Embed RSS
ISSN 2498-9916
Direttore: Avv. Francesco Barchielli
Articoli pubblicati

Articoli di Settembre 2010

NumeroArticoloData
1Consiglio di Stato, Sezione IV, settembre 2010
Sulla categoria logico piuttosto ampia e relativa alle "attrezzature ed impianti di interesse generale"

2010-09-25
2Consiglio di Stato, Sezione IV, settembre 2010
L’attribuzione di una destinazione agricola ad un determinato terreno è volta non tanto e non solo a garantire il suo effettivo utilizzo a scopi agricoli, quanto piuttosto a preservarne le caratteristiche attuali di zona di salvaguardia da ogni possibile nuova edificazione

2010-09-25
3Consiglio di Stato, Sezione V, settembre 2010
Sulla possibilità o meno di realizzare un parcheggio interrato in zona di rispetto cimiteriale

2010-09-25
4T.A.R. Lombardia Milano, Sezione III, settembre 2010
Sulla normativa regionale che, nel disciplinare i requisiti per l’accesso all’edilizia residenziale pubblica, stabilisce, come condizione per la presentazione di una domanda di assegnazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica, l’avere il richiedente risieduto o prestato attività lavorativa nel territorio delle regione, per almeno cinque anni prima della proposizione della domanda

2010-09-25
5T.A.R. Puglia Bari, Sezione I, settembre 2010
Sulla determinazione del danno da occupazione appropriativa di suoli agricoli

2010-09-25
6T.A.R. Emilia Romagna Parma, Sezione I, settembre 2010
[A] Sull’art. 142, comma 1, lett. c), del d.lgs. n. 42 del 2004, che sottopone a vincolo paesaggistico “i fiumi, i torrenti, i corsi d’acqua iscritti negli elenchi previsti dal testo unico delle disposizioni di legge sulle acque ed impianti elettrici, approvato con regio decreto 11 dicembre 1933, n. 1775, e le relative sponde o piedi degli argini per una fascia di 150 metri ciascuna”. [B] Sulle nozioni di “sponda” e “argine”. [C] Sul punto dal quale va misurata la fascia di protezione di 150 metri

2010-09-25
7T.A.R. Puglia Lecce, Sezione I, settembre 2010
Sulla sussistenza o meno della compatibilità urbanistica di un chiosco-bar con la destinazione a “spazio verde attrezzato”

2010-09-24
8T.A.R. Puglia Lecce, Sezione III, settembre 2010
Sull’istituto della cd. sanatoria “giurisprudenziale” o “impropria”

2010-09-24
9Consiglio di Stato, Sezione VI, settembre 2010
Il c.d. diritto di insistenza in favore del titolare della concessione demaniale marittima in scadenza non può essere inteso come meccanismo capace di escludere ogni confronto concorrenziale tra più istanze

2010-09-24
10T.A.R. Lazio Roma, Sezione II Bis, settembre 2010
Nel caso in cui la normativa urbanistica impone limiti di volumetria, il vincolo sull’area discende ope legis senza necessità di strumenti negoziali privatistici (atto d’obbligo, trascrizione, ecc.), che devono invece sussistere nel caso di asservimento dei suoli limitrofi

2010-09-24
11T.A.R. Campania Napoli, Sezione VII, settembre 2010
Sull’installazione di un mero pannello in plastica rigida, infisso al muro e volto ad attenuare il rumore proveniente dalla sottostante e preesistente “pompa di calore”

2010-09-24
12T.A.R. Campania Napoli, Sezione VIII, settembre 2010
L'obbligo di cessione gratuita di aree per standards non può essere imposto in sede di rilascio di un permesso di costruire “semplice”

2010-09-24
13Consiglio di Stato, Sezione V, settembre 2010
La qualificazione delle strutture destinate ad “attività turistica”, al di fuori di quelle chiaramente individuabili in via oggettiva, come i richiamati impianti recettivi (ossia, gli alberghi), non può certo fondarsi sull'asserita vocazione turistica della città

2010-09-24
14Consiglio di Stato, Sezione VI, settembre 2010
Sulle ordinanze emanate dal Consiglio dei Ministri o dal Ministro dell’interno per il coordinamento della protezione civile, ai sensi dell’art. 5 della legge 225 del 1992 e che hanno natura di “ordinanze libere”

2010-09-24
15Consiglio di Stato, Sezione VI, settembre 2010
Per determinare il decorso dei termini di impugnazione di disposizioni dirette a regolamentare l'uso del territorio negli aspetti urbanistici ed edilizi, deve operarsi un distinguo fra le prescrizioni che in via immediata stabiliscono le potenzialità edificatorie della porzione di territorio interessata dalle altre regole che più in dettaglio disciplinano l'esercizio dell'attività edificatoria

2010-09-24
16T.A.R. Lombardia Milano, Sezione IV, settembre 2010
[A] Sulla possibilità o meno di apporre condizioni al titolo edilizio. [B] Sulla concessione edilizia rilasciata dal Comune subordinatamente all’impegno del privato a rinunciare all’indennizzo dovuto nel caso di futura espropriazione dell’opera

2010-09-24
17T.A.R. Lombardia Milano, Sezione IV, settembre 2010
Ogni volta che un’opera comporta un mutamento della situazione di fatto che permette un aumento dell’utilizzo di un immobile con aggravio per i servizi esistenti, si verifica un aumento del carico urbanistico, presupposto per il pagamento degli oneri

2010-09-24
18T.A.R. Veneto, Sezione II, settembre 2010
Sulla norma di piano secondo la quale, per l’apposizione di vincoli espropriativi, che il Comune possa richiede la cessione gratuita dei beni vincolati, ovvero possa assegnare al proprietario un credito anziché versargli un indennizzo

2010-09-24
19T.A.R. Puglia Lecce, Sezione I, settembre 2010
Sulla funzione del piano di recupero anche alla luce della legislazione della Regione Puglia

2010-09-24
20T.A.R. Puglia Lecce, Sezione I, settembre 2010
Sulla possibilità o meno per il pianificatore comunale di assoggettare a recupero urbanistico un’intera zona del territorio e nel caso di specie la Zona “A”

2010-09-24
21T.A.R. Puglia Lecce, Sezione III, settembre 2010
[A] Sulla triplice funzione del piano attuativo. [B] Sulla possibilità che lo strumento urbanistico intermedio ispirato alla logica della equa ripartizione degli utili e degli oneri, cioè la lottizzazione convenzionata, non disponga in ordine alla soddisfazione degli standards all’interno della zona da lottizzare. [C] Uno strumento urbanistico generale che assicuri la dotazione degli standards per una determinata zona “C” all’esterno di tale zona e cioè all’interno delle zone “F” non affida allo strumento urbanistico intermedio il compito di assicurare la dotazione e l’ubicazione degli standards. [D] E’ possibile che in una zona in cui l’edificazione è subordinata allo strumento attuativo qualcuno abbia realizzato, prima della formazione di questo, le opere di urbanizzazione primaria e secondaria?

2010-09-24
22T.A.R. Basilicata, Sezione I, settembre 2010
Qualora il privato insorga avverso un provvedimento emanato dal Sindaco e relativo ad un immobile sul presupposto della sua appartenenza al demanio od al patrimonio comunale, adducendo il proprio diritto di proprietà di tale bene, la relativa controversia spetta alla cognizione del giudice ordinario

2010-09-24
23T.R.G.A. Bolzano, settembre 2010
Sull’art. 24, comma 4, della L.P. Bolzano n. 1/2008 secondo la quale l’attività di riparazione di autoveicoli è consentita “solamente in officine idonee con sede fissa che rispondano alle disposizioni vigenti in materia, in particolare a quelle della tutela dell’ambiente nonché della salute e sicurezza sul lavoro”. Fattispecie relativa a lavori di riparazione “ambulante” di sostituzione del parabrezza di un’autovettura, all’aperto su suolo privato

2010-09-24
24T.A.R. Basilicata, Sezione I, settembre 2010
L’art. 15 T.U. dell’Edilizia dispone che l’inizio dei lavori avvenga entro un anno dal rilascio e non dal ritiro del titolo

2010-09-24
25T.A.R. Basilicata, Sezione I, settembre 2010
Sulla realizzazione di opere destinate al ricovero di animali o di attrezzature agricole per uso prolungato

2010-09-24
26T.A.R. Abruzzo Pescara, giugno 2007
Sull’art. 40, comma 6, della l. 47 del 1985, secondo il quale “la domanda di sanatoria può essere presentata entro centoventi giorni dall'atto di trasferimento dell'immobile purché le ragioni di credito per cui si interviene o procede siano di data anteriore all'entrata in vigore della presente legge” e sul regime applicabile laddove l’atto di trasferimento intervenga successivamente all’entrata in vigore del d.l. 269 del 2003 recante il c.d. “terzo condono edilizio”

2010-09-19
27T.A.R. Campania Napoli, Sezione II, agosto 2010
La mera comunicazione del parere favorevole espresso dalla Commissione edilizia comunale non può avere il valore provvedimentale di atto di assentimento della concessione edilizia

2010-09-19
28T.A.R. Toscana, Sezione II, luglio 2010
Sullo strumento dell'inchiesta pubblica è previsto dall'art. 15 della legge regionale toscana n. 79 del 1998

2010-09-19
29T.A.R. Puglia Bari, Sezione II, agosto 2010
La cartografia del Piano Regolatore deve ritenersi vincolante, salvo che si provi che esse sono frutto di errore materiale

2010-09-19
30T.A.R. Puglia Bari, Sezione II, agosto 2010
Sulla necessità o meno del permesso di costruire per la realizzazione di una vasca IMHOFF

2010-09-19
31T.A.R. Lombardia Brescia, Sezione II, agosto 2010
Laddove l’amministrazione comunichi l’esistenza del provvedimento sfavorevole senza esternare la motivazione, il destinatario ha una mera facoltà, ma non un onere, di impugnare subito l’atto

2010-09-19
32T.A.R. Lombardia Brescia, Sezione II, agosto 2010
La scadenza del termine di esecuzione di un piano attuativo ne determina l’inefficacia ma non ne produce per ciò solo la totale irrilevanza

2010-09-19
33T.A.R. Lombardia Brescia, Sezione I, agosto 2010
[A] Vi è un’incompatibilità logica tra il recupero del sottotetto ed il vincolo della distanza minima dai confini, anche ai sensi della l.r. 12 del 2005. [B] Un’interpretazione costituzionalmente orientata dell’art. 64 della LR 12/2005 impedisce di leggervi una deroga estesa anche all’art. 9 del DM 1444/1968. [C] Il rispetto della distanza minima tra pareti finestrate trova applicazione anche quando le finestre sono abusive. [D] L’art. 63 comma 1-bis della LR 12/2005 definisce il sottotetto come il volume sovrastante l'ultimo piano degli edifici dei quali sia stato eseguito il rustico e completata la copertura

2010-09-19
34T.A.R. Lombardia Brescia, Sezione I, agosto 2010
L’indennizzo per i vincoli espropriativi non deve essere necessariamente monetario

2010-09-19
35T.A.R. Lombardia Brescia, Sezione I, agosto 2010
[A] Sulla possibilità o meno di realizzare parcheggi nei sagrati delle chiese. [B] Il concetto urbanistico di attrezzatura religiosa è molto più ampio del concetto civilistico di luogo di culto

2010-09-19
36T.A.R. Lombardia Brescia, Sezione I, agosto 2010
Sui casi in cui non trova applicazione il principio di separazione tra funzioni gestionali e compiti politici di indirizzo e controllo vieta effettivamente le ingerenze degli organi politici nell’attività amministrativa ordinaria

2010-09-19
37T.A.R. Umbria, Sezione I, agosto 2010
Sul decorso il termine stabilito per la esecuzione del piano particolareggiato e sulle residue possibilità edificatorie

2010-09-19
38T.R.G.A. Bolzano, agosto 2010
Sull’interesse a ricorrere in materia di attività commerciale

2010-09-19
39T.R.G.A. Bolzano, agosto 2010
Il termine di prescrizione decennale relativo alla tassa di allacciamento alla fognatura inizia a decorrere dalla scadenza del termine previsto per il pagamento della tassa, non dalla data di rilascio della concessione edilizia

2010-09-19
40Ance Toscana. SCIA. Richiesta di parere
Scia: perplessità sugli ambiti di applicazione. Anci Toscana ha chiesto un parere legale per l'introduzione del nuovo istituto

2010-09-16
41T.A.R. Abruzzo L'Aquila, Sezione I, luglio 2010
Sul caso in cui vi sia un conclamato dissidio fra i comproprietari in ordine all’intervento progettato, e sulla scelta dell’Amministrazione di assentire, comunque, le opere in base al mero riscontro della conformità agli strumenti urbanistici

2010-09-13
42T.A.R. Abruzzo L’Aquila, Sezione I, luglio 2010
[A] Il provvedimento di messa in sicurezza e bonifica ben può essere notificato al proprietario al fine di renderlo edotto di tale onere, ma non può imporre misure di bonifica senza un adeguato accertamento della responsabilità. [B] Sul potere del sindaco di assumere provvedimenti contingibili ed urgenti e di prescrivere al proprietario di un sito inquinato di adottare misure di "messa in sicurezza d'emergenza" dell'area

2010-09-13
43T.A.R. Basilicata, Sezione I, luglio 2010
Sul contratto di locazione che reca l’esplicita o implicita, ma inequivocabile, autorizzazione all’esecuzione di dati interventi di trasformazione del bene in funzione dell’uso per il quale lo stesso è stato concesso ad altri

2010-09-13
44T.A.R. Basilicata, Sezione I, luglio 2010
La concessione di suolo pubblico cimiteriale anche con eventuale clausola di “perpetuità” non può dar luogo ad un atto traslativo della proprietà del bene della Pubblica Amministrazione al soggetto privato

2010-09-13
45T.A.R. Basilicata, Sezione I, luglio 2010
Sui limiti al principio dell’irrevocabilità del permesso di costruire art. 11, comma 2, del d.p.r. 6 giugno 2001, n. 380 e sui casi in cui è possibile procedere alla revoca del titolo edilizio a fronte di un mutamento delle condizioni di fatto

2010-09-13
46T.A.R. Umbria, Sezione I, agosto 2010
Sull’impossibilità di condonare le opere abusive realizzate, dopo l’imposizione del vincolo, su aree caratterizzate da vincoli di c.d. inedificabilità assoluta, e sulla riferibilità o meno di tale principio anche a vincoli di inedificabilità assoluta di natura urbanistica

2010-09-13
47T.A.R. Umbria, Sezione I, agosto 2010
Sul provvedimento che consente l’edificazione nell’area di proprietà dei ricorrenti, ma la condiziona alla previa indagine sul sottosuolo, di concerto con la Soprintendenza

2010-09-13
48T.A.R. Umbria, Sezione I, agosto 2010
In materia archeologica il valore artistico dei reperti non è determinante

2010-09-13
49T.R.G.A. Bolzano, agosto 2010
Sull’interesse a ricorrere in materia di attività commerciale a fronte di una lesione concreta dei diritti all’esercizio dell’attività economica

2010-09-13
50T.R.G.A. Bolzano, luglio 2010
L’interesse al ricorso, in materia di impugnazione degli atti di pianificazione, non può essere provato solo con la situazione dello stabile collegamento con la zona interessata dalle opere, ossia con la vicinitas, ma anche attraverso la dimostrazione del pregiudizio effettivo o anche potenziale

2010-09-13
51Ministero dei Lavori pubblici. Circolare del marzo 1972 n. 2015
Legge 6 agosto 1967, n. 765 - Articolo 8. Lottizzazioni Opere di urbanizzazione - Impianti telefonici

2010-09-09
52Corte dei Conti, Sezione Veneto, luglio 2010
Parere in materia di scomputo degli oneri di urbanizzazione, sulla spettanza o meno allente locale dei ribassi d’asta eventualmente conseguiti in sede di gara rispetto al corrispettivo astrattamente posto a base d’asta

2010-09-07
53T.A.R. Umbria, Sezione I, agosto 2010
I procedimenti in materia di valutazione di impatto ambientale o di valutazione di incidenza previsti dalle relative normative devono essere definiti preliminarmente alla presentazione della domanda di rilascio del permesso di costruire e della denuncia di inizio attività

2010-09-06
54T.A.R. Emilia Romagna Bologna, Sezione II, agosto 2010
Sulla realizzazione di un ampio parcheggio mediante utilizo di una piattaforma in calcestruzzo di considerevoli dimensioni

2010-09-03
55T.A.R. Puglia Bari, Sezione I, luglio 2010
Sul riparto di giurisdizione in materia di retrocessione totale o parziale del bene espropriato

2010-09-03
56T.A.R. Umbria, Sezione I, agosto 2010
[A] Sul caso in cui i privati lottizzanti abbiano sfruttato le potenzialità edificatorie loro attribuite, ma siano rimasti inadempienti rispetto agli obblighi assunti con la convenzione di lottizzazione. [B] Sul valore del certificato destinazione urbanistica

2010-09-03
57C.G.A.R.S., agosto 2010
Sull’abbassamento della quota di calpestio, sul conseguente aumento della volumetria e sulla possibilità o meno di qualificare tale intervento come ristrutturazione edilizia

2010-09-01