di sostegno in calcestruzzo con sovrastante rete metallica

2010-04-25
16T.A.R. Lombardia Milano, Sezione II, marzo 2010
Sulla norma secondo la quale il permesso di costruire venga rilasciato “al proprietario dell’immobile o a chi abbia titolo per richiederlo” e sulla posizione del titolare di un diritto personale di godimento

2010-04-25
17T.A.R. Lombardia Milano, Sezione II, marzo 2010
[A] Nessun affidamento può essere invocato da chi abbia conseguito un provvedimento favorevole in base ad una rappresentazione errata della realtà e si veda annullare la concessione edilizia. [B] I requisiti di abitabilità dei sottotetti sono stabiliti da una fonte primaria - legge regionale 11 marzo 2005 n. 11 per il governo del territorio - non derogabile neppure in sede di condono

2010-04-25
18T.A.R. Sardegna, Sezione II, marzo 2010
Sul d.lgs. 387/2003, relativo alla costruzione e l'esercizio degli impianti di produzione di energia elettrica alimentati da fonti rinnovabili, e sulla sua natura o meno di norma speciale e derogatoria rispetto a quella in materia di S.U.A.P.

2010-04-25
19T.A.R. Sardegna, Sezione II, marzo 2010
[A] Per valutare se occorra o meno la VIA è necessario avere riguardo non solo alle dimensioni del progettato ampliamento di opera già esistente, bensì alle dimensioni dell’opera finale, risultante dalla somma di quella esistente con quella nuova. [B] Devono ritenersi soggetti alla procedura di verifica di assoggettabilità alla v.i.a. i progetti di realizzazione di tracciati stradali di per sé autonomi ma da collocarsi in un contesto programmatorio sostanzialmente unitario

2010-04-25
20T.A.R. Calabria Catanzaro, Sezione I, aprile 2010
Sull'ordine di sgombero di un'area che si ritiene appartenere al demanio marittimo ove non preceduto dall'effettuazione dello speciale procedimento di delimitazione previsto dall'art. 32 c. nav.

2010-04-25
21T.A.R. Sardegna, Sezione II, aprile 2010
Sull’erronea inclusione nel piano di lottizzazione e nella convenzione urbanistica di aree di terzi che non hanno partecipato all’intervento urbanistico

2010-04-25
22T.A.R. Lazio Latina, Sezione I, aprile 2010
Sulla condonabilità delle opere interrate costruite in violazione delle distanze minime a tutela del nastro stradale

2010-04-25
23T.A.R. Umbria, Sezione I, marzo 2010
Sull’onere di fornire la prova dell’epoca di realizzazione di un abuso edilizio

2010-04-25
24T.A.R. Toscana, Sezione III, aprile 2010
Sulla rappresentazione grafica del regolamento urbanistico contrastante con le relative norme tecniche di attuazione

2010-04-22
25T.A.R. Sicilia Palermo, Sezione I, marzo 2010
La Soprintendenza non può emettere provvedimenti incidenti sul procedimento autorizzatorio per la realizzazione e l’esercizio di impianti energetici al di fuori del procedimento unico previsto dall’art.12 D.Lgs 387 del 2003

2010-04-21
26T.A.R. Campania Salerno, Sezione II, marzo 2010
Sulla firma apposta sull’atto amministrativo dall’organo politico unitamente a quella del funzionario

2010-04-21
27T.A.R. Campania Salerno, Sezione II, marzo 2010
Sulla cessazione di validità del nulla osta ambientale una volta decorso il termine quinquennale

2010-04-21
28T.A.R. Piemonte, Sezione I, marzo 2010
Sull'installazione di una siepe viva con interposizione di rete metallica

2010-04-21
29T.A.R. Piemonte, Sezione I, marzo 2010
[A] Nell'attuale sistema normativo, l'obbligo di bonifica dei siti inquinati grava in primo luogo sull'effettivo responsabile dell'inquinamento stesso, che le competenti Autorità amministrative hanno l'obbligo di individuare e ricercare. [B] Le rilevazioni dell’ARPA sui valori di concentrazione limite accettabili per la tipologia di terreni “area agricola a verde pubblico”, devono fare esclusivo riferimento alla destinazione d’uso dei suoli come impressa dall’ente

2010-04-21
30T.A.R. Campania Napoli, Sezione IV, marzo 2010
La repressione dell'abuso edilizio, disposta a distanza di tempo ragguardevole, richiede una puntuale motivazione sull'interesse pubblico al ripristino dei luoghi

2010-04-21
31T.A.R. Veneto, Sezione II, marzo 2010
Sull'installazione senza titolo edilizio di box prefabbricati

2010-04-21
32T.A.R. Sicilia Catania, Sezione I, marzo 2010
[A] L'indennità prevista per abusi edilizi in zone soggette a vincoli paesaggistici costituisce vera e propria sanzione amministrativa. [B] Sulla decorrenza della prescrizione per quanto riguarda le sanzioni pecuniarie urbanistiche e paesaggistiche

2010-04-21
33T.A.R. Sicilia Catania, Sezione I, marzo 2010
Sull'acquisizione gratuita di una sopraelevazione abusiva di un fabbricato che per la restante parte risulta legittimamente realizzato

2010-04-21
34T.A.R. Puglia Lecce, Sezione III, marzo 2010
Sull'analisi di compatibilità urbanistica di una una sala di compianto ove accogliere il feretro che ha, da un lato, un valore prettamente sociale e religioso, essendo destinata a consentire, oltre il periodo di necessaria osservazione, la manifestazione di cordoglio e di estremo saluto, anche alla luce dell'art. 14 del D.P.R. n. 285/1990

2010-04-21
35T.A.R. Puglia Lecce, Sezione III, marzo 2010
La presentazione della domanda di sanatoria rende inefficace l'ordinanza di demolizione adottata anteriormente dal Comune

2010-04-21
36T.A.R. Puglia Lecce, Sezione III, marzo 2010
L’art. 1, comma 37, della legge n. 308 del 2004 ricollega, invece, al condono “l'estinzione del reato di cui all'articolo 181 del decreto legislativo n. 42 del 2004, e di ogni altro reato in materia paesaggistica” non dei reati edilizi

2010-04-21
37T.A.R. Puglia Lecce, Sezione III, marzo 2010
Sul provvedimento di diniego del permesso di costruire motivato sul fatto che “il suolo oggetto dell’intervento edilizio è ubicato su area sprovvista delle opere di urbanizzazione primaria

2010-04-21
38T.A.R. Lombardia Milano, Sezione II, marzo 2010
Sulla rinuncia del privato al permesso di costruire e sull'obbligo in capo alla p.a. di restituzione delle somme corrisposte a titolo di contributo per oneri di urbanizzazione e costo di costruzione

2010-04-21
39T.A.R. Lombardia Milano, Sezione IV, marzo 2010
La sussistenza di un vincolo idrogeologico non determina l’assoluta impossibilità di edificare

2010-04-21
40T.A.R. Sardegna, Sezione II, marzo 2010
La lunga durata nel tempo dell'opera priva del necessario titolo edilizio ne rafforza semmai il carattere abusivo

2010-04-21
41T.A.R. Sardegna, Sezione II, marzo 2010
Sull’art. 78 del T.U.E.L. che sancisce l’obbligo di astensione del titolare di un pubblico ufficio dal procedimento di adozione di atti nei quali sia interessato egli stesso o un suo prossimo congiunto

2010-04-21
42T.A.R. Calabria Reggio Calabria, marzo 2010
Sull'ordinanza di demolizione di una costruzione abusiva emanato nei confronti del proprietario, anche se non responsabile dell'abuso

2010-04-21
43T.A.R. Abruzzo L'Aquila, Sezione I, marzo 2010
La “concessione in uso” ovvero il “comodato” non consente l’effettuazione di trasformazioni fisiche del bene

2010-04-21
44T.R.G.A. Bolzano, marzo 2010
Il potere di pianificazione urbanistica non può spingersi fino al punto di imporre limitazioni alla localizzazione degli impianti di telefonia mobile per intere ed estese porzioni del territorio comunale

2010-04-21
45T.R.G.A. Trento, marzo 2010
Seppure il rilascio della concessione edilizia legittimi la susseguente attività edificatoria a seguito di un rapporto che intercorre tra il richiedente ed il Comune, ciò non significa che le Amministrazioni non possano non tener conto dell’esistenza di diritti di terzi

2010-04-21
46T.R.G.A. Bolzano, marzo 2010
[A] Se in pendenza di un procedimento amministrativo, interviene una nuova norma, l’atto che ne è l’epilogo deve ad essa adeguarsi, salvo casi particolari. [B] Il principio di irretroattività delle norme al di fuori della materia penale, non ha dignità costituzionale, ma è norma di rango primario

2010-04-21
47Michele AND De Lucchi. Uno a cento in scala
Mostra: Michele AND De Lucchi. Uno a cento in scala - Firenze, 28 aprile 2010 ore 18:00

2010-04-19
48Soprintendenza di Siena e Grosseto. Nota del febbraio 2010
Art. 146 del D.lgs 42 del 2004. Prime indicazioni operative per il rilascio dell'autorizzazione paesaggistica

2010-04-17
49Ministero Beni Culturali. Circolare del 22.01.2010 n. 2089
Articoli 146 e 159 (così come sostituito dall’art. 4-quinquies del D.L. 3 giugno 2008 n. 97, convertito in legge 2 agosto 2008, n. 129) e 146, del Codice dei beni culturali e del paesaggio: ruoli e funzioni dei Soprintendenti nel procedimento di autorizzazione paesaggistica

2010-04-17
50Consiglio di Stato, Sezione V, marzo 2010
[A] Sull'art. 8 d.lg. n. 114 del 1998, che ha demandato ai comuni la facoltà di stabilire, ai fini dell'assenso all'apertura delle medie strutture di vendita, un termine comunque non superiore a novanta giorni per la maturazione del silenzio accoglimento. [B] L'inerzia del Comune nell'adeguamento della pianificazione territoriale commerciale ed urbanistica comporta la necessità di autorizzare l’insediamento di medie strutture di vendita ovvero il formarsi del silenzio assenso

2010-04-07
51T.A.R. Sardegna, Sezione II, marzo 2010
Sulla sussistenza o meno di un’ incompatibilità tra la destinazione agricola di un'area e la sua utilizzazione a parcheggio

2010-04-07
52Agenzia delle Entrate. Circolare del marzo 2010 n. 10/E
Atti di compravendita, imponibili ad IVA, di un immobile ad uso abitativo e di più pertinenze. Tassazione ai fini delle imposte di registro, ipotecaria e catastale

2010-04-07
53T.A.R. Lazio Roma, Sezione II, marzo 2010
[A] Sul decentramento delle funzioni catastali ai comuni ai sensi del DPCM 14 giugno 2007. [B] E’ illegittimo l’art. 3, c. 4 del DPCM 14 giugno 2007 laddove stabilisce che è compito dell’Agenzia, al fine di meglio presidiare l’unitarietà del sistema catastale nazionale, di formulare “programmi di intervento articolati per aree e macroaeree territoriali, da realizzare con iniziative di cooperazione concordate in sede locale con i Comuni

2010-04-04
54T.A.R. Lazio Roma, Sezione I Quater, marzo 2010
Sui casi in cui occorre una motivazione per l’adozione dell’ordinanza di demolizione

2010-04-04
55T.A.R. Campania Napoli, Sezione V, marzo 2010
[A] Sulla conferenza di servizi indetta ai sensi dell’art. 12 commi 3 e 4 D.lgs 2003 n. 387 per la costruzione e l’esercizio degli impianti di produzione di energia elettrica alimentati da fonti rinnovabili. [B] Per la realizzazione di impianti elettrici o eolici l’amministrazione non ha l’obbligo di esplicitare le alternative possibili individuate in sede di localizzazione delle aree espropriande. [C] Sull’art. 12 del D.lgs n. 387/2003, il quale al comma 7 prevede che “Gli impianti di produzione di energia, di cui all’art. 2, comma 1, lettere b) e c), possono essere ubicati in zone classificate agricole dai vigenti piani urbanistici

2010-04-04
56T.A.R. Liguria, Sezione I, marzo 2010
Sulla trasformazione del pergolato in tettoia realizzata in cemento e con copertura in tegole

2010-04-04
57T.A.R. Veneto, Sezione III, marzo 2010
Sulla clausola di una convenzione urbanistica con la quale il privato, nel realizzare il recupero dell’immobile, ha assunto l’obbligo di rinunciare all’apertura domenicale antimeridiana del supermercato

2010-04-04
58T.A.R. Veneto, Sezione II, marzo 2010
Sull'art. 9, d.m. 2 aprile 1968 n. 1444, che impone il rispetto della distanza di dieci metri tra pareti finestrate, e sul fatto che soltanto una delle due pareti sia finestrata

2010-04-04
59T.A.R. Toscana, Sezione II, marzo 2010
[A] E’ illegittimo il regolamento di Polizia Municipale del Comune di Firenze laddove impone ai gestori di esercizi pubblici, ove si determini l’aggregazione di un numero considerevole di persone all’interno, ovvero all’esterno dei locali, che causino disturbi, disagi o pericoli con il loro comportamento, di adottare “tutte le cautele e le attività possibili atte a scoraggiare tali comportamenti, anche intervenendo sul nesso di causalità fra l’attività lavorativa esterna ed i disagi in strada”. [B] E’ illegittimo il regolamento nella parte in cui richiama il normale apprezzamento per definire la soglia di disturbo della pubblica

2010-04-04
60T.A.R. Toscana, Sezione II, marzo 2010
Sulla responsabilità per il curatore fallimentare relativamente ai rifiuti abbandonati sul terreno della azienda posta in liquidazione

2010-04-04
61T.A.R. Lazio Roma, Sezione II Quater, marzo 2010
In sede di rilascio della concessione edilizia in sanatoria, l’obbligo di acquisire il parere da parte dell’autorità preposta alla tutela del vincolo previsto dall’art. 32 della legge 28.2.1985 n. 47, sussiste anche per le opere realizzate anteriormente all’imposizione del vincolo stesso

2010-04-04
62T.A.R. Toscana, Sezione II, marzo 2010
E’ illegittimo il “Piano della distribuzione e localizzazione della funzione di somministrazione nel territorio comunale” del Comune di Firenze laddove impone, quale requisito strutturale degli esercizi di somministrazione, la presenza di almeno un servizio igienico di cortesia aperto “a chiunque ne faccia richiesta

2010-04-04
63T.A.R. Sardegna, Sezione II, marzo 2010
[A] Sulle disposizioni in materia di risparmio energetico secondo la quale gli spessori e altezze finalizzate al miglioramento energetico non debbano essere computati. [B] Sulla legittimità della c.d. sanatoria giurisprudenziale con riferimento alle opere originariamente abusive. [C] Sullo scorporo delle cubature finalizzate al risparmio energetico e sulla possibilità o meno di applicare tale normativa anche prima dell’adeguamento dei piani urbanistici comunali

2010-04-04
64T.A.R. Sardegna, Sezione II, marzo 2010
Sul termine di esercizio dell’autotutela possessoria iuris publici dei beni demaniali e patrimoniali, ai sensi degli artt. 823 secondo comma e 824 cod. civ. e dell’art. 378 L. 20 marzo 1865 n. 1865 n. 2248 all. F

2010-04-04
65T.R.G.A. Bolzano, marzo 2010
Sullo scopo delle norme degli strumenti urbanistici locali, che prescrivono le distanze tra le costruzioni sui fondi finitimi, ad integrazione di quella previste del codice civile

2010-04-04
66Corte d’Appello di Firenze, Sezione II, febbraio 2010
[A] Sull’obbligo cui è tenuto l’ingegnere incaricato della redazione del progetto di costruzione di un edificio riguardo alle dimensioni, i confini e le altre caratteristiche, anche sotto il profilo delle limitazioni urbanistiche. [B] Sul diritto di rivalsa del committente nei confronti del progettista per l’irregolare ubicazione della costruzione

2010-04-01
67Corte d’Appello di Firenze, Sezione I, marzo 2010
L’inserimento di aree, anche di precedente natura agricola, in un piano di edilizia residenziale pubblica, attribuisce alle aree medesime ovvia vocazione edificatoria

2010-04-01
68Corte d’Appello di Firenze, Sezione I, febbraio 2010
Sull’istituto del’espropriazione parziale

2010-04-01
69Corte d’Appello di Firenze, Sezione II, gennaio 2010
Il contratto d’opera professionale con il geometra va dichiarato nullo per contrarietà a norme imperative, quando l’edificio progettato non possa considerarsi una “modesta costruzione civile”

2010-04-01
70Corte d’Appello di Firenze, Sezione I, febbraio 2010
Sul cortile condominiale occupato in pianta stabile e permanente da autovetture

2010-04-01
71Corte Costituzionale, gennaio 2010
E’ l’illegittimo l’art. 2, comma 14, del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, nella parte in cui non include i beni facenti parte del patrimonio indisponibile delle Regioni tra i beni la cui titolarità legittima l’opposizione alla installazione di reti e impianti interrati di comunicazione elettronica in fibra ottica, ove tale attività possa arrecare concreta turbativa al pubblico servizio

2010-04-01
72Ministero Beni e Attività Culturali. Circolare del gennaio 2010
Articoli 146 e 159 (così come sostituito dall’art. 4-quinquies del D.L. .3 giugno 2008 n. 97, convertito in legge 2 agosto 2008, n. 129) e 146, del Codice dei beni culturali e del paesaggio: ruoli e funzioni dei Soprintendenti nel procedimento di autorizzazione paesaggistica

2010-04-01
73Corte dei Conti, Sezione I Centrale Appello, febbraio 2010
La Corte dei Conti stabilisce il principio della responsabilità per danno erariale - a carico degli organi politici, del segretario comunale e del responsabile dell’ufficio tecnico - nel caso sia stata approvata una variante urbanistica, per trasformazione da zona agricola ad area turistico recettiva, in violazione del principio di sostenibilità stabilito dalla legge regionale toscana n. 5 del 1995, dal P.T.C. e dal P.I.T., che pongono in primo luogo l’obiettivo del recupero del patrimonio edilizio esistente

2010-04-01