Embed RSS
ISSN 2498-9916
Direttore: Avv. Francesco Barchielli
Articoli pubblicati

Articoli di Luglio 2012

NumeroArticoloData
1T.A.R. Campania Napoli, Sezione III, luglio 2012
[A] Sulla possibilità o meno di rilasciare l’autorizzazione paesaggistica in sanatoria per i soppalchi, i volumi interrati ed i volumi tecnici. [B] Sulla possibilità o meno di qualificare come “volume tecnico” l’innalzamento del sottotetto

2012-07-28
2T.R.G.A. Trento, luglio 2012
Sulle singole scelte urbanistiche che valorizzano alcune aree mortificando le prospettive di utilizzazione e il valore di scambio di altre

2012-07-28
3Consiglio di Stato, Sezione IV, luglio 2012
[A] Sull’orientamento secondo il quale l’impossibilità giuridica, alla stregua delle norme vigenti alla data del contratto, ad ottenere il rilascio dei provvedimenti amministrativi di autorizzazione necessari per l'utilizzazione del bene per l'uso convenuto o per la sua trasformazione secondo le esigenze dell'uso contrattualmente previsto, rende nullo il contratto per l'impossibilità dell'oggetto, a norma degli art. 1346 e 1418 c.c. [B] Sul comportamento contrattuale dell’amministrazione che, dinanzi ad un inadempimento grave dei lottizzanti, ha escusso le garanzie da questi prestate per l’esatto adempimento

2012-07-28
4T.A.R. Lombardia Brescia, Sezione I, luglio 2012
Sull’argomentazione secondo la quale il corretto esercizio del potere di rilascio dell’autorizzazione paesaggistica deve partire dal presupposto della edificabilità dei suoli e che i parametri di costruzione dovrebbero essere ricavati soltanto dagli strumenti urbanistici decisi dagli enti locali, mentre il compito della Soprintendenza sarebbe solo la verifica delle modalità costruttive scelte

2012-07-28
5T.A.R. Piemonte, Sezione I, luglio 2012
Sulla conclusione secondo la quale l’autorizzazione unica ex art. 208 del D.lgs 152 del 2006 produce l’effetto di variante automatica dello strumento urbanistico senza la necessità di preventiva valutazione ambientale strategica (VAS), ferma la sola disciplina in materia di VIA

2012-07-28
6T.A.R. Piemonte, Sezione I, luglio 2012
[A] A seguito delle modifiche introdotte all’istituto con la L. 136/99, i programmi pluriennali di attuazione non si configurano più come strumenti di programmazione generale nel tempo dell’attuazione di tutte le previsioni urbanistiche sul territori. [B] Il programma pluriennale di attuazione – che nelle previsioni della legislazione nazionale é tutt’ora obbligatorio per i Comuni con popolazione superiore ai 10.000 abitanti. [C] Sull’ammissibilità o meno del ricorso ad un piano attuativo d’ufficio al fine di modificare le previsioni di un piano di lottizzazione di iniziativa privata. [D] Se é vero che la lottizzazione d’ufficio consente di superare i dissidi tra privati, é pur vero che non é a questo fine che il legislatore ha attributo ai comuni

2012-07-28
7T.A.R. Piemonte, Sezione I, luglio 2012
Sulla possibilità o meno di qualificare come volume tecnico un locale fungente da mero disimpegno o da “sgabuzzino”

2012-07-28
8T.A.R. Lombardia Brescia, Sezione I, luglio 2012
Il legislatore modificando la originaria previsione dell’art. 167 d.lgs. 42/04, ha proprio abrogato l’istituto della fiscalizzazione postuma dell’illecito paesaggistico, che consentiva all’autorità preposta alla tutela del vincolo di scegliere tra la demolizione e l’applicazione di una mera sanzione pecuniaria

2012-07-28
9T.A.R. Lombardia Milano, Sezione V, luglio 2012
Sulla nozione di “bosco” affermatasi in giurisprudenza

2012-07-28
10T.A.R. Puglia Lecce, Sezione I, luglio 2012
[A] Venuto meno col 31 dicembre 2009 il regime transitorio previsto dall’art. 159 d. lgs. n. 42/04, unico soggetto competente al rilascio del prescritto parere ambientale è la Regione, ovvero, su delega di questa, i Comuni. [B] Soltanto dopo che il privato abbia ottenuto l’autorizzazione all’esercizio di impianti alimentati da fonti rinnovabili le relative opere sono “di pubblica utilità, indifferibili e urgenti”

2012-07-28
11T.A.R. Puglia Bari, Sezione I, luglio 2012
Sulla responsabilità per colpa di cui all’art. 192 del d.lgs. n. 152/2006 tutte le volte in cui vi sia un comportamento negligente

2012-07-28
12T.A.R. Campania Napoli, Sezione VI, luglio 2012
Ai sensi del comma 3 dell'art. 31, d.P.R. 6 giugno 2001 n. 380, l'effetto ablatorio si verifica ope legis, all'inutile scadenza del termine fissato per ottemperare all'ingiunzione di demolire

2012-07-28
13Avv. Di Rosa. A.I.A. Modifiche non sostanziali
L’articolo 29-nonies, comma 1, del D.Lgs. 152/2006, a confronto con l’articolo 5, comma 1, del D.M. 24 aprile 2008

2012-07-27
14C.G.A.R.S., luglio 2012
[A] Le controversie in tema di onere di urbanizzazione e di costo di costruzione sono devolute alla competenza giurisdizionale esclusiva del giudice amministrativo. [B] Ogni questione concernente l’esistenza e l’entità del debito comunque connesso a contributi urbanistici involge posizioni di diritto soggettivo, sottratte agli ordinari termini decadenziali. [C] Sulla legittimità o meno della clausola di riserva “salvo conguaglio” apposta al momento della determinazione degli oneri concessori in sede di rilascio del titolo edilizio. [D] Sulla monetizzazione delle aree di urbanizzazione

2012-07-26
15C.G.A.R.S., luglio 2012
Anche la pianificazione urbanistica, al pari di ogni altra attività amministrativa pur se di carattere generale, deve sempre e inderogabilmente muovere da una precisa, chiara e completa cognizione delle situazioni, fattuali e giuridiche

2012-07-26
16T.A.R. Campania Napoli, Sezione II, luglio 2012
La validità ovvero l'efficacia dell'ordine di demolizione non risultano pregiudicate dalla successiva presentazione di un'istanza di sanatoria

2012-07-26
17T.A.R. Umbria, Sezione I, luglio 2012
Sull'installazione di container, roulotte e camper non effettivamente destinati alla circolazione, prefabbricati in qualsiasi materiale

2012-07-26
18T.A.R. Lazio Roma, Sezione I Quater, luglio 2012
Sulla compatibilità o meno della traslazione dell’edificio con la qualificazione dell’intervento come ristrutturazione edilizia mediante ricostruzione

2012-07-26
19T.A.R. Lazio Latina, Sezione I, luglio 2012
Il canone per l’occupazione di spazi e aree pubbliche può essere richiesto dal Comune solo con riguardo all’occupazione di aree appartenenti al proprio demanio o patrimonio indisponibile

2012-07-26
20T.A.R. Lazio Roma, Sezione II, luglio 2012
Sulla delegabilità o meno da parte del Sindaco della competenza all’adozione delle ordinanze contingibili ed urgenti in materia di sanità ed igiene

2012-07-26
21T.A.R. Toscana, Sezione III, luglio 2012
Sulla necessità del piano finanziario o di variazioni di bilancio per la costruzione di una strada

2012-07-26
22T.A.R. Toscana, Sezione III, luglio 2012
[A] Sui motivi legittimanti il Consiglio comunale a chiedere al Prefetto la riduzione della distanza ex art. 338 del r.d. n. 1265/1934. [B] Il vincolo cimiteriale riguarda anche gli edifici sparsi

2012-07-26
23T.A.R. Toscana, Sezione III, luglio 2012
[A] Sull’art. 39, comma 1, della L.R. n. 5/1995, che obbliga all’adozione del piano strutturale i comuni il cui strumento urbanistico generale sia stato approvato ai sensi del citato art. 40, e l’art. 39 comma 2. [B] Sulla nozione di addizione funzionale costituente ristrutturazione edilizia ai sensi dell’art. 79, comma 2, lett. d, della L.R. n. 1/2005. [C] Nonostante l'art. 10, comma 1, lett. c), del d.p.r. n. 380/2001 preveda la possibilità di ristrutturazioni che comportino modifiche di volume (cosiddetta ristrutturazione pesante), ciò non significa che qualsiasi ampliamento di edifici preesistenti debba essere automaticamente ascritto alla fattispecie della ristrutturazione. [D] Sull’art. 44 della L.R. n. 1/2005 e sulla mancanza del piano strutturale

2012-07-26
24T.A.R. Lazio Roma, Sezione II, luglio 2012
Sulla possibilità o meno da parte del giudice amministrativo di valutare incidenter tantum la natura comunale o vicinale di una strada

2012-07-26
25T.A.R. Lazio Roma, Sezione luglio 2012
Sulla realizzazione di un gazebo 14 mq alto 2,5 m, formato da 4 pali in legno e coperto con telo di stoffa, di un ripostiglio adibito a legnaia di 2 mq alto 1,80 m e di un basamento in mattoni refrattari di 2,50 mq alto circa 1 m, con sovrastante barbecue in muratura

2012-07-26
26Consiglio di Stato, Sezione V, luglio 2012
Sull’istituto della cd. sanatoria giurisprudenziale di matrice pretoria

2012-07-26
27T.A.R. Sicilia Catania, Sezione I, luglio 2012
Sulla motivazione sintetica o espressa per relationem in risposta alle osservazioni dei privati allo strumento urbanistico

2012-07-26
28T.A.R. Campania Napoli, Sezione VII, luglio 2012
Sulla ricostruzione di un edificio già da tempo demolito soltanto in parte

2012-07-26
29T.A.R. Campania Napoli, Sezione VII, luglio 2012
Sulla distinzione tra punto d’ormeggio, da un lato, e approdo e porto turistico dall’altro

2012-07-26
30T.A.R. Calabria Catanzaro, Sezione I, luglio 2012
Sui principi tracciati dalla sentenza della Corte Costituzionale n. 124 del 1.4.2010, la quale ha dichiarato l'illegittimità costituzionale della legge della Regione Calabria (“Misure in materia di energia elettrica da fonti energetiche rinnovabili”), evidenziando, in particolare, il contrasto con le esigenze di semplificazione amministrativa e con l'introduzione di ingiustificate restrizioni all'accesso al mercato

2012-07-26
31T.A.R. Toscana, Sezione III, luglio 2012
[A] Sull'art. 3, comma 2 L.R. 12 novembre 1999, n. 52, Toscana, il quale prevedeva la competenza del Sindaco ad ingiungere la demolizione delle opere edilizie abusive. [B] Sui casi in cui per la recinzione di fondi occorre il permesso di costruire

2012-07-26
32T.A.R. Puglia Bari, Sezione I, luglio 2012
Le attuali Linee Guida Nazionali in materia di fonti rinnovabili espressamente impongono ai competenti Uffici regionali di valutare «con attenzione l’ubicazione delle torri in prossimità di aree caratterizzate da situazioni di dissesto e/o rischio idrogeologico perimetrate nei Piani di Assetto Idrogeolozico (P.A.I.)»

2012-07-26
33T.A.R. Puglia Bari, Sezione I, luglio 2012
Nel giudizio di valutazione d’impatto ambientale e nell’effettuare la verifica preliminare, l’Amministrazione esercita un’amplissima discrezionalità tecnica

2012-07-26
34T.A.R. Toscana, Sezione III, luglio 2012
Sulla necessità o meno che l’ordinanza di demolizione indichi già l’area di sedime da acquisire

2012-07-26
35T.A.R. Puglia Bari, Sezione I, luglio 2012
[A] La partecipazione alla conferenza indetta ai sensi dell’art. 12 D.lgs. 387/2003 deve intendersi riservata alle sole Autorità amministrative “direttamente interessate al provvedimento da emanare”. [B] Sulla partecipazione dell’ARPA alla conferenza di servizi. [C] Il provvedimento di valutazione dell'impatto ambientale sostituisce o coordina tutte le autorizzazioni

2012-07-26
36T.A.R. Campania Napoli, Sezione VII, luglio 2012
[A] Sulla possibilità o meno di ricondurre i punti di ormeggio al genus delle concessioni aventi finalità turistico ricettiva e come tali soggetti a proroga ex lege. [B] Sul D.P.R. n. 509/1997, diretto a disciplinare il procedimento di concessione dei beni del demanio marittimo destinati alla nautica da diporto. [C] Sulla sussistenza o meno di un contrasto tra la proroga delle concessioni demaniali ex legge n. 25/2010 e la Direttiva servizi

2012-07-26
37T.A.R. Sicilia Palermo, Sezione III, luglio 2012
Sulla relazione economico-finanziaria richiesta dall'art. 30 della legge 17 agosto 1942 n. 1150

2012-07-26
38T.A.R. Campania Salerno, Sezione I, luglio 2012
La delega al compimento delle operazioni espropriative delle aree ai fini della realizzazione delle opere di urbanizzazione - svolgendosi la procedura non solo in nome e per conto, ma anche d'intesa con il delegante - non priva entrambi i soggetti della legittimazione passiva

2012-07-26
39T.A.R. Sicilia Palermo, Sezione III, luglio 2012
Sulle due tipologie di abusi condonabili ai sensi dell’art. 32, comma 25, del D.L. 269 del 2003

2012-07-26
40T.A.R. Campania Napoli, Sezione VII, luglio 2012
Sulla decorrenza del termine di 60 giorni stabilito dall’articolo 82 co. 9 D.P.R. 616/1977 per l'annullamento dell'autorizzazione paeaggistica e sulla circolare del Ministero dei Beni Culturali ed Ambientali del 31 agosto 1985 n. 8

2012-07-26
41T.A.R. Lombardia Milano, Sezione III, luglio 2012
[A] Lo scopo associativo non è di per sé sufficiente a rendere differenziato un interesse diffuso o adespota facente capo ad un parte più o meno ampia della popolazione. [B] La conferenza di servizi (istruttoria), prima delle modifiche introdotte con il d.l. 13 maggio 2011 n. 70 (convertito in legge 12 luglio 2011 n. 106), doveva svolgersi sul progetto definitivo. [C] La valutazione di impatto ambientale (ove prevista) deve essere formulata sulla base del progetto preliminare. [D] Il progetto preliminare delle opere strategiche costituisce dunque la “decisione principale sull’ottimale armonizzazione dell’opera pubblica con l’ambiente esterno”, non suscettibile di sensibili modifiche in sede di sviluppo degli altri livelli di progettazione. [E] Sulla fascia di rispetto ferroviaria è stabilita dall’art. 49, comma primo, del d.P.R. 11 luglio 1980 n. 753 e sull’opera strategica

2012-07-26
42Consiglio di Stato, Sezione IV, luglio 2012
[A] Sulla nozione di pertinenzialità dei parcheggi ai sensi dell’art. 9 della legge n. 122/1989. [B] Sulla derogabilità degli strumenti urbanistici ai sensi dell’art. 9 della legge n. 122/1989 e sul rapporto con il vincolo paesaggistico. [C] Sulla compatibilità o meno di un parcheggio interrato con il vincolo di rispetto cimiteriale

2012-07-26
43T.A.R. Lazio Roma, Sezione II Bis, luglio 2012
Sulla messa in sicurezza d’emergenza ai sensi del D.lgs 152 del 2006

2012-07-26
44T.A.R. Lombardia Milano, Sezione II, luglio 2012
[A] Sul termine di impugnazione degli atti di approvazione di un’opera pubblica. [B] La vicinitas è condizione necessaria ma non sufficiente a radicare, ferma la legittimazione, l’interesse al ricorso

2012-07-26
45Consiglio di Stato, Sezione IV, luglio 2012
Sull'azione di risarcimento conseguente all'annullamento in sede giurisdizionale di un provvedimento illegittimo

2012-07-26
46T.A.R. Campania Salerno, Sezione II, luglio 2012
[A] Sulle notificazioni eseguite da un messo comunale dopo l'abrogazione dell'art. 273 T.U. del r.d.383/1934. [B] Sulla mancata apposizione in calce al provvedimento amministrativo della formula recante il termine e l'Autorità presso cui impugnarlo. [C] Sull'art. 42-bis del Testo Unico delle Espropriazioni

2012-07-26
47T.A.R. Friuli Venezia Giulia, luglio 2012
Una inesatta e incompleta rappresentazione dello stato dei luoghi, di per sé, legittima l’adozione del diniego del permesso di costruire

2012-07-25
48T.A.R. Toscana, Sezione II, luglio 2012
Il parere emesso dalla conferenza di servizi, quale atto interno al procedimento, non è idoneo ad incidere in via immediata sull'interesse del soggetto a carico del quale vengono individuati obblighi inerenti alla bonifica di siti contaminati, la cui concreta lesione scaturisce solo dal provvedimento conclusivo

2012-07-21
49T.A.R. Lombardia Brescia, Sezione II, luglio 2012
Sulla differenza sotto il profilo urbanistico tra il muro di cinta ed il muro di contenimento

2012-07-21
50T.A.R. Lombardia Milano, Sezione IV, luglio 2012
Sull'allargamento o la modificazione di una strada

2012-07-21
51T.A.R. Calabria Catanzaro, Sezione I, luglio 2012
Sulla sussistenza o meno dell'interesse all'impugnazione dell'autorizzazione all'agibilità di un fabbricato, in capo a chi è già legittimato ad impugnare la relativa concessione edilizia

2012-07-21
52T.A.R. Campania Napoli, Sezione I, luglio 2012
Sull'operato dell'amministrazione comunale che, in presenza di una denuncia di inizio attività per la realizzazione di un intervento edilizio, adotta provvedimenti di sospensione dei lavori o di demolizione dopo che sia decorso il termine di trenta giorni

2012-07-21
53T.A.R. Campania Napoli, Sezione VIII, luglio 2012
Sulla giurisdizione competente a decidere in merito alle controversie concernenti la materia relativa alla collocazione abusiva di cartelli pubblicitari

2012-07-21
54T.A.R. Lombardia Brescia, Sezione II, luglio 2012
Sull’interpretazione dell'art.7 l. 28 febbraio 1985, n. 47, nel senso che in base a tale norma è sempre ammessa l'acquisizione gratuita di una superficie pari a dieci volte quella abusivamente costruita

2012-07-21
55Consiglio di Stato, Sezione V, luglio 2012
La realizzazione di impianti di distribuzione del carburante è compatibile con qualsiasi destinazione urbanistica dell’area esclusa la zona “A” e le aree gravate da particolari vincoli

2012-07-21
56T.A.R. Veneto, Sezione II, luglio 2012
Sebbene anche nell'ambito di rapporti inquadrabili tra gli accordi ex art. 11 della legge n. 241 del 1990 siano presenti interessi di matrice pubblicistica, questo non esclude che l'esecuzione di detti accordi sia sottoposta alle comuni regole civilistiche in tema di adempimento

2012-07-21
57T.A.R. Calabria Catanzaro, Sezione I, luglio 2012
Il Comune può individuare limitazioni e divieti per particolari forme pubblicitarie, in connessione ad esigenze di pubblico interesse

2012-07-21
58T.A.R. Calabria Catanzaro, Sezione I, luglio 2012
Sulla veranda in vetro ed alluminio edificata sulla balconata di un appartamento

2012-07-21
59T.A.R. Veneto, Sezione II, luglio 2012
La posizione di colui che abbia realizzato l’opera sulla base di un titolo inizialmente assentito e dopo annullato non si differenzia dagli altri soggetti che hanno invece realizzato l’opera abusiva senza titolo

2012-07-21
60T.A.R. Lazio Latina, Sezione I, luglio 2012
Il protrarsi del procedimento di condono oltre ogni limite ragionevole, in merito al quale le giustificazioni fornite dal Comune appaiono totalmente inadeguate, risolvendosi in una sanatoria di fatto, rende inevitabile, ad avviso del Collegio, la trasmissione degli atti alla Procura della Repubblica, per ogni valutazione di competenza

2012-07-21
61T.A.R. Emilia Romagna Bologna, Sezione II, luglio 2012
Sulla necessità o meno di corrispondere gli oneri concessori da parte del titolare del permesso di costruire, soggetto privato, che costruisce per conto proprio una RSA, mantenendo sia la proprietà che la gestione

2012-07-21
62T.A.R. Sicilia Palermo, Sezione IV, luglio 2012
La destinazione agricola di un suolo non deve rispondere necessariamente all’esigenza di promuovere specifiche attività di coltivazione, e quindi essere funzionale ad un uso strettamente agricolo del terreno

2012-07-21
63T.A.R. Sicilia Palermo, Sezione III, luglio 2012
Le imprese artigiane che operano nel settore alimentare e procedono direttamente alla vendita al pubblico degli alimenti prodotti, pur non potendo ascriversi alla categoria normativa degli "esercizi commerciali", possono essere sussunti, unitamente a questi ultimi, nel più ampio genus dei "pubblici esercizi"

2012-07-21
64T.A.R. Abruzzo Pescara, Sezione I, luglio 2012
L’art. 5 del DPR n. 357/1997 si applica all’interno del SIC e non per quelli che sono progettati all’esterno

2012-07-21
65T.A.R. Calabria Catanzaro, Sezione I, luglio 2012
Sulle ipotesi in cui la sistemazione di una insegna o di una tabella (cosiddetta tabellone) pubblicitaria o di ogni altro genere, per le sue consistenti dimensioni, comporti un rilevante mutamento territoriale

2012-07-21
66T.A.R. Piemonte, Sezione II, luglio 2012
Sull’edificazione di abbaini sul tetto

2012-07-21
67T.A.R. Campania Napoli, Sezione VI, luglio 2012
Sulla possibilità di intervenire su immobili rispetto ai quali pende istanza di condono

2012-07-21
68T.A.R. Lazio Roma, Sezione II Quater, luglio 2012
Il rilascio dell’autorizzazione da parte della Soprintendenza presuppone che il mutamento di destinazione d’uso non incida sulla conservazione e sul carattere storico artistico del bene

2012-07-21
69T.A.R. Calabria Catanzaro, Sezione I, luglio 2012
L’installazione di mezzi pubblicitari su suolo pubblico postula un provvedimento di concessione dell’uso del medesimo, non bastando a tale scopo il solo provvedimento autorizzatorio

2012-07-21
70T.A.R. Lombardia Milano, Sezione II, luglio 2012
L’art. 5, comma 2°, lett. c del decreto legge 70/2011, convertito con legge 106/2011, esclude espressamente che la SCIA possa sostituire il permesso di costruire o la DIA alternativa a quest’ultimo

2012-07-21
71Consiglio di Stato, Sezione IV, luglio 2012
La pretesa equiparazione tra residenze e studi professionali è del tutto errata ed incongrua

2012-07-21
72T.A.R. Campania Napoli, Sezione II, luglio 2012
L’onere della prova circa l’ultimazione dei lavori entro la data utile per l’ottenimento del condono edilizio spetta al richiedente

2012-07-21
73T.A.R. Abruzzo Pescara, Sezione I, luglio 2012
Allorché venga annullata in sede giurisdizionale la nomina del titolare di un organo, l’accertata invalidità dell’atto di investitura non ha di per sé alcuna conseguenza sugli atti emessi in precedenza

2012-07-21
74T.A.R. Campania Napoli, Sezione VIII, luglio 2012
Sulla c.d. “sanatoria giurisprudenziale”

2012-07-21
75T.A.R. Calabria Catanzaro, Sezione I, luglio 2012
[A] Sulla sussistenza o meno dell’obbligo per il Comune di verificare il rispetto della normativa antisismica. [B] Sulla sussistenza o meno di un potere del Comune di sanzionare le violazioni alla normativa antisismica

2012-07-21
76T.A.R. Lazio Latina, Sezione I, luglio 2012
Sul principio per il quale si può prescindere, nelle zone già urbanizzate, dall’obbligo dello strumento attuativo

2012-07-21
77T.A.R. Piemonte, Sezione II, luglio 2012
Sul lasso di tempo che deve trascorrere affinché possa formarsi l’affidamento in capo al privato circa il mantenimento di un abuso edilizio

2012-07-21
78T.A.R. Campania Napoli, Sezione VI, luglio 2012
Sulla sussistenza o meno di un obbligo per l'Amministrazione di pronunciarsi su un'istanza volta ad ottenere un provvedimento in via di autotutela per l’annullamento di un atto illegittimo

2012-07-21
79T.A.R. Sardegna, Sezione I, luglio 2012
[A] Sul valore delle perizie giurate depositate da una parte. [B] Sull’art. 108 del Codice dei contratti attribuisce all’Amministrazione la facoltà e non il dovere di procedere ad affidare direttamente la realizzazione dei successivi livelli di progettazione al vincitore del concorso di idee mediante procedura negoziata senza previa pubblicazione di bando

2012-07-21
80T.A.R. Calabria Catanzaro, Sezione I, luglio 2012
L'incompatibilità del meccanismo del rinnovo automatico delle concessioni demaniali marittime col diritto comunitario è stata ancora una volta evidenziata con la procedura di infrazione, ancora aperta, di messa in mora complementare ex art. 258 TFUE della Commissione Europea

2012-07-21
81T.A.R. Campania Napoli, Sezione VIII, luglio 2012
Sull’inserimento di un’opera pubblica nel programma triennale e sull’interesse dei privati all’impugnazione per il fatto che l’opera contestata fino al momento della sua inclusione nell’atto di programmazione in parola non era realizzabile

2012-07-21
82T.A.R. Lazio Latina, Sezione I, luglio 2012
Sul comportamento omissivo tenuto dalla P.A. in ordine alla richiesta di accertamento di conformità e sulla sussistenza o meno dell’interesse del richiedente ad ottenere dalla P.A. una pronuncia espressa

2012-07-21
83T.A.R. Campania Napoli, Sezione V, luglio 2012
[A] La circostanza che la pubblica amministrazione non sia ancora riuscita a determinare l’effettiva responsabilità dell’inquinamento non può valere ad impedire e rendere illegittima l’adozione delle misure necessarie per procedere alla decontaminazione del sito. [B] Sulle aziende che subentrino, fisicamente o giuridicamente ad un’altra, e sulla possibilità o meno da parte lori di invocare il fatto che l’inquinamento sia ascrivibile a precedenti attività sul sito. [C] Sulla possibilità o meno di subordinare il diritto degli operatori interessati all’uso dei loro terreni alla condizione che essi eseguano le misure necessarie di riparazione dell’ambiente

2012-07-21
84T.A.R. Lazio Roma, Sezione I, luglio 2012
La giurisprudenza amministrativa ha chiarito che il nesso di causalità tra la condotta del responsabile e la contaminazione riscontrata deve essere accertato applicando la regola probatoria del "più probabile che non"

2012-07-21
85T.A.R. Lazio Roma, Sezione I, luglio 2012
Sulla legittimazione a ricorrere delle associazioni dei consumatori e degli utenti in possesso di regolare iscrizione nell'apposito elenco ministeriale

2012-07-21
86P. Sani. Note Critiche al D.P.G.R. Toscana ottobre 2011 n. 53
Note critiche al Decreto del Presidente della Giunta Regionale Toscana del 25 ottobre 2011 n. 53 - Regolamento di attuazione dell’art. 62 della legge regionale 3 gennaio 2005, n. 1 – Norme per governo del territorio in materia di indagini geologiche – Bollettino Ufficiale n. 51, parte prima, del 02.11.2011

2012-07-18
87Corte di Cassazione, Sezione II Penale, gennaio 2012
Sull'abuso d'ufficio connesso al rilascio di un permesso edilizio ritenuto illegittimo e sulle indagini tese all’accertamento del dolo da parte del pubblico funzionario

2012-07-14
88T.A.R. Campania Salerno, Sezione I, giugno 2012
Sulla irretroattività delle determinazioni comunali a carattere regolamentare con cui vengono stabiliti i criteri generali e le nuove tariffe e/o modalità di calcolo per gli oneri di urbanizzazione

2012-07-14
89T.A.R. Campania Napoli, Sezione III, giugno 2012
Sulla ratio della misura della sospensione della licenzia di un esercizio ai sensi dell'art. 100 r.d. n. 773 del 1931

2012-07-14
90T.A.R. Sicilia Catania, Sezione II, giugno 2012
Sulla computabilità o meno dei volumi interrati nella determinazione della volumetria ammissibile

2012-07-14
91T.A.R. Veneto, Sezione III, giugno 2012
Sull'annullamento parziale di un provvedimento

2012-07-14
92T.A.R. Puglia Lecce, Sezione II, giugno 2012
Sull’atto con il quale il Comune, in relazione al vuoto normativo determinatosi a seguito della sentenza della Corte Costituzionale n. 348/2007 (recante declaratoria di illegittimità costituzionale dell’art. 5 bis commi 1 e 2 del d.l. 333/92, convertito con modificazioni nella l. 359/92, nonché dell’art. 37 commi 1 e 2 del D.P.R. 327/2001), ha determinato l’aggiornamento dell’ammontare della monetizzazione sostitutiva della cessione delle aree per standards urbanistici relativamente ai piani urbanistici attuativi

2012-07-14
93T.A.R. Campania Napoli, Sezione IV, giugno 2012
Il termine per la formazione del silenzio - assenso sulla domanda di rilascio della concessione in sanatoria non decorre quando manchino i presupposti di fatto e di diritto previsti dalla norma e/o le opere non siano suscettibili di sanatoria

2012-07-14
94T.A.R. Campania Napoli, Sezione IV, giugno 2012
Sul titolo per l’immissione in possesso del bene e per la trascrizione nei RR.II. in seguito all’inottemperanza della ingiunzione a demolire

2012-07-14
95T.A.R. Emilia Romagna Parma, Sezione I, giugno 2012
L'art. 86 comma 3, del codice delle comunicazioni elettroniche, approvato con D.Lgs. 1 agosto 2003 n. 259, stabilendo che le infrastrutture di reti pubbliche di comunicazione sono assimilate ad ogni effetto alle opere di urbanizzazione primaria, postula la compatibilità delle stesse con qualsiasi destinazione urbanistica

2012-07-14
96T.A.R. Lombardia Milano, Sezione II, giugno 2012
Sull’art. 11, ultimo comma, t.u. edilizia, secondo cui «il rilascio del permesso di costruire non comporta limitazione dei diritti dei terzi»

2012-07-14
97T.A.R. Campania Napoli, Sezione III, giugno 2012
Sulla necessità o meno di far procedere l’ordinanza di demolizione dall’avviso di avvio del procedimento e sull’art. 21 octies della legge 241 del 1990

2012-07-14
98T.A.R. Puglia Bari, Sezione I, giugno 2012
Sull’applicabilità o meno nei rapporti tra privati delle prescrizioni dettate dal D.M. n. 1444 del 1968 in materia di standards e spazi pubblici

2012-07-14
99T.A.R. Puglia Lecce, Sezione I, giugno 2012
Sulla giurisdizione in materia di impugnazione di un Piano Stralcio di Bacino per l'Assetto Idrogeologico

2012-07-14
100T.A.R. Friuli Venezia Giulia, Sezione giugno 2012
Sull’art. 186 del D.Lg. 152/06, che si occupa espressamente delle terre e rocce da scavo

2012-07-14
101T.A.R. Emilia Romagna Bologna, Sezione I, giugno 2012
[A] Sull’art. 6 del d.P.R. n. 380 del 2001, nel testo risultante dalle modifiche apportate dal decreto-legge n. 40 del 2010 e dalla relativa legge di conversione (n. 73/2010), il quale interviene a regolare la fattispecie dell’«attività edilizia libera». [B] Sulla realizzazione di una pensilina e di un pergolato/gazebo. [C] Sul titolo edilizio per il mero impiego di materiale posto sul suolo che determini una perdurante variazione dello stato dei luoghi e una sua diversa destinazione d’uso in assenza di opere in muratura

2012-07-14
102T.A.R. Campania Napoli, Sezione II, giugno 2012
Ai fini della verifica del limite massimo di cubatura condonabile, va fatto riferimento all’unitarietà dell'immobile o del complesso immobiliare, ove sia stato realizzato l’abuso edilizio in esecuzione di un disegno unitario

2012-07-14
103T.A.R. Liguria, Sezione I, giugno 2012
Sulla legittimazione ad impugnare il provvedimento di localizzazione di una discarica o di un impianto industriale ritenuto inquinante

2012-07-14
104T.A.R. Campania Napoli, Sezione I, giugno 2012
Il contenuto dell’atto trascritto è l’unica notizia che fa fede per il terzo e di tale contenuto è responsabile il soggetto richiedente la trascrizione mediante la relativa nota che - per legge - si sostanzia in un riassunto dell’atto da trascrivere

2012-07-14
105T.A.R. Piemonte, Sezione I, giugno 2012
Non è consentito all’amministrazione procedente discostarsi, senza alcuna motivazione, dalle risultanze della conferenza di servizi decisoria di cui all’art. 12 D. Lgs. 387/2003

2012-07-14
106T.A.R. Puglia Bari, Sezione I, giugno 2012
[A] Sul parere dell’A.r.p.a. e sulla sua valenza o meno di “veto” alla realizzazione dell’intervento, nell’ambito della conferenza di servizi di cui all’art. 12 D.lgs. 387/2003. [B] Sulla possibilità o meno di ritenere assorbito nella valutazione di impatto ambientale il nulla-osta dell’ente Parco di cui all’art. 13 L. 394/1991

2012-07-14
107T.A.R. Puglia Bari, Sezione I, giugno 2012
Sull’ammissibilità o meno dell’azione contra silentium nei confronti degli obblighi a provvedere previsti in un accordo pubblico privato ai sensi dell’art. 11 della legge 241 del 1990

2012-07-14
108Consiglio di Stato, Sezione VI, giugno 2012
Sull’approvazione dei vari livelli di progettazione in assenza della necessaria copertura finanziaria fin dall’approvazione del progetto preliminare

2012-07-14
109T.A.R. Lombardia Milano, Sezione II, giugno 2012
[A] Si è in presenza di una sopraelevazione anche quando l'aumento dell'altezza del fabbricato sia di dimensioni ridotte e la creazione di volume aggiuntivo non sia rilevante. [B] Sulla nozione di volume ai sensi della circolare n. 33 del 26.9.2009 del Ministero per i Beni e le Attività Culturali

2012-07-14
110T.A.R. Puglia Lecce, Sezione I, giugno 2012
[A] L'art. 252, d.lg. n. 152 del 2006, in relazione ai siti di interesse nazionale, devolve al Ministero dell'Ambiente la sola competenza in merito alle procedure di bonifica. [B] L’art. 242 d.lgs. 152/2006 introduce un complesso iter diretto a porre in capo al soggetto inquinatore l'obbligo di procedere alla bonifica del sito contaminato

2012-07-14
111T.A.R. Emilia Romagna Bologna, Sezione I, giugno 2012
[A] Sulla chiusura di un portico e la sua nuova utilizzazione come vano residenziale. [B] Sulla distinzione tra “portico”, “loggia” e “balcone”. [B] Sulla determinazione del volume ai sensi la circolare regionale prot. n. AED/04/24185 del 6 dicembre 2004

2012-07-14
112Consiglio di Stato, Sezione V, giugno 2012
[A] L’articolo 196 del D.lgs 152 del 2004 esclude che la realizzazione di impianti di smaltimento e recupero dei rifiuti debba avvenire necessariamente ed esclusivamente in aree industriale. [B] Il potere di pianificazione del territorio non può precludere del resto insediamenti industriali in zone a destinazione agricola, salvo che in via eccezionale, quando cioè si sia in presenza di un assetto agricolo di particolare pregio

2012-07-14
113T.A.R. Campania Napoli, Sezione VII, giugno 2012
Sui casi in cui per l’opera di pavimentazione occorre il permesso di costruire

2012-07-12
114T.A.R. Puglia Lecce, Sezione I, giugno 2012
Sull’incostituzionalità di una legge regionale che si pone in contrasto con la normativa statale vigente in materia di ambiente

2012-07-12
115T.A.R. Veneto, Sezione II, giugno 2012
Per quanto concerne la motivazione idonea a sorreggere un provvedimento di diniego del richiesto nulla osta per la costruzione in area soggetta a vincolo paesaggistico, deve chiarirsi che l'Amministrazione non può limitare la sua valutazione al mero riferimento ad un pregiudizio ambientale, utilizzando espressioni vaghe o formule stereotipate

2012-07-12
116T.A.R. Campania Napoli, Sezione VI, giugno 2012
Sull’articolo 22 comma 6 del d.p.r. 380/2001 circa la realizzabilità degli interventi in regime di DIA subordinatamente al preventivo rilascio dell’autorizzazione paesaggistica

2012-07-12
117T.A.R. Veneto, Sezione II, giugno 2012
Sui presupposti dell’invalidità ad effetto caducante o ad effetto viziante degli atti amministrativi

2012-07-12
118T.A.R. Campania Salerno, Sezione II, giugno 2012
Sui vari tipi di mutamento di destinazione d’uso e sul relativo regime urbanistico ai sensi della legge regionale della Campania

2012-07-12
119T.A.R. Campania Napoli, Sezione VII, giugno 2012
L’Amministrazione è tenuta a specificare, volta per volta, in motivazione le ragioni che rendono necessario disporre l’ulteriore acquisto dell’area di sedime dell’immobile abusivo non demolito

2012-07-12
120T.A.R. Piemonte, Sezione II, giugno 2012
Sulla motivazione che deve assistere l’acquisizione gratuita al patrimonio comunale del bene e dell’area di sedime delle opere abusive non demolite

2012-07-12
121T.A.R. Umbria, Sezione I, giugno 2012
Sull’organo competente all’approvazione dei progetti di ampliamento dei cimiteri esistenti e quelli di costruzione dei nuovi ai sensi dell’art. 55, D.P.R. n. 285/1990

2012-07-12
122T.A.R. Puglia Lecce, Sezione II, giugno 2012
Sulla realizzazione di un manufatto (shelter) dalle dimensioni di 3 mt × 2,5 mt, contenente gli apparati di ricetrasmissione, a sua volta posizionato su un basamento in calcestruzzo dalle dimensioni di 4,5 mt × 3 mt

2012-07-12
123T.A.R. Lombardia Brescia, Sezione II, giugno 2012
L’intervento della giurisprudenza costituzionale sull’art. 54 comma 4 del Dlgs. 267/2000 non cancella l’ampliamento delle nozioni di incolumità pubblica e sicurezza urbana operato dal DM 5 agosto 2008

2012-07-12
124T.A.R. Puglia Lecce, Sezione I, luglio 2012
Sulla decorrenza dei termini di impugnazione del titolo edilizio

2012-07-12
125T.A.R. Puglia Bari, Sezione III, giugno 2012
Sugli elementi non computabili ai fini del rispetto delle norme sulle distanze

2012-07-12
126T.A.R. Umbria, Sezione I, giugno 2012
Sul reato per la violazione delle norme tecniche riguardanti gli elementi costruttivi degli edifici pubblici e privati e delle specifiche prescrizioni tecniche da realizzare in zone dichiarate sismiche la cui sicurezza possa comunque interessare la pubblica incolumità

2012-07-12
127T.A.R. Veneto, Sezione II, giugno 2012
L’onere della prova circa la data di realizzazione dell’immobile abusivo (o anche della attività edilizia abusiva da sanare) spetta a colui che ha commesso l’abuso

2012-07-12
128T.A.R. Puglia Bari, Sezione III, giugno 2012
Sui criteri di calcolo della distanza di dieci metri tra pareti finestrate ai sensi dell’art. 9 del D.M. 1444 del 1968

2012-07-12
129T.A.R. Liguria, Sezione I, giugno 2012
Sulla sanzione ripristinatoria in caso di denuncia di inizio attività non conforme agli strumenti urbanistici

2012-07-12
130T.A.R. Basilicata, Sezione I, giugno 2012
Sull’istituto del permesso di costruire in deroga agli strumenti urbanistici

2012-07-12
131Consiglio di Stato, Sezione V, giugno 2012
[A] La funzione essenziale della tutela paesaggistica è resa evidente nella stessa definizione del bene protetto, ovvero è relativa all’aspetto visibile del territorio. [B] Sull’art. 149 del codice (comma 1, lettera a), esclude la necessità dell’autorizzazione paesaggistica per gli interventi di manutenzione ordinaria, straordinaria, di consolidamento statico e di restauro conservativo che non alterino lo stato dei luoghi e l’aspetto esteriore degli edifici

2012-07-12
132Avv. Silvano di Rosa. Sistri ed il sistema sanzionatorio
Quando il rimedio può essere peggiore del male. Art. 39, comma 2 bis, del D.lgs 205/2010 a confronto con l'art. 52 del D.L. 83/2012

2012-07-08
133T.A.R. Calabria Catanzaro, Sezione II, giugno 2012
Sulla ricostruzione di un manufatto edilizio che sostituisca, anche integralmente, una precedente cubatura, ai fini del rispetto delle distanze

2012-07-07
134T.A.R. Campania Salerno, Sezione I, giugno 2012
Nel procedimento di rilascio del permesso di costruire, l'amministrazione comunale ha il potere - dovere di verificare che a favore del richiedente esista un titolo idoneo al godimento dell'intero bene interessato

2012-07-07
135T.A.R. Lazio Latina, Sezione I, giugno 2012
Sul divieto di costruzione di opere a meno di dieci metri dalla sponda del fiume, previsto dall'art. 96 lett. f), t.u. 25 luglio 1904 n. 523

2012-07-07
136T.A.R. Sicilia Palermo, Sezione II, giugno 2012
Sulla possibilità o meno di concedere l’autorizzazione in sanatoria per la realizzazione di una piscina interrata

2012-07-07
137T.A.R. Campania Napoli, Sezione VIII, giugno 2012
Sull’annullamento d’ufficio della dichiarazione di inizio attività in seguito al decorso del tempo per l’esercizio del potere inibitorio

2012-07-07
138T.A.R. Lombardia Milano, Sezione II, giugno 2012
La distanza minima di 10 metri fra pareti finestrate è norma assolutamente inderogabile

2012-07-07
139T.A.R. Campania Salerno, Sezione I, giugno 2012
In materia di abbandono o deposito incontrollato di rifiuti non sussiste un indiscriminato obbligo di rimozione in capo al proprietario del fondo

2012-07-07
140T.A.R. Campania Napoli, Sezione VIII, giugno 2012
Sulla natura discrezionale dell’atto di annullamento del permesso di costruire

2012-07-07
141T.A.R. Emilia Romagna Parma, Sezione I, giugno 2012
Sulla clandestina conclusione dell’accordo a condizioni economiche diverse da quelle consentite dalla c.d. «edilizia abitativa convenzionata» per l’esenzione dagli oneri concessori

2012-07-07
142T.A.R. Lombardia Milano, Sezione IV, giugno 2012
Sulle giustificazioni sottese alla proroga dei piani per l'edilizia economica e popolare di cui alla legge n. 167 del 1962

2012-07-07
143T.A.R. Lazio Roma, Sezione II, giugno 2012
Sulle caratteristiche delle spiagge libere attrezzate in quanto preordinate a contemperare l’esigenza del libero accesso al mare con quella, comunque presente, di una adeguata gestione dei tratti di litorale in questione sotto il profilo dell’igiene, della sicurezza, del decoro

2012-07-07
144Consiglio di Stato, Sezione V, giugno 2012
È da escludere l’applicabilità del trattamento contributivo di favore a magazzini per deposito e commercio ove non siano “collegati ad altro stabile adibito alla attività produttiva

2012-07-07
145T.A.R. Campania Salerno, Sezione II, giugno 2012
Sulle misurazioni riportate in progetto, in quanto rese da un professionista nell’ambito di una progettazione privata ed assistite da una particolare garanzia di affidabilità, dacché eseguite nell’esercizio di un servizio di pubblica necessità

2012-07-07
146Consiglio di Stato, Sezione VI, giugno 2012
[A] Sulla realizzazione di una piattaforma elevatrice munita di autonomo vano di scorrimento, che fuoriesce dalla sagoma dell’edificio asservito. [B] Sulla possibilità o meno di ascrivere il vano ascensore nel novero dei cosiddetti volumi tecnici, nei casi in cui lo stesso sia in fatto conformato alla stregua di un autonomo corpo edilizio destinato ad ospitare l’intero impianto elevatore e non soltanto l’extracorsa dell’ascensore. [C] Nella prospettiva della tutela del paesaggio non è rilevante la classificazione dei volumi edilizi come volumi tecnici. [D] Sui volumi tecnici e sulla ciroclare del Ministero dei lavori pubblici del 31 gennaio 1973, n. 2474

2012-07-07
147T.A.R. Abruzzo L’Aquila, Sezione I, giugno 2012
Non spetta al Comune svolgere indagini circa la legittimazione del richiedente, estesa fino alla ricerca d’ufficio di eventuali elementi limitativi, preclusivi o estintivi del titolo di disponibilità allegato dal richiedente medesimo

2012-07-07
148T.A.R. Puglia Bari, Sezione I, giugno 2012
[A] Sulla natura della DIA e della SCIA a seguito della decisione dell’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato (29 luglio 2011, n. 15). [B] Sulla sussistenza o meno della legittimazione a richiedere il titolo abilitativo in materia edilizia da parte del promissario acquirente

2012-07-07
149T.A.R. Lazio Roma, Sezione II Ter, giugno 2012
Sull’atto di concessione amministrativa per l’occupazione di suolo pubblico e sui piani di massima occupabilità delle vie e piazze del centro storico

2012-07-07
150T.A.R. Abruzzo L’Aquila, Sezione I, giugno 2012
La comminazione e il pagamento della sanzione pecuniaria, in sostituzione della demolizione, non equivalgono alla “sanatoria” dell’abuso

2012-07-07
151T.A.R. Lazio Roma, Sezione II Ter, giugno 2012
Sulla legge n. 94 del 2009, la quale all’art. 3, comma 16, stabilisce che nei casi di indebita occupazione di suolo pubblico il Sindaco può ordinare l’immediato ripristino dello stato dei luoghi e, se si tratta di occupazione di suolo pubblico a fine di commercio, la chiusura dell’esercizio fino al pagamento delle spese

2012-07-07
152T.A.R. Lombardia Brescia, Sezione II, giugno 2012
Sulla monetizzazione delle aree standard

2012-07-07
153T.A.R. Abruzzo Pescara, Sezione I, giugno 2012
Sull’esercizio del potere di autotutela da parte della Pubblica amministrazione, in base al disposto dell’art. 21-nonies della legge sul procedimento amministrativo

2012-07-07
154T.A.R. Abruzzo Pescara, Sezione I, giugno 2012
Sul nuovo art. 6 del D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380 secondo cui, in base a quanto disposto dalla lettera b) del n. 2, possono essere eseguite senza alcun titolo abilitativo solo “le opere dirette a soddisfare obiettive esigenze contingibili e temporanee e ad essere immediatamente rimosse al cessare della necessità e, comunque, entro un termine non superiore a novanta giorni

2012-07-07
155T.A.R. Sicilia Palermo, Sezione II, giugno 2012
Il giudice di merito può utilizzare, in mancanza di qualsiasi divieto di legge, anche prove raccolte in diverso giudizio fra le stesse o altre parti

2012-07-07
156T.A.R. Campania Napoli, Sezione V, giugno 2012
Ad oltre nove mesi dalla sentenza di incostituzionalità dell’originario art.43, con l’art.34 del Decreto-Legge 6.7.2011, n.98 convertito in Legge 15.7.2011, n.111 (in materia di misure urgenti per la stabilizzazione finanziaria) è stato reintrodotto attraverso l’art.42-bis l’istituto dell’acquisizione coattiva dell’immobile del privato utilizzato dall’Amministrazione per fini di interesse pubblico

2012-07-07
157Consiglio di Stato, Sezione IV, giugno 2012
[A] Sul limite in cui possono essere effettuate le modifiche del nuovo fabbricato affinché questo sia compatibile con il criterio di ristrutturazione, senza debordare nella nuova costruzione diversa dalla precedente e come tale soggetta a valutazione alla luce degli strumenti urbanistici vigenti al momento del rilascio del titolo. [B] La giurisprudenza secondo cui l’area pianificata dal vigente strumento urbanistico primario come “area agricola” non deve essere necessariamente destinata ad attività agricole va coniugata comunque con il contenuto di quelle che sono le concrete decisioni assunte dall’Amministrazione Comunale in sede di pianificazione del territorio

2012-07-07
158T.A.R. Lazio Roma, Sezione I, giugno 2012
Sulle tre condizioni fondamentali che condizionano l'azione di annullamento davanti al giudice amministrativo

2012-07-07
159T.A.R. Lazio Roma, Sezione II Quater, giugno 2012
Il difetto di motivazione assume di per sé un particolare effetto invalidante in caso di provvedimenti relativi a beni di interesse storico-artistico

2012-07-07
160T.A.R. Emilia Romagna Bologna, Sezione I, giugno 2012
Non occorre un formale avviso di avvio del procedimento quando l'interessato abbia avuto conoscenza del procedimento aliunde

2012-07-07
161T.A.R. Campania Napoli, Sezione IV, giugno 2012
Sulla distinzione tra i soppalchi la cui realizzazione sia "rivolta a conservare l'organismo edilizio e ad assicurarne la funzionalità mediante un insieme sistematico di opere che, nel rispetto degli elementi tipologici, formali e strutturali dell'organismo stesso, ne consentano destinazioni d'uso con essi compatibili" e soppalchi che, invece, per le loro caratteristiche rientrano a pieno titolo nel novero degli interventi di ristrutturazione edilizia

2012-07-07
162T.A.R. Lazio Latina, Sezione I, giugno 2012
Sul silenzio serbato dalla P.A. nel termine perentorio previsto dalla legge per l'esercizio del potere inibitorio in materia di denuncia di inizio attività, anche alla luce della sentenza dell’Adunanza Plenaria n. 15 del 2011

2012-07-07
163T.A.R. Campania Napoli, Sezione III, giugno 2012
Sul titolo edilizio necessario per la realizzazione di una piscina di 60 mq.

2012-07-07
164T.A.R. Lazio Roma, Sezione II Quater, giugno 2012
L’atto di annullamento dell’autorizzazione paesaggistica non ha natura recettizia, e quindi non deve essere comunicato, ma solo adottato, entro il termine di sessanta giorni

2012-07-07
165T.A.R. Campania Napoli, Sezione III, giugno 2012
Il divieto di integrazione in giudizio della motivazione del provvedimento amministrativo seguita tuttora a costituire uno dei pilastri del sistema di tutela e di corretta formazione del potere amministrativo di cui all’art. 97 della Carta fondamentale

2012-07-07
166T.A.R. Campania Napoli, Sezione IV, giugno 2012
Lo stato di ignoranza della sanzione di rimozione dell’abuso edilizio da parte dell’acquirente può costituire valida causa di invalidità del contratto, ma non è idonea a rimettere in termini l'acquirente per l'impugnazione del provvedimento lesivo

2012-07-07
167T.A.R. Campania Napoli, Sezione IV, giugno 2012
[A] Ai fini dell’accertamento dell’obbligo di provvedere da parte dell’amministrazione, non è necessaria la precisa corrispondenza tra il contenuto della denuncia e l’atto di avvio del procedimento sanzionatorio. [B] Sull’inerzia dell’amministrazione a fronte del mancato intervento sanzionatorio di abusi edilizi sollecitato dai privati che abbiano uno stabile collegamento con la zona interessata dall’abuso

2012-07-07
168T.A.R. Campania Napoli, Sezione IV, giugno 2012
Sul filone giurisprudenziale secondo cui la repressione dell'abuso edilizio, disposta a distanza di tempo ragguardevole, richiede una puntuale motivazione sull'interesse pubblico al ripristino dei luoghi

2012-07-07
169Consiglio di Stato, Sezione IV, giugno 2012
Sui presupposti affinché una strada privata possa ritenersi assoggettata a servitù di pubblico passaggio

2012-07-07
170T.A.R. Lazio Roma, Sezione I, giugno 2012
L’approvazione del progetto di un'opera pubblica, quando comporti la dichiarazione della p.u., indifferibilità ed urgenza della stessa, è atto che deve essere notificato al privato, proprietario del terreno

2012-07-07
171T.A.R. Lazio Roma, Sezione II Quater, giugno 2012
Sul premio di ritrovamento delle cose di interesse culturale, dall’Editto Pacca del 1820, poi consacrato dall’art. 840 del codice civile, all’art. 91 del D.lgs 42 del 2004 il quale ribadisce come “luogo” del ritrovamento oggetto di disciplina il sottosuolo o i fondali marini

2012-07-07
172T.A.R. Campania Salerno, Sezione I, giugno 2012
Sul dissenso di alcuno dei titolari del permesso di costruire e sulla possibilità o meno che a questo consegua l'esercizio dei poteri interdittivi comunali

2012-07-07
173T.A.R. Lazio Roma, Sezione II Quater, giugno 2012
[A] Sulla legittimazione dell’esercente di un Cinema multisala di un Comune, confinante con quello nel quale viene ad essere autorizzata una nuova sala cinematografica, ad impugnare il provvedimento che autorizza un’impresa concorrente. [B] Sull’art. 3 del D.M. 29-09-1998, n. 391, Regolamento recante disposizioni per il rilascio di autorizzazione per l'apertura di sale cinematografiche, ai sensi dell'articolo 31 della L. 4 novembre 1965, n. 1213, come modificato dall'articolo 4, comma 3, del decreto legislativo 8 gennaio 1998, n. 3. [C] Sulla liberalizzazione del mercato delle sale cinematografiche

2012-07-07
174T.A.R. Campania Napoli, Sezione IV, giugno 2012
[A] Sui caratteri del provvedimento di concessione di area pubblica. [B] Sulla modificazione soggettiva del concessionario di area pubblica. [C] La forma tacita di espressione della volontà della P. A. non è di regola consentita nel sistema di diritto amministrativo perché urta contro il principio dell’atto formale. [D] Sull’organo competente ad adottare le ordinanze di sgombero del suolo pubblico. [E] Sull’utilizzo di poteri pubblicistici per un’area ricadente nel patrimonio disponibile comunale. [F] Una volta intervenuto il provvedimento ablativo, il bene entra, comunque, a far parte del patrimonio "indisponibile" della P.A.

2012-07-07
175C.G.A.R.S., giugno 2012
Le attività costruttive per opere o impianti non destinati alla residenza sono esposte a un diverso regime, secondo che esse siano relative ad attività industriali e artigianali, da un lato, o ad attività turistiche, commerciali, direzionali o di svolgimento di servizi, dall’altro

2012-07-07
176T.A.R. Lazio Roma, Sezione II, giugno 2012
[A] Sulla modifica inserita nell’art. 7 del d.lgs. n. 152/2006, dall’art. 2 del c.d. “terzo correttivo” in materia ambientale, resasi necessaria in ragione del fatto che tale decreto ha inserito, nella Parte Seconda del d.lgs. n. 152 del 2006, il nuovo Titolo III bis, nel quale è contenuta la disciplina dell’autorizzazione integrata ambientale (AIA), in precedenza rinvenibile nel più volte decreto legislativo 18 febbraio 2005, n. 59. [B] Sulle acque di scarico escluse dall’applicazione della disciplina sui rifiuti

2012-07-07