Rivista giuridica di urbanistica ed edilizia. ISSN 2498-9916     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli,   Avv. Federico Faldi  e  Avv. Gherardo Lombardi

Ultimi articoli pubblicati
T.A.R. Campania, Salerno, Sezione II, 25 luglio 2022

In merito alla illegittimità del diniego alla istanza di compatibilità paesaggistica ex art. 167 del D.lgs 42/04 in assenza del parere della Soprintendenza.

T.A.R. Sicilia, Catania, Sezione I, 19 luglio 2022

Quando la reiterazione di un vincolo espropriativo decaduto richiede una particolare motivazione ?

T.A.R. Puglia, Lecce, Sezione II, 22 luglio 2022

Sulla natura inderogabile e precettiva delle previsioni di cui all'art. 9 del D.M. 1444/1968 dettata in materia di distanze tra edifici.

T.A.R. Calabria, Reggio Calabria, Sezione I, 25 luglio 2022

[A] In merito ai presupposti di legittimità delle ordinanze extra ordinem. [B] Sulla competenza giurisdizionale circa l'effettiva esistenza della servitù di pubblico passaggio. [C] Sui presupposti in presenza dei quali si può dichiarare sussistente l'istituto della dicatio ad patriam.

T.A.R. Lazio, Latina, Sezione I, 19 luglio 2022

Il potere di sospensione dei lavori rappresenta un presupposto necessario dell’ordinanza di demolizione o è solo finalizzato ad evitare che la prosecuzione degli stessi determini un aggravarsi del danno urbanistico?

T.A.R. Sicilia, Catania, Sezione I, 21 luglio 2022

Il potere sanzionatorio dell’Amministrazione deve essere esercitato sulla base della disciplina prevista al momento dell’emissione del provvedimento conclusivo del procedimento? Il calcolo per la determinazione della sanzione va effettuato sulla base del prezzario regionale vigente a tale momento?

T.A.R. Emilia Romagna, Bologna, Sezione II, 20 luglio 2022

Il provvedimento di V.I.A. è impugnabile dai soggetti legittimati dalla prossimità ai luoghi interessati dall’intervento (c.d. “vicinitas”) anche senza la dimostrazione di una lesione puntuale?

T.A.R. Sicilia, Catania, Sezione I, 19 luglio 2022

Sull’obbligo dell’Amministrazione definire l’oggetto dell’acquisizione al patrimonio comunale attraverso la quantificazione e la perimetrazione dell’ulteriore area sottratta al privato ai sensi dell’art. 31, comma 3, del DPR 380/2001.

T.A.R. Sicilia, Catania, Sezione IV, 22 luglio 2022

[A] Sulla giurisdizione esclusiva del Giudice Amministrativo per le controversie riguardanti l’esatta esecuzione di obblighi nascenti da una convenzione di lottizzazione, tra cui anche le azioni ex art. 2932 c.c.. [B] Se una volta scaduti i termini di validità della convenzione urbanistica l’esercizio di ogni azione legale per l’adempimento delle obbligazioni ivi contenute si prescriva se non esercitato entro il successivo termine di dieci anni.

T.A.R. Sicilia, Catania, Sezione II, 13 luglio 2022

Ai fini della installazione di impianti pubblicitari, l'autorizzazione prescritta a norma dell'art. 23, comma 4 del Codice della Strada richiede anche la verifica di compatibilità alle esigenze urbanistico-edilizie?

T.A.R. Lombardia, Milano, Sezione II, 14 luglio 2022

[A] Sulla necessità, ai fini della valutazione di abitabilità di un sottotetto, di accertare la complessiva situazione di fatto, rilevando a tale scopo anche la sua idoneità in concreto. [B] Con riferimento agli indici rivelatori dell'intenzione di rendere abitabile in via permanente un locale sottotetto può ritenersi essa esclusa in considerazione della intervenuta tamponatura delle finestre o in presenza di una altezza di poco inferiore a quella prescritta?

T.A.R. Lombardia, Milano, Sezione IV, 12 luglio 2022

In merito ai casi in cui il potere di controllo della P.A. in sede di rilascio dei titoli edilizi per interventi su beni comuni condominiali può estendersi alla verifica dei rapporti privatistici sottesi e rilevanti ai fini della legittimazione attiva del soggetto richiedente.

T.A.R. Calabria, Reggio Calabria, Sezione I, 18 luglio 2022

Sulla giurisdizione concernente controversie aventi ad oggetto la determinazione del corrispettivo dovuto dal privato per il trasferimento del diritto di proprietà o la cessione del diritto di superficie nell'ambito di convenzione stipulata ai sensi della normativa che regola le espropriazioni e la successiva assegnazione delle aree da destinare all’edilizia economica e popolare.

T.A.R. Calabria, Reggio Calabria, Sezione I, 18 luglio 2022

[A] Sulla natura discrezionale del giudizio che presiede alla dichiarazione di interesse culturale storico e artistico. [B] Sulla irrilevanza ai fini della dichiarazione di pregio culturale degli interessi del privato proprietario. [C] In merito alla ratio sottesa alla imposizione del vincolo storico artistico cd. indiretto.

T.A.R. Marche, Sezione I, 14 luglio 2022

In ordine alla diversità di disciplina sussistente tra regime semplificato e regime ordinario in materia di avvio di attività di recupero dei rifiuti rispetto alla necessità del presupposto della regolarità edilizia.

T.A.R. Lazio, Roma, Sezione V, 12 luglio 2022

In tema di impianti di trattamento rifiuti, è esclusa la necessità di sottoporre a VAS le modifiche a provvedimenti di A.I.A. che determinino modifiche a piani e programmi di pianificazione territoriale e urbanistica, se esse non producono impatto ambientale significativo automatico dalla verifica di assoggettabilità a VAS?

T.A.R. Lombardia, Brescia, Sezione II, 14 luglio 2022

[A] Se rilevi la posizione psicologica soggettiva dell’avente causa sull’abusività di un fabbricato. [B] Se gli interventi di trasformazione del suolo, quali, ad esempio, la sua cementificazione o lo spianamento di un terreno al fine di ottenerne un piazzale, creino un nuovo assetto urbanistico e comportino un mutamento di destinazione.

T.A.R. Piemonte, Sezione II, 13 luglio 2022

Se il giudicato penale determini un vincolo per l’Amministrazione per l’accertamento dei fatti rilevanti nell’attività di vigilanza edilizia e urbanistica.

T.A.R. Puglia, Lecce, Sezione I, 12 luglio 2022

Sussiste la responsabilità per colpa a carico dei proprietari di un fondo per l’assenza di vigilanza o di accorgimenti, quale la realizzazione di una recinzione, atti a scongiurare il reiterarsi di possibili illeciti versamenti di materiali di risulta da parte di terzi nell’area di propria pertinenza?

T.A.R. Sardegna, Sezione II, 13 luglio 2022

Sull’aspettativa qualificata del soggetto privato ad una destinazione edificatoria non peggiorativa di quella pregressa.

T.A.R. Emilia Romagna, Bologna, Sezione II, 18 luglio 2022

L’art. 9 del D.M. 1444/1968 impone al proprietario dell’area confinante col muro finestrato altrui di costruire il proprio edificio ad almeno dieci metri anche nel caso in cui la nuova costruzione sia destinata ad essere mantenuta ad una quota inferiore a quella dalle finestre antistanti?