Embed RSS
ISSN 2498-9916
Direttore: Avv. Francesco Barchielli
Articoli pubblicati

Articoli di Marzo 2013

NumeroArticoloData
1T.A.R. Abruzzo L’Aquila, Sezione I, marzo 2013
[A] Il principio per cui il Dirigente è titolato alla emanazione di atti di rilevanza esterna (art. 107 del D.lgs. 267/2000) è temperato dalla possibilità che lo stesso Dirigente deleghi altro soggetto. [B] Dopo la formazione del giudicato, si ritiene che la P.A. ben possa individuare “ulteriori” elementi sfavorevoli alla pretesa del ricorrente vittorioso, ma che lo possa fare una volta sola. [C] Sul superamento della c.d. “zonanizzazione” in favore di una “mixitè” di funzioni tendente all’estensione del concetto di “servizio” a tutte quelle iniziative suscettibili di operare in libero regime di economia di mercato

2013-03-29
2T.A.R. Liguria, Sezione I, marzo 2013
[A] Sull'esclusione dell'operatività del vincolo paesaggistico per le aree rientranti nella previsione dell'art. 142, comma 2, lett. c) del D.lgs 42 del 2004. [B] Sulle modalità di calcolo della distanza di dieci metri tra pareti finestrate di edifici antistanti, prevista dall'art. 9 del D.M. 2 aprile 1968, n. 1444

2013-03-29
3Consiglio di Stato, Sezione IV, marzo 2013
Sulla duplice condizione che deve sussistere per la reiterazione dei vincoli urbanistici scaduti

2013-03-29
4T.A.R. Campania Napoli, Sezione VII, marzo 2013
Il comma 4 dell’art. 31 del D.P.R. 380/01 non prevede che la notifica dell’inottemperanza debba procedere l’atto di acquisizione, potendo essere anche contestuale a tale atto

2013-03-29
5Consiglio di Stato, Sezione IV, marzo 2013
Sulla sussistenza o meno di un obbligo di approvare un Piano di Lottizzazione da parte dell'Amministrazione

2013-03-29
6T.A.R. Sicilia Catania, Sezione I, marzo 2013
[A] Sulla valenza probatoria dei rilievi aerofotogrammetrici. [B] Sui presupposti per l’annullamento del provvedimento amministrativo in materia edilizia

2013-03-29
7T.A.R. Campania Napoli, Sezione V, marzo 2013
Non può essere inibita l’attività di un impianto di trasformazione del materiale di cava di cui è stato vietato l’ulteriore sfruttamento qualora lo stesso impianto attualmente trasformi materiale proveniente dall’esterno

2013-03-29
8Consiglio di Stato, Sezione III, marzo 2013
[A] Sul trapianto nel giudizio amministrativo dell’istituto di cui all’art. 167 c.p.c. [B] Sui casi in cui l’equiparazione tra memoria di costituzione nel rito amministrativo e comparsa di risposta ex art. 167 c.p.c. è del tutto corretta

2013-03-29
9T.A.R. Campania Napoli, Sezione V, marzo 2013
[A] Sull’impossessamento di un terreno privato al di fuori dell’esercizio di una funzione pubblica, a seguito di un comportamento di mero fatto, non collegato ad alcun provvedimento amministrativo (c.d. occupazione usurpativa). [B] In materia di ordinanze contingibili ed urgenti, l’obbligo della comunicazione sussiste allorché l’invio della stessa risulti in concreto compatibile con il procedimento alla base del provvedimento

2013-03-29
10T.A.R. Campania Salerno, Sezione I, marzo 2013
Sulla liquidazione delle spese legali nel processo amministrativo ai sensi del D.M. 140 del 2012

2013-03-29
11Consiglio di Stato, Sezione IV, marzo 2013
Sulla possibilità o meno di considerare ristrutturazione gli interventi edilizi consistenti in edifici o corpi di fabbrica realizzati in aderenza o in connessione col fabbricato originario

2013-03-29
12T.A.R. Lazio Roma, Sezione I Ter, marzo 2013
Sui rimedi che i terzi interessati possono esercitare contro la SCIA

2013-03-29
13T.A.R. Valle d’Aosta, marzo 2013
Sulla c.d. “fiscalizzazione” dell’abuso edilizio

2013-03-29
14T.A.R. Campania Napoli, Sezione V, marzo 2013
Il soggetto privato del possesso può agire nei confronti dell'ente pubblico senza dover sottostare al termine prescrizionale quinquennale decorrente dalla trasformazione irreversibile del bene, con l’unico limite temporale rinvenibile nell’acquisto della proprietà, per usucapione

2013-03-29
15T.A.R. Umbria, Sezione I, marzo 2013
La legge 447 del 1985 prescrive di “tener conto” delle preesistenti destinazioni urbanistiche, ma non impone di trasfondere le stesse tal quali in corrispondenti classi acustiche

2013-03-29
16Consiglio di Stato, Sezione IV, marzo 2013
[A] Sulla nozione di “bosco” individuata dalla giurisprudenza. [B] Sul provvedimento con il quale l’Amministrazione, a fronte dell'esistenza di un vincolo paesaggistico, valutando la compatibilità dell'altezza degli edifici come da progetto con le esigenze di tutela del paesaggio, respinga l’istanza

2013-03-29
17Consiglio di Stato, Sezione VI, marzo 2013
Sulla natura recettizia o meno de provvedimento di imposizione del vincolo e sulla notifica al venditore dopo il trasferimento di proprietà del bene

2013-03-29
18T.A.R. Lombardia Milano, Sezione II, marzo 2013
Quando è proposta una domanda volta ad ottenere il rilascio di un titolo edilizio, il vicino del richiedente può intervenire nel corso del relativo procedimento

2013-03-29
19T.A.R. Lazio Roma, Sezione II, marzo 2013
Sul bene appartenente al patrimonio indisponibile del Comune occupato sine titulo e sul provvedimento impugnato adottato ai sensi dell’art. 823, comma 2, cod. civ. senza dare la preventiva comunicazione dell’avvio del procedimento

2013-03-29
20T.A.R. Puglia Lecce, Sezione II, marzo 2013
Sul ritiro del certificato di destinazione urbanistica rivelatosi erroneo e sul risarcimento del danno

2013-03-29
21T.A.R. Campania Napoli, Sezione VII, marzo 2013
Non può ammettersi una modifica della domanda di condono in corso del procedimento, una volta decorso il termine perentorio, stabilito dalla legge n. 47/1985

2013-03-29
22T.A.R. Toscana, Sezione III, marzo 2013
Sulle recinzioni di fondi rustici senza opere murarie

2013-03-29
23Consiglio di Stato, Sezione VI, marzo 2013
Sull’occupazione temporanea dell’area da parte del Comune onde procedere alla demolizione

2013-03-29
24T.A.R. Sicilia Catania, Sezione I, marzo 2013
Le disposizioni regionali contenenti vincoli e restrizioni all'accesso e all'esercizio dell'attività di distribuzione dei carburanti, quali contingentamenti numerici, distanze e superfici minime, obbligo di rinuncia ad altri impianti, caducate con l'art. 83-bis della legge n. 133/2008, non sono applicabili dalla data di entrata in vigore della legge medesima

2013-03-29
25T.A.R. Sicilia Palermo, Sezione III, marzo 2013
Costituisce regola giurisprudenziale pacifica quella della retroattività delle sanzioni urbanistiche (specie se di natura rispristinatoria e non meramente afflittiva), introdotte dalla L. n. 47/1985

2013-03-29
26T.A.R. Campania Napoli, Sezione II, marzo 2013
Sul caso in cui, nel corso del procedimento inerente una domanda di permesso di costruire, sopravvenga l’adozione di una strumento urbanistico generale

2013-03-29
27T.A.R. Lombardia Milano, Sezione II, marzo 2013
Sui vincoli di destinazione imposti dal piano regolatore per attrezzature e servizi realizzabili anche ad iniziativa privata o promiscua, in regime di economia di mercato, anche se accompagnati da strumenti di convenzionamento (ad. es. parcheggi, impianti sportivi, mercati e strutture commerciali, edifici sanitari, zone artigianali, industriali o residenziali)

2013-03-29
28T.A.R. Toscana, Sezione III, marzo 2013
Sul danno da ritardo nell’adozione di un provvedimento

2013-03-29
29T.A.R. Puglia Lecce, Sezione II, marzo 2013
Sui beni pubblici per i quali è ammesso, ai sensi dell’art. 823 comma secondo codice civile, il potere di autotutela esecutiva che spetta all’autorità amministrativa, in alternativa ai mezzi ordinari a difesa della proprietà

2013-03-29
30T.A.R. Puglia Lecce, Sezione III, marzo 2013
[A] Sull’art. 48, comma 3-ter, del D.P.R. 6 giugno 2001 n. 380, che nel porre l’obbligo alle aziende erogatrici di servizi pubblici di comunicare al sindaco del comune le richieste di allaccio effettuate per gli immobili, con indicazione del titolo edilizio abilitante (concessione, autorizzazione, sanatoria edilizia), prevede, in caso di inosservanza, l’irrogazione della sanzione pecuniaria da euro diecimila ad euro cinquantamila per ogni violazione. [B] Sulle responsabilità dell’ENEL nel caso di attivazione di un contratto “per uso irriguo”

2013-03-29
31T.A.R. Abruzzo L’Aquila, Sezione I, marzo 2013
Sulla necessità o meno del nulla osta dell’Ente Parco per la realizzazione di interventi di manutenzione straordinaria

2013-03-29
32T.A.R. Lazio Latina, Sezione I, marzo 2013
Sulla mancata notifica dell’ordine di demolizione ad uno dei comproprietari

2013-03-29
33T.A.R. Lombardia Brescia, Sezione I, marzo 2013
Sulla giurisdizione competente riguardo alle impugnazioni degli atti con i quali si approva un PAI

2013-03-29
34T.A.R. Lombardia Milano, Sezione II, marzo 2013
Sui soggetti ai quali l’Amministrazione è tenuta a notificare l’approvazione di un piano attuativo

2013-03-29
35T.A.R. Veneto, Sezione II, marzo 2013
Sul diniego di condono motivato sull’affermazione circa il contrasto ambientale per materiali e tipologia costruttiva

2013-03-29
36Consiglio di Stato, Sezione IV, marzo 2013
[A] Non è possibile riconoscere alcuna tutela risarcitoria a quei danni che, pur ritenuti sussistenti, ben avrebbero potuto in primis ottenere completa tutela attraverso il normale esercizio dell’azione di annullamento, e, quindi, l’eliminazione dell’atto illegittimo e la (eventuale, ove possibile e necessaria) reiterazione dell’esercizio del potere amministrativo. [B] Sulla conformazione dell’interesse legittimo ed alla tutela risarcitoria ad esso assicurata. [C] Ciò che caratterizza l’interesse legittimo – e che costituisce la differenza essenziale dello stesso dal diritto soggettivo – è la sua inerenza alla esistenza e, soprattutto, all’esercizio del potere amministrativo. [D] Sull’interesse legittimo e sulla triade di concetti: “personale, diretto ed attuale”. [E] Non può esservi titolarità di interesse legittimo che trovi la propria fonte in rapporti giuridici di diritto privato (quale che ne sia la fonte, contrattuale o meno) intercorrenti con il titolare (in modo personale e diretto) della predetta posizione di interesse legittimo. [F] Sulla differenza tra interesse legittimo “pretensivo” e “oppositivo”. [G] Nelle ipotesi in cui in pendenza di termine per il ricorso giurisdizionale avverso provvedimento amministrativo il titolare dell’interesse legittimo venga a mancare, i suoi aventi causa non siano legittimati all’impugnazione dell’atto

2013-03-23
37T.A.R. Lazio Roma, Sezione II, marzo 2013
Sull’espressione “amministrazioni locali interessate”, contenuta nell’art. 1, comma 2, d.l. n. 7/2002, in materia di energia, secondo cui “L'autorizzazione di cui al comma 1 è rilasciata a seguito di un procedimento unico, al quale partecipano le Amministrazioni statali e locali interessate [...]

2013-03-23
38Consiglio di Stato, Sezione IV, marzo 2013
Sul risarcimento del danno per la tardiva emissione di un provvedimento favorevole

2013-03-23
39T.A.R. Lazio Latina, Sezione I, marzo 2013
Sul parere a fini antisismici da acquisire prima di determinarsi in ordine all’adozione del Piano Particolareggiato

2013-03-23
40T.A.R. Campania Napoli, Sezione IV, marzo 2013
Sulla giurisprudenza riguardo alla realizzazione di una serra

2013-03-23
41T.A.R. Basilicata, Sezione I, marzo 2013
Sul mancato inserimento di un’opera pubblica di importo superiore a € 100.000 nell’elenco annuale ai sensi dell’art. 128 del D.lgs 136 del 2006

2013-03-23
42T.A.R. Basilicata, Sezione I, marzo 2013
Sulla decorrenza del termine di prescrizione per il credito a titolo di costo di costruzione

2013-03-23
43Consiglio Stato, Sezione IV, marzo 2013
Non soltanto i soggetti espressamente contemplati nella legge sull'espropriazione sono legittimati ad impugnare atti della procedura espropriativa

2013-03-23
44T.A.R. Campania Napoli, Sezione IV, marzo 2013
Sulla trasformazione del lastrico non praticabile in terrazzo

2013-03-23
45T.A.R. Campania Salerno, Sezione I, marzo 2013
La omessa osservanza degli adempimenti in tema di determinazione della indennità di espropriazione, non possono avere incidenza invalidante sulla pronunziata espropriazione

2013-03-23
46T.A.R. Basilicata, Sezione I, marzo 2013
[A] Il ricorso per accesso agli atti amministrativi non deve essere notificato ad almeno un controinteressato. [B] Sul titolo edilizio necessario per l’installazione di torri anemometriche

2013-03-23
47T.A.R. Campania Salerno, Sezione II, marzo 2013
Sull’art. 42 bis D.P.R. 8 giugno 2001 n. 327 nel caso sia stata imposta una servitù

2013-03-23
48Consiglio di Stato, Sezione V, marzo 2013
Sui provvedimenti contingibili sprovvisti di un termine finale di durata o di efficacia

2013-03-23
49T.A.R. Puglia Lecce, Sezione I, marzo 2013
Sui casi in cui il proprietario di aree comprese nello strumento urbanistico ha interesse a denunciare la violazione dell'art. 78, t.u. 18 agosto 2000 n. 267, laddove provi che l'interesse personale del consigliere, che avrebbe dovuto imporre a quest'ultimo l'astensione

2013-03-23
50T.A.R. Campania Salerno, Sezione I, marzo 2013
Sugli orientamenti giurisprudenziali riguardo al calcolo della volumetria realizzabile su di un lotto edificabile

2013-03-23
51T.A.R. Campania Napoli, Sezione III, marzo 2013
La piena conoscenza dell'atto censurato si concretizza con la cognizione dei suoi elementi essenziali quali l'autorità emanante, l'oggetto, il contenuto dispositivo ed il suo effetto lesivo

2013-03-23
52T.A.R. Campania Napoli, Sezione VIII, marzo 2013
[A] Sulla posizione del promissario acquirente, in quanto titolare di un rapporto obbligatorio, riguardo all’impugnazione dei un piano attuativo. [B] Sui casi in cui sussiste la legittimazione del promissario acquirente all’impugnazione di atti costituenti esercizio del potere di pianificazione urbanistica

2013-03-23
53T.A.R. Campania Napoli, Sezione VIII, marzo 2013
L’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato, con decisione n. 7 del 24.05.2007, ha chiarito che l’estensione della motivazione è strettamente correlata alle dimensioni della reiterazione del vincolo espropriativo

2013-03-23
54T.A.R. Campania Napoli, Sezione II, marzo 2013
Ove si ritenesse che la sanzione demolitoria non costituisse un atto dovuto anche per le opere di non recente realizzazione, verrebbe vulnerata la stessa efficacia del condono quale stimolo rivolto ai privati a denunciare gli abusi commessi al fine di sottrarsi alle conseguenze di legge

2013-03-23
55T.A.R. Campania Napoli, Sezione II, marzo 2013
Sui casi in cui ai sensi del D.P.R. 380 del 2011 le opere interne rientrano tra gli interventi soggetti a permesso di costruire

2013-03-23
56T.A.R. Toscana, Sezione III, marzo 2013
Sul provvedimento accertativo della decadenza di una concessione demaniale per mancato utilizzo della stessa da parte del concessionario

2013-03-23
57T.A.R. Puglia Lecce, Sezione III, marzo 2013
L'istituto del preavviso di rigetto di cui all'art. 10-bis della legge n. 241 del 1990 trova applicazione anche nei procedimenti di sanatoria o di condono edilizio

2013-03-23
58T.A.R. Campania Salerno, Sezione I, marzo 2013
La destinazione a verde agricolo di una determinata zona del territorio comunale non osta all'installazione in essa di un impianto di distribuzione di carburante

2013-03-23
59T.A.R. Veneto, Sezione III, marzo 2013
[A] Sui produttori iniziali di rifiuti pericolosi che effettuano operazioni di raccolta e trasporto dei propri rifiuti pericolosi in quantità non eccedenti trenta chilogrammi o trenta litri al giorno. [B] Sulla produzione di rifiuti negli arenili degli stabilimenti balneari

2013-03-23
60T.A.R. Campania Salerno, Sezione II, marzo 2013
Il cambio di destinazione d’uso senza realizzazione di opere edilizie non costituisce un’attività del tutto libera e priva di vincoli

2013-03-23
61T.A.R. Campania Salerno, Sezione I, marzo 2013
Sull’ammissibilità o meno di un’istanza di accertamento di conformità riferita alla realizzazione di una piscina

2013-03-23
62T.A.R. Calabria Catanzaro, Sezione II, marzo 2013
Sui dubbi di costituzionalità dell’art. 42 bis del D.P.R. 327 del 2001 e sulla giurisprudenza amministrativa al riguardo

2013-03-23
63T.A.R. Friuli Venezia Giulia, Sezione I, marzo 2013
In sede di condono di opere insistenti su fascia di rispetto cimiteriale l'Amministrazione è tenuta a valutare se ed in quale misura l'opera in questione venga effettivamente a concretizzare una lesione per il vincolo cimiteriale di inedificabilità

2013-03-23
64T.A.R. Campania Salerno, Sezione II, marzo 2013
Sulle disposizioni che attribuiscono al Sindaco un potere di autotutela di carattere possessorio, finalizzato alla conservazione dello stato di fatto dei beni demaniali comunali e delle strade comunali soggette ad uso pubblico, a prescindere dall'effettiva esistenza di un diritto reale di servitù pubblica di passaggio

2013-03-23
65T.A.R. Veneto, Sezione III, marzo 2013
Sui punti 3.0.4. e 3.0.5. del DM 18 dicembre 1975 e sulla deroga alla disposizione secondo la quale l’attività didattica delle scuole materne deve necessariamente svolgersi al piano terra

2013-03-23
66T.A.R. Puglia Lecce, Sezione III, marzo 2013
La natura del tutto irrisoria (simbolica) del canone di locazione, induce a ritenere la ricorrenza, nella specie, di un contratto di comodato

2013-03-23
67T.A.R. Toscana, Sezione II, marzo 2013
La possibilità per l’Amministrazione comunale di regolamentare gli orari di apertura e chiusura degli esercizi commerciali non può neanche trovare giustificazione nella previsione dell’art. 81 della l.r. Toscana 7 febbraio 2005 n. 28

2013-03-23
68T.A.R. Campania Salerno, Sezione I, marzo 2013
Sull’ordinanza di demolizione di abusi rilevati a notevole distanza di tempo dalla loro commissione

2013-03-23
69T.A.R. Sicilia Palermo, Sezione II, marzo 2013
[A] La decisione collegiale che la Conferenza di servizi assume ex. art. 12 del D.lgs 387 del 2003 si connota come “atto presupposto” alla decisione finale e non già come provvedimento conclusivo a contenuto definitivamente decisorio, con efficacia esterna. [B] Sulla revoca di atto amministrativo a efficacia durevole che incida su rapporti negoziali e sui casi in cui al privato compete il risarcimento del danno anziché il mero indennizzo

2013-03-20
70T.A.R. Friuli Venezia Giulia, Sezione I, marzo 2013
La VIA non può ridursi a una verifica tecnica astratta sulla compatibilità ambientale ma si sostanzia in un’analisi comparativa approfondita circa il raffronto fra utilità socio – economica attesa e sacrificio ambientale, di cui il proponente deve farsi carico, se vuole ritenere un risultato utile

2013-03-20
71T.A.R. Sicilia Palermo, Sezione II, marzo 2013
[A] Sull’impugnazione degli atti regolamentari non immediatamente lesivi. [B] Sui c.d. regolamenti di minimizzazione dall'art. 8 della legge n° 36 del 22 febbraio 2001

2013-03-20
72T.A.R. Lombardia Milano, Sezione I, marzo 2013
[A] Sulla possibilità o meno da parte dei sindaci di poter emettere provvedimenti di carattere contingibile ed urgente in materia ambientale. [B] Sulla possibilità o meno di insediare in zona agricola un impianto di frantumazione di sfridi edilizi e stoccaggio di inerti

2013-03-20
73T.A.R. Sicilia Palermo, Sezione II, marzo 2013
Sul ricorso avverso il silenzio, sul decorso del termine annuale e sulla proponibilità della nuova istanza di avvio del procedimento

2013-03-20
74T.A.R. Sicilia Palermo, Sezione II, marzo 2013
L'art. 42 - bis D.P.R. n. 327 del 2001 inibisce l'emersione, in sede processuale, dell'interesse pubblico all'acquisizione in sanatoria dell'immobile

2013-03-20
75T.A.R. Sicilia Catania, Sezione III, marzo 2013
La valutazione di impatto ambientale di un'opera deve sempre precedere il rilascio dell'autorizzazione alla sua realizzazione

2013-03-20
76T.A.R. Veneto, Sezione III, marzo 2013
Stante lo stretto nesso procedimentale che si instaura tra la procedura di valutazione di impatto ambientale e l'atto finale, l’omessa impugnazione di quest’ultimo non determina alcuna preclusione all'ammissibilità, né rifluisce sulla procedibilità, del ricorso proposto contro il provvedimento che ha escluso la necessità di sottoporre il progetto alla procedura di valutazione di impatto ambientale

2013-03-20
77T.R.G.A. Bolzano, marzo 2013
Sulla misura della sospensione della licenza di un pubblico esercizio ai sensi dell’art. 100 del T.U.L.P.S.

2013-03-20
78T.A.R. Lombardia Milano, Sezione I, marzo 2013
La classificazione acustica del territorio deve coordinarsi e non sovrapporsi meccanicamente alla pianificazione urbanistica

2013-03-20
79T.A.R. Sicilia Palermo, Sezione II, marzo 2013
Sul calcolo degli oneri concessori nel caso di rilascio, in successione di tempo, di due permessi di costruire, il secondo dei quali richiesto dall'interessato per il completamento dei lavori relativi allo stesso fabbricato e non ultimati

2013-03-20
80T.A.R. Lazio Roma, Sezione II Bis, marzo 2013
Il contributo di edificazione è strettamente connesso al concreto esercizio della facoltà di edificare, per cui non è dovuto in caso di rinuncia o di mancato utilizzo della concessione

2013-03-20
81T.A.R. Veneto, Sezione III, marzo 2013
L’Amministrazione non è libera di scegliere essa stessa le modalità di esecuzione con le quali soddisfare il diritto di accesso, ed è pertanto tenuta a rilasciare copia degli atti

2013-03-20
82Consiglio di Stato, Sezione IV, febbraio 2013
[A] E’ pur vero che la giurisprudenza ha da tempo riconosciuto la possibilità per il giudice di fondare la decisione anche su un percorso logico giuridico difforme da quello prospettato dal ricorrente, ma mai si è affermato, nemmeno per implicito, che detta difformità possa interessare anche i fatti nuovi. [B] Sulla necessità di chiarire se le deiezioni animali, ed in particolare la “pollina”, siano da considerare “rifiuti”, oppure possano essere considerati “sottoprodotti di origine animale”, ovvero direttamente “biomasse” ai sensi del d.lgs 183/2003

2013-03-15
83T.A.R. Toscana, Sezione III, febbraio 2013
E’ sufficiente, per respingere la domanda di condono, pur in presenza di dichiarazione sostitutiva di atto notorio di cui all’art. 39, comma 4, della legge n. 724/1994, che l’Amministrazione non riscontri elementi dai quali risulti univocamente l’ultimazione dell’edificio entro la data prescritta dalla legge

2013-03-15
84T.A.R. Sicilia Catania, Sezione II, febbraio 2013
Il piano paesistico, pur senza dubbio essendo uno strumento di programmazione, non soggiace a VAS

2013-03-15
85T.A.R. Lombardia Milano, Sezione IV, febbraio 2013
Sul potere dell’Amministrazione di natura cautelare e di durata temporanea, consistente nella sospensione degli effetti dell’atto amministrativo precedentemente adottato

2013-03-15
86T.A.R. Sicilia Palermo, Sezione I, febbraio 2013
[A] Sul regime del contenimento delle emissioni inquinanti e sul criterio legale che deve guidare – alla stregua del parametro posto dal diritto dell’U.E. – la discrezionalità amministrativa in sede di ponderazione comparativa degl’interessi. [B] Le misure di regolazione, disciplina e controllo della circolazione stradale, che l'art. 7 del codice della strada attribuisce al sindaco, sono ormai rimesse, di norma, alla competenza della dirigenza amministrativa

2013-03-15
87T.A.R. Lombardia Milano, Sezione II, febbraio 2013
[A] Riguardo al mutamento di destinazione d’uso si configura una “trasformazione edilizia” quando la stessa sia produttiva di vantaggi economici connessi all’utilizzazione del bene immobile, anche senza l’esecuzione di opere edilizie. [B] La produzione di servizi deve essere tenuta distinta dall’attività terziaria vera e propria (o di ufficio), pena la sostanziale vanificazione di quest’ultima figura

2013-03-15
88T.A.R. Basilicata, Sezione I, febbraio 2013
Di fronte alla richiesta di un parere preventivo l’Amministrazione Sanitaria non può rimanere inerte e/o insensibile, chiudendosi a riccio e trincerandosi burocraticamente con il formalistico pretesto che l’ordinamento giuridico non prevede espressamente tale parere preventivo

2013-03-15
89T.A.R. Campania Napoli, Sezione VII, febbraio 2013
[A] Il potere esplicato dalla Soprintendenza nell’ambito del procedimento di cui all’art. 167 comma 5 D.lgs 42/2004, in quanto si estrinseca in un parere non solo obbligatorio, ma altresì vincolante, si atteggia come potere di amministrazione attiva, per sua natura inesauribile. [B] Sulla possibilità o meno di rilasciare l’autorizzazione paesaggistica in sanatoria per i volumi tecnici, ai sensi dell’art. 167 comma 4, D.lgs 42 del 2004

2013-03-15
90T.A.R. Piemonte, Sezione II, febbraio 2013
La liberalizzazione prevista dall’art. 31, comma 2, ultimo periodo, del decreto-legge n. 201 del 2011, convertito in legge n. 214 del 2011, deve ritenersi immediatamente operativa nonostante (l’eventuale) mancato adeguamento degli ordinamenti regionali e locali

2013-03-15
91T.R.G.A. Bolzano, febbraio 2013
L’usucapione ha bisogno delle garanzie processuali di un accertamento giudiziale e non può essere accertata dall’autorità amministrativa, peraltro senza alcuna forma di garanzia per l’espropriando sotto il profilo del contraddittorio, espressione del diritto alla difesa

2013-03-15
92T.A.R. Veneto, Sezione II, febbraio 2013
Sul nullaosta in materia paesaggistica anche per i piani attuativi

2013-03-15
93T.A.R. Piemonte, Sezione II, febbraio 2013
Sugli interventi edilizi che alterino anche sotto il profilo della distribuzione della superficie interna, l'originaria consistenza fisica di un immobile e comportino la modifica e la ridistribuzione dei volumi

2013-03-15
94T.A.R. Lombardia Milano, Sezione II, febbraio 2013
[A] Sul contributo di urbanizzazione riguardo alla realizzazione di un laboratorio e sulla differenza rispetto ad un’attività terziaria. [B] Sulla possibilità di ricondurre ad un laboratorio anche l’attività informatica

2013-03-15
95T.A.R. Campania Napoli, Sezione II, febbraio 2013
Sui presupposti per individuare una domanda dolosamente infedele quale motivo di diniego del condono edilizio

2013-03-15
96T.A.R. Lombardia Milano, Sezione II, febbraio 2013
Il soggetto che dà esecuzione al piano attuativo deve attenersi alle prescrizioni ivi contenute; ogni opera ivi non prevista (o prevista per un limite quantitativo inferiore) non può essere realizzata, se non previa modifica del piano stesso

2013-03-15
97T.A.R. Basilicata, Sezione I, febbraio 2013
Riguardo all’impugnazione dei provvedimenti ex art. 54, comma 4, del D.lgs n. 267/2000 il vigente art. 134 C.P.A. non comprende più le controversie relative all’impugnazione dei provvedimenti contingibili ed urgenti, tra quelle in cui il Giudice Amministrativo esercita la giurisdizione estesa al merito

2013-03-15
98T.A.R. Veneto, Sezione II, febbraio 2013
Sulla tematica dell’esenzione dal pagamento del contributo di costruzione per le opere pubbliche o di interesse generale, realizzate dagli enti istituzionalmente competenti

2013-03-15
99T.A.R. Sicilia Catania, Sezione III, febbraio 2013
L'autorità di cosa giudicata nel giudizio amministrativo si produce solo se la p.a. si sia costituita parte civile nel processo penale e in quella sede abbia potuto formulare le proprie difese

2013-03-15
100T.A.R. Campania Napoli, Sezione V, febbraio 2013
[A] Sull’utilizzazione agronomica degli effluenti di allevamento. [B] Sulla differenza tra “fertirrigazione” e “ruscellamento”

2013-03-15
101Consiglio di Stato, Sezione IV, febbraio 2013
Sul procedimento di condono edilizio nel quale la certificazione di idoneità antisismica non sia stata depositata presso gli Uffici del Genio civile ai fini del prescritto “Visto”

2013-03-15
102T.A.R. Umbria, Sezione I, febbraio 2013
Sul decorso della prescrizione in materia di sanzioni pecuniarie per abuso paesaggistico

2013-03-15
103T.A.R. Toscana, Sezione III, febbraio 2013
Sul condono edilizio riguardo ai mutamenti di destinazione d'uso eseguiti senza opere edilizie

2013-03-15
104C.G.A.R.S., febbraio 2013
[A] Il C.G.A.R.S. rimette la questione all’Adunanza Plenaria affinché in ordine al nuovo art. 42-bis del D.P.R. 327 del 2001 si chiarisca se in alternativa alla domanda di restituzione del bene, si possa domandare invece in giudizio il mero risarcimento del danno, consistente nell’affermata perdita della proprietà del fondo. [B] Sull’applicabilità o meno al processo amministrativo del c.d. “overruling”, per cui il principio costituzionale del c.d. giusto processo implica che una parte non possa incorrere in decadenze o preclusioni derivate dall’incolpevole affidamento serbato su precedenti orientamenti interpretativi del tutto consolidati, dovendo in tal caso farsi ricorso allo strumento processuale della rimessione in termini

2013-03-12
105T.R.G.A. Trento, febbraio 2013
[A] L’atto amministrativo adottato in asserita violazione del diritto comunitario (prospettandosi un’illegittimità comunitaria "diretta") è annullabile alla stregua degli ordinari canoni di valutazione della patologia dell'atto, sussistendo, pertanto, il preciso onere della sua impugnazione entro il prescritto termine. [B] L'atto amministrativo che viola il diritto comunitario è affetto dal vizio di illegittimità per violazione di legge e non dal vizio di nullità

2013-03-12
106Consiglio di Stato, Sezione IV, febbraio 2013
[A] Sull’efficacia degli accordi di programma ex. art. 34 del D.lgs 267 del 2000 qualora comportino varianti urbanistiche. [B] Sul valore endoprocedimentale delle determinazioni assunte in conferenza di servizi

2013-03-12
107T.A.R. Piemonte, Sezione I, febbraio 2013
[A] Sull’art. 114 comma 4 lett. e) del D.lgs 104 del 2010 assimilabile alle c.d. astreinte in uso nel sistema francese, che non ammette la possibilità di nominare un commissario ad acta. [B] L’astreinte on può trovare applicazione ogni volta che vi sia ragione di presumere che la nomina del commissario ad acta costituisca misura sufficiente ad assicurare l’esecuzione del giudicato

2013-03-12
108T.A.R. Campania Napoli, Sezione VIII, febbraio 2013
[A] Una volta realizzate le opere di urbanizzazione, l'acquisizione delle opere medesime e delle relative aree da parte del Comune è obbligatoria ai sensi di legge. [B] Sulla possibilità o meno da parte del privato di usucapire le opere di urbanizzazione una volta realizzate

2013-03-12
109T.A.R. Campania Napoli, Sezione II, febbraio 2013
[A] Sulla sussistenza o meno dell’ambulatorietà nei confronti dell’avente causa riguardo agli oneri concessori del condono edilizio non soddisfatti dall’istante. [B] Il meccanismo del silenzio assenso non può essere invocato allorché manchi il presupposto stesso per il rilascio del certificato di agibilità, costituito dal carattere non abusivo del fabbricato

2013-03-12
110T.A.R. Liguria, Sezione I, febbraio 2013
Per l’impugnazione di un’autorizzazione commerciale non è sufficiente la mera vicinitas

2013-03-12
111T.A.R. Umbria, Sezione I, febbraio 2013
[A] Sull’atto con il quale l’Amministrazione respinge un piano attuativo di iniziativa privata conforme al piano regolatore. [B] Sul provvedimento con il quale l'Amministrazione adotta determinazioni cautelative in vista di future modifiche dell'assetto della programmazione urbanistica. [C] Sulla domanda di risarcimento del danno derivato dall'omessa approvazione di un progetto di lottizzazione. [D] Sulla possibilità che la certezza della conclusione del procedimento entro i termini legali possa apprezzarsi come autonomo bene della vita

2013-03-12
112T.A.R. Campania Napoli, Sezione III, febbraio 2013
Se vi è stata una piena liberalizzazione degli orari di apertura degli esercizi commerciali agli effetti e per le finalità proprie della legislazione di settore di disciplina del commercio, non vi è stata una liberalizzazione abrogatrice dei poteri di polizia locale e di polizia di sicurezza e di prevenzione da parte dei comuni

2013-03-12
113Consiglio di Stato, Adunanza Plenaria, febbraio 2013
[A] L’adunanza plenaria ritiene che le parti intimate possano costituirsi nell’udienza di discussione, con il solo svolgimento di difese orali. [B] Sulla legittimità o meno degli atti con cui vengono messi a gara degli spazi pubblici per la collocazione degli impianti pubblicitari commerciali soggetti ad autorizzazione

2013-03-12
114T.A.R. Campania Salerno, Sezione II, febbraio 2013
Sul termine ultimo entro il quale effettuare la VAS di un atto di pianificazione territoriale, tra la data di adozione e quella di approvazione

2013-03-12
115T.A.R. Campania Salerno, Sezione II, febbraio 2013
All'interno della pianificazione urbanistica possono trovare spazio anche esigenze di tutela ambientale ed ecologica, tra le quali spicca proprio la necessità di evitare l'ulteriore edificazione e di mantenere un equilibrato rapporto tra aree edificate e spazi liberi

2013-03-12
116T.R.G.A. Trento, febbraio 2013
Sull’ipotesi del “pregiudizio da mero ritardo” quale recente acquisizione giurisprudenziale

2013-03-12
117T.A.R. Campania Napoli, Sezione VIII, febbraio 2013
[A] Sul termine di impugnazione dei titoli edilizi in sanatoria da parte del terzo controinteressato. [B] Sulla possibilità o meno di richiedere il mutamento di destinazione d’uso tramite sanatoria. [C] Sulla sopraelevazione e sul rispetto delle distanze

2013-03-12
118T.R.G.A. Trento, febbraio 2013
[A] Il D.L. n. 201 del 2011 ancorché contenga principi di liberalizzazione nella materia della concorrenza, non è direttamente applicabile nell’ordinamento trentino che ha disciplinato organicamente gli orari e gli obblighi di apertura e di chiusura degli esercizi. [B] La completa liberalizzazione degli orari e dei giorni di apertura degli esercizi commerciali non è un principio comunitario immanente e immediatamente precettivo ma, come tutti i principi, è suscettibile di vari adattamenti applicativi

2013-03-12
119T.A.R. Campania Napoli, Sezione VI, febbraio 2013
Nel vagliare un intervento edilizio consistente in una pluralità di opere deve necessariamente effettuarsi una valutazione globale delle stesse

2013-03-12
120T.R.G.A. Bolzano, febbraio 2013
Sulla ricostruzione in ordine alla conversione del carico IVA alla stregua di un “costo” per l’urbanizzazione, di cui il Comune potrebbe legittimamente richiedere il rimborso ai proprietari dei singoli lotti dopo la cessione gratuita delle aree

2013-03-12
121T.A.R. Campania Napoli, Sezione II, febbraio 2013
[A] Ai sensi della L.R. Campania non possono essere realizzati mediante S.C.I.A. gli interventi edilizi che comportano una modifica della sagoma dell’edificio. [B] Sul silenzio della P.A., che consente l’azione ex art. 31 del codice del processo amministrativo di cui al D.Lgs. n. 104/2010, e sulla forma che deve assumere, ai sensi del comma 6-ter, la “sollecitazione” del terzo all’Amministrazione, affinché quest’ultima eserciti i propri poteri di verifica

2013-03-12
122T.A.R. Campania Napoli, Sezione VI, febbraio 2013
Il silenzio-diniego formatosi a seguito del decorso del termine di 60 giorni sull’istanza di accertamento di conformità deve essere impugnato nel prescritto termine decadenziale

2013-03-12
123T.A.R. Campania Napoli, Sezione VIII, febbraio 2013
[A] Sull’esercizio del potere di autotutela previsto dall’art. 823 comma 2 cit. e funzionale all’esigenza di ripristinare la legalità violata nell’utilizzazione e destinazione di beni pubblici. [B] Sulla decadenza o meno del potere di autotutela una volta decorso il termine di un anno dal sofferto spoglio o dalla conoscenza dell'avvenuta turbativa

2013-03-12
124T.A.R. Puglia Lecce, Sezione I, febbraio 2013
Rispetto al danno da fattispecie omissiva e specificamente da ritardo della pubblica amministrazione, non basta sottoporre a vaglio il comportamento tenuto dall'amministrazione rispetto alle scansioni procedimentali determinate ex lege

2013-03-12
125T.A.R. Campania Napoli, Sezione VII, febbraio 2013
Sulla collocazione di una stazione radio base su un immobile all’interno del centro storico cittadino

2013-03-12
126T.A.R. Calabria Catanzaro, Sezione I, febbraio 2013
[A] Per quanto concerne le autorizzazioni paesaggistiche, la Giurisprudenza ha affermato che sia i provvedimenti negativi che quelli positivi devono essere sostenuti da adeguata motivazione. [B] Sul diniego di autorizzazione paesaggistica per la realizzazione di un anemometro, provvisorio, che risponde alla esigenze espresse dall’imprenditore di valutare la fattibilità tecnica e la sostenibilità economica di un eventuale parco eolico

2013-03-12
127T.A.R. Calabria Catanzaro, Sezione I, febbraio 2013
Sulla richiesta di risarcimento del danno senza la preventiva impugnazione del provvedimento ritenuto illegittimo e dannoso ovvero senza l’attivazione degli strumenti previsto contro il silenzio della P.A.

2013-03-12
128Consiglio di Stato, Sezione VI, febbraio 2013
Pur a fronte della unicità dell’illecito edilizio e dell’originaria natura sostitutiva della sanzione demolitoria della sanzione pecuniaria in concreto irrogata nei confronti dei proprietari dell’immobile, quest’ultima si presta per sua natura ad essere divisibile tra i coobbligati

2013-03-12
129T.A.R. Campania Napoli, Sezione VII, febbraio 2013
Sulla necessità o meno del parere della commissione edilizia nel procedimento di rilascio del condono edilizio

2013-03-12
130T.A.R. Puglia Lecce, Sezione I, febbraio 2013
Sui presupposti per ravvisare l'indisponibilità di aree, posta dall'art. 5 del D.P.R. 447 del 1998, quale primo requisito per l'avvio dell'iter di variante cd. "semplificata"

2013-03-12
131T.A.R. Campania Salerno, Sezione II, febbraio 2013
Sulla mancata indicazione nell’atto amministrativo del termine per proporre l’impugnazione e dell’organo davanti al quale essa deve essere proposta

2013-03-12
132Consiglio di Stato, Sezione IV, febbraio 2013
Sulla cessione volontaria e sulla possibilità o meno di richiedere la retrocessione

2013-03-12
133T.A.R. Calabria Catanzaro, Sezione I, febbraio 2013
Sui differenti effetti in materia di acquisizione in sanatoria dell’art. 42-bis del D.P.R. 327 del 2001 rispetto al previgente art. 43

2013-03-12
134T.A.R. Calabria Catanzaro, Sezione I, febbraio 2013
L’Amministrazione in ipotesi di segnalazioni sottoscritte, circostanziate e documentate, ha comunque l’obbligo di attivare un procedimento di controllo e verifica dell’abuso della cui conclusione deve restare traccia

2013-03-12
135T.A.R. Campania Napoli, Sezione IV, febbraio 2013
Sugli interventi consistenti nell'installazione di tettoie o di altre strutture che siano comunque apposte a parti di preesistenti edifici come strutture accessorie di protezione o di riparo di spazi liberi

2013-03-12
136Consiglio di Stato, Sezione IV, febbraio 2013
Sugli effetti che conseguono alla decadenza del Piano di zona per l’edilizia economica e popolare

2013-03-12
137T.A.R. Campania Salerno, Sezione II, febbraio 2013
Sulla trasformazione del sottotetto accompagnata da opere edilizie consistenti nella costruzione del bagno completo d’igienici e di impianti

2013-03-12
138T.A.R. Campania Napoli, Sezione IV, febbraio 2013
Sul rapporto tra il preavviso di rigetto di cui all'art. 10 bis della L. n. 241/1990 e gli istituti della D.I.A. e della S.C.I.A.

2013-03-12
139T.A.R. Campania Napoli, Sezione VI, febbraio 2013
[A] Sulla mancata comunicazione del nominativo del responsabile del procedimento. [B] Sul mancato rispetto dell'ordine cronologico di presentazione delle istanze di condono edilizio

2013-03-12
140T.A.R. Campania Napoli, Sezione VII, febbraio 2013
Il ricorso avverso l’atto finale della conferenza di servizi va notificato non a tutte le Amministrazioni che hanno partecipato ai suoi lavori ma solo a quelle che, nell’ambito di essa, abbiano espresso pareri o determinazioni specificamente lesive della sfera giuridica degli interessi della parte ricorrente

2013-03-12
141T.A.R. Calabria Catanzaro, Sezione I, febbraio 2013
Sul ricorso per ottemperanza al giudicato riguardo al pagamento di somme di denaro e sulla possibilità o meno da parte dell'Amministrazione di invocare problematiche di copertura finanziaria

2013-03-12
142T.A.R. Lazio Roma, Sezione I Quater, febbraio 2013
Sui casi in cui per la realizzazione di una canna fumaria occorre il permesso di costruire

2013-03-12
143T.A.R. Calabria Catanzaro, Sezione I, febbraio 2013
Se l'opera abusiva è realizzata dal detentore dell'immobile all'insaputa del proprietario o, come nella specie, nella di lui materiale impossibilità ad opporvisi, si applica la sola sanzione demolitoria e non anche l'acquisizione gratuita

2013-03-12
144T.A.R. Campania Napoli, Sezione IV, febbraio 2013
Sull’istanza di accertamento di conformità di un abuso realizzato in zona soggetta a vincolo paesaggistico

2013-03-12
145T.A.R. Lazio Latina, Sezione I, febbraio 2013
Sul nuovo regime del silenzio assenso in materia di rilascio del permesso di costruire, sull’inammissibilità del ricorso avverso il silenzio e sull’esperibilità dell’azione di accertamento

2013-03-12
146T.A.R. Campania Napoli, Sezione VII, febbraio 2013
Le piscine interrate non possono alterare i valori paesaggistici

2013-03-12
147T.A.R. Friuli Venezia Giulia, marzo 2013
Sul condono edilizio per opere eseguite in vincolo cimiteriale

2013-03-07
148T.A.R. Calabria Catanzaro, Sezione I, febbraio 2013
Sul regolamento comunale in materia di installazione di impianti radiobase con il quale si prevede una suddivisione del territorio comunale in ambiti territoriali (aree ed edifici vincolati, aree urbanizzate, aree di attenzione ecc.)

2013-03-06
149T.A.R. Piemonte, Sezione I, febbraio 2013
Anche a seguito dell’entrata in vigore dell’art. 22 bis del testo unico sugli espropri va considerata sufficiente la motivazione dell’ordinanza di occupazione, che rilevi l’urgenza di consentire la realizzazione delle opere previste nella dichiarazione di pubblica utilità

2013-03-06
150T.A.R. Lombardia Brescia, Sezione II, febbraio 2013
[A] Sull’art. 2 della legge 475/1968 (interamente sostituito dall’art. 11 comma 1-c del DL 24 gennaio 2012 n. 1) che fa ora riferimento a un concetto di zona che è diverso e più flessibile rispetto a quello tradizionalmente utilizzato per le piante organiche delle farmacie. [B] Sull’art. 3 commi 8 e 9 del DL 13 agosto 2011 n. 138, che qualificano come indebite restrizioni dell’attività economica, tra l’altro, il divieto di esercizio al di fuori di una certa area geografica e l'imposizione di distanze minime tra gli esercizi. [C] Sulla giurisprudenza che considera compatibili con il diritto comunitario le norme nazionali che contingentano le sedi farmaceutiche, assoggettandole a una pianificazione geografica

2013-03-06
151T.A.R. Lombardia Brescia, Sezione II, febbraio 2013
Sulla possibilità o meno che l’area soggetta al vincolo di rispetto stradale possa essere considerata utile ai fini del computo della superficie minima richiesta per l'edificabilità

2013-03-06
152Consiglio di Stato, Sezione IV, febbraio 2013
Sul tema del recupero dei sottotetti nella regione Lombardia

2013-03-06
153T.A.R. Campania Napoli, Sezione II, febbraio 2013
In pendenza di procedimento di condono, gli unici interventi edilizi consentiti sul manufatto sono quelli diretti a garantirne l'integrità e la conservazione, tanto che, quando non possa farsi a meno di spingersi fino alla stessa demolizione e ricostruzione, allora diverrebbe necessario interloquire preventivamente con l'amministrazione

2013-03-06
154T.A.R. Lazio Roma, Sezione II, febbraio 2013
Non sussiste un rapporto di tipo derogatorio fra la normativa in materia edilizia e la normativa in materia di pubbliche affissioni (di cui al decreto legislativo n. 507/1993), giacché trattasi di discipline differenti, avente differenti contenuti e finalità

2013-03-06
155T.A.R. Friuli Venezia Giulia, Sezione I, febbraio 2013
Sulla dichiarazione effettuata da parte dei proprietari delle aree, nell'ambito della domanda di titolo abilitativo edilizio per l'edificazione, di destinare le aree in questione ad uso pubblico in assenza della stipula di un atto pubblico

2013-03-06
156T.A.R. Lazio Roma, Sezione II, febbraio 2013
L'occupazione di aree non comprese nell'originario piano particellare di esproprio deve essere assimilata ad un'occupazione sine titulo, e pertanto costituisce un mero comportamento materiale, con conseguente devoluzione della relativa controversia al giudice ordinario

2013-03-06
157Consiglio di Stato, Sezione VI, febbraio 2013
Va esclusa la possibilità di estensione ai rifiuti diversi da quelli urbani non pericolosi del principio specifico dell’autosufficienza locale nello smaltimento

2013-03-06
158Consiglio di Stato, Sezione IV, febbraio 2013
L’esposto di un privato diretto a sollecitare l’esercizio di poteri di autotutela si sostanzia in una richiesta di riesame, per la quale non può ritenersi in sé sussistente alcun obbligo per la P.A. di far luogo al preavviso di rigetto

2013-03-06
159T.R.G.A. Bolzano, febbraio 2013
Nell’ambito del “favore” per l’energia pulita gli enti locali sono tenuti a salvaguardare la tutela paesaggistica, artistica, culturale e storica del nostro prezioso patrimonio urbanistico

2013-03-06
160T.A.R. Lombardia Brescia, Sezione II, febbraio 2013
La presenza dei sottoservizi (acquedotto, fognatura, illuminazione, metanodotto) è una circostanza indubbiamente utile per il passaggio alla condizione di area edificabile, in quanto l’ampliamento dell’abitato segue di preferenza le linee delle opere di urbanizzazione già realizzate

2013-03-06
161Consiglio di Stato, Sezione IV, febbraio 2013
Sulla configurabilità della lottizzazione abusiva nel caso di apposizione di baracche di legno e/o roulottes, non accompagnato dal formale e legittimo esercizio di attività agricola

2013-03-06
162T.A.R. Emilia Romagna Bologna, Sezione I, febbraio 2013
Il beneficio dell’esonero dal “costo di costruzione” concerne unicamente i fabbricati complementari ed asserviti alle esigenze proprie di un ben determinato impianto industriale o artigianale

2013-03-06
163T.A.R. Sicilia Palermo, Sezione II, febbraio 2013
Sul titolo edilizio necessario per la realizzazione di un soppalco

2013-03-06
164T.A.R. Sicilia Palermo, Sezione II, febbraio 2013
Sulla possibilità o meno di utilizzare una perizia giurata per provare la data di realizzazione dell’abuso

2013-03-06
165C.G.A.R.S., febbraio 2013
[A] Sulla possibilità o meno che una piscina scoperta sia di per sé idonea a modificare l’assetto paesaggistico del sito in cui viene collocata. [B] Sul termine di impugnazione del titolo edilizio che consente la realizzazione di una piscina interrata

2013-03-05