Embed RSS
ISSN 2498-9916
Direttore: Avv. Francesco Barchielli
Articoli pubblicati

Articoli di Gennaio 2017

NumeroArticoloData
1T.A.R. Toscana, Firenze, Sezione III, gennaio 2017
Il mutamento di destinazione d’uso solo funzionale comporta comunque un aggravio di carico urbanistico e deve pertanto essere annoverato tra gli interventi di tipo oneroso?

2017-01-31
2T.A.R. Marche, Ancona, Sezione I, gennaio 2017
La controversia relativa all’accertamento dei confini tra area privata e area demaniale spetta alla giurisdizione del g.o. o del g.a.?

2017-01-31
3T.R.G.A. Bolzano, gennaio 2017
Sintesi dei principi espressi dalla giurisprudenza in tema di interesse a ricorrere avverso un atto di pianificazione territoriale, generale o particolare: la mera prossimità è elemento autonomamente sufficiente a fondare l'interesse a impugnare strumenti urbanistici generali?

2017-01-31
4T.A.R. Sardegna, Cagliari, Sezione II, gennaio 2017
Cosa accade alle autorizzazioni dei singoli interventi edilizi allorquando sia stato già espresso in sede di approvazione del piano attuativo un giudizio favorevole sulla compatibilità paesaggistica?

2017-01-31
5T.A.R. Lombardia, Brescia, Sezione I, gennaio 2017
Sulla nozione di “opera precaria” di tipo non strutturale: il container può essere sussunto nell’ambito di operatività dell’ art. 3 comma 1 lett. e.1) del D.P.R. 380/2001?

2017-01-31
6T.A.R. Sardegna, Cagliari, Sezione II, gennaio 2017
Può ritenersi immanente nell’ordinamento una generale ed atipica potestà del Comune di dare vita a forme non tipizzate di urbanistica contrattata?

2017-01-31
7T.A.R. Sardegna, Cagliari, Sezione I, gennaio 2017
Sulla legittimazione a ricorrere nella materia ambientale, con particolare riferimento all’ipotesi in cui un singolo soggetto intenda insorgere in sede giurisdizionale contro un provvedimento amministrativo esplicante i suoi effetti nell'ambiente in cui vive.

2017-01-31
8T.A.R. Sardegna, Cagliari, Sezione II, gennaio 2017
Un “vicolo cieco” può essere oggetto della presunzione di uso pubblico?

2017-01-31
9Consiglio di Stato, Sezione VI, gennaio 2017
L’imposizione di vincoli paesaggistici senza limiti temporali può considerarsi costituzionalmente compatibile anche in assenza della previsione di un indennizzo compensativo?

2017-01-31
10Consiglio di Stato, Sezione VI, gennaio 2017
L’autorizzazione all’installazione degli impianti pubblicitari rilasciata dai Comuni in base alla disciplina speciale (segnatamente in base all’art. 23 del Codice della Strada), assume anche una valenza edilizia-urbanistica ed assolve, pertanto, alle esigenze di tutela sottesa al rilascio di un ulteriore titolo abilitativo?

2017-01-31
11Consiglio di Stato, Sezione V, gennaio 2017
Sul vincolo di inedificabilità all’interno della fascia di rispetto cimiteriale di cui all’art. 338 R.D. 27/7/1934 n. 1265: quali sono gli interessi pubblici che tale fascia intende tutelare?

2017-01-31
12T.A.R. Marche, Ancona, Sezione I, gennaio 2017
[A] È possibile affermare che una recinzione costituita da rete metallica sorretta da paletti in legno o in ferro, senza opere murarie, se di modesto impatto visivo e quindi non comportante una permanente e apprezzabile alterazione dello stato dei luoghi, non richieda il previo rilascio di un titolo edilizio? [B] Quand’è che la realizzazione di muri di cinta, cordoli in calcestruzzo o simili deve essere assoggettata al regime della DIA o della SCIA e quando invece al regime del permesso di costruire?

2017-01-31
13T.A.R. Toscana, Firenze, Sezione III, gennaio 2017
Il mutamento di destinazione d’uso meramente funzionale avvenuto prima dell’entrata in vigore della legge regionale della Toscana n. 39 del 1994 può ritenersi non oneroso?

2017-01-31
14T.A.R. Toscana, Sezione III, gennaio 2017
Sulla corretta interpretazione dell’art. 9 del D.L. 30 dicembre 1993, n. 557, convertito nella L. 26 febbraio 1994, n. 133, il quale al comma 9 stabilisce che in caso di variazione di iscrizione catastale dei fabbricati già rurali a civile abitazione non si fa luogo al pagamento degli oneri concessori: la disposizione può essere letta come volta a modificare la disciplina dei presupposti e delle condizioni in base ai quali è possibile l’assentimento del condono di cui alla legge n. 47 del 1985?

2017-01-31
15T.A.R. Toscana, Firenze, Sezione III, gennaio 2017
È possibile sostenere che sull'amministrazione comunale gravi l'obbligo  di svolgere un preventivo accertamento circa l’impossibilità di operare la demolizione senza realizzare un pregiudizio della parte eseguita in conformità?

2017-01-31
16T.A.R. Puglia, Bari, Sezione I, gennaio 2017
Sull’onere della prova circa il carattere risalente di un manufatto  asseritamente realizzato in epoca anteriore alla c. d. legge "ponte" n. 761 del 1967: regola probatoria e ragionevole temperamento della stessa.

2017-01-31
17T.A.R. Toscana, Firenze, Sezione III, gennaio 2017
In materia di condono, sui reciproci limiti della potestà legislativa statale e regionale, con particolare attenzione all’art. 5, comma 5, della L.R. n. 53/2004: quello del silenzio assenso è principio fondamentale dell’ordinamento?

2017-01-31
18T.A.R. Toscana, Firenze, Sezione III, gennaio 2017
Quand’è che a un sottotetto deve essere riconosciuta destinazione abitativa e quando invece può essere definito come “zona di sgombro”?

2017-01-31
19T.A.R. Toscana, Firenze, Sezione III, gennaio 2017
[A] La natura tecnica del volume edilizio realizzato può rilevare sul giudizio di compatibilità paesaggistica ex post delle opere? [B] All’istanza di condono si applica il principio del tempus regit actum?

2017-01-31
20T.A.R. Toscana, Firenze, Sezione I, gennaio 2017
[A] Sul concetto di vicinitas e sulla legittimazione a impugnare in giudizio gli atti e provvedimenti amministrativi in virtù dei quali si pretende di operare la trasformazione di una porzione di territorio: allo stabile e significativo collegamento  deve accompagnarsi anche l’allegazione dello specifico pregiudizio arrecato dagli atti impugnati? [B] Può ritenersi legittima la prassi dell’approvazione per stralci degli atti di pianificazione territoriale/governo del territorio?

2017-01-31
21T.A.R. Toscana, Firenze Sezione II, gennaio 2017
Sulla previsione dell’art. 32, 4° comma della l. 7 dicembre 2000, n. 383 (disciplina delle associazioni di promozione sociale) e sul DPR n. 235 del 2001, regolamento recante semplificazione del procedimento per il rilascio dell'autorizzazione alla somministrazione di alimenti e bevande da parte di circoli privati (aderenti o meno ad organizzazioni nazionali aventi finalità assistenziali): le sedi delle associazioni di promozione sociale ed i locali nei quali si svolgono le relative attività sono compatibili con tutte le destinazioni d'uso omogenee previste dal decreto del Ministro per i lavori pubblici 2 aprile 1968, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 97 del 16 aprile 1968? È possibile attivare tali esercizi anche in sedi non aventi destinazione commerciale senza peraltro richiedere il mutamento della destinazione d'uso (edilizio)?

2017-01-31
22T.A.R. Toscana, Firenze, Sezione III, gennaio 2017
La realizzazione di opere non ricomprese nel titolo edilizio può assumere rilevanza ai fini dell’integrazione dell’inizio dei lavori, ai sensi dell’art. 15 del DPR n. 380 del 2001?

2017-01-31
23T.A.R. Toscana, Firenze, Sezione III, gennaio 2017
Che rilevnza assume in materia di abusivismo edilizio la relazione redatta dalla polizia municipale in esito ad un sopralluogo?

2017-01-31
24T.A.R. Liguria, Genova, Sezione II, dicembre 2016
Può affermarsi che la destinazione agricola abbia lo scopo di precludere, in via assoluta e radicale, qualsiasi intervento urbanisticamente rilevante in una determinata zona?

2017-01-31
25T.A.R. Veneto, Venezia, Sezione II, dicembre 2016
L'approvazione del piano attuativo di iniziativa privata può ritenersi atto dovuto nell’ipotesi in cui medesimo risulti conforme al piano regolatore generale?

2017-01-30
26Corte di Cassazione, Sezione III Penale, dicembre 2016 (ud. 14.7.2016)
Sulla contravvenzione di lottizzazione abusiva: in presenza di titolo abilitativo illegittimo, è necessario che il giudice disapplichi tale atto perché sia configurabile il reato urbanistico? Possono ritenersi realizzate in "assenza" di permesso di costruire le opere eseguite sulla base di un provvedimento abilitativo meramente illegittimo? Quand’è che può considerarsi ammesso il sindacato sull'atto amministrativo da parte del giudice ordinario?

2017-01-30
27T.A.R. Toscana, Firenze, Sezione III, gennaio 2017
Che rilevanza assume la realizzazione di opere non ricomprese nel titolo edilizio ai fini della valutazione circa l’intervenuto o meno inizio dei lavori, ai sensi dell’art. 15 del DPR n. 380 del 2001?

2017-01-30
28T.A.R. Sicilia, Palermo, Sezione II, dicembre 2016
La preesistenza pendenza di una procedura esecutiva su di un immobile impedisce che lo stesso possa essere oggetto di acquisizione gratuita al patrimonio comunale? Che Rilevanza assumono in proposito l’ipoteca e gli altri eventuali preesistenti pesi gravanti sull’immobile?

2017-01-30
29Corte di Cassazione, Sezione II Civile, 18.1.2017
A che tipo di onere probatorio soggiace il privato che agisca per recuperare la piena utilizzazione di una terrazza per mezzo della demolizione di un lucernario da altri sulla stesa realizzato?

2017-01-30
30T.A.R. Liguria, Genova, Sezione II, dicembre 2016
Può affermarsi che la destinazione agricola ha lo scopo di precludere, in via assoluta e radicale, qualsiasi intervento urbanisticamente rilevante in una determinata zona?
 

2017-01-30
31Corte di Cassazione, Sezione III Penale, dicembre 2016 (ud. 22.9.2016)
[A] Il direttore dei lavori che non abbia controllato il rispetto degli adempimenti prescritti dalla normativa antisismica incorre nel reato di omesso deposito del progetto per le costruzioni edificate in zona sismica? [B] Il deposito "in sanatoria" degli elaborati progettuali estingue la contravvenzione antisismica?

2017-01-30
32Corte di Cassazione, Sezione III Penale, dicembre 2016 (ud. 27.9.2016)
Ai fini dell'adozione del provvedimento di sequestro preventivo di un immobile già ultimato ed occupato, l'esigenza cautelare di evitare l'aggravamento del carico urbanistico può essere ritenuta compatibile con l'autorizzazione all'uso dell'immobile stesso?

2017-01-30
33T.A.R. Campania, Napoli, Sezione III, dicembre 2016
L’ampliamento di un soppalco per scopi residenziali può in qualche modo derogare ai limiti massimi di superficie consentiti dal RU? Un simile intervento, se possibile, deve considerarsi soggetto a DIA ovvero a permesso di costruire?

2017-01-30
34Corte di Cassazione, Sezione III Penale, dicembre 2016 (ud. 28.9.2016)
Ai fini dell’esclusione del concorso nel reato previsto dall'art. 44 del d.P.R. n. 380 del 2001 può ritenersi sufficiente che il proprietario del terreno non abbia commissionato materialmente i lavori?

2017-01-30
35T.A.R. Veneto, Venezia, Sezione II, gennaio 2017
[A] Gli atti di pianificazione urbanistica funzionali a definire e contemperare tutti gli interessi presenti sul territorio possono ritenersi impugnabili dalle Associazioni ambientaliste riconosciute ai sensi degli artt. 13 e 18, comma 5, della legge 8 luglio 1986, n. 349? [B] Può ritenersi condivisibile l’assunto secondo il quale il problema della validità del Piano di assetto del territorio costituisce un argomento estraneo all’avvio dell’iter di formazione del Piano degli interventi? [C] Deve ritenersi illegittima quella procedura di valutazione ambientale strategica che sia svolta da un’articolazione interna della Regione (che è anche l’ente competente ad approvare il Piano di assetto del territorio al quale si riferisce la valutazione)? [D] Può ritenersi legittima la scelta del Consiglio Comunale, intervenuta dopo la pubblicazione del decreto di indizione dei comizi elettorali, di adottare atti di pianificazione urbanistica in quanto ritenuti urgenti e improrogabili?

2017-01-30
36T.A.R. Friuli Venezia Giulia, Trieste, Sezione I, gennaio 2017
Sulla distinzione tra regolamenti cd. volizioni preliminari e regolamenti cd. volizioni – azioni e sui limiti di esposizione previsti dalla L. n. 36/2001

2017-01-29
37T.R.G.A. Bolzano, gennaio 2017
Sul concetto di “piano particolareggiato con previsioni planovolumteriche”.

2017-01-22
38T.A.R. Emilia Romagna, Bologna, Sezione I, gennaio 2017
Sulle c.d. “varianti di salvaguardia”: può ritenersi legittima la variante che contenga misure di salvaguardia che abbiano la finalità  di conservare e tutelare le nuove scelte urbanistiche adottate ma non ancora approvate?

2017-01-22
39Consiglio di Stato, Sezione VI, gennaio 2017
L’autorizzazione all’installazione degli impianti pubblicitari rilasciata dai Comuni in base alla disciplina speciale (segnatamente in base all’art. 23 del Codice della Strada), nel rispetto dei criteri e dei vincoli fissati nell’apposito regolamento comunale e nel piano generale degli impianti pubblicitari (a loro volta previsti dall’art. 3 d.lgs. n. 507/1993) assume anche una valenza edilizia-urbanistica ed assolve, pertanto, alle esigenze di tutela sottesa al rilascio di un ulteriore titolo abilitativo?

2017-01-22
40T.A.R. Veneto, Venezia, Sezione III, dicembre 2016
Sui rapporti tra programmazione della rete distributiva e pianificazione urbanistica: le prescrizioni contenute nei piani urbanistici possono porre limiti agli insediamenti commerciali?

2017-01-22
41T.A.R. Veneto, Venezia, Sezione II, dicembre 2016
La tardiva impugnazione del diniego di sanatoria comporta anche l’inammissibilità delle doglianze proposte avverso l'ordinanza di ripristino e demolizione?

2017-01-22
42T.A.R. Veneto, Venezia, Sezione I, gennaio 2016
Al mancato adempimento da parte del privato delle obbligazioni assunte con la convenzione di lottizzazione può essere soggetto al rimedio previsto dall’art. 2932 c.c.?

2017-01-22
43T.A.R. Veneto, Venezia, Sezione III, dicembre 2016
La mancanza di regolamenti comunitari o di decreti ministeriali relativi alle procedure di recupero di determinati rifiuti, precludere sic et simpliciter il potere dell’Autorità competente di valutare comunque l’eventuale rilascio delle relative autorizzazioni?

2017-01-22
44T.A.R. Piemonte, Tornio, Sezione II, dicembre 2016
L’art. 10 del TULPS è utilizzabile solo dal Questore per sanzionare ipotesi di abuso delle licenze di pubblica sicurezza, ovvero anche dall’amministrazione comunale per sanzionare ipotesi di abuso delle licenze di somministrazione di alimenti e bevande?

2017-01-22
45T.A.R. Piemonte, Tornio, Sezione I, gennaio 2017
A fronte della legislazione statale di cui al d.lgs. 152/2006 può considerarsi ammissibile un “programma provinciale di gestione dei rifiuti”?

2017-01-22
46T.A.R. Friuli Venezia Giulia, Sezione I, dicembre 2016
Precisazioni sulla convenzione urbanistica: il privato proponente un piano attuativo può assumere obblighi di fare e/o di dare ulteriori ed eccedenti rispetto a quelli discendenti dalla legge?

2017-01-22
47T.A.R. Friuli Venezia Giulia, Trieste, Sezione I, dicembre 2016
Sul D.M. n. 564/1992 in tema di sorvegliabilità dei locali adibiti a pubblico esercizio per la somministrazione al pubblico di alimenti e bevande: il locale che abbia un accesso diretto ad un campeggio può ritenersi immune da censure?

2017-01-22
48T.A.R. Campania, Salerno, Sezione II, gennaio 2017
La vicinanza tra fondi è di per sé sufficiente a fondare l’interesse “diretto, concreto e attuale” all’accesso agli atti relativi agli interventi edilizi realizzati in uno di questi?

2017-01-22
49T.A.R. Campania, Salerno, Sezione II, dicembre 2016
Quand’è che l'ordine di rimozione dei rifiuti presenti sul fondo può essere rivolto direttamente al proprietario?

2017-01-22
50T.A.R. Campania, Salerno, Sezione II, gennaio 2017
Sull’art. 35, t.u. 6 giugno 2001 n. 380: a fronte dell’accertamento di interventi edilizi abusivamente realizzati su area demaniale, può l’Amministrazione discrezionalmente statuire di non provvedere alla rimozione degli stessi?

2017-01-22
51T.A.R. Umbria, Perugia, Sezione I, gennaio 2017
Le recinzioni con rete metallica e paletti di legno o ferro a delimitazione della proprietà immobiliare possono considerarsi attività libera anche nel caso in cui siano erette su base muraria?

2017-01-22
52T.A.R. Umbria, Perugia, Sezione I, gennaio 2017
[A] Sul dies a quo per l’impugnazione delle disposizioni contenute in strumenti urbanistici generali con particolare riferimento alla specifica ipotesi in cui contengano vincoli preordinati all’esproprio. [B] Quali conseguenze comporta, in seno al procedimento espropriativo, la mancata impugnazione dell'atto impositivo del vincolo?

2017-01-22
53T.A.R. Lazio, Roma, Sezione I-Quater, dicembre 2016
Chiarimenti sulla denuncia di inizio attività e sull’esercizio (ovvero l’omissione) da parte dell'amministrazione del potere inibitorio: l’inutile spirare del termine accordato dalla legge per l'inibizione dei lavori o dell'intervento edilizio preannunciati con una DIA priva l’amministrazione del potere di controllo urbanistico-edilizio e dell'eventuale potere sanzionatorio in ordine ad interventi realizzati in violazione della pertinente normativa?

2017-01-22
54T.A.R. Emilia Romagna, Parma, Sezione I, dicembre 2016
Sulla legittimazione a ricorrere del privato a fronte di un intervento urbanistico assentito dall’amministrazione: quand’è che può considerarsi configurata un’ipotesi di “vicinitas”?

2017-01-22
55T.A.R. Emilia Romagna, Parma, Sezione I, gennaio 2017
In presenza di una modifica dell’assetto urbanistico determinato dall’adozione di varianti agli strumenti vigenti che tipo di situazione giuridica sorge in capo al privato dalla stessa inciso?

2017-01-22
56T.A.R. Emilia Romagna, Parma, Sezione II, dicembre 2016
Sul termine per l’impugnazione del titolo edilizio autorizzativo: si può pervenire alla conclusione di porre a carico dei cittadini l’onere  di dover accedere permanentemente all’albo pretorio per esaminare una ad una le delibere assunte dall’amministrazione al fine di verificare se le stesse siano eventualmente lesive della loro posizione giuridica?

2017-01-22
57T.A.R. Emilia Romagna, Parma, Sezione I, dicembre 2016
Che rilevanza assume l’elemento temporale ai fini della qualificazione di un opera come precaria?

2017-01-22
58T.A.R. Campania, Napoli, Sezione II, gennaio 2017
La disciplina del condono edilizio del 2003 è applicabile solo alle nuove costruzioni ad uso diverso da quello residenziale?

2017-01-21
59T.A.R. Campania, Napoli, Sezione IIX, gennaio 2017
[A] Sull’art. 21 nonies della legge n. 241/1990, così come modificato dalla legge 7 agosto 2015, n. 124, quale limite per procedere all’annullamento in autotutela dei titoli autorizzativi: la norma può ritenersi applicabile in ogni caso in cui il provvedimento di autotutela sia intervenuto successivamente? [B] L'annullamento d'ufficio del permesso di costruire richiede necessariamente un'espressa motivazione in ordine all'interesse pubblico concreto ed attuale al ripristino dello status quo ante?

2017-01-21
60T.A.R. Campania, Napoli, Sezione IIX, gennaio 2017
[A] L’edificazione esistente all’atto dell’approvazione di una nuova disciplina urbanistica di zona può essere legittimamente incisa nella sua destinazione tipica come risultante dal titolo edilizio originariamente rilasciato? Le edificazioni già realizzate possono essere toccate dalla nuova pianificazione? [B] Il vincolo cimiteriale di inedificabilità può imporsi ex se, con efficacia diretta ed immediata, indipendentemente da qualsiasi recepimento in strumenti urbanistici?

2017-01-21
61T.A.R. Campania, Napoli, Sezione II, gennaio 2017
Sulla nozione di pertinenza urbanistica con particolare riferimento all’aspetto quantitativo-dimensionale e all’aspetto funzionale. Quand’è che una tettoia può essere qualificata come pertinenza?

2017-01-21
62T.A.R. Campania, Napoli, Sezione II, dicembre 2016
Sul principio della necessaria motivazione degli atti amministrativi con particolare riferimento al diniego di permesso di costruire in sanatoria fondato su un generico contrasto della domanda con leggi, regolamenti o strumenti urbanistico-edilizi.

2017-01-21
63T.A.R. Campania, Napoli, Sezione VII, dicembre 2016
La conformità urbanistica va valutata avendo riguardo alla normativa urbanistica sussistente al momento della realizzazione delle opere ovvero alla normativa urbanistica vigente ratione temporis al momento della presentazione dell’istanza?

2017-01-21
64T.A.R. Campania, Napoli, Sezione VII, dicembre 2016
Come può tutelarsi il privato dinanzi all’inerzia tenuta dall’Amministrazione a fronte della propria richiesta di eseguire concretamente un ordine demolitorio relativo ad opere la cui abusività è stata in precedenza acclarata?

2017-01-21
65T.A.R. Campania, Napoli, Sezione VII, dicembre 2016
La realizzazione di impianti di telecomunicazione è subordinata alla sola autorizzazione prevista dall'art. 87 D.lgs. n. 259 del 2003ovvero anche all’ottenimento del permesso di costruire di cui agli artt. 3 e 10 DPR n. 380/2001?

2017-01-21
66T.A.R. Marche, Ancona, Sezione I, gennaio 2017
Che rilevanza assume l’eventuale conoscenza da parte del Comune dell’opera asseritamente abusiva prima della conclusione dei lavori? È possibile ritenere che sussista a carico dell’amministrazione l’onere di fare precedere l’ordinanza di demolizione dall’ordine di sospensione dei lavori ovvero dall’avviso di inizio del procedimento?

2017-01-21
67T.A.R. Marche, Ancona, Sezione I, gennaio 2016
La legge n. 122 del 1989 consente la realizzazione di parcheggi pertinenziali in deroga ai soli strumenti urbanistici ovvero anche ai vincoli paesaggistici ed ambientali?

2017-01-21
68T.A.R. Marche, Ancona, Sezione I, gennaio 2017
Nel perseguimento della funzione di tutela del paesaggio, il Ministero dei beni culturali deve prendere in considerazione altri interessi pubblici?

2017-01-21
69Consiglio di Stato, Sezione V, gennaio 2017
Le questioni inerenti l’attribuzione all’uno piuttosto che all’altro livello di governo delle relative competenze coinvolgano la categoria della nullità ovvero quella dell’incompetenza (relativa)?

2017-01-21
70Consiglio di Stato, Sezione IV, gennaio 2017
In presenza di quali presupposti l'Amministrazione può  esercitare il potere di autotutela possessoria ai sensi dell’articolo 823, comma 2 del codice civile?

2017-01-21
71T.A.R. Toscana, Firenze, Sezione III, gennaio 2017
Sugli artt. 2, comma 2 e 9 della l. 24 marzo 1989 n. 122: la realizzazione di parcheggi pertinenziali alla unità abitativa principale può essere qualificata come opera di urbanizzazione?

2017-01-21
72T.A.R. Toscana, Firenze, Sezione I, gennaio 2017
Quand’è che siamo in presenza di interventi di restauro e risanamento conservativo, e quando invece di interventi di ristrutturazione edilizia?

2017-01-21
73T.A.R. Toscana, Firenze, Sezione I, gennaio 2017
Sull’art. 78 del d.lgs. n. 267/2000: l'obbligo di astensione dei consiglieri comunali rispetto ai piani urbanistici può discendere da un’attività di consulenza estranea al governo del territorio?

2017-01-21
74T.A.R. Toscana, Firenze, Sezione III, gennaio 2017
La distanza minima di 10 metri fra pareti finestrate di edifici antistanti deve applicarsi anche all’ipotesi di un portico aperto fronteggiante l'edificio in costruzione? In sostanza, può ritenersi applicabile la regola del vuoto per pieno?

2017-01-21
75T.A.R. Campania, Napoli, Sezione III, dicembre 2016
In presenza di una domanda di sanatoria di abusi edilizi, gli atti sanzionatori precedenti diventano comunque inefficaci anche allorché sia certo che le opere rientrano in una tipologia non sanabile ai sensi del coma 27 dell’art. 32, L. 24.11.2003 n. 326?

2017-01-14
76T.A.R. Campania, Napoli, Sezione VIII, dicembre 2016
Il Comune deve espressamente rispondere alla domanda con la quale i proprietari dei terreni limitrofi a quello interessato da un supposto abuso edilizio chiedano l’adozione di provvedimenti repressivi?

2017-01-14
77T.A.R. Campania, Napoli, Sezione V, dicembre 2016
Se il piano di zonizzazione non contempla una fascia intermedia di decadimento acustico (una zona-cuscinetto, in grado di attutire i suoni nel passaggio ad un'area all’altra) il sindaco può adottare un'ordinanza contingibile ed urgente emessa alla stregua dell'art. 50, co. 5, del d.lgs. 267/2000 e dell'art. 9, co. 1, della legge 447/1995?

2017-01-14
78T.A.R. Lombardia, Milano, Sezione III, dicembre 2016
La curatela fallimentare subentra negli obblighi più strettamente correlati alla responsabilità dell'imprenditore fallito in tema di abbandono di rifiuti? L'ordine di bonifica può essere intimato al curatore fallimentare?

2017-01-14
79T.A.R. Lombardia, Milano, Sezione I, dicembre 2016
Sui provvedimenti di cui all’art. 222 del r.d. n. 1265/1934: a chi spetta la competenza circa l’adozione della dichiarazione di inagibilità?

2017-01-14
80T.A.R. Puglia, Lecce, Sezione I, dicembre 2016
Quali attività commerciali, industriali e di servizio possono considerarsi compatibili con la destinazione agricola della zona?

2017-01-14
81T.A.R. Lombardia, Milano, Sezione I, dicembre 2016
Sul concetto di precarietà del manufatto edilizio. Una casa prefabbricata può considerarsi precaria?

2017-01-14
82T.A.R. Lombardia, Milano, Sezione I, dicembre 2016
Alla DIA presentanta per eseguire opere di ristrutturazione edilizia deve applicarsi il preavviso di rigetto di cui all’art. 10-bis l. n. 241/90? 

2017-01-14
83T.A.R. Campania, Napoli, Sezione VIII, dicembre 2016
[A] Se normalmente l’Amministrazione non è tenuta a svolgere indagini particolari in presenza della richiesta edificatoria prodotta da un condomino, in quali casi è invece tenuta a farlo? [B] Le norme sulle distanze legali sono applicabili anche nei rapporti tra i condomini di un edificio?

2017-01-13
84T.A.R. Puglia, Lecce, Sezione III, dicembre 2016
[A] Cosa deve intendersi per costruzione in senso tecnico? [B] Quand’è che può ritenersi integrata una lesione del diritto di veduta?

2017-01-13
85T.A.R. Lazio, Latina, Sezione I, dicembre 2016
Quand’è che il privato può invocare l'applicazione a suo favore della disposizione oggi contenuta nell'art. 34, comma 2, del d.P.R. n. 380 del 2001?

2017-01-13
86T.A.R. Calabria, Catanzaro, Sezione II, dicembre 2016
[A] È possibile configurare  controinteressati rispetto all’impugnazione di provvedimenti sanzionatori edilizi. [B] La sostituzione di un cancello comporta una trasformazione urbanistica ed edilizia tale da richiedere il rilascio del permesso di costruire?

2017-01-13
87T.A.R. Sicilia, Catania, Sezione I, dicembre 2016
Sulla differenza tra valutazione di impatto ambientale e autorizzazione integrata ambientale.

2017-01-13
88T.A.R. Puglia, Lecce, Sezione III, dicembre 2016
Sulla rilevanza probatoria da annettersi alle dichiarazioni rese dal privato in ordine alla realizzazione del manufatto in epoca antecedente al 1967. Che rilevanza può assumere la dichiarazione sostitutiva di notorietà dell'intervenuta ultimazione delle opere in una determinata data?

2017-01-13
89T.A.R. Friuli Venezia Giulia, Trieste Sezione I, dicembre 2016
Sull’argomento sviluppato dal soggetto attuatore del Piano Attuativo Comunale secondo cui il diritto/obbligo di pagare gli oneri concessori nella misura legale non sarebbe disponibile, e le eventuali clausole convenzionali difformi sarebbero sostituite di diritto da quelle legali.

2017-01-13
90T.A.R. Sicilia, Catania, Sezione I, dicembre 2016
[A] Può ritenersi legittima l'adozione negli strumenti urbanistici comunali di norme in materia di distanze minime tra pareti finestrate contrastanti con quelle del DM 1444/1968? [B] Sulla violazione della clausola generale  di buona fede e correttezza e sul c.d. abuso del diritto: il soggetto che abbia in precedenza “fruito” di deroghe alle norme sulle distanze può successivamente essere ritenuto titolare di un interesse legittimo al rispetto delle stesse?

2017-01-13
91T.A.R. Lombardia, Brescia, Sezione II, gennaio 2017
Cosa si intende per “variante generale”? Può sostenersi che anche la disciplina urbanistica che resta immutata a fronte della variante generale trova la propria fonte in  tale variante?

2017-01-13
92T.A.R. Lombardia, Brescia, Sezione II, dicembre 2016
Sull’istituto della rinuncia abdicativa nell’attuale quadro giuridico ed alla luce dei principi elaborati dalla Corte di Strasburgo: ammissibilità e presupposti.

2017-01-13
93T.A.R. Toscana, Firenze, Sezione III, dicembre 2016
Nei procedimenti di condono di manufatti abusivi devono applicarsi i termini di cui ai commi 8 e 9 dell’art. 146 del D.Lgs. 42/2004 ovvero quelli di cui all’art. 32 della L. n. 47/1985? Il procedimento di condono di opere edilizie deve essere qualificato come istanza diretta al rilascio di un’autorizzazione paesaggistica o deve invece essere sussunto nel procedimento di condono di cui alla L. n. 47/1985? Che rilevanza assume la risposta al precedente quesito rispetto all’Amministrazione preposta a tutela del vincolo paesaggistico e al parere di compatibilità?

2017-01-13
94T.A.R. Lombardia, Brescia, Sezione I, dicembre 2016
[A] Sulla possibilità o meno di ottenere la liberazione dalla sanzione pecuniaria sostitutiva attraverso la rimozione delle opere abusive: il ravvedimento operoso dell’autore dell’abuso (o del proprietario del bene) è idoneo a determinare la perdita dell’amministrazione del potere di esigere il pagamento della sanzione già applicata? [B] Il ribassamento del soffitto fino a un’altezza di 2,50 metri mediante un solaio in legno può qualificarsi come intervento irreversibile ovvero come ostacolo all’utilizzo della superficie del locale per le destinazioni incompatibili con la disciplina urbanistica? [C] È possibile qualificare come superfici non utili, e quindi urbanisticamente irrilevanti, quei locali dove l’altezza è appena al di sotto del limite minimo?

2017-01-13
95T.A.R. Puglia, Bari, Sezione III, dicembre 2016
[A] Sull’azione avvero il silenzio: approdi giurisprudenziali consolidati. [B] L’adempimento dell'obbligazione di realizzare le opere di urbanizzazione (primaria e secondaria), assunta dal privato lottizzatore nei confronti del comune con la convenzione di lottizzazione (ai sensi della legge n. 765 del 1967) può essere preteso in via giurisdizionale e coattiva dagli aventi causa dal lottizzatore resisi acquirenti di singoli lotti di terreno edificati? [C] Tali soggetti privati possono agire avverso l’inerzia del comune per la descritta ipotesi in cui il privato lottizzatore lasci inadempiuta l'obbligazione di realizzare le opere di urbanizzazione (primaria e secondaria)?
 

2017-01-13
96T.A.R. Puglia, Bari, Sezione I, dicembre 2016
Può l'Amministrazione, in via generale, dettare disposizioni di “interpretazione autentica” su propri pregressi provvedimenti? In tal senso il privato può esigere l’adozione di  un provvedimento di interpretazione autentica sulle determinazioni del Settore Ambiente e Rifiuti della Provincia in ordine alle attività di risanamento ambientale? 

2017-01-13
97T.A.R. Lombardia, Brescia, Sezione II, dicembre 2016
Sul coordinamento fra TOSAP ovvero COSAP da una parte, e altri corrispettivi dovuti per la medesima occupazione dall’altra.

2017-01-13
98T.A.R. Puglia, Bari, Sezione III, dicembre 2016
Che rilevanza assume il difetto del preventivo avvertimento circa le conseguenze della mancata ottemperanza all’ordine di demolizione dell’opera abusiva ai fini della gratuita acquisizione al patrimonio comunale? Una simile mancanza compromette irrimediabilmente la legittimità della successiva acquisizione?

2017-01-13
99T.A.R. Valle d'Aosta, Aosta, Sezione Unica, dicembre 2016
La conformità urbanistica rappresenta “presupposto” ineludibile e necessario per l’esercizio legittimo dell’attività di allevamento? Che rilevanza assume in merito la verifica del (differente) profilo dell’ idoneità e dell’igiene concernente la struttura di una stalla?

2017-01-13
100T.A.R. Toscana, Firenze, Sezione I, dicembre 2016
Sulla possibilità o meno (ed eventualmente in che limiti) del giudice di sindacare sotto il profilo della disparità di trattamento l'esercizio del potere di pianificazione territoriale.
 

2017-01-13
101T.A.R. Toscana, Firenze, Sezione I, dicembre 2016
Sulla VAS: quest’ultima deve includere anche un’analisi di fattibilità economica?
 

2017-01-13
102T.A.R. Toscana, Firenze, Sezione I, dicembre 2016
Può l’Amministrazione imporre alla proprietà privata limitazioni o oneri sostanzialmente espropriativi senza dichiarare formalmente la volontà di espropriare o senza prefigurare, in alternativa, una ragionevole soluzione perequativa?
 

2017-01-13
103T.A.R. Toscana, Firenze, Sezione I, dicembre 2016
Sugli interventi di installazione di reti e impianti di comunicazione elettronica in fibra ottica e sulla profondità minima dei relativi lavori di scavo.
 

2017-01-13
104T.A.R. Puglia, Bari, Sezione II, dicembre 2016
L’autore dell’abuso edilizio può, sol per tale qualificazione, essere legittimato a richiedere il rilascio del condono edilizio o dell’accertamento di conformità delle opere realizzate senza titolo? Può riscontrarsi in capo al conduttore di un suolo una simile legittimazione?

2017-01-13
105T.A.R. Marche, Ancona, Sezione I, dicembre 2016
Sull'art. 192 d.lgs 152 del 2006: è possibile configurare una responsabilità oggettiva a carico del proprietario o di colui che a qualunque titolo abbia la disponibilità dell'area interessata dall'abbandono dei rifiuti?

2017-01-13