Sottoscrivi Feed RSS   Pagina Facebook ISSN 2498-9916
Urbanisticaitaliana.it
[Online]
   Pagina iniziale

Direttore: Avv. Francesco Barchielli    Visualizza il profilo di Francesco Barchielli su LinkedIn

      
Sentenze e Articoli
· Per argomento
· Motore di ricerca
· Norme regionali
· Voci libere

La Rivista
· Obiettivi della Rivista
· Redazione
· Contatti
· Studio Legale

Abbonamenti
· Abbonamenti

Consulenza Legale
· Richiedi un parere

Formulazione Quesiti
· Quesiti Urbanistica

AppaltieRiserve.it


RIVISTA DI URBANISTICA. MESE DI GIUGNO 2016 (Anno XIII - Numero 6)

MOTORE DI RICERCA
(Una Banca Dati della Rivista di Urbanistica di oltre 12.000 voci in materia di urbanistica ed edilizia)
RICHIEDI UN PRIMO CONTATTO ARGOMENTI
ABBONAMENTI MESI PRECEDENTI
Telefono: 339 3400116 Fax: 055 5609352

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

INFORMATIVA SULL'USO DI COOKIES
Se l'utente non modifica le impostazioni del browser presta consenso alla navigazione tramite cookies. Per saperne di più


GIURISPRUDENZA E ARTICOLIIN EVIDENZA
T.A.R. Toscana, Sezione II, maggio 2016Sui requisiti necessari ai fini del riconoscimento giurisdizionale della legittimazione ad impugnare atti amministrativi in capo ad un comitato spontaneo di cittadini
T.A.R. Toscana, Sezione III, giugno 2016
Argomenti trattati: Volumetrie
Sulla nozione di volume presa in considerazione dall’art. 167 comma 4 lett. a) del D.Lgs 42/2004
T.A.R. Toscana, Sezione III, giugno 2016
Argomenti trattati: Manutenzione straordinaria
La previsione di una superficie minima da rispettare nel frazionamento di immobili più ampi deve considerarsi contra legem?
T.A.R. Toscana, Sezione I, maggio 2016La circostanza che le aree di proprietà del privato siano destinate a impieghi funzionali allo svolgimento dell’attività portuale è sufficiente per sostenere che su di esse operi la capacità impositiva dell’Autorità portuale?
T.A.R. Toscana, Sezione I, giugno 2016Che rilevanza assume la colpa del titolare rispetto al potere dell'Autorità di polizia di sospendere la licenza commerciale dell’esercizio qualora lo stesso sia abituale ritrovo di persone pregiudicate o pericolose?
T.A.R. Sicilia Catania, Sezione I, maggio 2016Sulla sussistenza dei presupposti per la decadenza del titolo edilizio di cui all'art. 15 del D.P.R. n. 380/2001: l'effettivo inizio dei lavori può essere valutato in via generale ed astratta?
Consiglio di Stato, Sezione V, maggio 2016[A] L'installazione di pannelli in vetro atti a chiudere integralmente un porticato che si presenti aperto su tre lati determina la realizzazione di un nuovo locale? [B] L’intendimento di utilizzare la struttura stagionalmente, può consentire di attribuire alla stessa carattere precario?
Corte di Cassazione, Sezioni Unite, aprile 2016Sulla applicabilità, o meno, anche alla disciplina della sanatoria di cui agli artt. 36 e 45 d.P.R. n. 380/2001 (già, artt. 13 e 22 legge n. 47/85), di effetti sulla prescrizione analoghi a quelli conseguenti dalla sospensione del processo che si determinano in caso di “condono edilizio”
T.A.R. Lombardia Milano, Sezione III, maggio 2016
Argomenti trattati: Inquinamento in genere
Sulle misure di prevenzione che, anche il proprietario non responsabile dell’inquinamento, è tenuto comunque ad adottare: l’obbligo di adottare le predette misure sussiste anche in relazione alle contaminazioni storiche?
Corte di Cassazione, Sezione III Penale, maggio 2016
Argomenti trattati: Permesso di costruire
Qual è il soggetto che, ai fini della disciplina urbanistica, assume la qualifica committente?
Corte di Cassazione, Sezione III Penale, maggio 2016
Argomenti trattati: Mutamento di destinazione d'uso
Sulla destinazione d'uso dei suoli e degli edifici, con particolare riferimento al mutamento di destinazione d'uso “giuridicamente rilevante”
Corte di cassazione, Sezione III Penale, maggio 2016
Argomenti trattati: Penale e reati edilizi
Sulla demolizione ordinata dal giudice penale ai sensi dell'art. 31, comma 9 d.P.R., 380/01 e, in particolare, sulla individuazione del relativo termine
Corte di Cassazione, Sezione III Penale, maggio 2016
Argomenti trattati: Sanzioni edilizie per abusi
Sull’applicabilità delle circostanze attenuanti di cui all’art. 62 n. 4 e n. 6 c.p. (rispettivamente speciale tenuità e riparazione integrale del danno) alle contravvenzioni relative a violazioni urbanistiche
Corte di Cassazione, Sezione III Penale, maggio 2016
Argomenti trattati: Volume tecnico
Quand’è che un volume può qualificarsi come tecnico? Sui tre ordini di parametri che assumono valore per l'identificazione della nozione di «volume tecnico».
T.A.R. Toscana, Sezione III, giugno 2016
Argomenti trattati: Oneri concessori
Sull’art. 17 comma 3 lett. d) del D.P.R. 380 del 2001 e sugli oneri di urbanizzazione e costo di costruzione: quali sono i presupposti per fruire dell’esenzione prevista dalla norma richiamata in caso di pubblica calamità?
T.A.R. Toscana, Sezione III, giugno 2016L’ordinanza contingibile ed urgente può disporre, oltre alla pronta adozione delle misure necessarie a limitare i rischi che l’hanno giustificata, anche la rimozione delle opere realizzate su area demaniale marittima?
T.A.R. Toscana, Sezione I, giugno 2016
Argomenti trattati: Piano regolatore
[A] Sulla discrezionalità della PA di ridimensionamento delle aree a verde pubblico e sulle evenienze che richiedono una più incisiva e singolare motivazione degli strumenti urbanistici generali. [B] La possibilità di “trovarsi numerosi immobili a ridosso dell’abitazione piuttosto di un parco pubblico” può assurgere ad interesse meritevole di tutela dinanzi al g.a.?
T.A.R. Toscana, Sezione I, giugno 2016
Argomenti trattati: Piano regolatore
Sulle scelte effettuate dall'amministrazione nell'adozione degli strumenti urbanistici: la destinazione impressa alle singole aree necessita di apposita motivazione?
T.A.R. Toscana, Sezione III, giugno 2016Il procedimento finalizzato all’installazione ed all’esercizio degli impianti di recupero e messa in riserva di rifiuti non pericolosi assorbe in sé anche il rilascio dei permessi edilizi?
T.A.R. Toscana, Sezione III, giugno 2016Sul dovere dell’amministrazione del “clare loqui”, con particolare riferimento agli atti amministrativi che imprimono limitazioni delle facoltà di godimento di beni immobili: il criterio interpretativo ispirato al canone della buona fede oggettiva è applicabile anche agli atti amministrativi?
T.A.R. Toscana, Sezione I, giugno 2016Sulla funzione conformativa svolta in sede di pianificazione urbanistica; in particolare sulla possibilità o meno per la P.A. di imporre vincoli riguardanti singoli edifici in considerazione della particolare tipologia dell’immobile.
Consiglio di Stato, Sezione IV, giugno 2016Qualora il titolo ad aedificandum non venga eseguito a causa del crollo dell’edificio, lo stesso può essere invocato per legittimare un successivo intervento di integrale demolizione e ricostruzione dell’edificio medesimo?
Consiglio di Stato, Sezione VI, giugno 2016Sul rapporto intercorrente tra autorizzazione paesaggistica e permesso di costruire
Consiglio di Stato, Sezione IV, giugno 2016Sull’onere e sul rigore della prova in ordine all’ultimazione delle opere abusive ai fini della sanatoria
Consiglio di Stato, Sezione V, giugno 2016È possibile affermare che nel nostro ordinamento viga un principio di tendenziale gratuità degli interventi finalizzati alla posa e al mantenimento delle retri infrastrutturali? Sulla possibilità o meno di una generalizzata applicazione dell’articolo 27 del Codice della strada
Consiglio di Stato, Sezione V, giugno 2016
Argomenti trattati: Inquinamento in genere
Il proprietario che, in base ad una norma di legge, abbia la sola titolarità formale del diritto dominicale e non anche la titolarità delle funzioni di gestione del bene, può essere chiamato a sostenere le spese dell’attività sostitutiva posta in essere dalla pubblica amministrazione per la messa in sicurezza, la bonifica e il ripristino ambientale delle aree inquinate?
Consiglio di Stato, Sezione IV, giugno 2016
Argomenti trattati: Permesso di costruire
Chi può dirsi legittimato ad impugnare il titolo edilizio ad altri rilasciato?
Corte di Cassazione, Sezione III Penale, maggio 2016
Argomenti trattati: Volume tecnico
Sulla nozione di volumi tecnici e sul conteggio dell’indice edificatorio
T.A.R. Sicilia, Catania, Sezione I, maggio 2016
Argomenti trattati: Barriere architettoniche
Sull’installazione di un ascensore, al fine dell'eliminazione delle barriere architettoniche, realizzata da un condomino su parte di un cortile e di un muro comuni
T.A.R. Piemonte, Sezione I, maggio 2016
Argomenti trattati: Sanzioni edilizie per abusi
Sulla disparità di trattamento in tema di abusi edilizi: in particolare sulla rilevanza che assume a tal fine la comune soggezione temporale alle norme di P.R.G.C.
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VI, maggio 2016[A] Sulla nozione di costruzione ai fini del rilascio della concessione edilizia. [B] Il potere-dovere di ripristinare senza indugio la legalità violata opera differentemente a seconda della natura assoluta o relativa del vincolo?
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VI, maggio 2016Nel vagliare la legittimità di un intervento edilizio consistente in una pluralità di opere si deve effettuare una valutazione globale o atomistica dei singoli interventi realizzati? È possibile, in tale contesto, procedere ad una scomposizione delle distinte fasi dell’intervento?
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VI, maggio 2016
Argomenti trattati: Sanzioni edilizie per abusi
L’intervenuta emissione dell’ordine di demolizione da parte del giudice penale priva l’amministrazione comunale del potere di disporre l'acquisizione dell'immobile abusivo al proprio patrimonio per finalità di pubblico interesse?
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VIII, maggio 2016
Argomenti trattati: Volumetrie
[A] Sulla densità di edificazione e sugli indici di fabbricabilità: quali presupposti devono sussistere affinché un'area edificatoria già utilizzata a fini edilizi sia suscettibile di ulteriore edificazione? [B] Sul calcolo della volumetria realizzabile
T.A.R. Calabria, Reggio Calabria, maggio 2016Sulla distinzione tra vincoli conformativi ed espropriativi, con particolare attenzione alle prescrizioni riguardanti altezza, cubatura, superficie coperta, distanze, zone di rispetto, indici di fabbricabilità, limiti e rapporti per zone territoriali omogenee e simili
T.A.R. Abruzzo L’Aquila, Sezione I, maggio 2016
Argomenti trattati: Penale e reati edilizi
Sulla rilevanza della sentenza penale di assoluzione in ambito di reati edilizi rispetto al giudizio amministrativo: il g.a. è condizionato dalla pronuncia penale in merito alla qualificazione dell'antigiuridicità?
Consiglio di Stato, Sezione V, maggio 2016Sulla classificazione normativa del digestato: prodotto, refluo zootecnico, sottoprodotto, o rifiuto?
Consiglio di Stato, Adunanza Plenaria, aprile 2016
Argomenti trattati: Vincolo parco
Sul rapporto fra le previsioni dell’art. 13, comma 1, l. nr. 394/1991 e quelle dell’art. 20, comma 4, l. nr. 241/1990. L’Adunanza plenaria dichiarando non rilevante, ai fini della definizione del giudizio, la questione di diritto alla stessa devoluta compie alcune precisazioni sul nulla osta quale atto destinato a precedere il rilascio di provvedimenti abilitativi “puntuali” e sulla diffusa prassi, specie per strumenti urbanistici attuativi dal contenuto fortemente “conformativo”, di anticipare l’acquisizione del nulla osta alla fase di formazione tali strumenti
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VI, maggio 2016Sull’elemento distintivo della ristrutturazione edilizia rispetto agli interventi di straordinaria manutenzione assoggettabili a mera denuncia di inizio attività: in quale categoria rientrano gli interventi di modificazione della distribuzione della superficie interna e dei volumi e dell'ordine in cui sono disposte le diverse porzioni dell'edificio posti in essere al solo fine di rendere più agevole la destinazione d'uso esistente?
Consiglio di Stato, Sezione IV, maggio 2016Sulla nozione di matrice costituzionale di responsabilità sociale del proprietario: precisazioni sull’impossibilità di dichiarare l’acquisizione gratuita dell'area in cui è stato realizzato un immobile abusivo verso il proprietario allo stesso estraneo
Consiglio di Stato, Sezione VI, maggio 2016
Argomenti trattati: Vincolo paesaggistico
Sul mancato rispetto del termine di novanta giorni stabilito dall’art. 167, comma 5, del Codice per il paesaggio: la perentorietà del termine riguarda la sussistenza del potere o la conclusione della fase del procedimento? Conseguenze sulla tutela dell’interessato e sulla legittimità del provvedimento adottato successivamente all’inutile decorso del predetto termine
Corte di Cassazione, Sezione II Civile, aprile 2016Sulla rilevanza che assume la realizzazione di una canna fumaria ai fini delle prescrizioni in materia di distanza delle costruzioni dalle vedute (art. 907c.c.) e di distanze per fabbriche e depositi nocivi o pericolosi (art. 890 cc).
T.A.R. Piemonte, Sezione I, maggio 2016Sull’ampiezza della discrezionalità che connota i provvedimenti che afferiscono alla procedura di espropriazione per pubblica utilità: è possibile riconoscere un obbligo per l'amministrazione di rispondere alla richiesta del proprietario finitimo di reiterazione del vincolo espropriativo su area confinante con la propria?
T.A.R. Sicilia Palermo, Sezione I, maggio 2016Sulla legittimazione passiva in relazione ai provvedimenti adottati dal Sindaco in adempimento di funzioni di Ufficiale di Governo
T.A.R. Lazio Roma, Sezione II, maggio 2016Sui requisiti necessari al rinnovo del patentino di generi di monopolio: a tal fine è necessaria la contestuale presenza dei requisiti del reddito e della distanza, o è sufficiente anche solo l’esistenza del primo?
T.A.R. Lombardia Milano, Sezione III, maggio 2016
Argomenti trattati: Inquinamento in genere
Sull’individuazione degli interventi che il proprietario dell’area non responsabile dell’inquinamento possa essere obbligato ad effettuare; con particolare riferimento alla facoltà riconosciuta al proprietario o ad altro soggetto interessato di intervenire volontariamente per la realizzazione degli interventi di bonifica necessari nell’ambito del sito in proprietà o disponibilità
T.A.R. Sicilia, Catania, Sezione III, maggio 2016[A] Precisazioni sulla natura e la quantificazione del canone Cosap. [B] È possibile equiparare la COSAP alla TOSAP?
T.A.R. Toscana, Sezione III, aprile 2016La trasformazione di un balcone o di un terrazzino circondato da muri perimetrali in veranda, mediante chiusura a mezzo di installazione di pannelli su intelaiatura metallica, costituisce alternativamente realizzazione di una pertinenza, intervento di manutenzione straordinaria e di restauro, ovvero opera soggetta a permesso di costruire?
T.A.R. Veneto, Sezione II, maggio 2016
Argomenti trattati: Oneri concessori
[A] Il pagamento del contributo di costruzione deve ritenersi sempre dovuto allorché sia chiesto dall’amministrazione entro il termine di prescrizione decennale? [B] Sugli obblighi contributivi connessi all’edificazione con riferimento al mutamento di destinazione d’uso infradecennale e al mutamento di destinazione d’uso ultradecennale
T.A.R. Toscana, Sezione III, giugno 2016Sulla ammissibilità o meno della tesi secondo cui le autorizzazioni all’esercizio dell’impianto di recupero e messa in riserva di rifiuti non pericolosi avrebbero carattere unitario ed assorbirebbero, pertanto, in sé anche il rilascio dei permessi edilizi
T.A.R. Toscana, Sezione III, aprile 2016
Argomenti trattati: Permesso di costruire
Sulle autorizzazioni provvisorie o in precario ritenute dalla giurisprudenza contra legem
T.A.R. Umbria, Sezione I, maggio 2016
Argomenti trattati: Convenzioni urbanistiche
Sulla ammissibilità, o meno, nel processo amministrativo dell'azione volta a conseguire una pronuncia costitutiva ai sensi dell'art. 2932 c.c. al fine di ottenere l'esecuzione di una convenzione di lottizzazione
Consiglio di Stato, Sezione V, giugno 2016
Argomenti trattati:
Sulle ordinanze “anti-ludopatia” che impongano una riduzione oraria
Consiglio di Stato, Sezione V, maggio 2016
Argomenti trattati: Mutamento di destinazione d'uso
Quand’è che il mutamento d’uso comporta una variazione essenziale sanzionabile e quando invece costituisce espressione della facoltà di godimento, quale concreta proiezione dello ius utenti, spettante al proprietario?
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VIII, maggio 2016
Argomenti trattati: Volumetrie
Ai fini del calcolo della volumetria realizzabile può assumere rilievo la circostanza che l'unico fondo del proprietario sia stato suddiviso in catasto in più particelle?
T.A.R. Toscana, Sezione III, giugno 2016Sulla natura urbanistico edilizia della tipologia delle cd. c.a.v. (Case e Appartamenti per Vacanze) a fronte della normativa nazionale e regionale
T.A.R. Toscana, Sezione I, giugno 2016[A] Sulla natura delle convenzioni urbanistiche e sulla compatibilità o meno di queste ultime con la responsabilità dell’ente ex art. 1218 cod. civ. [B] Sull'unitarietà della struttura e dell'attività gestionale delle residenze turistico-alberghiere: la Convenzione urbanistica che vieta “la gestione e/o cessione separata di parte delle aree del fabbricato” di una struttura turistico-ricettiva deve considerarsi nulla in parte qua?
T.A.R. Toscana, Sezione II, giugno 2016[A] Una volta individuati esattamente l’estensione dell’area soggetta all’obbligo di rimozione dei rifiuti e il soggetto tenuto ai relativi adempimenti, che rilevanza assumono eventuali errori compiuti dall’Amministrazione nelle operazioni di quantificazione della volumetria dei rifiuti? [B] Sull'art. 107, d.lgs. n. 267 del 2000: a chi spetta la competenza relativa all'emanazione dell'ordinanza di rimozione, recupero e smaltimento dei rifiuti e di ripristino dello stato dei luoghi?
T.A.R. Toscana, Sezione I, giugno 2016Sull’art. 42-bis del D.P.R. n. 327/2001 e sull’obbligo giuridico dell’Amministrazione di far venir meno l’occupazione “sine titulo”: la predetta norma nell'affermare che la PA, valutati gli interessi in conflitto, "può" disporre che il bene sia acquisito al suo patrimonio indisponibile, attribuisce all'Autorità una semplice facoltà (il cui esercizio è per definizione libero), o, invece, le conferisce una potestà, cioè l'esercizio obbligatorio di un potere pubblico?
Consiglio di Stato, Sezione IV, giugno 2016Sull’interpretazione dell’art. 38 D.P.R. 380 del 2001 in caso di annullamento del permesso di costruire in autotutela e sui vizi sostanziali sanabili
Consiglio di Stato, Sezione IV, giugno 2016Sui principi espressi nella recente decisione dell’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato, n. 2/2016 in merito all’art. 42 bis del TU Espropriazioni
Consiglio di Stato, Sezione IV, giugno 2016Sulla domanda di risarcimento dei danni patiti per effetto dell’affidamento riposto nella legittimità del Piano di lottizzazione e del permesso di costruire successivamente rimossi in autotutela dal comune. L’eventuale responsabilità del progettista è idonea a escludere del tutto la concorrente responsabilità dell’Amministrazione?
T.A.R. Sicilia Catania, Sezione I, maggio 2016Sui presupposti della decadenza del titolo edilizio di cui all'art. 15 del D.P.R. n. 380/2001, con particolare riferimento al momento in cui può ritenersi integrato l'effettivo inizio dei lavori e alla possibilità (o meno) che quest’ultimo si inveri con l’attività di sbancamento
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VII, maggio 2016
Argomenti trattati: Permesso di costruire
Sull’ammissibilità e sugli eventuali limiti del titolo concessorio condizionato
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VII, maggio 2016
Argomenti trattati: Demanio
[A] Sulla giurisdizione circa il contenzioso concernente i provvedimenti di rideterminazione del canone demaniale sulle concessioni marittime. [B] Sull’art. 49 del Codice della navigazione: l’acquisizione delle opere non amovibili costruite sulla zona demaniale, si verifica solo al termine del periodo di concessione ovvero anche al rinnovo della stessa?
T.A.R. Calabria, Reggio Calabria, maggio 2016
Argomenti trattati: Vincolo paesaggistico
Sul giudizio della Soprintendenza di comparazione dell’opera rispetto al contesto da difendere: può l’amministrazione evocare il paesaggio come valore astratto (ed irreale)?
Consiglio di Stato, Sezione V, gennaio 2016
Argomenti trattati: Oneri concessori
Il pagamento degli oneri di urbanizzazione è dovuto anche se è già intervenuta la realizzazione delle opere di urbanizzazione?
Corte di Cassazione, Sezioni Unite, maggio 2016Sulla portata che i regolamenti assumono rispetto alle prescrizioni dettate dal codice civile in materia di distanze tra costruzioni su fondi finitimi, con particolare attenzione al meccanismo della prevenzione
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VI, maggio 2016
Argomenti trattati: Accesso agli atti
Sull’esercizio dell’accesso ai titoli abilitativi in materia edilizia rilasciati dai Comuni: può essere affermata, in subiecta materia, l'esistenza di un diritto alla riservatezza in capo ai controinteressati comportante l’applicazione dell’art. 3 del d.P.R. n.184 del 2006?

Iscriviti gratuitamente alla newsletter settimanale clicca qui


 
Copyright PressLex della Dott.ssa Chiara Morocchi, Via Dante Alighieri 17 (Castelfranco), 52026, Castelfranco Piandiscò (AR)
P.I. 02124850518 - C.F. MRCCHR73E67D583D


La riproduzione totale o parziale effettuata con qualsiasi mezzo e su qualsiasi supporto idoneo alla riproduzione e trasmissione non è consentita senza il consenso scritto del direttore della rivista. Sono consentiti links da altri siti esclusivamente alla prima pagina della rivista e/o ai documenti di libero accesso (non riservati agli abbonati) purché venga chiaramente indicato che si tratta di links verso la Rivista Internet www.urbanisticaitaliana.it.


Web site engine code is Copyright © 2003 by PHP-Nuke. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license.