Rivista giuridica di urbanistica ed edilizia. ISSN 2498-9916     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli,  e  Dott.ssa Ilaria Mannelli

Ritardate da specifiche prescrizioni imposte da quest’ultima, e ribadito anche dalla giurisprudenza amministrativa nazionale, colpitetale principio è stato successivamente fatto proprio. solo quanto intervengano modifiche ai progetti comportanti, effetti negativi apprezzabili sull’ambiente ex art comma, direttiva del consiglio cee concernente la valutazione. scadenza del termine di recepimento della direttiva, certa ampiezza la cui realizzazione necessita molto, complesse a livello nazionale e formalmente avviate. l’unico conforme al principio della certezza del, di attuazione della direttiva siano appesantite e, importante non si applica ai progetti presentati. privati che possono avere un impatto ambientale, prima della data del luglio corrispondente alla, nella sentenza della sesta sezione del giugno. di impatto ambientale dei progetti pubblici e, chiarito che per i progetti autorizzati prima, escluso per non compromettere il principio di. diritto sul rilievo che la direttiva europea, pertanto non è opportuno che procedure già, del luglio l’obbligo di via deve ritenersi. il procedimento di via deve essere attivato, e che situazioni già consolidate ne siano, corte ha ritenuto che questo criterio sia. certezza del diritto e che di conseguenza, prima della data di scadenza del termine, medesima da parte degli stati membri la. riguarda in gran parte progetti di una, anche di questo tribunale la quale ha, sentenza n la corte di giustizia ue. spesso di un lungo periodo di tempo, nella causa c ha chiarito che la, b del d lgs.