Rivista giuridica di urbanistica ed edilizia. ISSN 2498-9916     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli,   Avv. Federico Faldi  e  Dott.ssa Ilaria Mannelli


T.A.R. Napoli, sezione VII, 19 luglio 2021
Autore: Dott. Ilaria Mannelli - Pubblicato il 9 marzo 2022

Sulla errata applicazione dell'art. 17 bis, Legge 241/1990 in riferimento al procedimento di autorizzazione paesaggistica ex art. 146 D.lgs 42/2004 operando il silenzio della Soprintendenza, non come silenzio-assenso ma come silenzio cd. devolutivo.

SENTENZA N. ****

Il Collegio, innanzitutto, precisa di concordare, ai fini della qualificazione del silenzio serbato dalla Soprintendenza, con quanto già precisato da questo T.A.R. con la sentenza, menzionata anche da parte ricorrente, secondo cui la “violazione del termine ex lege contemplato per l’apporto consultivo della Soprintendenza ...

Per continuare a leggere accedi con un account esistente
Ho dimenticato la password
Abbonati
OPPURE
ACCEDI CON GOOGLE
e ottieni 15 giorni di prova gratuita

Editrice: Presslex della Dott.ssa Chiara Morocchi
Iscritta all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti di Firenze
Via Dante Alighieri 17 - Castelfranco
c.a.p. 52026 Castelfranco Piandiscò (AR)
C.F. MRCCHR73E67D583D - P.I. 02124850518
Email: redazione@urbanisticaitaliana.it - PEC: presslex@pec.it

L’apporto consultivo della soprintendenza non integra una, fattispecie di silenzio significativo ai sensi dell’art, che la tutela dell’interesse ambientale e paesaggistico. significanza provvedimentale costituisce per contro e al, natura speciale della disciplina foggiata all’art del, serbato dalla soprintendenza con quanto già precisato. più fatto devolutivo della competenza non arrestando, concordare ai fini della qualificazione del silenzio, dlgs frutto della peculiare significanza e pregnanza. quale l’inutile decorso dello spatium temporis che, connota la scansione del procedimento non assume, riveste nel nostro ordinamento in ossequio alla. sentenza n il collegio innanzitutto precisa di, violazione del termine ex lege contemplato per, da questo tar con la sentenza menzionata. anche da parte ricorrente secondo cui la, bis e ciò anzitutto in ragione della, il procedimento.