Embed RSS
ISSN 2498-9916
Direttore: Avv. Francesco Barchielli
Articoli pubblicati

Articoli di Febbraio 2011

NumeroArticoloData
1T.A.R. Friuli Venezia Giulia, febbraio 2011
[A] In caso di difformità parziale dal permesso di costruire, quando il Comune sceglie, ai sensi dell’art. 34, comma 2, TU n. 380/2001, se irrogare la sanzione pecuniaria ovvero ingiungere la demolizione, deve svolgere una propria, puntuale e approfondita, istruttoria tecnica, ove venga valutata non tanto la prospettazione delle parti, quanto la concreta situazione di fatto. [B] Deve ritenersi illegittima l’ordinanza di demolizione di opera edilizia realizzata in parziale difformità dal permesso di costruire che non si faccia carico di valutare preventivamente tutti gli aspetti pregiudizievoli che potrebbero scaturire dalla demolizione. [C] Il procedimento volto alla dichiarazione di abitabilità, ancorché possa essere l’occasione per la rilevazione di violazioni del titolo, non è la sede idonea a sanzionarle

2011-02-28
2T.A.R. Friuli Venezia Giulia, febbraio 2011
[A] Le domande di condono non necessitano di comunicazione di avvio del procedimento. La doglianza in ogni caso, in base al principio di cui all’art. 21-octies della L. 241/1990, assume rilievo solo formale e non esplica effetti vizianti del provvedimento che possano determinare il suo annullamento. [B] Il parcheggio di cui all’art. 338, comma 5 del T.U.L.S., come modificato dall’art. 28 L. n. 166/2002, se non ricompreso tra le opere pubbliche, o non rientrante tra gli interventi urbanistici di P.R.G., è da intendersi quale parcheggio a raso, privo di rilevanza urbanistica. [C] Il vincolo a zona di rispetto cimiteriale previsto dall’art. 338 del T.U.L.S. comporta l’inedificabilità assoluta dell’area, indipendentemente dal tipo di fabbricato, anche non finalizzato all’abitazione ovvero di carattere pertinenziale, tale da prevalere anche su eventuali disposizioni contrarie del P.R.G.. [D] Un box auto, poiché dotato di propria autonomia funzionale e di autonomo valore di mercato, non può essere considerato pertinenza

2011-02-28
3T.A.R. Friuli Venezia Giulia, febbraio 2011
Sull’ordinarietà del termine previsto dall’ordine di sospensione dei lavori e sulla ontologica diversità rispetto al procedimento sanzionatorio

2011-02-28
4T.A.R. Lazio Roma, Sezione II Ter, febbraio 2011
Sul vincolo storico artistico apposto su un immobile ai sensi della legge 1089 del 1939 e sulla possibilità o meno che con esso, oltre prescrivere l’integrità dell’immobile e dei suoi arredi sia stato imposto anche il mantenimento di una determinata destinazione d’uso

2011-02-25
5T.A.R. Campania Napoli, Sezione IV, febbraio 2011
[A] I lavori che comportamento aumento di superficie vanno configurati come interventi di ristrutturazione edilizia e non come restauro o risanamento conservativo. [B] Sulla sostituzione del tetto a spiovente con quello a terrazza

2011-02-25
6T.A.R. Campania Napoli, Sezione VIII, febbraio 2011
Il vincolo di destinazione pubblica impresso ad un’area con l’atto di cessione gratuita accessivo ad una convenzione di lottizzazione fa solo entrare il bene nel patrimonio del comune, senza attribuirgli caratteri di bene destinato a pubblico servizio

2011-02-25
7Consiglio di Stato, Sezione IV, febbraio 2011
Sulla natura giuridica e sui casi di applicazione dell’istituto della monetizzazione delle opere di urbanizzazione

2011-02-25
8Consiglio di Stato, Sezione IV, febbraio 2011
[A] Sui casi in cui anche dopo il decorso del termine concesso al Comune per impedire l’avvio dell’attività edilizia comunicata con la DIA, lo stesso Comune può pacificamente intervenire, nell’esercizio dei suoi poteri di controllo. [B] Sulla possibilità o meno per i terzi legittimati di impugnare le determinazioni con le quali il Comune ha ritenuto (in sede di riesame) di non dover esercitare i propri poteri di autotutela riguardo alle opere avviate con la DIA

2011-02-25
9Consiglio di Stato, Sezione IV, febbraio 2011
Sulla realizzazione di un locale sottotetto con vani distinti e comunicanti con il piano sottostante mediante una scala interna

2011-02-25
10T.A.R. Campania Napoli, Sezione III, febbraio 2011
Sull’ordinanza di demolizione emanata in conseguenza di un mutamento di destinazione d'uso "funzionale"

2011-02-25
11T.A.R. Sicilia Catania, Sezione III, febbraio 2011
Sull'ordine di sgombero di un'area che si ritiene appartenere al demanio marittimo ove non sia preceduto dall'effettuazione dello speciale procedimento di delimitazione previsto dall'art. 32 del codice della navigazione

2011-02-25
12T.A.R. Puglia Lecce, Sezione III, febbraio 2011
Sulla necessità o meno di osservare la distanza di dieci metri tra pareti finestrate nel caso di un vano ad uso intercapedine/camera d’aria realizzato per risolvere un problema di infiltrazioni d’acqua

2011-02-25
13T.A.R. Liguria, Sezione I, febbraio 2011
Sulla vigenza del limite di 10 metri di distanza tra le pareti finestre e le pareti degli edifici antistanti contenuto nel d.m. 144/1968, a prescindere dalla fonte normativa che tale standard contempli

2011-02-25
14T.A.R. Puglia Lecce, Sezione III, febbraio 2011
Sul titolo edilizio necessario per eseguire lavori di copertura del pozzo luce nel giardino di pertinenza dell’abitazione

2011-02-25
15T.A.R. Lombardia Milano, Sezione I, febbraio 2011
Sulla ristrutturazione mediante demolizione e ricostruzione che senza essere “fedele” comporta una modifica del tetto da “doppia falda inclinata” a “piana” con conseguente riduzione di volumetria e altezza

2011-02-25
16T.A.R. Puglia Lecce, Sezione III, febbraio 2011
Sull'istituto della cd. sanatoria "giurisprudenziale" o "impropria"

2011-02-25
17T.A.R. Campania Salerno, Sezione I, febbraio 2011
Sull’appartenenza del sottotetto ad un edificio di più piani di proprietari diversi

2011-02-25
18T.A.R. Veneto, Sezione III, febbraio 2011
Solo nel nuovo contesto normativo di cui alla legge regionale 21 aprile 2004, n. 11, dell’art. 13 della legge regionale 1 agosto 2003, n. 16 e del DPR 6 giugno 2001, n. 380, per la formazione del regolamento edilizio non è più necessaria l’adozione di un’apposita variante al piano regolatore, ma è sufficiente dotarsi del regolamento secondo le modalità previste per qualunque altro regolamento comunale

2011-02-25
19T.A.R. Sardegna, Sezione II, febbraio 2011
Il piano di lottizzazione quale presupposto per il rilascio della concessione edilizia, s'impone anche in caso di lotto intercluso o di altri casi analoghi di zona già edificata e urbanizzata

2011-02-25
20T.R.G.A. Trento, febbraio 2011
Sui principi vigenti in materia di costituzione dell’uso pubblico delle strade e desumibili, ora, dagli articoli 2, comma 7, e 3, comma 1, p. 52) del codice della strada

2011-02-25
21T.R.G.A. Trento, febbraio 2011
Sulla realizzazione nel sottotetto di opere di finitura con intonaco e tinteggiatura “a civile”, pavimentazione in legno e presenza degli impianti elettrico, idraulico e termico

2011-02-25
22T.R.G.A. Trento, febbraio 2011
[A] Sulla realizzazione di un tracciato stradale su terreni inclusi nelle fasce di rispetto e sulla necessità o meno di una variante urbanistica. [B] Sulle caratteristiche tecniche dei percorsi ciclabili previste dal D.M. 30.11.1999, n. 557

2011-02-25
23T.A.R. Lazio Roma, Sezione II Ter, febbraio 2011
[A] Il rilascio del cosiddetto certificato di agibilità sanitaria è prescritto da tale disposizione con riguardo non soltanto agli immobili ad uso strettamente abitativo. [B] L’assegnazione della numerazione civica presuppone, al pari della abitabilità, l’esistenza di un titolo edilizio

2011-02-20
24T.A.R. Lazio Roma, Sezione II Quater, febbraio 2011
Anche nei casi in cui non è necessario il piano particolareggiato, è tuttavia sempre indispensabile, ai fini del valido rilascio della concessione, che questa sia preceduta da una rigorosa valutazione dello stato di urbanizzazione dell’area

2011-02-20
25T.A.R. Lazio Roma, Sezione II Quater, febbraio 2011
Ai fini del rilascio del condono edilizio, i poteri di cui dispone l'amministrazione preposta alla tutela del vincolo paesaggistico vanno esercitati seguendo una linea "tollerante"

2011-02-20
26Consiglio di Stato, Sezione IV, febbraio 2011
Sul potere di ordinanza in deroga alle leggi vigenti ai sensi dell’art. 5 legge 225/1992 esercitato dal Dipartimento di Protezione Civile nell’ambito dei “grandi eventi

2011-02-20
27Consiglio di Stato, Sezione IV, febbraio 2011
[A] Il fatto che l’edificio di cui si verte venga realizzato in un’area in cui vengono demoliti edifici preesistenti non trasforma ex se l’opera in una ristrutturazione. [B] Il principio della prevenzione in materia di distanze non è applicabile quando l'obbligo di osservare un determinato distacco dal confine sia dettato da regolamenti comunali in tema di edilizia e di urbanistica

2011-02-20
28Consiglio di Stato, Sezione IV, febbraio 2011
Sulla responsabilità per espropriazione illegittima nel caso in cui il Comune abbia affidato ad soggetto attuatore la realizzazione dell’intervento secondo lo schema di cui agli art. 35 e 60 L. n. 865 del 1971 relativamente alla concessione di aree comprese nei piani di edilizia economica e popolare

2011-02-20
29T.A.R. Campania Napoli, Sezione IV, febbraio 2011
L’impossibilità di porre in essere il ripristino senza pregiudizio della parte eseguita in conformità, di cui all’art. 33, comma 2, D.P.R. 380/01, può essere rilevata d'ufficio o fatta valere dall'interessato solo nella fase esecutiva

2011-02-20
30T.A.R. Campania Napoli, Sezione VII, febbraio 2011
Le concessioni demaniali marittime, devono essere attribuite mediante procedure concorsuali, trasparenti, non discriminatorie

2011-02-20
31T.A.R. Lombardia Milano, Sezione II, febbraio 2011
Sul programma integrato di intervento ai sensi dell’art. 87, c. 2 della l. Regione Lombardia n. 12 del 2005

2011-02-20
32T.A.R. Toscana, Sezione II, febbraio 2011
Sulla presenza in una palestra delle apparecchiature elettromeccaniche ad uso estetico incluse nell’elenco di cui alla legge n. 1 del 1990

2011-02-20
33T.A.R. Sicilia Palermo, Sezione I, febbraio 2011
Sul provvedimento con il quale la Soprintendenza non autorizza la realizzazione di un'opera preordinata al superamento delle barriere architettoniche

2011-02-20
34T.A.R. Toscana, Sezione III, febbraio 2011
Sulla realizzazione di una scala esterna e sull'ampliamento delle finestre

2011-02-20
35T.A.R. Toscana, Sezione III, febbraio 2011
Nessuna amministrazione è vincolata a fornire indicazioni per rendere compatibili gli abusi con il contesto paesaggistico

2011-02-20
36T.A.R. Toscana, Sezione II, febbraio 2011
I parametri per MTBE e idrocarburi totali, relativi ai limiti di accettabilità per la contaminazione dei suoli e delle acque superficiali e sotterranee, non possono essere modificati né dall'Istituto Superiore di Sanità, né dalle conferenze di servizi

2011-02-20
37T.A.R. Veneto, Sezione II, febbraio 2011
Sull’art. 9 del D.M. 2 aprile 1968 n. 1444, sulla distanza fra costruzioni e sul regime della c.d. "doppia tutela"

2011-02-20
38T.A.R. Veneto, Sezione II, febbraio 2011
Sul diniego di condono edilizio incentrato sulla natura dei materiali (legno e lamiera) con i quali sono state edificate le baracche adibite a deposito biciclette e attrezzi, materiali

2011-02-20
39T.A.R. Sicilia Palermo, Sezione II, febbraio 2011
Sulla corretta interpretazione del termine “rilascio” riferito al titolo concessorio, ai fini del computo del termine annuale per l’inizio dei lavori contenuto nell’art. 15, comma 2, del D.P.R. n. 380/2001

2011-02-20
40T.A.R. Campania Salerno, Sezione II, febbraio 2011
Sul particolare onere di motivare il rilascio dell’autorizzazione paesaggistica qualora questa interessi un piano attuativo

2011-02-20
41T.A.R. Veneto, Sezione II, febbraio 2011
Sulla monetizzazione delle aree per servizi ai sensi dell’art. 32, comma 2, della L.R. n. 11/2004

2011-02-20
42T.A.R. Lazio Roma, Sezione I Quater, gennaio 2011
[A] Sul titolo edilizio necessario all’installazione di bungalows destinati all’esercizio dell’atttività turistico ricettiva. [B] Sulla legge regionale n. 13/2007, nella parte in cui consente “l'installazione di strutture non permanentemente infisse al suolo e di facile rimozione quali tende, caravan, roulotte, case mobili, maxicaravan e bungalow….

2011-02-17
43T.A.R. Lombardia Milano, Sezione IV, gennaio 2011
Sull’inquinamento acustico e sui poteri che l’art. 9 L. 447 del 1995 attribuisce al Sindaco per urgente necessità di tutela della salute pubblica in senso più ampio

2011-02-17
44T.A.R. Lombardia Milano, Sezione II, gennaio 2011
Sul rivestimento del muro è costituito non da lastre in pietra, ma da materiale plastico, vale a dire da resina con stampo di tipo pietra

2011-02-17
45T.A.R. Lombardia Milano, Sezione IV, gennaio 2011
Sulla legittimità o meno della suddivisione delle categorie di destinazione d’uso in più sottocategorie o sottofunzioni anche ai fini della corresponsione degli oneri concessori

2011-02-17
46T.A.R. Puglia Bari, Sezione II, gennaio 2011
Sui casi in cui è consentito all’Amministrazione di variare unilateralmente i contenuti di una convenzione urbanistica

2011-02-17
47T.A.R. Lombadia Brescia, Sezione I, gennaio 2011
Sulla possibilità o meno di rilasciare l’autorizzazione paesaggistica in sanatoria per l’inserimento di un ascensore o la rotazione di una scala

2011-02-17
48T.A.R. Lombardia Brescia, Sezione I, gennaio 2011
Nelle convenzioni urbanistiche non vi è una misura stabilita per legge delle prestazioni che i privati devono assumere in cambio dello sfruttamento delle facoltà edificatorie

2011-02-17
49T.A.R. Lombardia Brescia, Sezione I, gennaio 2011
Sulla sussistenza o meno del diritto alla restituzione degli oneri qualora il diritto di costruire sia stato esercitato solo in parte

2011-02-17
50T.A.R. Puglia Lecce, Sezione III, gennaio 2011
Sul titolo edilizio necessario ad eseguire un intervento di demolizione

2011-02-17
51T.A.R. Puglia Lecce, Sezione III, gennaio 2011
Nel nostro ordinamento non esiste un obbligo generalizzato del Comune di procedere a sopralluogo per accertare la reale esistenza dei luoghi in ogni pratica amministrativa sottoposta alla sua attenzione

2011-02-17
52T.A.R. Liguria, Sezione I, gennaio 2011
[A] Sui verbali di sopralluogo, con i quali i tecnici comunali accertano abusi edilizi. [B] Sulla realizzazione di un solaio inclinato al posto di uno piano

2011-02-17
53T.A.R. Puglia Lecce, Sezione I, gennaio 2011
Sulla zona agricola e sulla sua compatibilità o meno con gli impianti di energia rinnovabile

2011-02-17
54T.R.G.A. Trento, gennaio 2011
Sulla possibilità o meno che le piste ciclabili possano essere aperte, anche solo parzialmente, al transito di veicoli a motore

2011-02-17
55T.A.R. Emilia Romagna Parma, Sezione I, gennaio 2011
Il presupposto della conformità urbanistica deve sussistere al momento dell’approvazione del progetto definitivo

2011-02-17
56T.A.R. Lombardia Brescia, Sezione II, gennaio 2011
Il Comune non può vietare l’uso della cassetta delle lettere per la consegna di pubblicità, perché questo significherebbe esercitare una prerogativa del proprietario che rimane sul piano dei rapporti tra privati

2011-02-14
57T.A.R. Campania Napoli, Sezione II, gennaio 2011
Sull’esclusione della lottizzazione abusiva – sia essa materiale, negoziale o mista – dall’ambito di applicazione della disciplina del condono

2011-02-08
58T.A.R. Campania Napoli, Sezione VIII, gennaio 2011
Sulla finalità del vincolo di rispetto stradale anche in ordine ai futuri lavori di ampliamento

2011-02-08
59T.A.R. Campania Napoli, Sezione VIII, gennaio 2011
La individuazione delle zone di recupero del territorio comunale, è cosa ben diversa dalla suddivisione del territorio in zone omogenee operata dal piano regolatore generale

2011-02-08
60T.A.R. Liguria, Sezione I, gennaio 2011
Per gli interventi rientranti nella sfera applicativa della DIA, quali le opere edilizie non idonee a determinare una volumetria aggiuntiva, in assenza del predetto titolo, è irrogabile la sola sanzione pecuniaria

2011-02-08
61T.A.R. Toscana, Sezione II, gennaio 2011
Sulla revoca dell'autorizzazione al commercio, per effetto dell'accertata inattività protratta per un periodo superiore a dodici mesi

2011-02-08
62T.A.R. Toscana, Sezione II, gennaio 2011
Sulla perequazione urbanistica disciplinata dall’art. 60 della legge regionale toscana n. 1/2005

2011-02-08
63T.A.R. Toscana, Sezione II, gennaio 2011
[A] Sulla legittimazione a ricorrere da parte di un’associazione non riconosciuta territorialmente delimitata e sui principi di rappresentanza, articolazione territoriale, non occasionalità o contingibilità, attività di promozione, etc. [B] La mera presenza di una discarica o ad altro impianto per il trattamento e lo smaltimento (o recupero) di rifiuti anche a mezzo di termocombustione, non legittima automaticamente il proprietario di un bene residente nel Comune

2011-02-08
64T.A.R. Sicilia Catania, Sezione III, gennaio 2011
Sul venir meno l’istituto della c.d. acquisizione sanante e sulla possibilità o meno che il trasferimento del diritto di proprietà in capo alla P.A. possa discendere dalla domanda di risarcimento del danno per equivalente

2011-02-08
65T.A.R. Calabria Catanzaro, Sezione I, gennaio 2011
L'apprezzamento da parte dell'Amministrazione, ai fini della dichiarazione di interesse storico-artistico, si atteggia come valutazione ampiamente discrezionale

2011-02-08
66T.A.R. Calabria Catanzaro, Sezione I, gennaio 2011
Il vincolo archeologico può essere limitato ai fondi immediatamente circostanti ai resti archeologici

2011-02-08
67T.A.R. Calabria Catanzaro, Sezione I, gennaio 2011
[A] Sull’indicazione, da parte delle Regioni, dei luoghi ove non è possibile costruire gli impianti di energia rinnovabile. [B] Sulla localizzazione di impianti eolici in zona a destinazione agricola

2011-02-08
68T.A.R. Piemonte, Sezione II, gennaio 2011
Nelle more della classificazione del territorio comunale ai sensi dell'art. 6, comma 1, lett. a) della l. n. 447 del 1995, sono da ritenersi operativi i soli limiti c.d. "assoluti" di rumorosità, ma non anche quelli c.d. "differenziali"

2011-02-08
69T.A.R. Lazio Roma, Sezione II Ter, gennaio 2011
Sul servizio di somministrazione di alimenti e bevande rivolto ai soli soci di un circolo privato, ancorché esteso a non soci occasionalmente presentati dai soci e dagli stessi accompagnati

2011-02-06
70T.A.R. Lazio Roma, Sezione II Ter, gennaio 2011
La presentazione di un modulo incompleto, dal quale non si evinca la sussistenza dei requisiti di legge quanto all’agibilità dei locali, non può comportare la formazione dell’autorizzazione commerciale per silenzio assenso

2011-02-06
71T.A.R. Lazio Roma, Sezione I Quater, gennaio 2011
Sulla realizzazione del soppalco di 15 mq

2011-02-06
72Consiglio di Stato, Sezione IV, gennaio 2011
La destinazione di piano regolatore ad area agricola boscata ben può essere funzionale ad un uso non strettamente agricolo della stessa

2011-02-06
73T.A.R. Lazio Roma, Sezione I Quater, gennaio 2011
Sulla riconosciuta natura provvedimentale, seppure tacita, della DIA edilizia

2011-02-06
74T.A.R. Campania Napoli, Sezione II, gennaio 2011
Sulla decadenza della concessione edilizia per mancata osservanza del termine di inizio o di completamento dei lavori ovvero per sopravvenuta incompatibilità con lo strumento urbanistico sopravvenuto

2011-02-06
75T.A.R. Campania Napoli, Sezione II, gennaio 2011
Deve ritenersi un dovere, per chi intende acquistare un immobile, accertare la regolarità urbanistica ed edilizia dello stesso anche tramite soggetti che hanno maggiore competenza tecnica in materia e che lo assistono nell’acquisto, come i notai e le agenzie immobiliari

2011-02-06
76T.A.R. Lombardia Milano, Sezione IV, gennaio 2011
Sulla "ratio" della ragionevole prossimità del tempo della ricostruzione a quello della demolizione, per gli interventi di ristrutturazione edilizia mediante demo-ricostruzione

2011-02-06
77T.A.R. Lombardia Milano, Sezione IV, gennaio 2011
Sull’abuso sia realizzato dal singolo condomino su aree comuni

2011-02-06
78T.A.R. Lombardia Milano, Sezione IV, gennaio 2011
La sdemanializzazione di un bene appartenente allo Stato non trasforma automaticamente la concessione del bene medesimo in un rapporto d'affitto

2011-02-06
79T.A.R. Lombardia Brescia, Sezione II, gennaio 2011
Sulla determinazione di non rinnovare, alla sua scadenza, la concessione per l’occupazione di suolo pubblico relativa ad un dehor

2011-02-06
80T.A.R. Sicilia Catania, Sezione I, gennaio 2011
Sul procedimento avente ad oggetto il diritto di accesso agli atti relativi al permesso di costruire da parte di terzi e sulla necessità o meno della notifica ai controinteressati ai sensi dell’art. 3 del D.P.R. 12/04/2006 n. 184

2011-02-06
81T.A.R. Lombardia Milano, Sezione IV, gennaio 2011
Le variazioni di destinazione urbanistica non richiedono particolare motivazione neanche quando sono peggiorative rispetto alla classificazione precedente

2011-02-06
82T.A.R. Lombardia Milano, Sezione IV, gennaio 2011
Non vi può essere una modifica unilaterale del destinatario degli obblighi concessori se non attraverso quel procedimento noto come volturazione della concessione edilizia

2011-02-06
83T.A.R. Toscana, Sezione I, gennaio 2011
Ai sensi dell’art. 65 della legge regionale Toscana n. 1 del 2005, non è escluso che anche un piano integrato d’intervento possa essere seguito da un piano attuativo, come strumento urbanistico di dettaglio

2011-02-06
84T.A.R. Lombardia Milano, Sezione II, gennaio 2011
[A] L’elaborazione preparatoria del piano urbanistico è inidonea a radicare uno specifico affidamento riguardo alla destinazione finale delle aree considerate. [B] La posizione al confine della zona urbanizzata non può giustificare per ciò solo la estensione della edificazione

2011-02-06
85T.A.R. Lombardia Milano, Sezione II, gennaio 2011
Sulle limitazioni e i vincoli alla proprietà privata nelle fasce circostanti gli aeroporti, stabilite dagli articoli 714 e 715 cod.nav., e sulla mancata approvazione delle relative mappe da parte del Ministero

2011-02-06
86T.A.R. Lombardia Milano, Sezione II, gennaio 2011
Sul programma integrato di intervento, ai sensi dell’art. 87, c. 2 della l. Regione Lombardia n. 12/2005

2011-02-06
87T.A.R. Sicilia Catania, Sezione III, gennaio 2011
[A] Sulle opere di edilizia civile che presentano rilevante carattere artistico ed il restauro e il ripristino degli edifici contemplati dalla legge 20 giugno 1909, n. 364, per l'antichità e le belle arti, di spettanza della professione di architetto. [B] Sulla sussistenza o meno di una riserva di competenza degli architetti per le sole opere di manutenzione straordinaria

2011-02-06
88T.A.R. Puglia Lecce, Sezione III, gennaio 2011
Gli strumenti urbanistici sono essenzialmente rivolti disciplinare soltanto la futura attività di trasformazione del territorio

2011-02-06
89T.A.R. Lombardia Brescia, Sezione I, gennaio 2011
Sulla restituzione del contributo di costruzione quando il diritto di costruire non è esercitato o è esercitato solo in parte

2011-02-06
90T.A.R. Emilia Romagna Bologna, Sezione II, gennaio 2011
Sui limiti entro i quali il pergolato può essere assentito mediante denuncia di inizio attività

2011-02-06