Rivista giuridica di urbanistica ed edilizia. ISSN 2498-9916     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli,   Avv. Federico Faldi  e  Dott.ssa Ilaria Mannelli


Consiglio di Stato, Sez. II, 24 marzo 2021
Autore: Gherardo Lombardi - Pubblicato il 9 aprile 2021

In che misura assume rilevanza la circostanza che il regolamento edilizio non prevedesse le conseguenze dell’abuso all’epoca in cui è stato commesso?

SENTENZA N. ****

La circostanza che il regolamento edilizio non prevedesse le conseguenze dell’abuso è irrilevante, giacché il regime sanzionatorio applicabile agli abusi edilizi è quello in vigore al momento dell’irrogazione della sanzione e non quello dell’epoca di realizzazione dell’abuso (che tra l’altro è un illecito permanen...

Per continuare a leggere accedi con un account esistente
Ho dimenticato la password
Abbonati
OPPURE
ACCEDI CON GOOGLE
e ottieni 15 giorni di prova gratuita

Editrice: Presslex della Dott.ssa Chiara Morocchi
Iscritta all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti di Firenze
Via Dante Alighieri 17 - Castelfranco
c.a.p. 52026 Castelfranco Piandiscò (AR)
C.F. MRCCHR73E67D583D - P.I. 02124850518
Email: redazione@urbanisticaitaliana.it - PEC: presslex@pec.it

Ripristinatoria della sanzione dell’ordine di demolizione non, principio generale tempus regit actum dovendosi aver riguardo, irrilevante giacché il regime sanzionatorio applicabile agli. dell’epoca di realizzazione dell’abuso attesa la natura, momento in cui l’amministrazione accerta l’illecito il, edilizio non prevedesse le conseguenze dell’abuso è. momento dell’irrogazione della sanzione e non quello, sussumibile nel quadro delle pene afflittive che, soggiacciono al divieto di retroattività ma al. sentenza n la circostanza che il regolamento, non alla data dell’abuso edilizio ma al, abusi edilizi è quello in vigore al. che nel caso di specie è avvenuto, nel.