Embed RSS
ISSN 2498-9916
Direttore: Avv. Francesco Barchielli
Articoli pubblicati

Articoli di Agosto 2012

NumeroArticoloData
1Consiglio di Stato, Sezione IV, agosto 2012
Sulla necessità o meno di considerare variante essenziale la modesta rototraslazione di un edificio

2012-08-20
2T.A.R. Sicilia Palermo, Sezione II, agosto 2012
Il giudice di merito può utilizzare anche prove raccolte in diverso giudizio fra le stesse o altre parti, come qualsiasi altra produzione delle parti stesse e può, quindi, avvalersi anche di una consulenza tecnica ammessa ed espletata in diverso procedimento

2012-08-16
3T.A.R. Lazio Roma, Sezione III Ter, agosto 2012
Sulla norma in virtù della quale le modifiche di atti di pianificazione territoriale o di destinazione dei suoli “conseguenti a provvedimenti di autorizzazione di opere singole che hanno per legge l’effetto di variante ai suddetti piani e programmi”, la VAS non è necessaria per la “localizzazione delle singole opere”

2012-08-16
4T.A.R. Sicilia Catania, Sezione II, agosto 2012
E’ illegittimo il provvedimento con il quale la società ricorrente è stata autorizzata a realizzare una grande struttura di vendita per una superficie ridotta rispetto a quanto richiesto in considerazione del fatto che, all’epoca, il contingente residuo disponibile sulla base del cosiddetto “Bacino d’attrazione” era esattamente quello che è stato nei fatti autorizzato

2012-08-16
5T.A.R. Sardegna, Sezione II, agosto 2012
Il termine per impugnare una concessione edilizia decorre, per i proprietari di un fondo vicino, solo dalla piena conoscenza del provvedimento

2012-08-16
6T.A.R. Liguria, Sezione I, agosto 2012
Quando non siano necessarie valutazioni di ordine prettamente tecnico, che involgano profili di tutela territoriale e paesaggistica, ma emergano quelle di ordine più squisitamente giuridico, l'Amministrazione può provvedere pure in assenza del parere della Commissione edilizia

2012-08-16
7T.A.R. Puglia Lecce, Sezione III, agosto 2012
Il divieto di autorizzazione paesaggistica in sanatoria è estraneo alle opere realizzate prima che lo stesso fosse normativamente introdotto

2012-08-16
8T.A.R. Basilicata, Sezione I, agosto 2012
[A] Sui casi in cui l’installazione di una recinzione con rete metallica, ancorata al suolo con pali metallici, assume la configurazione giuridica di una “nuova costruzione”. [B] Sulla realizzazione di una recinzione in area soggetta a vincolo paesaggistico

2012-08-16
9T.A.R. Lazio Latina, Sezione I, agosto 2012
Le prescrizioni stabilite dal Piano Territoriale Paesistico hanno efficacia vincolante sin dall’adozione e conseguente pubblicazione del Piano stesso, e non dalla definitiva approvazione di questo, atteso il principio di immediata efficacia dei provvedimenti di tutela dei valori paesaggistici ed ambientali

2012-08-16
10T.A.R. Lombardia Brescia, Sezione I, agosto 2012
Il Comune rimane libero di dare una diversa destinazione urbanistica alle aree acquisite in sede di convenzioni urbanistiche al fine della realizzazione di opere di urbanizzazione

2012-08-16
11T.A.R. Sicilia Catania, Sezione II, agosto 2012
[A] Ove il giudice, in applicazione dei principi generali, condanni l’Amministrazione alla restituzione del bene, il vincolo del giudicato elide irrimediabilmente il potere sanante dell’Amministrazione ex art. 42-bis del D.P.R. 327 del 2001. [B] Il collegio ordina all’Amministrazione di provvedere ai sensi dell’art. 42-bis d.p.r. n. 327/2001, qualora l’Amministrazione stessa non ritenesse di restituire l’immobile ai legittimi proprietari previa riduzione in pristino stato

2012-08-16
12T.A.R. Toscana, Sezione II, agosto 2012
[A] Il decreto di recepimento della determinazioni conclusive della conferenza di servizi decisoria relativa ad un sito di bonifica di interesse nazionale costituisce un mero atto di gestione, di competenza dirigenziale e non del Ministro. [B] Il proprietario, ove non sia responsabile della violazione, non ha l'obbligo di provvedere direttamente alla bonifica

2012-08-16
13T.A.R. Piemonte, Sezione I, agosto 2012
Sull’esercizio del potere previsto dall’art. 2 TULPS, secondo cui: “Il Prefetto, nel caso di urgenza o per grave necessità pubblica, ha facoltà di adottare i provvedimenti indispensabili alla tutela dell’ordine pubblico e della sicurezza pubblica”, nell’ambito della realizzazione dei lavori per la realizzazione di un collegamento ferroviario ad alta velocità tra Lione e Torino

2012-08-16
14Consiglio di Stato, Sezione IV, luglio 2012
[A] Sulla c.d. perequazione “di secondo grado”, ossia attuata non già mediante “decollo” e “atterraggio” di cubature edificabili da un suolo all’altro inter privatos, bensì a favore dell’Amministrazione in vista della realizzazione di interventi di interesse pubblico. [B] Sui commi 258 e 259 dell’art. 1 della legge 24 dicembre 2007, nr. 244 e sul recentissimo art. 14, comma 16, lettera f), del decreto legge 31 maggio 2010, nr. 78, apparentemente emanato al preciso scopo di legittimare ex post (se ve ne fosse bisogno) la previsione del contributo straordinario da parte del Comune di Roma. [B] La legittimità o meno dei provvedimenti amministrativi va valutata sulla base del loro contenuto, e non certo di condotte in ipotesi scorrette poste in essere dalla p.a. nella loro concreta applicazione. [C] La perequazione finanziaria costituisce il logico complemento della perequazione urbanistica

2012-08-14
15T.A.R. Campania Napoli, Sezione VII, luglio 2012
[A] Il Collegio ritiene condivisibile l’orientamento giurisprudenziale secondo il quale la concessione del punto di ormeggio deve essere ricondotta al genus delle concessioni aventi finalità turistico-ricreative. [B] Sulla circolare del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti n. 6105 del 6.5.2010. [C] Sulla proroga ex lege delle concessioni demaniali marittime e sulla possibilità o meno che questa costituisca una violazione del divieto di rinnovo automatico posto dalla normativa comunitaria

2012-08-14
16T.A.R. Campania Napoli, Sezione VI, luglio 2012
[A] Il potere esplicato dalla Soprintendenza nell’ambito del procedimento di cui all’art. 167 comma 5 Dlgs. 42/2004, in quanto si estrinseca in un parere non solo obbligatorio, ma altresì vincolante, si atteggia come potere di amministrazione attiva, per sua natura inesauribile. [B] Gli interventi volti all’abbattimento delle barriere architettoniche, consistenti nella realizzazione di rampe ed ascensori esterni, nonché in manufatti che alterino la sagoma dell’edificio, devono essere qualificati come interventi di manutenzione straordinaria, pertanto quali interventi pienamente sanabili paesaggisticamente ex post

2012-08-14
17T.A.R. Piemonte, Sezione I, luglio 2012
[A] Sulla natura decisoria della conferenza di servizi riunita ai sensi dell’art. 12 D. L.vo 387/03 si é recentemente pronunciato il Consiglio di Stato, con sentenza n. 5921 del 9 novembre 2011. [B] Il procedimento di cui all’art. 14 quater comma 3 della L. 241/90 deve essere inteso non come un tentativo di conciliazione o come semplice mediazione finalizzata a trovare l’intesa

2012-08-14
18Consiglio di Stato, Sezione V, luglio 2012
Sui soggetti legittimati ad impugnare il provvedimento di autorizzazione alla realizzazione di uno stabilimento industriale, ritenuto lesivo della tutela e valorizzazione del territorio

2012-08-14
19T.A.R. Campania Napoli, Sezione IV, luglio 2012
[A] Nella ristrutturazione con ricostruzione l'avvenuta demolizione del fabbricato comporta l'inaccoglibilità della domanda. [B] Sullle NTA dello strumento urbanistico che consentano la ristrutturazione con ricostruzioni di ruderi privi di muri perimetrali e copertura

2012-08-14
20T.A.R. Campania Salerno, Sezione II, luglio 2012
[A] Sulla realizzazione di un’aviopista con una lunghezza inferiore alla metà di quella prevista dal dlgs 152/2006. [B] Sulla necessità o meno della VIA per la realizzazione di un hangar. [C] Sulla creazione di una struttura pertinenziale, destinata ad assicurare la manutenzione di un singolo aeromobile per volta. [D] Su un futuro eventuale incremento del traffico aereo e sulla necessità o meno della valutazione dell'impatto ambientale

2012-08-14
21T.A.R. Calabria Catanzaro, Sezione I, luglio 2012
[A] La legge 11.2.2005 n. 15 ha espressamente abrogato la previsione normativa (art. 14-ter, comma 7), che consentiva alle amministrazioni dissenzienti di impugnare direttamente ed immediatamente la determinazione conclusiva della conferenza di servizi. [B] Sui verbali di conclusione delle conferenze di servizi decisorie, nell’ambito dei procedimenti di bonifica dei siti contaminati di interesse nazionale, ai sensi del d. m. 471 del 1999

2012-08-14
22T.A.R. Lombardia Milano, Sezione III, luglio 2012
Sulla possibilità o meno di procedere ad un’espropriazione per la realizzazione di un edificio commerciale c.d. “mall” il quale può avere ricadute positive su interessi della collettività, sul piano occupazionale e più in generale sullo sviluppo economico di un’area

2012-08-14
23Consiglio di Stato, Sezione IV, luglio 2012
L’Adunanza Plenaria di questo Consiglio, con propria decisione n. 3 del 23 marzo 2011, ha puntualizzato che dagli artt. 30 e seguenti del CPA emerge che il Legislatore non ha condiviso, né la tesi della pregiudizialità amministrativa, né peraltro, al contrario, quella della totale autonomia dei due rimedi, impugnatorio e risarcitorio, bensì ha optato per una soluzione intermedia

2012-08-14
24T.A.R. Puglia Bari, Sezione I, luglio 2012
[A] L’ordinamento comunitario non osta a una normativa nazionale che vieti del tutto l’installazione di impianti eolici su siti appartenenti alla Rete Natura 2000, senza alcuna previa valutazione dell’incidenza ambientale del progetto sul sito specificamente interessato. [B] Che i divieti posti dalla Regioni possano avere carattere assoluto, in relazione alle “aree non idonee”, è desumibile da molteplici disposizioni del decreto del Ministero dello Sviluppo economico del 10 settembre 2010

2012-08-14
25Consiglio di Stato, Sezione IV, luglio 2012
[A] Sulla presenza di una specifica normativa delle NTA che disciplina - in senso più restrittivo rispetto al legislatore statale - le possibilità di intervento sugli edifici preesistenti. [B] Sono proprio gli interventi con tecniche moderne su edificazioni a struttura tradizionale che danno luogo a costruzioni di particolare pericolosità a cagione dei diversi comportamenti torsionali dei differenti materiali e dell’incremento dei carichi strutturali sul preesistente

2012-08-14
26Consiglio di Stato, Sezione IV, luglio 2012
Nessun dubbio può sussistere in ordine alla impugnabilità della “DIA”, nei sensi precisati dalla giurisprudenza di questo Consiglio di Stato

2012-08-14
27T.A.R. Puglia Lecce, Sezione III, luglio 2012
Sull’ammissibilità della c.d. “sanatoria giurisprudenziale”

2012-08-14
28T.A.R. Lombardia Milano, Sezione II, luglio 2012
Sul mutamento di destinazione d’uso senza opere

2012-08-14
29T.A.R. Calabria Catanzaro, Sezione I, luglio 2012
Il D.L. n. 70 del 13 maggio 2011 ha previsto che sia ora il Soprintendente a comunicare agli interessati il preavviso di provvedimento negativo e non più l’Amministrazione procedente

2012-08-14
30Consiglio di Stato, Sezione IV, luglio 2012
Sull’art. 138 della legge regionale Toscana sul governo del territorio, relativamente alle sanzioni conseguenti all’annullamento del titolo edilizio

2012-08-14
31T.A.R. Lombardia Milano, Sezione II, luglio 2012
In Lombardia il legislatore regionale ha ritenuto di dettare una specifica disciplina sulla sorte dei titoli edilizi, a seguito della sentenza della Corte Costituzionale n. 309/2011

2012-08-14
32T.A.R. Campania Napoli, Sezione VIII, luglio 2012
La costruzione di una veranda, con conseguente incremento di superficie utile e mutamento di destinazione d’uso della superficie occupata dal balcone che comporta un aumento di volumetria, deve essere qualificata ristrutturazione edilizia

2012-08-14
33Consiglio di Stato, Sezione IV, luglio 2012
Sull’art. 5 del d.P.R. nr. 380 del 2001, che assegna allo Sportello unico per l’edilizia l’acquisizione di tutti gli “atti di assenso, comunque denominati, necessari ai fini della realizzazione dell’intervento edilizio” e sulla possibilità o meno che questo si riferisca non solo a tutti i pareri e nulla osta endoprocedimentali intesi al rilascio del permesso di costruire ma anche all’autorizzazione paesaggistica

2012-08-14
34Avv. Silvano Di Rosa. Sanzioni e Sistri
Sanzioni e Sistri. Non c'è due senza tre

2012-08-12
35Consiglio di Stato, Sezione IV, luglio 2012
[A] Sul vincolo paesaggistico nel condono edilizio. [B] Sullo spianamento e la deruralizzazione del piazzale antistante un container da adibire ad ufficio. [C] Sulla realizzazione di un piazzale attraverso il disboscamento e lo spianamento di un'area agricola. [D] Sulla realizzazione di un parcheggio scoperto di autovetture

2012-08-11
36Consiglio di Stato, Sezione II Bis, luglio 2012
[A] La giurisprudenza ha riconosciuto che le strutture ricettive alberghiere sono "entità di interesse pubblico”. [B] Sui casi in cui alle Regioni ed ai Comuni è consentito avvalersi della facoltà di deroga consentita dal testo unico dell’edilizia per finalità turistico ricettive. [C] Sulla scelta da parte del Comune di procedere alla monetizzazione degli standards relativi ai parcheggi

2012-08-11
37T.A.R. Lazio Roma, Sezione II Quater, luglio 2012
[A] Sul contratto di sponsorizzazione ex art. 120 del codice dei beni culturali laddove questo si realizza attraverso un facere, ovvero un’offerta di servizi e attività materiali per la progettazione e l’attuazione di iniziative nel campo della tutela e valorizzazione. [B] Sulla scelta dello sponsor-concessionario, l’art. 115 del Codice. [C] Sul d.l. 9 febbraio 2012, n. 5, convertito con modificazioni, in legge 4 aprile 2012, n. 35, che ha introdotto l’art. 199 bis concernente le sponsorizzazioni in materia di beni culturali e modificato l’art. 26 del codice appalti

2012-08-11
38T.A.R. Campania Napoli, Sezione III, luglio 2012
Sulla corretta interpretazione dell’art. 34, comma 3, del c.p.a. secondo il quale “quando nel corso del giudizio, l’annullamento del provvedimento impugnato non risulta più utile per il ricorrente, il giudice accerta l’illegittimità dell’atto se sussiste l’interesse ai fini risarcitori”, sui due orientamenti giurisprudenziali formatisi al riguardo e sulla terza via scelta dal Tribunale Regionale

2012-08-11
39T.A.R. Sicilia Catania, Sezione III, luglio 2012
Sui piani di utilizzo delle aree marittime ai sensi della L.R. Sicilia n. 15 del 2005 e le linee-guida per la redazione dei P.U.D.M. adottate con il Decreto Assessorile 25 maggio 2006, modificato e integrato dal Decreto Assessorile Decreto Assessorile 4 luglio 2011

2012-08-11
40T.A.R. Toscana, Sezione III, luglio 2012
Il Comune, in alternativa alla pubblicazione dell’istanza di rinnovo della concessione demaniale marittima, ben può indire una procedura selettiva aperta, alla quale può partecipare anche il precedente concessionario

2012-08-11
41T.A.R. Puglia Lecce, Sezione I, luglio 2012
Sulla realizzazione di un vano tecnico per l’ascensore in zona soggetta a vincolo paesaggistico

2012-08-11
42T.R.G.A. Trento, luglio 2012
Sulla possibilità o meno che nell’ordinamento trentino le strutture alberghiere possano usufruire della deroga alle previsioni degli strumenti urbanistici generali

2012-08-11
43T.A.R. Emilia Romagna Bologna, Sezione I, luglio 2012
Sull’atto con il quale il Comune, nell’opporre alla ricorrente l’inammissibilità dell’intervento edilizio oggetto della S.C.I.A., ai sensi dell’art. 5, comma 9, del decreto-legge 13 maggio 2011, n. 70, ha invocato le direttive impartite dalla Giunta regionale con la delibera n. 1281/2011 del 12 settembre 2011

2012-08-11
44T.A.R. Marche, Sezione I, luglio 2012
[A] L’art. 6 del DPR n. 380/2001, come sostituito dall'art. 5 comma 1 del DL n. 40/2010, convertito dalla Legge n. 73/2010, include, nell’ambito dell’attività edilizia libera, anche gli interventi di manutenzione straordinaria. [B] Sulla realizzazione di vasche o bacini interni ad uno stabilimento industriale

2012-08-11
45T.A.R. Puglia Bari, Sezione I, luglio 2012
La prospettata "astratta necessarietà" degli impianti eolici non può mai condizionare e vincolare in maniera assoluta il giudizio di compatibilità ambientale, obbligandone il rilascio in termini positivi in relazione ai benefici legati all'efficienza energetica per la collettività

2012-08-11
46T.A.R. Campania Napoli, Sezione VI, luglio 2012
Le opere edilizie abusive realizzate in zona sottoposta a vincolo paesistico, si considerano eseguite in totale difformità dalla concessione e, se costituenti pertinenze, non sono suscettibili di autorizzazione in luogo della concessione

2012-08-11
47T.A.R. Valle D’Aosta, luglio 2012
Sul titolo per l'immissione in possesso del bene e per la trascrizione nei RR.II. in caso di inottemperanza all’ordine di demolizione

2012-08-11
48T.A.R. Emilia Romagna Bologna, Sezione I, luglio 2012
In assenza di un provvedimento comunale di formale declaratoria della decadenza del titolo edilizio tacito, questo è da ritenersi tuttora efficace

2012-08-11
49T.A.R. Emilia Romagna Bologna, Sezione luglio 2012
Secondo un costante orientamento giurisprudenziale, la destinazione d’uso di un immobile non si identifica con l’impiego che in concreto ne fa il soggetto che lo utilizza, ma con la destinazione impressa dal titolo abilitativo

2012-08-11
50T.A.R. Campania Napoli, Sezione III, luglio 2012
E’ escluso che l’ente comunale sia titolare del potere di introdurre, a livello di fonte secondaria, la previsione di una prestazione patrimoniale aggiuntiva, avente in concreto l’effetto di aggravare l’onere economico del canone per l’occupazione del suolo pubblico

2012-08-11
51T.A.R. Molise, Sezione I, luglio 2012
Sulle modalità tramite le quali l'originario titolare di un permesso di costruire può liberarsi dagli obblighi di versamento degli oneri concessori connessi al titolo edilizio

2012-08-11
52T.A.R. Lombardia Milano, Sezione II, luglio 2012
Sull'attività di spargimento di ghiaia, su di un'area che ne era precedentemente priva

2012-08-11
53T.A.R. Campania Salerno, Sezione I, luglio 2012
L’Autorità Comunale non può adottare provvedimenti sanzionatori di abusi edilizi prima di aver definito, con pronuncia espressa e motivata, il procedimento di concessione in sanatoria

2012-08-11
54T.A.R. Campania Napoli, Sezione VI, luglio 2012
Sulla pavimentazione di un'area già allo stato naturale

2012-08-11
55T.A.R. Toscana, Sezione III, luglio 2012
Sul vincolo di inedificabilità gravante sulla fascia di rispetto stradale sancito dall’art. 9 della legge n. 729 del 1961 e dal successivo D.M. 1.4.1968 n. 1404

2012-08-11
56T.A.R. Campania Napoli, Sezione VI, luglio 2012
La necessità di previo ottenimento dell’autorizzazione paesaggistica risulta affermata dalla giurisprudenza anche con riferimento alle (sole) attività di demolizione e ricostruzione

2012-08-11
57ANCI Toscana. La gestione del demanio marittimo in Toscana
In questo nuovo manuale tematico incentrato sulla gestione del demanio marittimo nell’ultimo decennio, Anci Toscana apre il giusto spazio di riflessione per fare il punto della situazione sul lavoro svolto, fornendo al contempo una guida che raccolga i principi di una determinata materia di competenza comunale. Il volume è stato elaborato in sinergia con Regione Toscana e INU Toscana

2012-08-10
58T.A.R. Lombardia Milano, Sezione II, luglio 2012
Sulla possibilità o meno che la fideiussione prestata per il pagamento degli oneri di urbanizzazione conseguenti al rilascio della concessione edilizia si estenda al pagamento della sanzione amministrativa posta dall'art. 3 l. 28 febbraio 1985 n. 47

2012-08-05
59Consiglio di Stato, Sezione IV, luglio 2012
Sulla decadenza del termine di impugnazione del titolo edilizio nel caso in cui sia presente il cartello di cantiere

2012-08-05
60T.A.R. Sardegna, Sezione I, luglio 2012
Il divieto di rinnovo automatico della concessione e il divieto di attribuire vantaggi al concessionario uscente, sanciti dalla direttiva 2006/123 /CE, sono stati recepiti dall'Italia, anche al fine di interrompere una procedura di infrazione in corso

2012-08-05
61T.A.R. Lazio Roma, Sezione II Quater, luglio 2012
Sull’art. 14 ter della l. 241/90, dettato dalla l. 11 febbraio 2005, n. 15, il quale prevedeva che dovesse considerarsi acquisito l’assenso dell’amministrazione il cui rappresentante non avesse espresso definitivamente la volontà dell’amministrazione rappresentata, e sulla sua modifica ad opera dell'articolo 49, comma 2, lettera e), del D.L. 31 maggio 2010, n. 78

2012-08-05
62T.A.R. Lazio Roma, Sezione II Quater, luglio 2012
Nella procedura descritta dall’art. 146 del codice dei beni culturali ed ambientali l’intervento della Soprintendenza non è più, come era in passato, finalizzato al mero controllo di legittimità dell’operato della amministrazione proposta alla tutela del vincolo

2012-08-05
63T.A.R. Lazio Roma, Sezione II Ter, luglio 2012
[A] Sull’applicabilità o meno dell'istituto del silenzio-assenso di cui all'articolo 20 della legge n. 241 del 1990 in relazione alle domande di rilascio di autorizzazioni, licenze e simili relative al settore del commercio su aree pubbliche. [B] Sulla cd. generalizzazione dell’istituto del silenzio-assenso conseguente alla riforma di cui alla legge 14 maggio 2005, n. 80

2012-08-05
64T.A.R. Lazio Roma, Sezione II Ter, luglio 2012
Il Sindaco, quale rappresentante legale del Comune, può conferire la procura al difensore senza che occorra alcuno specifico mandato da parte della Giunta, a mezzo di deliberazione di autorizzazione alla lite

2012-08-05
65T.A.R. Lombardia Milano, Sezione II, luglio 2012
Il riconoscimento dell'improcedibilità del ricorso non impedisce al giudice di valutare la fondatezza del gravame, in applicazione il criterio della c.d. soccombenza virtuale, ai fini della ripartizione delle spese di lite

2012-08-05
66T.A.R. Lazio Roma, Sezione II Quater, luglio 2012
Il dissenso espresso da un'Amministrazione, che partecipa ad una conferenza di servizi deve rispondere ai principi di imparzialità e buon andamento dell'azione amministrativa, predicati dall'art. 97 cost., non potendo limitarsi ad una mera sterile opposizione al progetto

2012-08-05
67T.A.R. Abruzzo L’Aquila, Sezione I, luglio 2012
L'iniziativa dell'Amministrazione, in materia di adozione dei provvedimenti repressivi, è del tutto svincolata da quella dell'autorità giudiziaria penale

2012-08-05
68Consiglio di Stato, Sezione IV, luglio 2012
Sul riferimento teleologico che facoltizza la mancata predisposizione di strumenti urbanistici di terzo livello in caso di completa urbanizzazione dell’area

2012-08-05
69T.A.R. Calabria Reggio Calabria, luglio 2012
[A] La segnalazione certificata di inizio attività, la denuncia e la dichiarazione di inizio attività non costituiscono provvedimenti taciti direttamente impugnabili. [B] Sulla sentenza della Corte Costituzionale n. 164 del 27 giugno 2012 riguardo alla SCIA. [C] Sui limiti cui è assoggettato il potere di controllo di cui dispone l’Amministrazione destinataria di una SCIA e cioè se esso comprenda o meno l’accertamento del presupposto di disponibilità giuridica del bene in capo all’”interessato” presentatore di una SCIA

2012-08-05
70T.A.R. Puglia Lecce, Sezione I, luglio 2012
Sull’istituto del permesso in deroga ai sensi dell’art. 14 D.P.R. 380/2001

2012-08-05
71T.A.R. Calabria Reggio Calabria, luglio 2012
Sulla definizione esatta dei limiti cui è assoggettato il potere di controllo di cui dispone l’Amministrazione destinataria di una SCIA

2012-08-05
72T.A.R. Puglia Lecce, Sezione I, luglio 2012
Pur potendosi considerare rilevante l’obiettivo di incentivare la produzione di energia da fonti rinnovabili, appare altrettanto meritevole di tutela l’interesse ad una corretta valutazione dell’impatto ambientale degli impianti di cui si discute, al fine di non sacrificare oltre ogni ragionevole limite il bene ambientale nel suo complesso

2012-08-05
73T.A.R. Lazio Roma, Sezione II Bis, luglio 2012
[A] La sottoscrizione autonoma è richiesta come condizione di validità dell'atto solo per l'originale e non anche per le copie conformi. [B] Un soggetto privato non può invocare una sorte di diritto alla immutabilità della classificazione urbanistica

2012-08-05
74T.A.R. Lazio Roma, Sezione II Bis, luglio 2012
Ai sensi dell’art. 128 del D.Lgs. n. 163 del 2006 la generale programmazione dei lavori pubblici delle amministrazioni prescrive la conformità degli stessi agli strumenti urbanistici vigenti o adottati

2012-08-05
75T.A.R. Sicilia Palermo, Sezione I, luglio 2012
Sulla deliberazione comunale di esame delle osservazioni pervenute con riferimento alla variante urbanistica

2012-08-05
76T.A.R. Lazio Roma, Sezione I Ter, luglio 2012
Sul mero collegamento di un fondo con il territorio sul quale è localizzata una discarica e sulla possibilità o meno che questo sia da solo sufficiente a legittimare il suo proprietario a provocare uti singulus il sindacato di legittimità del provvedimento

2012-08-05
77T.A.R. Lazio Roma, Sezione I Ter, luglio 2012
Sui diversi tipo di autorizzazione allo scarico disciplinate dall’art. 124 del D.P.R. 380 del 2001

2012-08-05
78T.A.R. Lombardia Milano, Sezione II, luglio 2012
La Corte Costituzionale ha dichiarato l'illegittimità costituzionale dell’ultimo periodo della lettera d) del co.1 dell’art. 27 della legge regionale 12 del 2005, modificata dalla legge 7 del 2010, nella parte in cui esclude l’applicabilità del limite della sagoma alle ristrutturazioni edilizie realizzate mediante demolizione e ricostruzione

2012-08-05
79Consiglio di Stato, Adunanza Plenaria, luglio 2012
[A] Sulla perdita di efficacia di un piano di zona per l’edilizia economica e popolare. [B] Sulla giurisdizione competente in ordine alla controversia concernente l’osservanza degli obblighi assunti dal privato nei confronti dell’ente locale, in connessione con l’assegnazione di aree comprese in un piano di zona, volti alla realizzazione di opere di urbanizzazione ed alla cessione gratuita all’ente delle aree stradali e dei servizi

2012-08-05
80T.A.R. Lazio Roma, Sezione II Bis, luglio 2012
[A] Sulla rilevanza o meno della presenza del cartello di cantiere ai fini della decorrenza dei termini di impugnazione del permesso di costruire. [B] L’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato ha riconosciuto la possibilità, in ambito D.I.A. e S.C.I.A., di esperire azioni di accertamento della difformità da legge dei lavori denunciati

2012-08-05
81T.A.R. Campania Napoli, Sezione V, luglio 2012
[A] Sull’obbligo di comunicazione dell’avvio del procedimento amministrativo preordinato alla realizzazione dell’opera pubblica ai sensi dell’art. 7 della legge n. 241/1990. [B] Anche nell’attuale quadro normativo l’Amministrazione ha l’obbligo giuridico di far venir meno l’occupazione sine titulo e deve adeguare la situazione di fatto a quella di diritto, o attraverso la restituzione dei terreni, ovvero attivandosi perché vi sia un titolo d’acquisto dell’area da parte del soggetto attuale possessore. [C] La determinazione dell’ammontare del risarcimento dovrà avvenire d’intesa fra le parti, le quali potranno eventualmente affidare il relativo incarico estimativo ad un tecnico di comune fiducia con oneri a carico dell’Amministrazione intimata

2012-08-05
82T.A.R. Lazio Latina, Sezione I, luglio 2012
[A] Sulle dichiarazioni sostitutive rese da soggetti terzi in sede di condono edilizio circa l’epoca di realizzazione del manufatto. [B] Sulla necessità o meno dell’avviso di avvio del procedimento per l’emissione dell’ordinanza di demolizione. [C] La domanda di compatibilità ex art. 1 della l. n. 308 del 2004. rileva ai soli fini del conseguimento di un condono penale. [D] Sui presupposti che devono sussistere ai sensi dell’art. 32, comma 27, primo alinea, della l. n. 326/2003 per il condono delle opere abusive realizzate in zona sottoposta a vincolo di inedificabilità relativa

2012-08-05
83C.G.A.R.S., luglio 2012
Il Consiglio di Giustizia Amministrativa rimette all’Adunanza del Consiglio di Stato la questione in ordine alla possiblità o meno da parte dei comuni di assoggettare al regime concessorio il mercato relativo all’uso degli impianti pubblicitari privati in ambito cittadino

2012-08-05