Rivista giuridica di urbanistica ed edilizia. ISSN 24989916     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli,   Avv. Federico Faldi  e  Avv. Gherardo Lombardi
Permesso di costruire
T.A.R. Emilia Romagna, Parma, Sezione I, 30 agosto 2021

Sugli elementi che differenziano la “veranda” dalla “pergotenda”. Se ai fini della corretta realizzazione di una pergotenda occorra che l’opera principale sia costituita dalla tenda, quale elemento di protezione dal sole o dagli agenti atmosferici, e non dalla struttura, mero elemento accessorio, necessario al sostegno e all’estensione della tenda.

T.A.R. Sicilia, Sezione II, 27 agosto 2021

Se sia possibile affermare in assoluto che la realizzazione di una tettoia richieda, o non richieda, il titolo edilizio e assoggettarla, o non assoggettarla, alla relativa sanzione senza considerare come essa è realizzata.

 

T.A.R. Puglia, Lecce, Sezione I, 27 agosto 2021

[A] Se le delibere comunali di adeguamento degli oneri di urbanizzazione possano trovare applicazione anche per i permessi rilasciati in epoca anteriore all’adozione dell’atto deliberativo.

[B] Se la P.A. possa sempre rideterminare, sia a favore che a sfavore del privato, l’importo del contributo di costruzione erroneamente liquidato, richiedendone o rimborsandone a questi la differenza nell'ordinario termine di prescrizione decennale.

T.A.R. Lombardia, Brescia, Sezione I, 23 Luglio 2021

[A] Sulle condizioni e i presupposti affinché si possa perfezionare il silenzio-assenso dell’Amministrazione sulla domanda di permesso di costruire.

[B] Se il termine finale per la presentazione di una SCIA in variante possa essere rappresentato dalla data di deposito della dichiarazione di fine lavori.

T.A.R. Marche, Sezione I, 16 luglio 2021

[A] Se la platea dei soggetti legittimati a richiedere la sanatoria ex art. 36 del D.P.R. 380/2001 sia più ampia rispetto a quella dei soggetti che sono abilitati a richiedere in via preventiva il rilascio dei titoli edilizi.

[B] Sulla clausola “fatti salvi i diritti dei terzi” contenuta nei titoli edilizi.

[C] Se il Comune, ai fini della legittimazione del richiedente, sia tenuto a dirimere conflitti di natura civilistica che riguardino i terreni e/o gli immobili interessati dalle istanze di rilascio dei titoli abilitativi.

T.A.R. Liguria, Sezione I, 14 luglio 2021

Se la realizzazione di una recinzione non richieda un titolo edilizio costitutivo laddove si tratti di una trasformazione che, per l’utilizzo di materiale di scarso impatto visivo e per le dimensioni dell’intervento, non comporti un’apprezzabile alterazione ambientale, estetica e funzionale.

T.A.R. Toscana, Firenze, Sez. III, 13 luglio 2021

Sull’istituto della proroga del permesso di costruire, di cui all’art. 15 del D.P.R. 380 del 2001.

Consiglio di Stato, Sezione IV, 31 dicembre 2019

Se la realizzazione diretta delle opere di urbanizzazione, con le modalità e le garanzie stabilite dal Comune, consenta al privato titolare del permesso, di accedere allo scomputo totale o parziale della voce del contributo di costruzione corrispondente agli oneri di urbanizzazione e anche allo scomputo della voce relativa al costo di costruzione.

T.A.R. Lazio, Sezione II quater, 9 marzo 2021

Se la realizzazione diretta delle opere di urbanizzazione consenta al privato titolare del permesso di costruire di accedere allo scomputo della voce relativa al costo di costruzione.

T.A.R. Lazio, Sezione II bis, 1 luglio 2021

[A] Se per gli immobili realizzati al di fuori del centro abitato del Comune di Roma in epoca antecedente al 1967 fosse necessario il titolo edilizio.

[B] Se sia configurabile un diritto all’abitazione, a fronte della realizzazione abusiva di fabbricati.

T.A.R. Veneto, Sezione II, 2 luglio 2021

Quando il termine per la impugnazione di un titolo edilizio da parte del vicino inizia a decorrere dall’inizio lavori e quando inizia invece a decorrere dal completamento dei lavori?

Consiglio di Stato, Sez. VI, 1 luglio 2021

La realizzazione di manufatti uniti ad un immobile principale necessitano del permesso di costruire?

Consiglio di Stato, Sez. VI, 30 giugno 2021

Il Comune, in sede di rilascio del titolo edilizio, fino a che punto è legittimato a verificare il rispetto da parte dell’istante dei limiti privatistici dell’intervento proposto?

T.A.R. Lazio, Latina, Sezione I, 13 maggio 2021

Sulla formazione “per silentium” del permesso di costruire in merito ad un progetto contrastante con la disciplina urbanistica.

T.A.R. Lazio, Sezione II bis, 13 maggio 2021

Sulla non irrilevanza urbanistica della tettoia quale opera che entrando a far parte di una costruzione preesistente, a guisa di nuova opera, importa trasformazione del territorio e dell’assetto edilizio anteriore necessitando pertanto di permesso di costruire.

T.A.R. Liguria, Sezione II, 05 maggio 2021

In ordine ai presupposti costruttivi che consento di ricondurre una pergotenda nell’ambito dell’attività di edilizia libera.

T.A.R. Toscana, Firenze, Sez. III, 6 maggio 2021

É necessario richiedere il permesso di costruire per la realizzazione di un bacino di contenimento in cemento armato funzionale alla allocazione di serbatoi di stoccaggio dell’olio usato?

T.A.R. Toscana, Firenze, Sez. III, 10 maggio 2021

La realizzazione di una canna fumaria può essere qualificata come un intervento di manutenzione straordinaria, come tale sottoposto al regime dell’attività edilizia libera, ai sensi dell’art. 80 della L.R.T. 1 del 2005?

T.A.R. Piemonte, Sezione II, 27 aprile 2021

Se la divisione e il frazionamento di un immobile in più unità immobiliari distinte determini un incremento del carico urbanistico con conseguente insorgenza dell’obbligo di corresponsione degli oneri concessori.

T.A.R. Lombardia, Brescia, Sezione I, 20 aprile 2021

[A] La realizzazione di muri di contenimento e di consolidamento strutturale è qualificabile come nuova costruzione da assoggettare al regime concessorio?

[B] Se l’omessa indicazione di un’area da acquisire di diritto al patrimonio pubblico possa costituire motivo di illegittimità dell’ordinanza di demolizione.

T.A.R. Campania, Sez. II, 13 aprile 2021

Sulla rilevanza delle false rappresentazioni dei fatti da parte del privato sul termine di diciotto mesi per l’annullamento d’ufficio introdotto, nell’art. 21-nonies L. 241 del 1990, dall’art. 6 L. 7 agosto 2015, n. 124.

T.A.R. Sardegna, Sez. II, 12 aprile 2021

Se il parere obbligatorio della Soprintendenza possa essere legittimamente acquisito per silentium, ai sensi dell’art. 17-bis della legge n. 241 del 1990, anche nei procedimenti di accertamento della compatibilità paesaggistica di cui all’art. 167, comma 4, del D.Lgs. n. 42 del 2004, relativamente ai procedimenti per la sanatoria di illeciti urbanistici e territoriali.

Consiglio di Stato, Sez. II, 6 aprile 2021

Nel caso di mancata sottoscrizione della convenzione di lottizzazione può essere rilasciato il permesso di costruire?

T.A.R. Veneto, Venezia, Sez. II, 1° aprile 2021

Il Comune, ove ricorrano speciali circostanze, è legittimato ad imporre prescrizioni nei titoli edilizi?

T.A.R. Campania, Napoli, Sez. IV, 7 gennaio 2021
È corretto affermare che la trasformazione urbanistica ed edilizia del territorio comprende solo le attività di edificazione?
T.A.R. Campania, Napoli, Sez. II, 7 gennaio 2021
Per la realizzazione di una tettoia è necessario richiedere il permesso di costruire?
T.A.R. Lazio, Roma, Sez. II bis, 5 gennaio 2021
La realizzazione di un gazebo costituisce opera sempre soggetta a permesso di costruire?
T.A.R. Lazio, Roma, Sez. II bis, 7 gennaio 2021
Cosa deve intendersi per “modeste costruzioni civili”, di cui all’art. 16 del R.D. 274/1929, progettabili da chi eserciti la professione di geometra?
T.A.R. Liguria, Genova, Sez. I, 2 gennaio 2021
Tra quali interventi edilizi è classificabile la sostituzione di un solaio?
T.A.R. Sicilia, Palermo, Sez. I, 21 dicembre 2020
La realizzazione di un cancello di delimitazione della proprietà rientra sempre tra gli interventi di edilizia libera?
T.A.R. Emilia Romagna, Bologna, Sez. II bis, 21 dicembre 2020
I soggetti legittimati al rilascio del titolo in sanatoria sono i medesimi che possono richiedere il titolo abilitativo edilizio?
T.A.R. Lazio, Roma, Sez. II quater, 22 dicembre 2020
L’installazione di cancelli per delimitare la proprietà rientrano sempre nell’attività edilizia libera?
Consiglio di Stato, Sez. II, 20 novembre 2020
Quali verifiche sulla legittimazione del richiedente deve compiere il Comune prima di rilasciare il titolo edilizio?
T.A.R. Campania, Napoli, Sez. VI, 23 novembre 2020
[A] In quali casi le opere interne e gli interventi di ristrutturazione urbanistica, come pure quelli di manutenzione straordinaria, di restauro e di risanamento conservativo, necessitano del preventivo rilascio del permesso di costruire, e non di semplice s.c.i.a? [B] Sulla rilevanza della distinzione tra locali “abitabili” in senso stretto dagli spazi “accessori”.
T.A.R. Campania, Napoli, Sez. II, 9 novembre 2020
La falsità delle dichiarazioni rese dal progettista incaricato dal richiedente i permessi di costruire possono dar luogo alla nullità del provvedimento amministrativo?
T.A.R. Campania, Napoli, Sez. II, 3 novembre 2020
La realizzazione di opere di battitura del terreno, riporto di sabbia e di materiali inerti con asfaltatura è soggetta al permesso di costruire?
T.A.R. Lazio, Latina, Sez. I, 12 ottobre 2020
L’opera di getto di brecciolino su un terreno è urbanisticamente rilevante?
T.A.R. Liguria, Genova, Sez. I, 8 ottobre 2020
Risulta necessario il titolo edilizio per installare dehors, verande attrezzate, chioschi e gazebi?
T.A.R. Veneto, Venezia, Sez. II, 13 ottobre 2020
Il Comune può negare la legittimazione dei comproprietari di un fondo ad installare dei cancelli lungo il confine della proprietà, a causa della supposta esistenza sul suddetto fondo di una servitù di passaggio in favore dei proprietari confinanti?
Consiglio di Stato, Sez. VI, 28 settembre 2020
È ammissibile l’apposizione di elementi accidentali, quali condizioni o prescrizioni esecutive, al rilascio del permesso di costruire in sanatoria?
T.A.R. Lazio, Roma, Sez. II quater, 14 settembre 2020
Quali sono le caratteristiche che deve possedere una tenda e/o copertura perché possa essere realizzabile in regime di edilizia libera?
T.A.R. Campania, Salerno, Sez. II, 1 agosto 2020
L’opposizione dei condomini all’esercizio del diritto di sopraelevazione incide sul rilascio del titolo edilizio?
T.A.R. Campania, Salerno, Sez. II, 11 agosto 2020
Nel caso di installazione di una pergotenda l’opera principale è costituita dalla struttura oppure dalla tenda?
T.A.R. Campania, Napoli, Sez. II, 24 agosto 2020
La mera affissione all'Albo pretorio ed anche l'indicazione degli estremi del permesso di costruire nel cartello esposto presso il cantiere costituiscono una formalità idonea per la decorrenza del termine di impugnazione giurisdizionale di un permesso di costruire?
T.A.R. Campania, Napoli, Sez. VII, 4 agosto 2020
In quali casi i movimenti di terra possono essere sanzionati dall'Amministrazione?
Consiglio di Stato, Sez. II, 31 agosto 2020
Le recinzioni di fondi rustici senza opere murarie rientra sempre tra le manifestazioni del diritto di proprietà?
T.A.R. Sicilia, Catania, Sez. I, 28 luglio 2020
Gli interventi di pavimentazione sono sempre eseguiti senza alcun titolo abilitativo, ai sensi dell’art. 6 del D.P.R. 380 del 2001?
T.A.R. Campania, Napoli, Sez. VI, 28 luglio 2020
L’installazione di una pergotenda in zona sottoposta a vincolo paesaggistico, se costruita in regime di edilizia libera, esclude la necessità della autorizzazione paesaggistica?
T.A.R. Lombardia, Milano, Sez. II, 23 luglio 2020
L’Amministrazione, qualora il privato rinunci o non utilizzi il permesso di costruire, è tenuta a restituire le somme corrisposte a titolo di contributo per oneri di urbanizzazione e costo di costruzione?
T.A.R. Sicilia, Catania, Sez. I, 26 luglio 2020
L’installazione di un manufatto utilizzato per la somministrazione di alimenti e bevande richiede il permesso di costruire?
T.A.R. Campania, Napoli, Sez. II, 21 luglio 2020
Quando si può parlare di difformità totale o di variazioni essenziali e quando di difformità parziale dal permesso di costruire?
T.A.R. Lazio, Roma, Sez. II bis, 24 luglio 2020
Le opere di pavimentazione e di finitura di spazi esterni, anche per aree di sosta, rientrano sempre nella attività di edilizia libera?
T.A.R. Campania, Salerno, Sez. II, 15 luglio 2020
La diversa distribuzione degli ambienti interni mediante eliminazione e spostamenti di tramezzature è soggetta a quale regime edilizio?
T.A.R. Lombardia, Milano, Sez. II, 16 luglio 2020
L’intervento di sostituzione di una sbarra metallica necessita del permesso di costruire?
T.A.R. Campania, Napoli, Sez. II, 14 luglio 2020
È ammissibile il rilascio di un permesso di costruire in sanatoria subordinato all'esecuzione di opere edilizie?
T.A.R. Campania, Napoli, Sez. VI, 20 luglio 2020
La realizzazione di un pergolato necessita del permesso di costruire?
T.A.R. Lazio, Latina, Sez. I, 10 luglio 2020
Gli oneri concessori pagati per ottenere il permesso di costruire costituiscono un corrispettivo di natura tributaria?
T.A.R. Sicilia, Palermo, Sez. I, 8 luglio 2020
L’estensione delle serre mobili stagionali incide sulla classificazione di tali manufatti tra le attività di edilizia libera?
T.A.R. Campania, Napoli, Sez. VIII, 10 luglio 2020
La realizzazione di serre costituite da teli di plastica sorretti da strutture portanti in ferro ancorate al terreno rientra nella attività di edilizia libera?
T.A.R. Lazio, Roma, Sez. II quater, 14 giugno 2020
Sulla interpretazione dell’art. 3, comma 1 lett. e.5) del D.P.R. 380 del 2001 relativo alla installazione dei “manufatti leggeri”.
T.A.R. Liguria, Genova, Sez. I, 17 giugno 2020
L'inizio dei lavori è configurabile per effetto della sola esecuzione dei lavori di sbancamento?
T.A.R. Campania, Napoli, Sez. VIII, 19 giugno 2020
La trasformazione edilizia ed urbanistica può configurarsi anche in assenza di una attività edificatoria in senso stretto?
T.A.R. Trento, Sez. Unica, 15 giugno 2020
Le attività di pavimentazione e spargimento di ghiaia sul terreno devono essere preventivamente assentite dal Comune?
T.A.R. Sicilia, Catania, Sez. III, 28 maggio 2020
Una struttura destinata ad essere rimossa e rimontata periodicamente è in grado di determinare un aumento permanente, pur periodicamente delimitato ad alcuni mesi dell'anno, del carico urbanistico?
Consiglio di Stato, Sez. II, 25 maggio 2020
Al ricorrere di quali condizioni si configura la nozione di costruzione?
T.A.R. Campania, Napoli, Sez. IV, 26 maggio 2020
La realizzazione di una tettoia richiede il rilascio del permesso di costruire?
T.A.R. Puglia, Bari, Sez. III, 14 maggio 2020
Gli abusi commessi dal confinante incidono nella valutazione della domanda di edificare?
T.A.R. Sicilia, Catania, Sez. I, 14 maggio 2020
Sull’interpretazione dell’art. 26 della Legge 47 del 1985 che esonerava dalla concessione o dalla autorizzazione le opere interne alle costruzioni.
T.A.R. Campania, Napoli, Sez, VII, 5 maggio 2020
La realizzazione di una tettoia può essere qualificata come una nuova costruzione?
T.A.R. Lazio, Roma, Sez. II bis, 4 maggio 2020
L’installazione di pannelli in vetro possono essere assimilati ad un tendaggio leggero inidoneo a creare nuova superficie utile, al fine di escludere l’opera dalla soggezione ad un titolo edilizio?
T.A.R. Lazio, Roma, Sez. II quater, 4 maggio 2020
La realizzazione di una strada mediante ghiaia può essere ascritta all'attività edilizia libera?
T.A.R. Campania, Napoli, Sez. VIII, 28 aprile 2020
Quando la realizzazione di un muro di recinzione necessita del previo rilascio del permesso a costruire?
T.A.R. Toscana, Firenze, Sez. III, 30 aprile 2020
La realizzazione di una piscina, anche di natura pertinenziale, deve sempre essere considerata una nuova costruzione?
T.A.R. Puglia, Bari, Sez. II, 30 marzo 2020
Il permesso di costruire tacito esime l’Amministrazione dall’obbligo di adottare un provvedimento espresso?
T.A.R. Sicilia, Palermo, Sez. I, 23 aprile 2020
[A] La realizzazione di serre stagionali con strutture in metallo e coperture in plastica infisse al suolo rientra nelle attività di edilizia libera? [B] è necessario il nulla osta del Genio Civile?
T.A.R. Lazio, Roma, Sez. II quater, 7 aprile 2020
Il divieto di edificabilità nell’ambito della fascia di rispetto autostradale può essere derogato nel caso in cui non vi sia un effettivo pericolo per i beni giuridici tutelati?
T.A.R. Lombardia, Milano, Sez. II, 31 marzo 2020
L’installazione di un ascensore esterno richiede il permesso di costruire?
T.A.R. Campania, Napoli, Sez. III, 30 marzo 2020
È possibile qualificare una piscina come una pertinenza urbanistica?
Consiglio di Stato, Sez. VI, 26 marzo 2020
Qual è la ragione della riconosciuta maggiore ampiezza della legittimazione a richiedere la sanatoria rispetto al preventivo permesso di costruire?
T.A.R. Liguria, Genova, Sez. I, 4 marzo 2020
Quali sono gli indici in presenza dei quali una roulotte può dirsi stabilmente collocata sul terreno così da integrare la fattispecie della nuova costruzione prevista dall’art. 3, comma 1 lett. e.5) del D.P.R. 380 del 2001?
T.A.R. Marche, Ancona, Sez. I, 9 marzo 2020
La tardiva presentazione del progetto, secondo quanto previsto dall’art. 93 del D.P.R. 380 del 2001, può consentire all’Amministrazione di contestare la legittimità del manufatto dal permesso di costruire?
T.A.R. Campania, Salerno, Sez. II, 9 marzo 2020
In quali casi la costruzione di un soppalco rientra negli interventi di edilizia minori?
T.A.R. Toscana, Firenze, Sez. III, 5 marzo 2020
Sulla nozione di opera precaria in relazione ai materiali costruttivi utilizzati.
T.A.R. Campania, Napoli, Sez. VII, 9 marzo 2020
Quando si concreta la lesione derivante dal rilascio del permesso per costruire?
T.A.R. Lazio, Roma, Sez. II quater, 9 marzo 2020
Sul divieto di costruzione entro la fascia di rispetto di 150 metri dagli argini dei corsi d’acqua.
Consiglio di Stato, Sez. II, 10 marzo 2020
Sul diritto del titolare del permesso di costruire allo scomputo di cui all’art. 16 del D.P.R. 380 del 2001.
T.A.R. Sicilia, Catania, Sez. III, 20 febbraio 2020
È corretto affermare che il permesso di costruire possa essere rilasciato solo se l’area da edificare sia collegata ad una strada destinata al pubblico transito attraverso un accesso carrabile?
T.A.R. Campania, Napoli, Sez. III, 2 marzo 2020
Sulla interpretazione della nozione di “nuova costruzione” di cui all'art. 3, comma 1 lett. e), con particolare riferimento alle opere indicate alla lett. e.5) del D.P.R. 380/2001.
T.A.R. Puglia, Lecce, Sez. I, 13 febbraio 2020
Sull’esercizio del diritto di sopraelevazione da parte del proprietario dell’ultimo piano, secondo quanto previsto dall’art. 1127 c.c.
T.A.R. Sicilia, Palermo, Sez. I, 12 febbraio 2020
Quali sono gli interventi che possono essere definiti come di nuova costruzione?
T.A.R. Sicilia, Palermo, Sez. II, 12 febbraio 2020
Sul silenzio assenso previsto in tema di permesso di costruire, di cui all’art. 20, comma 8 del D.P.R. 380 del 2001.
T.A.R. Sicilia, Palermo, Sez. I, 14 febbraio 2020
Quali sono le ragioni per le quali l’Amministrazione deve limitarsi ad effettuare valutazioni sommarie sulla legittimazione di chi presenta istanza per ottenere un titolo edilizio?
T.A.R. Campania, Napoli, Sez. III, 7 febbraio 2020
La costruzione di gazebo poggianti su piattaforme di calcestruzzo possono essere annoverati tra le opere precarie?
T.A.R. Lazio, Roma, Sez. II bis, 23 gennaio 2020
La posa in opera di infissi in alluminio e vetro, scorrevoli e richiudibili “a libro” comporta una trasformazione in termini di volume, superficie e sagoma dell'edificio cui appartiene?
T.A.R. Lombardia, Milano, Sez. II, 20 gennaio 2020
Che cosa deve fare l'Amministrazione quando venga a conoscenza dell'esistenza di contestazioni sul diritto del richiedente il titolo abilitativo?
T.A.R. Lazio, Roma, Sez. II bis, 7 gennaio 2020
La nozione di costruzione presuppone sempre la realizzazione di opere murarie?
Consiglio di Stato, Sez. II, 14 gennaio 2020
Cosa deve intendersi per "interesse pubblico", ai fini del rilascio di permesso di costruire in deroga ai sensi dell’art. 14, comma 1 del T.U. Edilizia?
Consiglio di Stato, Sez. II, 3 dicembre 2019
Sui controlli che deve compiere l’Amministrazione su chi richiede il permesso di costruire.
T.A.R. Calabria, Catanzaro, Sez. II, 2 dicembre 2019
Le vicende traslative di un immobile come incidono sul rinnovo del permesso di costruire?
T.A.R. Piemonte, Torino, Sez. II, 20 novembre 2019
Sui presupposti al ricorrere dei quali è possibile concedere il permesso di costruire in deroga allo strumento urbanistico.
T.A.R. Calabria, Reggio Calabria, 13 novembre 2019
Il preavviso con il quale viene negato il permesso di costruire è legittimo anche se manca della indicazione dell’autorità giudiziaria avanti la quale proporre il mezzo di impugnazione ed il termine per proporlo?
Consiglio di Stato, Sez. VI, 14 ottobre 2019
La “pergotenda” necessita di un titolo abilitativo in considerazione della consistenza, delle caratteristiche costruttive e della sua funzione?
Consiglio di Stato, Sez. II, 8 novembre 2019
L’Amministrazione è tenuta a comunicare al proprietario di un immobile confinante con quello oggetto di richiesta di permesso di costruire l’avvio del procedimento preordinato al rilascio del titolo edilizio?
Consiglio di Stato, Sez. III, 7 novembre 2019
La disciplina in materia di comunicazioni elettroniche esclude l’obbligo di acquisizione dei titoli edilizi ed ambientali?
Consiglio di Stato, Sez. IV, 24 ottobre 2019
Sull’istituto del permesso di costruire in deroga, di cui all’art. 14 del DPR 380 del 2001.
T.A.R. Lombardia, Brescia, Sez. I, 18 ottobre 2019
L’attività di spargimento di ghiaia necessità, per essere realizzata, del permesso di costruire?
T.A.R. Sardegna, Cagliari, Sez. I, 21 ottobre 2019
I manufatti facilmente rimovibili e privi di opere murarie possono essere considerati opere precarie, ancorché siano destinati ad una utilizzazione perdurante nel tempo?
Consiglio di Stato, Sez. IV, 11 ottobre 2019
Qual è la differenza tra variante in senso proprio e variante essenziale e quali sono le conseguenze?
T.A.R. Basilicata, Potenza, Sez. I, 12 ottobre 2019
La maggiore altezza impressa ad un edificio comporta una modificazione della sagoma?
T.A.R. Bolzano, Sez. Autonoma, 8 ottobre 2019
Sulla legittimità delle condizioni apposte alle concessioni edilizie.
T.A.R. Puglia, Bari, Sez. III, 7 ottobre 2019
L’Amministrazione, nel momento che rilascia il titolo edilizio, quali accertamenti deve compiere sul diritto del privato di avanzare tale richiesta?
T.A.R. Lazio, Latina, Sez. I, 7 ottobre 2019
Nel caso in cui l’Amministrazione ridetermini le somme dovute per l’ottenimento di un permesso di costruire deve esercitare il proprio potere di autotutela?
T.A.R. Lazio, Latina, Sez. I, 4 ottobre 2019
La costruzione di un gazebo può richiedere il permesso di costruire?
Consiglio di Giustizia Amministrativa Sicilia, 30 settembre 2019
Per l’installazione degli impianti pubblicitari, oltre all’autorizzazione prevista dalla normativa di settore, è necessario richiedere anche il permesso di costruire?
T.A.R. Campania, Napoli, Sez. III, 23 settembre 2019
Sulla disciplina dell’art. 28 bis del D.P.R. 380 del 2001 sul permesso di costruire convenzionato.
T.A.R. Emilia Romagna, Bologna, Sez. I, 20 settembre 2019
Sul vincolo di inedificabilità delle aree site in fascia di rispetto stradale o autostradale.
T.A.R. Campania, Salerno, Sez. II, 11 settembre 2019
I porticati aperti su tre lati possono, in determinate circostanze, alterare l’assetto del territorio ed essere oggetto di demolizione ove realizzati senza titolo?
T.A.R. Campania, Salerno, Sez. II, 11 settembre 2019
Per la realizzazione di strutture apposte a parti preesistenti di un edificio è necessario richiedere il permesso di costruire?
T.A.R. Campania, Salerno, Sez. II, 4 settembre 2019
Quale rilevanza possiedono le attività di movimento di terra, sbancamento e di livellamento del terreno?
T.A.R. Abruzzo, L’Aquila, Sez. I, 5 settembre 2019
Il mero rilascio di un permesso in variante all'originario permesso per costruire fa decorrere un nuovo termine di avvio e di conclusione dei lavori?
Consiglio di Stato, Sez. II, 3 settembre 2019
L’installazione di una piscina prefabbricata di modeste dimensioni rientra nell'ambito delle pertinenze urbanistiche?
T.A.R. Calabria, Reggio Calabria, 6 agosto 2019
Per quale ragione il permesso di costruire ed in genere i titoli edilizi sono rilasciati con la formula salvo i diritti dei terzi?
T.A.R. Umbria, Perugia, Sez. I, 2 settembre 2019
Sulla nozione di variante, di cui all’art. 32 del D.P.R. 380 del 2001.
T.A.R. Toscana, Firenze, Sez. III, 14 agosto 2019
Quali sono le varianti essenziali, di cui all’art. 32 del D.P.R. 380 del 2001?
T.A.R. Marche, Ancona, Sez. I, 25 luglio 2019
Che cosa deve fare il Comune nell’ipotesi in cui il titolare del permesso di costruire, in fase di esecuzione dei lavori, realizzi opere in difformità dal titolo?
T.A.R. Marche, Ancona, Sez. I, 12 luglio 2019
Sulla motivazione dell’ordine di demolizione di un manufatto realizzato in assenza di permesso di costruire.
Consiglio di Stato, Sez. VI, 15 luglio 2019
Sulla nozione di nuova costruzione di cui all’art. 10 del D.P.R. 380 del 2001.
Consiglio di Stato, Sez. IV, 8 luglio 2019
In quali casi la realizzazione di un soppalco rientra nell’ambito degli interventi di edilizia minori per i quali non è necessario il permesso di costruire?
Consiglio di Stato, Sez. II, 1 luglio 2019
La sistemazione di un’area a parcheggio mediante la realizzazione di opere di pavimentazione e spargimento di ghiaia necessita del permesso di costruire?
T.A.R. Campania, Salerno, Sez. II, 1° luglio 2019
Il rilascio di un permesso in variante può giustificare una proroga dei termini di efficacia del permesso di costruire?
T.A.R. Piemonte, Torino, Sez. II, 2 luglio 2019
È ammissibile il rilascio di un permesso di costruire in sanatoria subordinato alla realizzazione di opere di demolizione ovvero di edificazione?
T.A.R. Calabria, Reggio Calabria, 4 luglio 2019
L'installazione di una pergotenda può essere iscritta all'interno della categoria delle attività di edilizia libera?
Consiglio di Stato, Sez. II, 24 giugno 2019
Nell’attuale assetto normativo è ammissibile il rilascio del permesso di costruire “in precario”?
T.A.R. Marche, Ancona, Sez. I, 17 giugno 2019
L’Amministrazione è tenuta a rimborsare il pagamento del contributo per il rilascio del permesso di costruire nel caso mancata o parziale esecuzione dell’intervento?
Consiglio di Stato, Sez. IV, 14 maggio 2019
L’assenza di una previsione del termine di avvio dei lavori assoggettati al regime della d.i.a. ovvero della s.c.i.a., sia da parte della normativa nazionale, sia da parte di quella regionale, può essere colmata con l’applicazione analogica delle disposizioni riferite al permesso di costruire?
Consiglio di Giustizia Amministrativa per la Regione Siciliana, 14 maggio 2019
Una costruzione eseguita su un’area che venga poi frazionata in più particelle catastali continua a saturare la potenzialità edificatoria anche delle particelle successivamente staccate?
T.A.R. Campania, Napoli, Sez. II, 6 maggio 2019
È possibile sostenere che il termine di ultimazione dei lavori assentiti con permesso di costruire possa considerarsi automaticamente sospeso in presenza del sequestro penale dell'area di intervento?
T.A.R. Lombardia, Brescia, Sez. II, 2 maggio 2019
L’Amministrazione, qualora il privato rinunci o non utilizzi il permesso di costruire, deve restituire le somme corrisposte a titolo di contributo per oneri di urbanizzazione e costo di costruzione?
T.A.R. Marche, Ancona, Sez. I, 26 aprile 2019
La prescrizione quinquennale prevista dall’art. 28 della legge 689 del 2001 si applica ai pagamenti ex artt. 36 (accertamento di conformità) e 38 (Interventi eseguiti in base a permesso annullato) del DPR n. 380 del 2001?
T.A.R. Toscana, Firenze, Sez. III, 30 aprile 2019
Le recinzioni che costituiscono un’opera edilizia permanente rientrano tra le attività di edilizia libera?
T.A.R. Veneto, Venezia, Sez. II, 24 aprile 2019
Gli interventi edilizi realizzati prima della c.d. legge ponte potevano sempre essere eseguiti in assenza di un idoneo titolo abilitativo?
T.A.R. Umbria, Perugia, Sez. I, 24 aprile 2019
È possibile la realizzazione di un piazzale – deposito in un’area classificata come di particolare interesse agricolo?
T.A.R. Basilicata, Potenza, Sez. I, 30 marzo 2019
Può formarsi il silenzio assenso sulle domanda di proroga dell’efficacia del permesso di costruire?
T.A.R. Calabria, Reggio Calabria, 22 marzo 2019
La “ristrutturazione ricostruttiva” necessita del permesso di costruire?
T.A.R. Molise, Campobasso, Sez. I, 22 marzo 2019
La decadenza del permesso a costruire opera di diritto oppure è necessario un provvedimento espresso dell’Amministrazione?
T.A.R. Molise, Campobasso, Sez. I, 7 marzo 2019
È possibile ottenere il permesso in sanatoria per un’opera da realizzare in variante rispetto al progetto già realizzato in assenza del permesso di costruire?
Consiglio di Stato, Sez. VI, 4 marzo 2019
In quali casi per la realizzazione di una tettoia è necessario il permesso di costruire?
T.A.R. Calabria, Reggio Calabria, Sez. Staccata, 4 marzo 2019
Quali sono gli interventi rilevanti per determinare la capacità edificatoria, ai fini del rilascio del permesso di costruire?
T.A.R. Sicilia, Palermo, Sez. II, 27 febbraio 2019
Il permesso di costruire può derogare alla destinazione di zona impressa dallo strumento urbanistico generale?
T.A.R. Lombardia, Brescia, Sez. II, 18 febbraio 2019
La cementificazione e lo spianamento di un terreno al fine di ottenere un piazzale comportano sempre una trasformazione edilizia urbanistica?
T.A.R. Campania, Napoli, Se. III, 18 febbraio 2019
Qual è la nozione di costruzione rilevante, ai fini del rilascio del permesso di costruire?
T.A.R. Campania, Napoli, Sez. II, 19 febbraio 2019
La realizzazione di una tettoia in legno annessa ad un fabbricato necessita del permesso di costruire?
T.A.R. Puglia, Bari, Sez. III, 4 febbraio 2019
Lo scomputo degli oneri, a fronte dell’impegno del privato di realizzare le opere di urbanizzazione, richiede sempre un atto di accettazione espresso da parte della Amministrazione?
Consiglio di Stato, Sez. IV, 28 gennaio 2019
Per l’installazione di case mobile è necessario il permesso di costruire?
Consiglio di Stato, Sez. IV, 7 gennaio 2019
Sulla funzione dell’istituto del silenzio assenso previsto dall’art. 20, comma 8 del D.P.R. 380 del 2001.
T.A.R. Lazio, Roma, Sez. II bis, 13 dicembre 2018
L’installazione di una pergotenda richiede il permesso di costruire?
T.A.R. Bolzano, Sezione Autonoma, 17 dicembre 2018
È legittima la clausola di salvezza dei diritti dei terzi contenuta nei titoli edilizi?
Consiglio di Stato, Sez. VI, 17 dicembre 2018
La sistemazione di un’area a parcheggio richiede il previo rilascio del permesso di costruire?
T.A.R. Marche, Ancona, Sez. I, 22 novembre 2018
L’attività di sbancamento è sufficiente per ritenere iniziati i lavori, ai sensi dell’art. 15, comma 2 del DPR 380 del 2001?
Consiglio di Stato, Sez. IV, 13 novembre 2018
Le costruzioni realizzate prima della legge 1150 del 1942, ai fini della edificazione, incidono sulla densità fondiaria?
T.A.R. Veneto, Venezia, Sez. II, 7 novembre 2018
Il permesso di costruire rilasciato sull’erroneo convincimento della non necessità della autorizzazione paesaggistica è inefficace?
Consiglio di Stato, Sez. VI, 11 ottobre 2018
La differenza tra varianti in senso proprio e varianti essenziali
T.A.R. Lazio, Roma, Sez. II bis, 10 ottobre 2018
Una tettoia in legno sorretta da montanti in legno ad arco posti a copertura di posti auto è soggetta al permesso di costruire?
Consiglio di Stato, Sez. VI, 5 ottobre 2018
La pergotenda rientra tra le opere realizzabili in regime di edilizia libera?
T.A.R. Lazio, Roma Sez. II quater, 3 ottobre 2018
Il provvedimento di diniego del permesso di costruire adottato nonostante il decorso del termine per l’adozione del provvedimento conclusivo impedisce la formazione del silenzio assenso?
T.A.R. Lazio, Roma, Sez. II quater, 25 settembre 2018
La realizzazione di una canna fumaria richiede il rilascio del permesso di costruire?
T.A.R. Lombardia, Brescia, Sez. I, 28 settembre 2018
Cosa deve fare l’amministrazione nella ipotesi in cui sia contestata la legittimazione attiva a chiedere il rilascio del permesso di costruire?
T.A.R. Campania, Napoli, Sez. III, 21 settembre 2018
Qual’è il momento a partire dal quale decorre per i controinteressati il termine per impugnare il permesso di costruire?
T.A.R. Campania, Salerno, Sez. II, 24 settembre 2018
L’amministrazione comunale può sospendere, senza prefissare alcun termine, il procedimento relativo alla richiesta di permesso di costruire subordinandone l’esito a futuri ed eventuali interventi di pianificazione urbanistica?
T.A.R. Piemonte, Torino, Sez. II, 18 settembre 2018
L’Amministrazione, al ricorrere dei presupposti di cui all’art. 5 comma 9 e ss del D.L. n. 70 del 2011, è obbligata al rilascio del permesso di costruire in deroga agli strumenti urbanistici?
T.A.R. Calabria, Catanzaro, Sez. II, 20 settembre 2018
La realizzazione di una recinzione in paletti di ferro e catena apposta per delimitare i confini della proprietà è soggetta al permesso di costruire?
T.A.R. Lazio, Roma, Sez. II-Bis, 10 settembre 2018
E' possibile affermare che l’utilizzo come uffici - grazie alla apposizione di un divisorio/pensile in alluminio e vetro - di locali originariamente destinati ad autorimessa, in quanto posto in essere nella sede di una associazione di promozione sociale affiliata ad associazione iscritta nel registro nazionale, debba per ciò solo essere ritenuto consentito?
T.R.G.A. Bolzano, 11 settembre 2018
Piò ravvisarsi una disparità di trattamento tra coloro che, ai sensi della previgente disciplina, hanno ottenuto una concessione edilizia con la quale sono stati autorizzati a sfruttare il bonus energia in più soluzioni e chi invece ricade nella rigorosa disciplina ora vigente, che consente di utilizzare il bonus solo in un’unica volta?
T.A.R. Campania, Napoli, Sez. II, 7 settembre 2018
Sulla nozione di pergolato rilevante i fini edilizi assentibile con SCIA: nella stessa può essere sussunta la struttura "costituita da pilastri e travi in legno di importanti dimensioni e stabilmente ancorata alle parti murarie"?
T.A.R. Toscana, Firenze, Sez. III, 30 agosto 2018
E' possibile affermare in astratto che nell'impugnazione di provvedimenti repressivi di abusi edilizi non siano mai configurabili controinteressati in senso tecnico?
Consiglio di Stato, Sezione IV, 10 settembre 2018
Nell'ipotesi in cui non sia stato ancora approvato il Piano per il Parco, deve comunque ritenersi obbligatoria, ai fini della legittimità della concessione edilizia l'acquisizione del nulla-osta dell’Ente Parco?
Consiglio di Stato, Sezione VI, 5 settembre 2018
[a] Il tempo trascorso tra la realizzazione dell’opera abusiva e la conclusione dell’iter sanzionatorio può assumere rilevanza ai fini della validità dell'ordine di demolizione? [B] E' possibile sostenere che le verande realizzate sulla balconata di un appartamento siano soggette al preventivo rilascio di permesso di costruire?
Consiglio di Stato, Sezione VI, 10 settembre 2018
[A] La controversia derivante dall’impugnazione di un permesso di costruire da parte del vicino che lamenti la violazione delle distanze legali costituisce una disputa tra privati ovvero tra privato e p.a.? [B] Nella verifica dell’osservanza delle distanze ai sensi dell’art. 9 d.m. 2 aprile 1968, n. 1444, devono essere considerate anche le sporgenze destinate per i loro caratteri strutturali e funzionali ad ampliare la superficie abitativa?
Consiglio di Stato, Sezione IV, 30 agosto 2018
Sullo jus aedificandi quale facoltà intrinseca al diritto dominicale sul suolo, con particolare riferimento al fenomeno di traslazione di potenzialità edificatorie tra fondi finitimi appartenenti agli stessi proprietari.
T.A.R. Lazio, Roma, Sezione II Quater, 30 agosto 2018
E' possibile sostenere che- nella perdurante esistenza del primo edificio - un’area edificabile, già interamente considerata in occasione del rilascio di una concessione edilizia non possa essere più tenuta in considerazione, neppure parzialmente, come area libera ai fini del rilascio di una seconda concessione?
T.A.R. Campania, Salerno, Sezione II, 31 agosto 2018
Può sostenersi che l’apposizione di un cancello comporti una trasformazione urbanistica ed edilizia del territorio rimanendo così assoggettato ad autorizzazione paesaggistica?
T.A.R. Campania, Napoli, Sezione III, 23 agosto 2018
Sul potere di autotutela sul permesso di costruire ed in particolare sulla natura asseritamente “doverosa” dell’annullamento d’ufficio.
T.A.R. Sicilia, Palermo, Sez. III, 2 agosto 2018
In quali ipotesi può ritenersi sussistente quella "relazione qualificata" tra soggetto e bene capace di legittimare la richiesta al rilascio del permesso di costruire?
T.A.R. Sicilia, Catania, Sez. I, 17 agosto 2018
Sul contenuto necessario dell'istruttoria relativa all'annullamento in autotutela di un titolo edilizio.
T.A.R. Lombardia, Milano, Sez. II, 30 luglio 2018
Il permesso di costruire può ritenersi necessario per i parcheggi realizzati nelle aree urbane fuori dal perimetro dell’edificio (o nel perimetro dell’edificio ma in un momento diverso a quelli, sotterranei e non) costruiti fuori del centro urbano?
T.A.R. Lombardia, Brescia, Sez. II, 21 agosto 2018
E' possibile sostenere che l'Amministrazione, prima di ingiungere la remissione in pristino, debba provare che la realizzazione del manufatto sia successiva alla c.d. legge “ponte”?
T.A.R. Sicilia, Catania, Sez. I, 17 agosto 2018
Una volta scaduto il termine fissato per ottemperare all'ingiunzione di demolire può il Comune autorizzare una nuova costruzione nell'area su cui insisteva l'abuso?
T.A.R. Lombardia, Brescia, Sezione I, 7 agosto 2018
Sulla definizione della “pergotenda” e sulla possibilità o meno di qualificare l'opera come precaria; tale manufatto può considerarsi "leggero" anche allorché occupi (da aperto) 80 mq.?
T.A.R. Emilia Romagna, Bologna, Sezione I, 2 agosto 2018
Sulla sussistenza dell'interesse a ricorrere e a resistere in materia urbanistica e, in particolare, sulle diverse posizioni giurisprudenziali in tema di "vicinitas".
T.A.R. Umbria, Perugia, Sezione I, 25 luglio 2018
E' possibile sostenere che l'esecuzione di movimenti terra richiede il titolo abilitativo anche in mancanza di finalità edilizie degli scavi?
T.A.R. Veneto, Venezia, Sezione II, 24 luglio 2018
Sull'impugnazione degli atti di assenso aventi ad oggetto l'esercizio di attività imprenditoriali: “bacino commerciale” e stabile “collegamento territoriale”.
T.A.R. Campania, Napoli, Sezione VIII, 26 luglio 2018
In quali ipotesi le tettoie possono essere considerate quali interventi di manutenzione straordinaria ai sensi dell'art. 3, comma 1, lett. b), d.P.R. n. 380 del 2001?
Consiglio di Giustizia per la Regione Siciliana, 25 luglio 2018
Quando l’illegittimità del titolo edilizio rilasciato dipende dall’erronea rappresentazione della realtà in capo all’amministrazione procedente causata dal comportamento del richiedente (doloso o colposo), l’interesse pubblico concreto ed attuale all’annullamento dell'atto può ritenersi sussistente “in re ipsa”?
T.A.R. Friuli Venezia Giulia, Trieste, Sezione I, 30 luglio 2018
[A] Può ritenersi che la “iniziativa” di chi sollecita l’esercizio dei poteri di controllo e repressione degli abusi edilizi possa essere soggetta a limiti temporali? [B] Quale titolo edilizio è necessario per la realizzazione di abbaini muniti di finestra sul tetto dei fabbricati?
T.A.R. Campania, Napoli, Sezione II, 24 luglio 2018
E' possibile sostenere che la conformità dei manufatti alle norme urbanistico-edilizie costituisca il presupposto indispensabile per il legittimo rilascio dell’agibilità dell’edificio?
T.A.R. Lombardia, Brescia, Sezione I, 30 luglio 2018
E' possibile sostenere che il titolo edilizio legittima la realizzazione di un fabbricato, ma non prenota la possibilità di insediarvi tutte le destinazione d’uso materialmente esercitabili? L'edificio non ancora realizzato può essere messo in discussione dalla disciplina urbanistica entrata in vigore nel frattempo?
T.A.R. Veneto, Venezia, Sezione II, 25 luglio 2018
Il provvedimento di concessione di occupazione di suolo pubblico può valere quale permesso di costruire? Quale rapporto intercorre tra i due titoli?
T.A.R. Veneto, Venezia, Sezione II, 24 luglio 2018
L'amministrazione ha l'obbligo di notiziare dell'attivazione del procedimento per il rilascio del titolo edilizio i soggetti viciniori dell'istante?
Consiglio di Stato, Sez. IV, 26 luglio 2018
Sull’interpretazione delle norme che, nella Regione Toscana, disciplinano gli interventi di trasformazione urbanistica ed edilizia nelle zone con prevalente funzione agricola.
Consiglio di Stato, Sez. VI, 30 luglio 2018
Sulla "relativamente maggiore ampiezza della legittimazione a richiedere la sanatoria rispetto al preventivo permesso di costruire".
T.A.R. Campania, Salerno, Sez. II, 19 luglio 2018
Sull'accertamento della regolarità edilizia di manufatti realizzati al di fuori dei centri abitati in epoca anteriore alla entrata in vigore della l. 765 del 1967: possono ritenersi legittime ed applicabili le norme regolamentari comunali che siano intervenute a prescrivere il rilascio del titolo abilitativo alle costruzioni al di fuori del perimetro urbano dopo l’emanazione dell'art. 31, comma 1, della l. n. 1150/1942?
Consiglio di Stato, Sez. IV, 20 luglio 2018
Principi di diritto vivente in tema di concessione edilizia e permesso di costruire.
T.A.R. Abruzzo, Pescara, Sezione I, 3 luglio 2018
In quali ipotesi un cambio di destinazione d’uso tra categorie omogenee deve ritenersi assoggettato al permesso di costruire?
T.A.R. Sicilia, Palermo, Sezione I, 3 luglio 2018
Sulla correlazione tra titolo edilizio e autorizzazione paesaggistica: che rilevanza assume il fatto che l'immobile non sia stato effettivamente realizzato?
T.A.R. Abruzzo, L'Aquila, Sezione I, 2 luglio 2018
Se sussistono elementi probatori sufficienti per ritenere che un fabbricato risalga ad epoca antecedente l'entrata in vigore della legge urbanistica n. 1150 del 1942 o, alla entrata in vigore della legge 6 agosto 1967, n. 765, è possibile sostenere che la realizzazione del fabbricato debba ritenersi libera?
Consiglio di Stato, Sezione VI, 9 luglio 2018
La qualifica di pertinenza urbanistica può applicarsi ai manufatti per il contenimento di impianti tecnologici?
Consiglio di Stato, Sezione VI, 9 luglio 2018
In quali casi la realizzazione di un soppalco può essere inclusa tra gli interventi edilizi minori?
Consiglio di Stato, Sezione VI, 9 luglio 2018
In quali ipotesi si deve qualificare l’intervento edilizio quale nuova costruzione? Muro di cinta o di contenimento e semplice recinzione.
Consiglio di Stato, Sezione VI, 3 luglio 2018
Sugli interventi di trasformazione del suolo, quali, ad esempio, la sua cementificazione o lo spianamento di un terreno al fine di ottenerne un piazzale: un intervento di spargimento di ghiaia su un'area che ne era precedentemente priva rappresenta attività urbanisticamente rilevante?
Consiglio di Stato, Sezione VI, 6 luglio 2018
In quali ipotesi gli interventi pertinenziali possono non integrare gli estremi della "nuova costruzione"?
Consiglio di Stato, Sezione VI, 4 giugno 2018
La realizzazione di una volumetria eccedente del 17% ca. quella assentita può essere considerata variazione essenziale? Si può al riguardo usare qual riferimento il parametro meramente quantitativo del 2%, indicato dalla novella recata all’art. 34 del DPR 380/2001 dall’art. 17, c. 2 del DL 13 maggio 2011 n. 70 (conv. modif. dalla l. 12 luglio 2011 n. 106)?
T.A.R. Liguria, Genova, Sezione I, 25 giugno 2018
E' possibile sostenere che il decreto di abitabilità non abbia soltanto la funzione di accertare la salubrità del fabbricato, ma anche la sua conformità edilizia al progetto approvato?
T.A.R. Lazio, Latina, Sezione I, 6 giugno 2018
Il “vicino” presentatore di esposti o denunce assume la veste di controinteressato nel giudizio avverso il provvedimento con il quale a seguito dell’esposto o denuncia l’amministrazione abbia esercitato il potere di autotutela?
T.A.R. Lazio, Latina, Sezione I, 6 giugno 2018
In quali ipotesi può parlarsi di lotto intercluso? Quali elementi deve provare il privato che ne asserisca l'esistenza?
T.A.R. Sicilia, Catania, Sezione III, 11 giugno 2018
[A] Che rilevanza assume ai fini del giudizio amministrativo la circostanza che in sede penale il giudice abbia definito le opere come “precarie”? [B] Ai fini della necessità del rilascio di una concessione edilizia, quando deve parlarsi di nuova costruzione?
T.A.R. Friuli Venezia Giulia, Trieste, Sez. II, 25 maggio 2018
Il mancato rispetto dei termini di conclusione del procedimento per il rilascio della concessione edilizia può determinare la nullità del relativo diniego?
T.A.R. Piemonte, Torino, Sez. II, 23 maggio 2018
Quand'è che con riferimento ai provvedimenti che autorizzano l’attivazione degli impianti di distribuzione dei carburanti può dirsi verificatasi l'effettiva conoscenza del titolo abilitativo ai fini della sua impugnazione?
T.A.R. Piemonte, Torino, Sez. II, 23 maggio 2018
E' possibile sostenere che le previsioni straordinarie del Piano Casa possano essere utilizzate per pervenire alla sanatoria di interventi eseguiti in assenza di titoli edilizi o in difformità dagli stessi?
T.A.R. Campania, Salerno, Sez. II, 21 maggio 2018
Può considerarsi legittima l’ordinanza di demolizione di opere interne (nel caso di specie, un angolo cottura con relativo rivestimento in piastrelle, completamento del bagno con posa in opera dei sanitari, posa di pavimentazione ed installazione di portoncino ed infissi esterni) al piano rialzato e seminterrato di un immobile oggetto di una precedente e non ancora esaminata domanda di condono?
T.A.R. Campania, Salerno, Sez. II, 22 maggio 2018
Che rilevanza assume ai fini della qualificazione del mutamento di destinazione uso e dell'eventuale sua sanzione la realizzazione di tramezzature interne, servizi igienici e apertura di finestre?
T.A.R. Campania, Napoli, Sez. VI, 23 maggio 2018
L'applicazione della sanzione demolitoria per gli abusi eseguiti in zona sottoposta a vincolo deve ritenersi doverosa anche se le opere realizzate risultino meramente pertinenziali o precarie (e quindi assentibili con semplice D.I.A.)?
T.A.R. Campania, Napoli, Sez. III, 21 maggio 2018
In quali ipotesi la realizzazione di muri di recinzione a protezione della proprietà può necessitare del permesso di costruire?
T.A.R. Campania, Napoli, Sez. IV, 18 maggio 2018
Qual'è il regime autorizzatorio degli interventi di scavo e sbancamento per usi diversi da quelli agricoli?
T.A.R. Campania, Napoli, Sez. III, 21 maggio 2018
In quali ipotesi la realizzazione di una piscina può qualificarsi come pertinenza ai fini urbanistici?
T.A.R. Puglia, Lecce, Sez. I, 22 maggio 2018
In assenza di un piano esecutivo, il fatto che il lotto non sia integralmente intercluso costituisce un ostacolo dirimente al rilascio di permesso di costruire?
T.A.R. Sicilia, Catania, Sez. II, 24 maggio 2018
Possono le modifiche consistenti nella diminuzione della volumetria distribuita su maggior superficie e nella diminuzione dell’altezza essere considerato come varianti essenziali?
Consiglio di Stato, Sezione IV, 24 maggio 2018
Il diniego dell'istanza di permesso di costruire adottato dopo il preavviso di cui all’art. 10 bis della legge n. 241/90 deve preoccuparsi di confutare analiticamente le osservazioni eventualmente presentate dall’interessato?
Consiglio di Stato, Sezione IV, 18 maggio 2018
Sul termine di attuazione del piano particolareggiato e del piano di lottizzazione; può ritenersi che quest'ultimo abbia un'efficacia indeterminata al pari degli strumenti urbanistici generali?
T.A.R. Toscana, Firenze, Sezione I, 17 maggio 2018
Il proprietario dell'immobile confinante con quello oggetto della richiesta di permesso di costruire può essere considerato soggetto direttamente interessato al provvedimento? L'Amministrazione ha l'obbligo di dargli comunicazione dell'avvio del procedimento preordinato al rilascio del titolo edilizio?
T.A.R. Lazio, Roma, Sezione II-Bis, 14 maggio 2018
La demolizione e ricostruzione di una veranda nei limiti di quella preesistente (effettuata per la sostituzione della copertura in eternit ammalorata e pericolosa) può essere inscritta nella categoria della manutenzione straordinaria, ai sensi dell'art. 3 lett. b) d.P.R. n. 380 del 2001?
T.A.R. Lazio, Roma, Sezione II-Quater, 14 maggio 2018
Sull'esercizio dell'attività di diffusione radio-televisiva: l'installazione di torri e tralicci per impianti radio-ricetrasmittenti e di ripetitori per i servizi di telecomunicazione deve essere fatta rientrare nella nozione di nuova costruzione?
Consiglio di Stato, Sezione VI, 23 aprile 2018
La semplice pavimentazione di un’area allo stato naturale per destinarla a parcheggio autoveicoli deve essere qualificata come opera edilizia nuova, intervento di restauro, manutenzione ovvero di cambio di destinazione?
T.A.R. Lazio, Roma, Sezione II-Bis, 18 aprile 2018
Sul rilascio del permesso di costruire sul lotto intercluso: in queste ipotesi, l'Amministrazione deve comunque valutare l’adeguatezza degli standard urbanistici con riferimento all’ambito territoriale entro il quale dovrebbe essere realizzata la costruzione progettata?
T.A.R. Campania, Napoli, Sezione VIII, 19 aprile 2018
Quali elementi occorre valutare al fine di verificare se una determinata opera abbia o meno carattere precario?
Consiglio di Stato, Sezione IV, 19 aprile 2018
Sul principio di necessaria presupposizione tra piano di lottizzazione e concessione edilizia: in quali casi il suddetto principio può incorrere in una deroga?
Consiglio di Stato, Sezione IV, 17 aprile 2018
A quali soggetti l'art. 31, nono comma, della legge 17 agosto 1942, n. 1150 riconosce una posizione qualificata e differenziata ai fini dell'accesso?
Consiglio di Stato, Sezione VI, 16 aprile 2018
[A] Sulle nozioni di "elemento di arredo" e di "pertinenza": in quale delle due può essere ricondotta la tettoia? [B] La realizzazione di una tettoia su di una preesistente veranda può portare a ritenere che la stessa realizzi nuova volumetria e necessiti, pertanto, del permesso di costruire?
T.A.R. Campania, Napoli, Sezione VIII, 18 aprile 2018
In quali ipotesi i lavori di sbancamento del terreno necessitano del permesso di costruire? Distinzione tra scavi finalizzati ad utilizzo edilizio e le consimili attività non connesse all'edificazione.
T.A.R. Valle D'Aosta, Sezione Unica, 18 aprile 2018
[A] In tema di decadenza del permesso di costruire, su chi grava l'onere della prova del mancato inizio dei lavori assentiti con licenza edilizia ovvero con permesso a costruire? [B] Quali sono i criteri per valutare l'effettivo inizio dei lavori edili?
T.A.R. Campania, Napoli, Sezione IV, 9 aprile 2018
[A] Sulla nozione di pertinenza urbanistica. [B] La costruzione di una scala esterna ad un fabbricato deve considerarsi subordinata al previo ottenimento del permesso di costruire?
T.A.R. Puglia, Lecce, Sezione I, 10 aprile 2018
Il provvedimento di proroga del permesso di costruire può essere oggetto di formazione per silenzio assenso sulla domanda?
T.A.R. Abruzzo, L'Aquila, Sezione I, 12 aprile 2018
La disciplina generale dell’annullamento d’ufficio degli atti amministrativi illegittimi di cui all’art. 21 nonies della legge 241/1990 trova applicazione anche nel caso di ritiro di titoli edilizi illegittimamente rilasciati? Correlativamente, può affermarsi che la modifica del predetto art. 21-nonies, introdotta dall'art. 6, comma 1, lett. d), n. 1 della L. n. 124 del 2015 (che prevede un termine massimo per l’esercizio del potere di annullamento d’ufficio) abbia carattere sanante dei provvedimenti illegittimi rilasciati precedentemente ai 18 mesi antecedenti all'entrata in vigore della norma?
T.A.R. Molise, Campobasso, Sezione I, 13 aprile 2018
L'abusiva realizzazione di una ringhiera metallica senza opere in muratura può essere sanzionata con l'ordine di riduzione in pristino anziché con la semplice sanzione pecuniaria?
Consiglio di Stato, Sezione VI, 22 marzo 2018
Sull'impugnabilità dello strumento urbanistico da parte dei proprietari confinanti.
Consiglio di Stato, Sezione IV, 8 febbraio 2018
In quali casi casi in cui il P.R.G. (o lo strumento urbanistico equivalente) può consentire il rilascio del permesso di costruire diretto, senza previa approvazione dello strumento attuativo?
Consiglio di Stato, Sezione VI, 5 marzo 2018 (ud. 9.1.2018)
La realizzazione di un piazzale in cemento integra una nuova costruzione necessitante del permesso di costruire?
Corte di Cassazione, Sezione III, 5 marzo 2018 (ud. 9.1.2018)
La mancata rimozione dell'opera stagionale allo spirare del termine stabilito può configurare il reato di cui al ad 44 d.P.R. n. 380 del 2001?
T.A.R. Lombardia, Milano, Sezione II, 9 marzo 2018
Sul principio di laicità, sull'edilizia del culto e sulla possibilità o meno per l'Amministrazione, in assenza di una rimeditazione sull’interesse urbanistico originariamente individuato, di "sanzionare" il ritardo nell’avvio dei lavori con la decadenza dal titolo abilitante.
T.A.R. Lombardia, Milano, Sezione II, 9 marzo 2018
La chiusura di vani aperti che determina l'ampliamento della superficie abitabile e un nuovo locale autonomamente utilizzabile può essere ascritto alla categoria della manutenzione straordinaria o a quella della ristrutturazione?
T.A.R. Sicilia, Catania, Sezione IV, 12 marzo 2018
Sulla applicabilità o meno del principio di proporzionalità al permesso di costruire.
T.A.R. Sicilia, Catania, Sezione IV, 12 marzo 2018
Sui rapporti tra provvedimento di accoglimento tacito e provvedimento di annullamento in autotutela, con particolare riferimento al permesso di costruire assentito per silentium.
T.A.R. Piemonte, Torino, Sezione II, 12 dicembre 2017
Permesso di costruire: in cosa consiste la nozione di "stagionalità" con riferimento alle serre mobili ovvero realizzate con strutture fisse?
T.A.R. Sicilia, Catania, Sezione I, 16 febbraio 2018
In quali ipotesi la realizzazione di una tettoia, indipendentemente dalla sua eventuale natura pertinenziale, è configurabile come intervento di ristrutturazione edilizia ai sensi dell'art. 3 comma 1, lett. d), d.P.R. n. 380 del 2001?
T.A.R. Sicilia, Catania, Sezione I, 19 febbraio 2018
La presenza di una zona già urbanizzata esclude di per sé la necessità di adozione dello strumento attuativo?
Consiglio di Stato, Sezione IV, 14 febbraio 2018
In quali ipotesi è possibile derogare alla regola dell'onerosità della concessione edilizia (oggi permesso di costruire)?
Consiglio di Stato, Sezione VI, 23 gennaio 2018
La “modifica sostanziale” della “localizzazione dell'edificio sull'area di pertinenza” può costituire “variazione essenziale” dal titolo edilizio?
Consiglio di Stato, Sezione VI, 23 gennaio 2018
La “modifica sostanziale” della “localizzazione dell'edificio sull'area di pertinenza” può costituire “variazione essenziale” dal titolo edilizio?
T.A.R. Calabria, Catanzaro, Sezione I, 24 gennaio 2018
In quali casi la realizzazione di un "ripostiglio chiuso" (o di una tettoia) necessita del previo rilascio del permesso di costruire?
T.A.R. Calabria, Catanzaro, Sezione II, 24 gennaio 2018
Sui presupposti necessari a far sorgere la legittimazione ad impugnare un titolo edilizio.
T.A.R. Emilia Romagna, Bologna, Sezione I, 24 gennaio 2018
Sulla consistenza edilizia da assegnare alle roulotte adibite ad abitazione? In quali ipotesi queste sono assoggettate al permesso di costruire?
T.A.R. Campania, Napoli, Sezione IV, 2 gennaio 2018
Il decorso di un considerevole lasso di tempo dal rilascio del titolo edilizio incide in radice sul potere di annullare in autotutela il titolo medesimo? Momento di decorrenza e declinazione del termine ‘ragionevole’.
Consiglio di Stato, Sezione VI, 2 gennaio 2017
Quali interventi possono essere qualificati come «interventi di nuova costruzione»?
T.A.R. Liguria, Genova, Sezione I, 28 dicembre 2017
La circostanza che il manufatto abusivo sia stato realizzato su un basamento in calcestruzzo esclude, per ciò solo, che lo stesso possa essere configurato come costruzione precaria?
T.A.R. Sardegna, Cagliari, Sezione II, 28 dicembre 2017
In quali ipotesi le varianti in corso d'opera devono essere affiancate da una rinnovazione del giudizio di compatibilità ambientale?
T.A.R. Marche, Ancona, Sezione I, 30 dicembre 2017
E' corretto affermare che il contributo per oneri di urbanizzazione è dovuto per il solo rilascio della concessione, senza che rilevi, ad esclusione dell'obbligo giuridico del concessionario di corrispondere il relativo contributo, la già intervenuta realizzazione di opere di urbanizzazione?
T.A.R. Puglia, Bari, Sezione III, 21 dicembre 2017
L’incompletezza della documentazione allegata alla domanda di permesso di costruire esonera l'amministrazione dall'obbligo di pronunciarsi in maniera espressa su di essa?
T.A.R. Toscana, Firenze, Sezione III, 12 dicembre 2017
Ai fini dell'esecuzione di opere edilizie su suoli demaniali è sufficiente il semplice provvedimento di concessione demaniale, ovvero occorre anche l'ulteriore ed autonomo titolo edilizio comunale?
T.A.R. Campania, Napoli, Sezione IV, 5 dicembre 2017
In quali ipotesi gli interventi di installazione di tettoie o di altre strutture analoghe possono ritenersi sottratti al regime della concessione edilizia (oggi permesso di costruire)?
Consiglio di Stato, Sezione IV, 7 dicembre 2017
Sulla valutazione relativa alla circostanza se un'opera abbia o meno carattere precario.
T.A.R. Calabria, Catanzaro, Sezione II, 4 dicembre 2017
Sull'ampiezza e l'approfondimento del potere-dovere dell’amministrazione di procedere ad un’attività istruttoria volta ad accertare la legittimazione in capo al richiedente.
T.A.R. Molise, Campobasso, Sezione I, 30 novembre 2017
Sull’ultrattività delle convenzioni urbanistiche e sull'istituto del c.d. permesso di costruire convenzionato.
T.R.G.A. Bolzano, 30 novembre 2017
Contestazione dell'an dell'edificazione e del quomodo: decorrenza dei termini decadenziali.
T.A.R. Sicilia, Catania, Sezione III, 24 novembre 2017
Sulla formazione del silenzio assenso sull'istanza di concessione in sanatoria: la mancanza dei documenti richiesti dalla legge impedisce il perfezionamento del silenzio significativo? Orientamenti giurisprudenziali a confronto.
Consiglio di Stato, Sezione VI, 21 novembre 2017
E' possibile per il Comune richiedere, per l’installazione di un impianto pubblicitario, il titolo abilitativo edilizio e, di conseguenza, ove questo manchi, comminare la sanzione demolitoria prevista dal D.P.R. n. 380/2001?
Consiglio di Stato, Sezione IV, 22 novembre 2017
Un'area edificabile, già interamente considerata in occasione del rilascio di una concessione edilizia può, agli effetti della volumetria realizzabile, essere tenuta in considerazione come area libera ai fini del rilascio di una seconda concessione in ragione delle intervenute vicende relative alla proprietà dei terreni?
T.A.R. Toscana, Firenze, Sezione III, 16 novembre 2017
La natura precaria di una costruzione può essere desunta dalla natura dei materiali adottati e, quindi, dalla facilità della rimozione?
Consiglio di Stato, Sezione VI, 20 novembre 2017
Sulla variante in senso proprio e sulla variante essenziale: riflessi di efficacia temporale sul titolo edilizio.
Consiglio di Stato, Sezione IV, 15 novembre 2017
E' esigibile un approfondimento da parte del Comune di ogni singolo aspetto privatistico relativo ai rapporti tra condomini e di vicinato astrattamente idoneo a riflettersi sulla legittimazione del richiedente il titolo edilizio?
T.A.R. Campania, Napoli, Sezione III, 31 ottobre 2017
La comproprietà può ritenersi titolo legittimante al rilascio della concessione che autorizzi la trasformazione edilizia del bene comune nell’interesse di uno solo dei comproprietari?
T.A.R. Campania, Napoli, Sezione IV, 3 novembre 2017
Sul concetto di opera ultimata “funzionalmente”: quest'ultima nozione può essere riferita a realizzazioni del tutto prive di copertura e di mura (es. pista di atletica)?
T.A.R. Marche, Ancona, Sezione I, 6 novembre 2017
Sul legame tra la costruzione del nuovo edificio e le relative opere di urbanizzazione primaria, sia interne, che esterne, al lotto di pertinenza.
Consiglio di Stato, Sezione VI, 18 ottobre 2017
Sulla definizione della categoria di lavori ed interventi eseguiti in parziale difformità: la novella del 2011 all’art. 34 del DPR 380/2001 ne ha ridotto il campo d’applicazione?
Consiglio di Stato, Sezione VI, 2 marzo 2017
Il soppalco che assume sostanzialmente la veste di un ripostiglio necessita del permesso di costruire?
Consiglio di Stato, Sezione IV, 19 luglio 2017
[A] Sulla nozione di "vicinitas" con particolare riferimento al criterio dello stabile “collegamento territoriale”. [B] La legittimazione al ricorso può configurarsi quando l'instaurazione del giudizio appaia finalizzata a tutelare interessi emulativi?
T.A.R. Veneto, Venezia, Sezione II, 13 ottobre 2017
Lo stazionamento di alloggi mobili (per il periodo di permanenza) nell’area di proprietà può essere ricondotto nel concetto di esigenza temporanea e transeunte elaborato dalla giurisprudenza in materia?
T.A.R. Lazio, Roma, Sezione II Bis, 13 ottobre 2017
Quand'è che si può correttamente parlare di ultimazione dei lavori?
T.A.R. Lazio, Roma, Sezione II Bis, 12 ottobre 2017
E' possibile affermare che il permesso di costruire è necessario soltanto per i manufatti consistenti in opere murarie?
T.A.R. Campania, Napoli, Sezione III, 12 ottobre 2017
E' possibile affermare che la destinazione di un fondo a zona E agricola è di ostacolo a qualsivoglia tipologia di costruzioni?
T.A.R. Campania, Napoli, Sezione VIII, 13 ottobre 2017
Da quale momento inizia a decorre il termine per l’impugnazione di un titolo edilizio emesso a favore di terzi?
T.A.R. Campania, Napoli, Sezione IV, 13 ottobre 2017
La realizzazione di una vetrina insistente su suolo pubblico deve ritenersi assoggettata al rilascio del permesso di costruire?
T.A.R. Lazio, Latina, Sezione I, 13 ottobre 2017
In quali ipotesi il ricorso avverso il provvedimento sanzionatorio di attività edilizie deve essere notificato al vicino?
T.A.R. Marche, Ancona, Sezione I, 16 ottobre 2017
Gli impianti di autolavaggio accessori ai distributori di carburante devono essere considerati come nuove costruzioni (ex art. 3, comma 1, lett. e.5, del DPR n. 380/2001) soggette a permesso di costruire?
T.A.R. Campania, Salerno, Sezione I, 27 settembre 2017
L'installazione di una tenda parasole "a cappoto" necessita del permesso di costruire?
T.R.G.A. Bolzano, 26 settembre 2017
Orientamenti giurisprudenziali a confronto sul tema della legittimazione e dell'interesse a ricorrere contro un titolo edilizio.
T.A.R. Sicilia, Palermo, Sezione I, 18 settembre 2017
Sul perfezionamento del silenzio-assenso di cui all'art. 39 comma 4, l. n. 724 del 1994: quand'è che lo stesso può ritenersi integrato?
T.A.R. Campania, Napoli, Sezione III, 12 settembre 2017
In quali casi la realizzazione di pergolati è idonea a determinare una trasformazione edilizia del territorio e necessita pertanto del permesso di costruire?
T.A.R. Puglia, Lecce, Sezione I, 13 settembre 2017
Ai sensi dell' articolo 7 della legge n. 241, sussite un obbligo di avviso del procedimento di rilascio del titolo edilizio ai soggetti viciniori dell'istante?
T.A.R. Lombardia, Milano, Sezione II, 6 settembre 2017
L'intervento di livellamento e copertura di un’area destinata al deposito di inerti con ghiaia, ciottoli e sabbia è assoggettato al previo rilascio del permesso di costruire?
Consiglio di Stato, Sezione VI, 8 settembre 2017
Un intervento che modifichi profondamente -riducendoli- i volumi complessivi può essere considerato di manutenzione straordinaria?
Consiglio di Stato, Sezione IV, 6 settembre 2017
Sull'art. 44 l. reg. Toscana n. 52/1999: ai fini dell’applicazione ultrattiva delle norme previgenti è sufficiente la mera presentazione di una qualsivoglia istanza o, al contrario, è necessaria la presentazione di un'istanza di rilascio di concessioni edilizie che trovi riscontro nella pianificazione urbanistica e nelle norme edilizie vigenti per il territorio oggetto dell’intervento?
Corte di Cassazione, Sezione III Penale, 10 marzo 2017 (ud. 18.1.2017)
La prosecuzione delle opere edilizie, attuata durante il periodo di vigenza dell'ordinanza comunale di sospensione dei lavori, integra la fattispecie di reato di cui all'art.44, comma 1 lett.b), d.P.R. n.380 del 2001, indipendentemente dalla successiva decorrenza del termine di efficacia dell'ordinanza medesima?
Corte di Cassazione, Sezione III Penale, 15 marzo 2017 (UD. 21.2.2017)
Quand'è che per la realizzazione di strutture galleggianti stabilmente ancorate alle sponde di un fiume è necessario il permesso di costruire?
Consiglio di Stato, Sezione VI, 2 marzo 2017
Quand'è che, in linea di principio, per la realizzazione di un soppalco deve ritenersi necessario il permesso di costruire?
T.A.R. Calabria, Reggio Calabria, 21 aprile 2017
Il principio per cui occorre il consenso del condomino per la realizzazione di opere modificative della facciata dell’edificio si applica anche quando l’interessato ritenga che le innovazioni sulle parti comuni non abbiano alcuna rilevanza estetica?
T.A.R. Lombardia, Milano, Sezione I, 26 giugno 2017
La realizzazione di una "variante essenziale” può legittimamente fondarsi su di un'istanza inoltrata all’Amministrazione comunale dopo aver già eseguito parte delle opere?
Consiglio di Stato, Sezione VI, 5 luglio 2017
La costruzione realizzata in maniera non perfettamente identica alla precedente può considerarsi ristrutturazione edilizia?
Consiglio di Stato, Sezione IV, 10 luglio 2017
Sull'effetto decadenziale relativo al termine per l'inizio dei lavori e sulla automaticità o meno della sospensione dello stesso.
T.A.R. Liguria, Genova, Sezione I, 20 giugno 2017
Sulla difficile individuazione del regime giuridico della zona qualificabile come "zona bianca".
T.A.R. Calabria, Catanzaro, Sezione II, 16 giugno 2017
[A] La chiusura di vani aperti dev’essere necessariamente preceduta dal rilascio della concessione edilizia? [B] E' sufficiente che la “casa mobile” sia ancorata al suolo in modalità precaria per essere affrancata dal permesso edilizio?
T.A.R. Sardegna, Cagliari, Sezione II, 19 giugno 2017
Il lotto confinante con altre aree, anch’esse inedificate, deve, sol per questo, essere escluso dalla nozione di “lotto intercluso”?
T.A.R. Toscana, Firenze, Sezione III, 13 giugno 2017
L’accorpamento di due unità abitative necessita sempre e comunque di un preventivo titolo edilizio?
T.A.R. Calabria, Reggio Calabria, 5 giugno 2017
Allorchè, in sede di rilascio di un titolo edilizio, emerga una ragionevole contestazione di un privato alla legittimazione del richiedente, la P.A. deve risolvere il conflitto ovvero limitarsi ad adottare un provvedimento di diniego?
T.A.R. Campania, Napoli, Sezione II, 31 maggio 2017
Sulle nozioni di “organismo edilizio”, “autonoma utilizzabilità”, “variazione essenziale” e "parziale difformità".
T.A.R. Campania, Napoli, Sezione IV, 6 giugno 2017
Le verande edificate sulla balconata di un appartamento sono soggette al preventivo rilascio di permesso di costruire? Che rilevanza può assumere in proposito il materiale utilizzato per l'installazione?
T.A.R. Campania, Napoli, Sezione VIII, 6 giugno 2017
In quali situazioni il permesso di costruire può essere legittimamente rilasciato anche in assenza del piano attuativo richiesto dallo strumento urbanistico sovraordinato?
T.A.R. Campania, Napoli, Sezione IV, 31 maggio 2017
In quali ipotesi può ritenersi legittimo il diniego di concessione edilizia adottato in assenza del parere della commissione edilizia comunale?
T.A.R. Campania, Napoli, Sezione IV, 31 maggio 2017
In area assoggettata a vincolo paesaggistico, quali opere devono ritenersi indice di una trasformazione edilizia e urbanistica del territorio? L'installazione di 13 pali alti un metro, uniti con fil di ferro, si risolve in un manufatto inidoneo ad alterare in modo significativo l'assetto del territorio, necessitando pertanto del permesso di costruire?
T.A.R. Lazio, Latina, Sezione I, 29 maggio 2017
In quali ipotesi un locale seminterrato può essere considerato a tutti gli effetti come locale costruito sopra il piano di campagna?
T.A.R. Abruzzo, L'Aquila, Sezione I, 27 maggio 2017
Sulla formazione del titolo abilitativo tacito su istanza di parte: quali sono i presupposti necessari all'ottenimento del titolo autorizzatorio?
T.A.R. Puglia, Bari, Sezione III, 30 maggio 2017
Quali accertamenti è chiamato a svolgere il Comune in sede di istruttoria per il rilascio di un titolo edilizio?
Consiglio di Stato, Sezione IV, 30 maggio 2017
[A] Sulle ipotesi di ristrutturazione edilizia con necessità di permesso di costruire. Cosa occorre affinchè sia necessario il rilascio del permesso di costruire? [B] Sul permesso di costruire “senza obbligo del pagamento del contributo di costruzione.
Consiglio di Stato, Sezione V, 25 maggio 2017
Da quando inizia a decorrere il termine per l’impugnazione di un titolo edilizio emesso a favore di terzi?
T.A.R. Campania, Napoli, Sezione IV, 17 maggio 2017
[A] La realizzazione di una veranda rappresenta comunque un intervento di trasformazione urbanistica ed edilizia necessitante di permesso di costruire? Che rilevanza assume il fatto che sia realizzata con pannelli di alluminio? [B] In tema di abusi edilizi quand'è che può correttamente parlarsi di affidamento del privato meritevole di tutela?
Corte di Cassazione, Sezione II Civile, 3 maggio 2017 (ud. 15.3.2017)
L'istallazione di un "serramento ad impaccamento laterale" (struttura prefabbricata in pali metallici infissi al lastrico solare dell'albergo con tetto costituito da tenda amovibile) può considerarsi, ai fini urbanistici, una semplice tenda, o deve invece essere qualificata come nuova costruzione?
Consiglio di Stato, Sezione VI, 10 maggio 2017
La tenda a scomparsa realizzata con montanti fissi e in parte ancorati su di una pedana, integra un’opera edilizia idonea ad alterare lo stato dei luoghi e pertanto necessitante di titolo abilitativo?
T.A.R Lombardia, Milano, Sezione II, 3 aprile 2017
La compatibilità urbanistica con tutte le destinazioni d’uso omogenee previste dal D.M. n. 1444 del 1968 della sede delle associazioni di promozione sociale e dei locali nei quali si svolgono le relative attività (ex art. 32, comma 4, della legge n. 383 del 2000) esonera dall’obbligo di richiedere e ottenere un conforme titolo edilizio con riferimento alle opere di trasformazione necessarie?
T.A.R. Campania, Napoli, Sezione II, 2 maggio 2017
In quali ipotesi il passo carraio, oltre ad essere autorizzato dall’ente proprietario della strada ai sensi dell’art. 22 del d.lgs. n. 285/1992, deve anche essere assentito dal punto di vista edilizio?
T.A.R Toscana, Firenze, Sezione III, 26 aprile 2017
Sull’art. 134, comma 1, lett. m) della legge regionale n. 65 del 2014: quand'è che la realizzazione di piscine può considerarsi incidente sulle risorse essenziali del territorio dovendo pertanto essere sottoposta al permesso di costruire? Le dimensioni della piscina sono di per sè sempre capaci di realizzare tale significativo impatto sul territorio?
T.A.R. Toscana, Firenze, Sezione III, 14 marzo 2017
Sulla ammissibilità o meno in materia edilizia della c.d. “azione di adempimento” pubblicistica e sulla eventuale correlativa possibilità del ricorrente di ampliare la causa petendi del giudizio amministrativo di legittimità, deducendo in giudizio non solo i motivi afferenti i vizi del provvedimento impugnato ma anche la sussistenza di tutti quei presupposti di fatto che impongono l’adozione del provvedimento richiesto (permesso di costruire).
Corte di Cassazione, Sezione III Penale, 15 marzo 2017 (ud. 21.2.2017)
Per la realizzazione di strutture galleggianti stabilmente ancorate alle sponde di un fiume è necessario il permesso di costruire?
T.A.R. Liguria, Genova, Sezione I, 20 aprile 2017
Sotto il profilo edilizio la veranda può essere considerata come una nuova costruzione?
T.A.R. Lombardia, Milano, Sezione I, 18 aprile 2017
Quale titolo edilizio è necessario (se necessario) per la realizzazione della chiusura di un balcone o del terrazzo con pannelli di vetro scorrevoli ed amovibili?
T.A.R. Puglia, Lecce, Sezione I, 18 aprile 2017
Può l'amministrazione consentire, attraverso il rilascio dell’agibilità, l’utilizzo di un immobile che, in quanto abusivo, dovrebbe essere demolito o comunque inibito all’uso?
T.A.R. Sicilia, Catania, Sezione II, 11 aprile 2017
L'annullamento d'ufficio di una concessione edilizia deve essere preceduto dalla comunicazione di avvio del procedimento?
Consiglio di Stato, Sezione IV, 12 aprile 2017
La circostanza che la realizzazione di un soppalco comporti un aumento di superficie comunque inferiore al 20% del volume dell’edificio accessorio esistente può assumere rilievo ai fini dell’obbligo di ottenere un permesso di costruire?
T.A.R. Puglia, Bari, Sezione III, 10 aprile 2017
Che rilevanza può assumere ai fini dell'esercizio dell'autotutela sul rilasciato permesso di costruire l'infedele prospettazione dello stato dei luoghi?
Consiglio di Giustizia Amministrativa per la Regione Siciliana, 10 aprile 2017
In che rapporto si pone il giudicato rispetto all’interesse pretensivo al rilascio di una concessione edilizia?
Consiglio di Stato,Sezione VI, 4 aprile 2017
Sui principi applicabili con riferimento ai mezzi di prova ammissibili ed alla pregnanza dell’onere della prova in materia di pratiche edilizie e epoca di costruzione dei manufatti.
Consiglio di Stato,Sezione VI, 5 aprile 2017
[A] L’infedele rappresentazione dell’abuso da parte del privato determina l'illegittimità del rilasciato provvedimento di sanatoria? [B] Le opere interne comportanti aumenti di superficie o di volume possono configurare una "nuova costruzione"?
Consiglio di Stato,Sezione VI, 6 aprile 2017
La mancata realizzazione del piano interrato e la costruzione di un secondo piano fuori terra sono qualificabili come variazioni essenziali?
T.A.R. Puglia, Bari, Sezione II, 28 marzo 2017
L’art. 20 del d.P.R. n. 380/2001, che prevede la formazione del silenzio assenso al compiersi del termine per provvedere decorrente dall’istanza di rilascio del permesso di costruire, può trovare applicazione con riferimento all’istallazione dei cartelli pubblicitari su suolo pubblico?
T.A.R. Toscana, Firenze, Sezione III, 28 marzo 2017
Sull’obbligo di richiedere la licenza edilizia (ora permesso di costruire) per realizzare nuove edificazioni e sulla delimitazione dei confini fra attività edilizia libera ed attività edilizia soggetta a permesso preventivo.
T.A.R. Lazio, Roma, Sezione I-Quater, 9 marzo 2017
Nel caso di impugnazione di un diniego di permesso di costruire o di una ordinanza di demolizione è possibile configurare controinteressati nei confronti dei quali sia necessario instaurare un contradditorio?
T.A.R. Umbria, Perugia, Sezione I, 9 marzo 2017
In quali ipotesi la realizzazione di strade ponderali può ritenersi attività libera?
T.A.R. Puglia, Bari, Sezione III, 9 marzo 2017
Il regime dei titoli abilitativi edilizi può essere eluso attraverso la suddivisione dell’attività edificatoria finale nelle singole opere che concorrono a realizzarla?
T.A.R. Abruzzo, Pescara, Sezione I, 20 febbraio 2017
La collocazione di uno strato di sabbia funzionale a consentire la pratica di uno sport diverso (beach volley) da quello precedente (calcetto) determina modifiche urbanisticamente rilevanti rispetto all’uso originario?
T.A.R. Campania, Napoli, Sezione VI, 4 marzo 2017
Le opere edilizie realizzate in zona sottoposta a vincolo paesistico possono essere suscettibili di autorizzazione in luogo della concessione allorchè costituiscano pertinenze o volumi tecnici?
T.A.R. Campania, Napoli, Sezione VIII, 6 marzo 2017
Può il silenzio – assenso formarsi in assenza della documentazione completa prescritta dalle norme in materia per il rilascio del titolo edilizio?
T.A.R. Campania, Napoli, Sezione VIII, 6 marzo 2017
Può il silenzio – assenso formarsi in assenza della documentazione completa prescritta dalle norme in materia per il rilascio del titolo edilizio?
T.A.R. Calabria, Catanzaro, Sezione II, 2 marzo 2017
Sulla possibilità o meno di procedere all’edificazione attraverso un intervento diretto in deroga alla previsione di operare attraverso una pianificazione attuativa?
Consiglio di Stato, Sezione IV, 1 marzo 2017
[A] Il confinante è sempre contro-interessato nei giudizi relativi ai provvedimenti dell’Amministrazione comunale riferiti ad opere edilizie realizzate o realizzande sull’attigua proprietà? [B] Il muro che assuma funzione di sostegno del soprastante declivio può essere ricondotto al genus “costruzione”?
T.A.R. Abruzzo, L'Aquila, Sezione I, 21 febbraio 2017
Sul titolo edilizio necessario alla realizzazione di interventi di frazionamento o accorpamento delle unità immobiliari con esecuzione di opere.
Consiglio di Stato, Sezione VI, 21 febbraio 2017
I box per l’allevamento di cani rientrano fra le opere precarie, ai fini edilizi, e quindi fra le opere di edilizia libera? 
T.A.R. Lombardia, Milano, Sezione II, 6 febbraio 2017
Prima dell’entrata in vigore della legge n. 10 del 1977 la mera comunicazione del parere favorevole della commissione edilizia poteva essere considerato alla stregua di un titolo abilitativo?
T.A.R. Lazio, Latina, Sezione I, 14 febbraio 2017
I principi in materia di lotto intercluso possono essere applicati in assenza un progetto del tutto conforme al P.R.G.?
T.A.R. Lombardia, Brescia, Sezione I, 7 febbraio 2017
[A] I muri di contenimento possono essere ricompresi nella  categoria delle recinzioni? [B] Può ritenersi ragionevole l'oridinanza di demolizione relativa a muri di contenimento posti sul confine della proprietà e verosimilmente necessari a impedire il franamento del terreno?
Consiglio di Stato, Sezione VI, 14 febbraio 2017
Nel rilascio di provvedimenti ampliativi della sfera del privato in materia edilizia, l’Amministrazione deve vagliare anche la disponibilità giuridica in capo all’interessato dei suoli oggetto di attività edificatoria e "le questioni afferenti ai rapporti di vicinato"?
T.A.R. Toscana, Firenze, Sezione III, 13 febbraio 2017
Può sostenersi che un'opera ediliza assuma i caratteri tipologici della civile abitaizone per il solo fatto di essere dotata di finestre che per dimensioni e collocazione sarebbero idonee ad assicurare luce ad una civile abitazione?
T.A.R. Campania, Napoli, Sezione III, 31 gennaio 2017
Sul dies a quo di decorrenza del termine decadenziale per l’impugnativa di un permesso a costruire.
T.A.R. Lazio, Latina, Sezione I, 3 febbraio 2017
[A] Il g.a., in tema di abusi edilizi, può utilizzare, come fonte anche esclusiva del proprio convincimento, le prove raccolte nel giudizio penale conclusosi con sentenza? [B] Il carattere della precarietà esclude di per sè nell'ordinamento amministrativo l'idoneità ad incidere sulla trasformazione del territorio?
T.A.R. Lombardia, Brescia, Sezione I, 3 febbraio 2017
Sul decorso del termine di impugnazione da parte del vicino di un permesso di costruire rilasciato a terzi.
T.A.R. Lombardia, Brescia, Sezione I, 6 febbraio 2017
I pergolati di dimensioni irregolari rientrano nel concetto di nuova costruzione ex art. 3 comma 1-e.6 del DPR 380/2001?
T.A.R. Marche, Ancona, Sezione I, 6 febbraio 2017
Quand'è che può sostenenrsi la mancanza di legittimazione ad agire del privato proprietario di fondi confinanti con l'area interessata da un intervento edilizio?
T.A.R. Puglia, Lecce, Sezione III, 18 gennaio 2017
Sull'annullamento d’ufficio del permesso di costruire perl' ipotesi di falsa, infedele, erronea o inesatta rappresentazione della realtà da parte dell’interessato.
T.A.R. Sardegna, Cagliari, Sezione II, 23 gennaio 2017
Cosa accade alle autorizzazioni dei singoli interventi edilizi allorquando sia stato già espresso in sede di approvazione del piano attuativo un giudizio favorevole sulla compatibilità paesaggistica?
T.A.R. Lombardia, Brescia, Sezione I, 20 gennaio 2017
Sulla nozione di “opera precaria” di tipo non strutturale: il container può essere sussunto nell’ambito di operatività dell’ art. 3 comma 1 lett. e.1) del D.P.R. 380/2001?
Consiglio di Stato, Sezione VI, 17 gennaio 2017
L’autorizzazione all’installazione degli impianti pubblicitari rilasciata dai Comuni in base alla disciplina speciale (segnatamente in base all’art. 23 del Codice della Strada), assume anche una valenza edilizia-urbanistica ed assolve, pertanto, alle esigenze di tutela sottesa al rilascio di un ulteriore titolo abilitativo?
T.A.R. Campania, Napoli, Sezione III, 27 dicembre 2016
L’ampliamento di un soppalco per scopi residenziali può in qualche modo derogare ai limiti massimi di superficie consentiti dal RU? Un simile intervento, se possibile, deve considerarsi soggetto a DIA ovvero a permesso di costruire?
Consiglio di Stato, Sezione VI, 19 gennaio 2017
L’autorizzazione all’installazione degli impianti pubblicitari rilasciata dai Comuni in base alla disciplina speciale (segnatamente in base all’art. 23 del Codice della Strada), nel rispetto dei criteri e dei vincoli fissati nell’apposito regolamento comunale e nel piano generale degli impianti pubblicitari (a loro volta previsti dall’art. 3 d.lgs. n. 507/1993) assume anche una valenza edilizia-urbanistica ed assolve, pertanto, alle esigenze di tutela sottesa al rilascio di un ulteriore titolo abilitativo?
T.A.R. Umbria, Perugia, Sezione I, 2 gennaio 2017
Le recinzioni con rete metallica e paletti di legno o ferro a delimitazione della proprietà immobiliare possono considerarsi attività libera anche nel caso in cui siano erette su base muraria?
T.A.R. Emilia Romagna, Parma, Sezione I, 30 dicembre 2016
Sulla legittimazione a ricorrere del privato a fronte di un intervento urbanistico assentito dall’amministrazione: quand’è che può considerarsi configurata un’ipotesi di “vicinitas”?
T.A.R. Emilia Romagna, Parma, Sezione I, 29 dicembre 2016
Che rilevanza assume l’elemento temporale ai fini della qualificazione di un opera come precaria?
T.A.R. Campania, Napoli, Sezione IIX, 3 gennaio 2017
[A] Sull’art. 21 nonies della legge n. 241/1990, così come modificato dalla legge 7 agosto 2015, n. 124, quale limite per procedere all’annullamento in autotutela dei titoli autorizzativi: la norma può ritenersi applicabile in ogni caso in cui il provvedimento di autotutela sia intervenuto successivamente? [B] L'annullamento d'ufficio del permesso di costruire richiede necessariamente un'espressa motivazione in ordine all'interesse pubblico concreto ed attuale al ripristino dello status quo ante?
T.A.R. Campania, Napoli, Sezione II, 3 gennaio 2017
Sulla nozione di pertinenza urbanistica con particolare riferimento all’aspetto quantitativo-dimensionale e all’aspetto funzionale. Quand’è che una tettoia può essere qualificata come pertinenza?
T.A.R. Lombardia, Milano, Sezione I, 29 dicembre 2016
Sul concetto di precarietà del manufatto edilizio. Una casa prefabbricata può considerarsi precaria?
T.A.R. Campania, Napoli, Sezione VIII, 29 dicembre 2016
[A] Se normalmente l’Amministrazione non è tenuta a svolgere indagini particolari in presenza della richiesta edificatoria prodotta da un condomino, in quali casi è invece tenuta a farlo? [B] Le norme sulle distanze legali sono applicabili anche nei rapporti tra i condomini di un edificio?
T.A.R. Calabria, Catanzaro, Sezione II, 30 dicembre 2016
[A] È possibile configurare  controinteressati rispetto all’impugnazione di provvedimenti sanzionatori edilizi. [B] La sostituzione di un cancello comporta una trasformazione urbanistica ed edilizia tale da richiedere il rilascio del permesso di costruire?
T.A.R. Campania, Napoli, Sezione VI, 21 dicembre 2016  
Cosa accade allorché in sede di decisione di un ricorso proposto avverso ordini di demolizione sia presentata domanda per conseguire il condono edilizio?
T.A.R. Campania, Napoli, Sezione II, 20 dicembre 2016  
Quand’è che si è in presenza di una difformità totale rispetto alla costruzione progettata? Cosa si intende con le espressioni “organismo edilizio” ed “autonoma utilizzabilità”?
T.A.R. Marche, Ancona, Sezione I, 2 novembre 2016  
Che rilevanza assume, al fine di stabilire se si è in presenza di opere precarie e temporanee, la modalità con la quale un manufatto è infisso al suolo?
T.A.R. Campania, Napoli, Sezione VI, 16 marzo 2016  
Cosa può fare il vicino che si trovi ad assistere all’indifferenza del Comune rispetto all’abuso edilizio perpetrato nel fondo limitrofo al proprio?
T.A.R. Umbria, Perugia, Sezione I, 28 novembre 2016  
In quali casi la realizzazione di una tettoia necessita del permesso di costruire?
T.A.R. Campania, Napoli, Sezione VIII, 28 ottobre 2016  
Il permesso di costruire in sanatoria può essere rilasciato condizionatamente alla realizzazione di ulteriori lavori?
T.A.R. Lombardia, Brescia, Sezione I, 28 novembre 2016
[A] La qualità di locatore finanziario è una situazione giuridica che consente di ottenere il rilascio di un titolo edilizio? [B] Ai fini del debito relativo al contributo di costruzione quale rilevanza assumono le vicende pregresse della proprietà e gli accordi tra i soggetti privati coinvolti nella costruzione e nell’utilizzazione dei beni?
T.A.R. Toscana, Firenze, Sezione III, 28 ottobre 2016
La pronuncia di decadenza di un permesso di costruire deve necessariamente essere preceduta da comunicazione di avvio del procedimento ai sensi dell’art. 7 della legge n. 241 del 1990?
T.A.R. Puglia, Bari, Sezione III, 29 novembre 2016
[A] L'ordine di demolizione va sempre rivolto a colui che ha l'attuale disponibilità del bene abusivo indipendentemente dalla circostanza di chi lo abbia in concreto realizzato? [B] Sugli interventi consistenti nell'installazione di tettoie o di altre strutture che siano comunque apposte a parti di preesistenti edifici come strutture accessorie di protezione o di riparo di spazi liberi: quali tra questi possono ritenersi sottratti al regime del permesso di costruire? Che rilevanza assume in merito la ridotta consistenza delle opere?
 
T.A.R. Puglia, Bari, Sezione II, 28 novembre 2016
Sull’esame congiunto dell’art. 5 d.m. Sanità 5.7.1975 e dell’art. 20 d.P.R. 380/2001: quali requisiti deve possedere un edificio per essere destinato ad uso residenziale? Che rilevanza assume, ai fini del rilascio del permesso di costruire, la mancanza di un’autocertificazione circa la conformità del progetto alle norme igienico-sanitarie ?
 
Consiglio di Stato, Sezione IV, 20 ottobre 2016
Sull’art. 31, nono comma, della legge 17 agosto 1942, n. 1150 in ordine all’impugnazione dei titoli edilizi: chi può essere considerato titolare di una posizione qualificata e differenziata?
T.A.R. Friuli Venezia Giulia, Trieste, Sezione I, 2 novembre 2016
La nozione di "ampliamento" non assurge ad autonoma tipologia di intervento edilizio, ma confluisce nel genus di "nuova costruzione"
T.A.R. Valle d’Aosta, Aosta, Sezione Unica, 7 novembre 2016
L’inizio dei lavori edilizi si può considerare sempre idoneo a fornire piena prova dell'esistenza e della lesività dei relativi titoli abilitativi in capo al vicino?
T.A.R. Sardegna, Cagliari, Sezione II, 31 ottobre 2016
Sui limiti applicativi della legge Tognotti; cosa bisogna intendere per costruzione interrata?
T.A.R. Puglia, Lecce, Sezione I, 31 ottobre 2016
[A] Il titolo edilizio idoneo all’effettuazione dei lavori di adeguamento igienico-sanitario può essere richiesto anche da soggetti diversi dal proprietario? [B] Sulla legittimazione del conduttore a richiedere titoli edilizi
Consiglio di Stato, Sezione IV, 2 novembre 2016
È legittimo il diniego di concessione edilizia (nella specie, in sanatoria) in assenza del parere della commissione edilizia comunale, qualora tale diniego si basi esclusivamente su ragioni giuridiche?
T.A.R. Campania, Napoli, Sezione II, 17 ottobre 2016
Cosa deve intendersi quando si fa riferimento agli “elementi formali di un edificio”?
T.A.R. Campania, Napoli, Sezione III, 12 ottobre 2016
Ai fini della localizzazione degli edifici, le prescrizioni del piano esecutivo (malgrado la scadenza) possono continuare ad essere rilevanti per coloro che — non avendo ancora realizzato le costruzioni — intendano tardivamente chiedere il titolo abilitativo?
T.A.R. Lombardia, Brescia, Sezione I, 11 ottobre 2016
[A] Sulle tipologie di strutture che ospitano animali: canili-rifugio, pensioni canine e strutture zoofile. [B] Sul regime urbanistico-edilizio applicabile alle strutture zoofile
T.A.R. Campania, Napoli, Sezione III, 12 ottobre 2016
Una volta scadute, le prescrizioni del piano esecutivo continuano ad essere rilevanti per coloro che intendano tardivamente chiedere il titolo abilitativo?
T.A.R. Campania Napoli, Sez. VIII, 26 settembre 2016
L’istituto del silenzio assenso è applicabile all’istanza di proroga del permesso di costruire?
T.A.R. Sicilia Palermo, Sezione I, 26 settembre 2016
Sulla nozione di “lotto intercluso” e sull’attività istruttoria necessaria ai fini del diniego di concessione edilizia
Consiglio di Stato, Sez. VI, 27 settembre 2016
In quali situazioni il permesso di costruire può essere legittimamente rilasciato anche in assenza del piano attuativo richiesto dallo strumento urbanistico sovraordinato?
Consiglio di Stato, Sezione IV, 7 settembre 2016
Sui limiti ed obblighi che incontra il comune nel vagliare gli ostacoli di ordine civilistico al rilascio del titolo edilizio ordinario (o per accertamento di conformità, o per condono edilizio straordinario): può riconoscersi legittimazione al semplice proprietario pro quota (ovvero al comproprietario di un immobile) privo del cd. pactum fiduciae?
Consiglio di Stato, Sezione IV, 5 settembre 2016
È ipotizzabile la formazione di un permesso di costruire formato “per silentium”? La Pubblica Amministrazione può, una volta formatosi in tal modo detto provvedimento, intervenire in via di autotutela nelle ipotesi in cui non sussistano le condizioni per il rilascio/conseguimento di tale provvedimento? In tal caso è necessario un “interesse pubblico inequivocabilmente più forte” rispetto al solo fatto che “manchino le condizioni per il rilascio dell’atto richiesto dal privato”?
Consiglio di Stato, Sezione IV, 28 giugno 2016
Le opere “di modellamento” dell’area verde possono essere considerate rientranti tra quelle per cui è dovuto il contributo ex art. 16 del TU pur non essendo propriamente “edilizie”?
T.A.R. Liguria, Sezione I, 31 agosto 2016
La sussistenza di circostanze qualificabili come factum principis determina automaticamente l’effetto sospensivo del termine di esecuzione dei lavori?
T.A.R. Campania Napoli, Sezione III, 30 agosto 2016
Che rilevanza assume la comunicazione di inizio lavori ai fini della prova dell’effettivo inizio degli stessi?
T.A.R. Campania, Salerno, Sezione II, 31 agosto 2016
L’utilizzo annualmente ricorrente di una struttura determina la precarietà della stessa? Che rilevanza assumono i diversi contesti, estivo e invernale, rispetto agli stabilimenti balneari?
T.A.R. Lombardia Milano, Sezione II, 29 giugno 2016
Quand’è che un edificio può considerarsi ultimato? La distinzione tra ultimazione a rustico e completamento funzionale va eseguita in astratto o in concreto?
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VII, 28 luglio 2016
Quand’è che per la pavimentazione del terrazzo con piastrelle per esterno risulta necessario il permesso di costruire?
T.A.R. Calabria Catanzaro, Sezione I, 30 giugno 2016
In quali limiti l'installazione di tettoie o di altre strutture che siano comunque apposte a parti di preesistenti edifici come strutture accessorie di protezione o di riparo di spazi liberi (cioè non compresi entro coperture volumetriche previste in un progetto assentito) può ritenersi sottratta al regime del permesso di costruire?
C.G.A.R.S., 5 luglio 2016
Sul rilascio di concessioni edilizie facenti salvi i diritti di terzi nell’ipotesi in cui il Comune sia a conoscenza di situazioni incompatibili facenti capo ad altro soggetto
T.A.R. Emilia Romagna Bologna, Sezione I, 28 giugno 2016
L’astratta rimovibilità delle opere impedisce che le stesse possano essere considerate come nuove costruzioni ai fini edilizi?
T.A.R. Lombardia, Brescia, Sezione I, 13 luglio 2016
Sulla modifica del preesistente piano di campagna: la mancanza di una norma espressa (o sufficientemente precisa) sul rimodellamento del terreno implica il divieto di questo tipo di interventi?
Consiglio di Stato, Sezione V, 11 luglio 2016
Il “riempimento di tutta l’area con una massicciata di materiale arido di cava”, costituisce mero movimento di terra ovvero intervento di “trasformazione urbanistica ed edilizia del territorio”?
Consiglio di Stato, Sezione IV, 28 giugno 2016
[A] Le opere “di modellamento” dell’area verde possono essere considerate rientranti tra quelle per cui è dovuto il contributo ex art. 16 del TU, pur non essendo propriamente “edilizie”? [B] Sulla differenza tra oneri di urbanizzazione e costi di costruzione. [C] La trasformazione urbanistica ed edilizia del territorio comprende le sole attività di edificazione ovvero anche quelle consistenti nella modificazione rilevante e duratura dello stato del territorio e nell'alterazione della conformazione del suolo?
T.A.R. Campania Napoli, Sezione IV, 21 giugno 2016
La realizzazione di una veranda chiusa con vetrate - che si aggiunge ad una preesistente casa di abitazione - rientra tra le opere minori soggette a d.i.a.?
T.A.R. Toscana, Sezione III, 21 giugno 2016
Quand’è che può ritenersi integrata, ai fini della decorrenza del termine per l'impugnazione del permesso di costruire -ove se ne contesti il contenuto specifico- la conoscenza dello stesso da parte del proprietario limitrofo?
T.A.R. Toscana, Sezione III, 8 giugno 2016
Le procedure autorizzative semplificate previste dagli artt. 214 e seguenti del D.Lgs 152 del 2006 riguardano solo “l’esercizio delle operazioni di recupero dei rifiuti” (art. 216 comma 1) ovvero anche la legittimazione sotto il profilo edilizio degli impianti attraverso cui tali attività vengono svolte?
T.A.R. Liguria, Sezione I, 8 giugno 2016
L’esistenza di un procedimento volto al rilascio di un permesso di costruire avviato ormai da lungo tempo (circa due anni) ed indirizzato verso una conclusione verosimilmente favorevole, può rappresentare una di quelle particolari situazioni di affidamento capaci di determinare una deroga al principio secondo cui l’approvazione di una variante generale ad un piano urbanistico non comporta, a fronte della presentazione di osservazioni da parte del privato, un onere di puntuale motivazione da parte dell’amministrazione?
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VIII, 6 giugno 2016
Può pretendersi che il Comune proceda d’ufficio a convertire un’istanza di rilascio di permesso di costruire in una domanda di accertamento di conformità ex art. 36 D.P.R. n. 380/2001?
T.A.R. Toscana, Sezione III, 8 giugno 2016
Sulla ammissibilità o meno della tesi secondo cui le autorizzazioni all’esercizio dell’impianto di recupero e messa in riserva di rifiuti non pericolosi avrebbero carattere unitario ed assorbirebbero, pertanto, in sé anche il rilascio dei permessi edilizi
T.A.R. Toscana, Sezione III, 20 aprile 2016
Sulle autorizzazioni provvisorie o in precario ritenute dalla giurisprudenza contra legem
Consiglio di Stato, Sezione V, 5 maggio 2016
[A] L'installazione di pannelli in vetro atti a chiudere integralmente un porticato che si presenti aperto su tre lati determina la realizzazione di un nuovo locale? [B] L’intendimento di utilizzare la struttura stagionalmente, può consentire di attribuire alla stessa carattere precario?
Corte di Cassazione, Sezione III Penale, 26 maggio 2016
Qual è il soggetto che, ai fini della disciplina urbanistica, assume la qualifica committente?
T.A.R. Toscana, Sezione III, 8 giugno 2016
Il procedimento finalizzato all’installazione ed all’esercizio degli impianti di recupero e messa in riserva di rifiuti non pericolosi assorbe in sé anche il rilascio dei permessi edilizi?
T.A.R. Toscana, Sezione III, 8 giugno 2016
Sul dovere dell’amministrazione del “clare loqui”, con particolare riferimento agli atti amministrativi che imprimono limitazioni delle facoltà di godimento di beni immobili: il criterio interpretativo ispirato al canone della buona fede oggettiva è applicabile anche agli atti amministrativi?
Consiglio di Stato, Sezione IV, 17 giugno 2016
Qualora il titolo ad aedificandum non venga eseguito a causa del crollo dell’edificio, lo stesso può essere invocato per legittimare un successivo intervento di integrale demolizione e ricostruzione dell’edificio medesimo?
Consiglio di Stato, Sezione VI, 16 giugno 2016
Sul rapporto intercorrente tra autorizzazione paesaggistica e permesso di costruire
Consiglio di Stato, Sezione IV, 9 giugno 2016
Sulla domanda di risarcimento dei danni patiti per effetto dell’affidamento riposto nella legittimità del Piano di lottizzazione e del permesso di costruire successivamente rimossi in autotutela dal comune. L’eventuale responsabilità del progettista è idonea a escludere del tutto la concorrente responsabilità dell’Amministrazione?
Consiglio di Stato, Sezione IV, 6 giugno 2016
Chi può dirsi legittimato ad impugnare il titolo edilizio ad altri rilasciato?
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VI, 12 maggio 2016
[A] Sulla nozione di costruzione ai fini del rilascio della concessione edilizia. [B] Il potere-dovere di ripristinare senza indugio la legalità violata opera differentemente a seconda della natura assoluta o relativa del vincolo?
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VII, 11 maggio 2016
Sull’ammissibilità e sugli eventuali limiti del titolo concessorio condizionato
T.A.R. Puglia Bari, Sezione III, 11 febbraio 2016
Sulla tutela di “beni della vita” nascenti dal diritto di proprietà su immobili: quali conseguenze comporta la circostanza che nella prassi i titoli edilizi vengano rilasciati “salvi i diritti di terzi”?
Consiglio di Stato, Sezione IV, 12 maggio 2016
Sul permesso di costruire in variante; sulle nozioni di variante essenziale, di variante c.d. ordinaria e di variante minima.
Consiglio di Stato, Sezione IV, 12 maggio 2016
La presentazione di una domanda di edificazione è idonea a generare una situazione di affidamento meritevole di tutela?
T.A.R. Toscana, Sezione III, 20 aprile 2016
Sull’illegittimità delle autorizzazioni provvisorie o in precario e sulla differenza rispetto agli interventi con carattere di stagionalità
T.A.R. Sicilia, Catania, Sezione I, 2 maggio 2016
Sui presupposti per la decadenza del titolo edilizio di cui all'art. 15 del D.P.R. n. 380/2001: il mero sbancamento integra l'inizio dei lavori?
Consiglio di Stato, Sezione VI, 27 aprile 2016
Sulla nozione di “opera precaria” con particolare riferimento alle “pergotende” e ai relativi supporti in alluminio anodizzato: tali elementi possono essere qualificati come opere edilizie soggette al previo rilascio del titolo abilitativo?
T.A.R. Toscana, Sezione III, 20 aprile 2016
La trasformazione di un balcone o di un terrazzino circondato da muri perimetrali in veranda deve qualificarsi come pertinenza, intervento di manutenzione straordinaria e di restauro, ovvero come opera soggetta a permesso di costruire?
T.A.R. Sicilia, Catania, Sezione II, 21 aprile 2016
Sulla rilevanza che le circolari interpretative: quale rilievo possono assumere tali atti con riferimento alla formazione di un titolo edilizio tacito?
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VIII, 21 aprile 2016
Sulla distinzione giurisprudenziale tra ‘varianti essenziali’ e ‘varianti minori’ o ‘leggere’
Consiglio di Stato, Sezione VI, 23 febbraio 2016
Sulla valutazione che deve essere compiuta ai fini dell'inquadramento di un determinato intervento nelle varie categorie edilizie
T.A.R. Lombardia Milano, Sezione II, 15 aprile 2016
L’esistenza di un efficace consenso da parte del vicino alla realizzazione della costruzione in aderenza al suo muro rientra tra i fatti che devono essere verificati dall’amministrazione nell’istruttoria preordinata al rilascio del permesso di costruire? La rilevanza giuridica del titolo edilizio si esaurisce nell’ambito del rapporto pubblicistico fra amministrazione e privato o, al contrario, può estendersi ai rapporti tra privati? Il ruolo del giudice amministrativo ha per oggetto il solo controllo di legittimità dell’esercizio del potere da parte dell’amministrazione ovvero può estendersi anche alle azioni fra vicini?
T.A.R. Veneto, Sezione II, 21 gennaio 2016
In quali casi roulottes e autocarri devono essere sussunti nella categoria della nuova costruzione e conseguentemente assoggettati al regime del permesso di costruire?
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VIII, 7 aprile 2016
Sulle nozioni di “organismo edilizio” ed “autonoma utilizzabilità”
Consiglio di Stato, Sezione VI, 1 aprile 2016
La precarietà di un manufatto può desumersi dalle finalità di alloggio transitorio e temporaneo proprie delle strutture ricettive turistiche?
T.A.R. Liguria, Sezione I, 29 gennaio 2016
L’ascensore realizzato all’esterno di un caseggiato può essere qualificato come costruzione
T.A.R. Sardegna, Sezione II, 3 febbraio 2016
[A] Sulla distinzione tra ampliamento e nuova costruzione. [B] Sul vincolo cimiteriale e sulla conservazione di una "cintura sanitaria" intorno al cimitero
T.A.R. Toscana, Sezione I, 30 marzo 2016
Nelle procedure volte al rilascio di titoli edilizi, deve ritenersi inibito alla P.A. qualsiasi sindacato, anche indiretto, sulla validità ed efficacia dei rapporti giuridici dei privati?
T.A.R. Campania Napoli, Sezione IV, 25 febbraio 2016
Sul vincolo pertinenziale in senso urbanistico: il concetto di amovibilità delle strutture e quello di temporaneità possono considerarsi sovrapponibili?
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VIII, 4 febbraio 2016
In assenza della fissazione dei termini di inizio e di ultimazione dei lavori e della quantificazione del contributo di costruzione, che rilievo assume la comunicazione del parere favorevole espresso dalla commissione edilizia comunale?
T.A.R. Calabria Catanzaro, Sezione II, 1 febbraio 2016
L’interramento può intendersi come riferito solo all’originario piano di campagna ovvero anche a quello artificiale conseguente a reinterri artificiali?
T.A.R. Basilicata, Sezione I, 29 febbraio 2016
Quand’è che un comitato spontaneo di cittadini è legittimato ad impugnare provvedimenti ritenuti lesivi di interessi comuni? Analisi dell’ipotesi in cui il Comitato si sia costituito appena nove mesi prima della notificazione del ricorso e sia formato da un numero significativamente esiguo di aderenti (tredici persone). [B] Sulla legittimazione ad agire dei soggetti privati in qualità di proprietari di terreni limitrofi a quello interessato dalla realizzazione dell’impianto di biogas, alimentato con biomasse aziendali, di potenza elettrica generativa paria 350 kw
T.A.R. Lazio Roma, Sezione II Bis, 29 febbraio 2016
Sugli sportelli unici per l’edilizia: può ritenersi legittima l’imposizione in capo al privato di acquisire presso altre amministrazioni i provvedimenti e gli atti di assenso necessari per il rilascio dei permessi di costruire?
T.A.R. Piemonte, Sezione II, 26 febbraio 2016
Il vicino controinteressato che si sia opposto in precedenti occasioni all'attività edilizia dell'altro soggetto confinante, è soggetto cui deve essere inviata la comunicazione di avvio del procedimento, ai sensi dell'art. 7 della legge n. 241 del 1990?
Consiglio di Stato, Sezione VI, 9 febbraio 2016
Sul titolo edilizio necessario per la realizzazione e per la sostituzione di canne fumarie e sulla conseguente (eventuale) legittimità dell’ingiunzione di pagamento di una sanzione pecuniaria nel caso d’intervento effettuato in assenza o in difformità dal titolo edilizio previsto
Consiglio di Stato, Sezione VI, 8 febbraio 2016
La circostanza che l’amministrazione sia proprietaria del suolo ovvero della costruzione oggetto di intervento edilizio fa venire meno la necessità che quest’ultimo sia previamente assentito dalla stessa amministrazione comunale?
T.A.R. Toscana, Sezione III, 18 ottobre 2013
Le sedi delle associazioni di promozione sociale ed i locali nei quali si svolgono le relative attività possono essere considerati compatibili con tutte le destinazioni d’uso omogenee previste dal D.M. 2 aprile 1968, indipendentemente dalla destinazione urbanistica?
T.A.R. Toscana, Sezione III, 9 marzo 2016
[A] Sulla legittimità o meno dei regolamenti edilizi comunali che anche prima del 1967 imponevano la necessità della licenza edilizia per l'edificazione fuori dei centri abitati. [B] Sulla necessità o meno di un titolo edilizio per la realizzazione di opere interne nel periodo successivo al 1967 e fino al 1977
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VIII, 4 febbraio 2016
Sul momento in cui deve dirsi perfezionato un permesso di costruire: il termine “rilascio” deve intendersi come data di consegna o come data di adozione?
Corte di Cassazione, Sezione III Penale, 4 marzo 2016
Sulla individuazione della quota a partire dalla quale misurare, ai fini della conformità al modello assentito, la altezza di un edificio: tale quota deve corrispondere al cosiddetto piano di campagna ovvero va individuata nel livello superiore del marciapiede circostante l'edificio?
Corte di Cassazione, Sezione III Penale, 16 febbraio 2016
Sui presupposti che devono sussistere per poter ravvisare la natura precaria di un’opera edilizia
T.A.R. Umbria, Sezione I, 22 febbraio 2016
[A] Sulla decorrenza del termine per l'impugnazione del permesso di costruire: l’esistenza di un telo di copertura, benché a protezione del cantiere, può assumere la capacità di impedire la percezione della consistenza dell’opera e del pregiudizio arrecato agli immobili degli interessati? [B] Sui presupposti necessari per proponibilità dell'azione del terzo avverso il permesso di costruire
T.A.R. Campania, Salerno, Sezione I, 24 febbraio 2016
Sull’accertamento giurisdizionale dell’inizio dei lavori: la realizzazione di semplici movimenti di terra e gittata di un strato di battuto di calcestruzzo tesi a circoscrivere le fondamenta della costruzione da realizzare integrano la fattispecie di inizio dei lavori? Altre ipotesi applicative
Consiglio di Stato, Sezione VI, 9 febbraio 2016
[A] Per la realizzazione di canne fumarie è necessario il previo rilascio del permesso di costruire? [B] In quale tipologia di interventi di cui all’art. 3, d.P.R. n. 380 del 2001, rientra la sostituzione di una canna fumaria con medesime dimensioni e identica localizzazione rispetto alla precedente?
T.A.R. Calabria Catanzaro, Sezione II, 1 febbraio 2016
Sui piani interrati: l’interramento deve intendersi riferito all’originario piano di campagna ovvero può riferirsi anche al piano artificiale conseguente ad altri reinterri?
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VII, 11 febbraio 2016
[A] Rilascio del permesso di costruire e preavviso di rigetto: può ritenersi illegittimo il provvedimento di rigetto che non dia compiuta avvertenza di tutti gli elementi che si frappongono al rilascio del titolo? [B] Sul rilascio di titoli edilizi con prescrizioni
T.A.R. Puglia Bari, Sezione III, 11 febbraio 2016
Ai fini del rilascio del permesso di costruire, può ritenersi che l’amministrazione sia onerata dell’accertamento di eventuali diritti ostativi o della lesioni di altrui diritti soggettivi, quali quelli di luce e veduta?
T.A.R. Toscana, Sezione I, 28 gennaio 2016
[A] Sullo ius variandi di cui l’amministrazione gode rispetto alle previsioni urbanistiche. [B] Sull’ammissibilità di un danno discendente dalla confidente attesa di una positiva conclusione del procedimento per il rilascio del titolo edilizio e sulla relativa giurisdizione
T.A.R. Lombardia, Brescia, Sezione I, 26 gennaio 2016
La destinazione a piazzale e deposito permanente che non abbia comportato la realizzazione di volumetria, necessità comunque del rilascio di una concessione edilizia?
T.A.R. Veneto, Sezione III, 20 gennaio 2016
Sui principi in materia di partecipazione al procedimento amministrativo, con particolare attenzione al caso in cui il soggetto che abbia chiesto la convocazione di una conferenza di servizi abbia ottenuto un precedente permesso di costruire
Consiglio di Stato, Sezione VI, 4 gennaio 2016
Sui presupposti necessari alla volturazione del permesso di costruire, e, in particolare, sui criteri di verifica del possesso dei requisiti soggettivi dell’istante
T.A.R. Campania Napoli, Sezione III, 8 gennaio 2016
[A] Sulle conseguenze degli interventi effettuati in aree sottoposte a vincoli paesaggistici: precisazioni sull’art. 27, comma 2, d.P.R. n. 380 del 2001. [B] Sulla nozione giuridica di costruzione: la realizzazione di una piattaforma in calcestruzzo rientra tra le opere da qualificare come attività di trasformazione urbanistica ed edilizia per le quali necessita la concessione edilizia?
T.A.R. Puglia Bari, Sezione III, 14 gennaio 2016
Sulla legittimazione del comproprietario a richiedere il permesso per demolire il muro perimetrale e ad ottenere l’autorizzazione a ricostruire in aderenza al muro divisorio del quale è comproprietario: può ritenersi giustificata la prassi secondo la quale la p.a. subordina il rilascio del permesso per costruire al consenso dei comproprietari del bene interessato dall’intervento edilizio?
T.R.G.A. Trento, Sezione Unica, 14 gennaio 2016
La semplice vicinitas (ossia la situazione di stabile collegamento esistente tra la proprietà del ricorrente e quella interessata dal provvedimento censurato) è sufficiente a fondare l’interesse all’impugnativa? Indicazioni contrastanti dal C.d.S.
T.A.R. Lazio Roma, Sezione II-Bis, 8 gennaio 2016
[A] Sulla possibilità o meno di configurare il “silenzio assenso in caso di abusi edilizi commessi su aree soggette a vincolo”. [B] Sulla ammissibilità o meno di ipotesi di condono privi di “limiti quantitativi” di carattere assoluto.
Consiglio di Stato, Sezione IV, 8 gennaio 2016
[A] I limiti alle altezze previsti dagli strumenti urbanistici non possono variare a seconda della “sistemazione” che il richiedente il permesso di costruire intende dare al piano di campagna circostante con lo stesso progetto su cui chiede al Comune l’assenso. [B] Che rilievo assume, ai fini del risarcimento del danno, la mancata tempestiva impugnazione del Piano di lottizzazione che si assume viziato?
T.A.R. Toscana, Sezione III, 22 dicembre 2015
Può l’Amministrazione comunale scegliere di non portare aventi la procedura paesaggistica sulla base del rilievo che l’intervento edilizio è, da un punto di vista urbanistico-edilizio, non realizzabile?
T.A.R. Toscana, Sezione III, 22 dicembre 2015
L’arretramento del prospetto dell’edificio può ricondursi nella nozione di “modeste modifiche alle coperture”?
T.A.R. Lazio Roma, Sezione II, 17 dicembre 2015
Sull’obbligo per il Comune di verificare, in sede di rilascio del titolo abilitativo edilizio, il rispetto da parte dell’istante dei limiti privatistici. In particolare sulla “posizione del compossessore nelle diverse forme di uso più intenso delle cose comuni” e sulla specifica ipotesi relativa all’apertura di un varco nel muro perimetrale per la “realizzazione di un passaggio carrabile per accedere alla corte di proprietà utilizzata come parcheggio”. In tale contesto che valore assume la denuncia da parte di uno o più comproprietari rispetto al rilascio del titolo edificatorio?
Consiglio di Stato, Sezione IV, 14 dicembre 2015
[A] Sul principio di tipicità degli atti e dei provvedimenti amministrativi: quali effetti è possibile fare discendere dal verbale di sopralluogo volto a verificare se l’esecuzione delle opere corrisponda al progetto? [B] La struttura procedimentale del permesso di costruire e del nulla osta paesaggistico, consente di considerare la procedura per il rilascio di quest’ultimo quale "presupposto necessario" del procedimento per il rilascio della concessione edilizia? [C] Sull’ampiezza della autonomia intercorrente tra i procedimenti relativi al permesso di costruire e al nullaosta paesistico: sull’apparente contrasto interpretativo tra giudice penale ed amministrativo interviene il Consiglio di Stato
T.A.R. Marche, Sezione I, 11 dicembre 2015
[A] Sulla configurabilità, o meno, di controinteressati nell’impugnazione di un diniego di permesso di costruire o di un'ordinanza di demolizione, con particolare riferimento al caso in cui sia palese la posizione di vantaggio che scaturirebbe per il terzo dall'esecuzione della misura repressiva ed a quello in cui il terzo abbia provveduto a segnalare all'Amministrazione l'illecito edilizio da altri commesso. [B] Il soggetto che ha prestato acquiescenza al rigetto dell'istanza di sanatoria di opera da lui abusivamente realizzata decade dalla possibilità di rimettere in discussione le ragioni del diniego in sede di impugnazione dell'ordine di demolizione?
T.A.R. Campania, Salerno, Sezione II, 11 dicembre 2015
Per l’installazione di campers e roluttes - qualora questi, anche se non ancorati stabilmente al suolo, siano idonei ad essere utilizzate come abitazioni e diretti a soddisfare esigenze non meramente temporanee e precarie dell’avente diritto - risulta sempre necessario il permesso di costruire?
Consiglio di Stato, Sezione VI, 10 dicembre 2015
Nella vigenza dell’art. 4, legge 28 gennaio 1977, n. 10, doveva considerarsi precluso agli amministratori di considerare sufficiente l’avvio formale dell’istruttoria del procedimento di rilascio della concessione demaniale per l’emissione di un titolo abilitativo edilizio (pur sospensivamente condizionato al positivo esito di tale istruttoria)?
Consiglio di Stato, Sezione IV, 9 dicembre 2015
Può il G.A., nella valutazione incidenter tantum ai fini dell'accertamento della legittimazione all'intervento edilizio e al conseguimento dell'autorizzazione paesistica, disconoscere del tutto, senza darsene alcun carico, l'interpretazione di una disposizione negoziale, quale è un regolamento condominiale, fornita dal giudice civile investito principaliter della controversia relativa proprio al diritto soggettivo del comproprietario di introdurre modifiche che si riverberano sulla cosa comune?
Consiglio di Stato, Sezione VI, 11 dicembre 2015
Può l’applicazione congiunta della sanzione prevista per gli interventi di nuova costruzione e ampliamento e di quella aggiuntiva per gli interventi comportanti incremento di superficie coperta e di volume, laddove entrambe siano determinate nella misura massima, risultare illegittima perché contraria al generale principio di proporzionalità?
T.A.R. Lazio, Latina, Sezione I, 9 dicembre 2015
Sul titolo abilitativo tacito: che rilevanza assume in questo contesto la completezza della documentazione allegata all’atto propulsivo del procedimento?
T.A.R. Lombardia Milano, Sezione II, 9 dicembre 2015
[A] L’interruzione dei termini procedimentali a seguito del preavviso di diniego deve ritenersi applicabile anche al permesso di costruire? [B] Sull’onere motivazionale gravante sull’amministrazione ex art. 10-bis, legge n. 241 del 1990, con particolare riferimento alla qualificazione di un intervento edilizio come manutenzione straordinaria
T.A.R. Toscana, Sezione III, 25 novembre 2015
L’istallazione di manufatti adibiti a cucinotti, ripostigli, depositi in zone destinate al campeggio assume rilevanza ai fini urbanistici ed edilizi? A tal proposito che ampiezza ha la nozione di accessori? Che rilievo assume in tal senso la prassi commerciale in cui sono considerati accessori dei camper e delle roulotte le installazioni facilmente smontabili che si aggiungono ai componenti essenziali del veicolo accrescendone la funzionalità, quali i cucinotti, le verande, i portabici etc.?
Corte di Cassazione, Sezione I-Quater, 17 ottobre 2015
L'intervento edilizio comportante esclusivamente una diversa distribuzione degli spazi interni necessita del permesso di costruire?
Corte di Cassazione, Sezione III Penale, 17 giungo 2015
Necessitano di permesso di costruire solo i manufatti murari, ovvero, anche le altre opere di ogni genere con le quali si intervenga sul suolo e nel suolo, indipendentemente dal mezzo tecnico con il quale è stata assicurata la stabilità del manufatto?
Consiglio di Stato, Sezione IV, 19 novembre 2015
Sulla nozione di vicinitas, così come elaborata dalla giurisprudenza, con particolare attenzione al rilievo che assume la “circostanza per cui: a) ad impugnare il permesso di costruire sia o meno il titolare di un immobile confinante, adiacente o prospiciente su quello oggetto dell'intervento assentito; b) ad impugnare il permesso di costruire cui è correlata un'autorizzazione commerciale, sia un operatore economico”
Consiglio di Stato, Sezione VI, 18 settembre 2015
Possono un container prefabbricato dalle dimensioni di m. 7,30 x 2,45 e una casetta di legno prefabbricato dalle dimensioni di m. 2,90 x 2,75 accostata allo stesso container (destinati ad essere spostati anche in aree diverse allo scopo di supportare lo svolgimento di attività di informazione durante manifestazioni, incontri, dibattiti ad assemblee) ritenersi costruzione o edificazione ai fini urbanistici?
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VIII, 5 novembre 2015
In sede di rilascio di un titolo abilitativo edilizio, l'amministrazione comunale è tenuta a svolgere indagini sulle vicende dell’immobile e sulla sua disponibilità in capo al richiedente o comunque a risolvere controversie circa i diritti reali su di esso vantati da terzi? Che rilevanza assume, in tale contesto, la pendenza di un contenzioso civile non ancora definito?
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VIII, 5 novembre 2015
[A] Sulla possibilità di assentire varianti al progetto approvato: varianti in senso proprio, varianti essenziali e varianti minime. [B] Sulla incompatibilità della regola pretoria della ‘sanatoria giurisprudenziale’ rispetto al dettato normativo dell’art. 36, comma 1 del d.p.r. n. 380/2001
T.A.R. Emilia Romagna Bologna, Sezione I, 6 novembre 2015
[A] Sulla nozione di “serra mobile stagionale, sprovvista di strutture in muratura, funzionale allo svolgimento dell’attività agricola”, fattispecie di cui all’art. 6, comma 1, lett. e), del d.P.R. n. 380 del 2001: l’alloggiamento di cavalli presenta i caratteri di stagionalità tipici dei cicli biologici e naturali? [B] Sul titolo abilitativo necessario per la realizzazione di un «maneggio coperto» e di una «giostra per cavalli» suscettibile di collocazione in luoghi diversi
T.A.R. Lombardia, Brescia, Sezione II, 3 novembre 2015
Sui chioschi e i gazebo: può la stagionalità dell'installazione del manufatto implicare il carattere della “temporaneità”?
T.A.R. Lombardia, Brescia, Sezione I, 27 ottobre 2015
Lo spostamento di alcune roulottes e la loro ricollocazione sul terreno impone - ai fini dell’accertamento di un abuso edilizio ex art. 3, comma 1, lett. e.5 d.P.R. n. 380/2001- il rinnovo degli accertamenti ?
T.A.R. Campania Napoli, Sezione III, 26 ottobre 2015
[A] Sui rapporti intercorrenti tra la concessione di costruzione e i certificati edilizi, quali il certificato di agibilità e di abitabilità, con particolare riferimento all'intervento di mutamento di destinazione connesso con modifiche strutturali dell'immobile. [B] Sulla nozione di piano interrato la cui volumetria non sia computabile. [C] Sulla posizione dei proprietari chiamati a rispondere degli abusi edilizi commessi da altri soggetti
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VI, 22 ottobre 2015
[A] Sugli interventi edilizi ricadenti in zona assoggettata a vincolo paesaggistico, con particolare riferimento ad una “tettoia di 20. mq. e ad una scala esterna a chiocciola”. [B] Sulla incompetenza del Sindaco in merito ai provvedimenti ascrivibili all’attività di gestione amministrativa in materia edilizia. [C] Sul soggetto destinatario della notifica dell'ordinanza di demolizione in caso di comproprietà
T.A.R. Campania, Salerno, Sezione I, 22 ottobre 2015
[A] Sulla funzione dello Sportello unico per l’edilizia: quest’ultimo è competente a ricevere l’istanza per lo scavo per la installazione del tubo di quench? [B] Ove lo Sportello unico non si ritenga competente ad evadere la pratica oggetto d’istanza di un cittadino può limitarsi alla restituzione, ovvero è tenuta ad inviarla all’ufficio competente?
T.A.R. Lazio Roma, Sezione I-Quater, 17 ottobre 2015
Quale titolo edilizio è necessario per realizzare uno spostamento di tramezzi?
T.A.R. Veneto, Sezione II, 12 ottobre 2015
[A] Nell’impugnazione dell’atto con cui il Comune ha denegato l'adozione del provvedimento di divieto di prosecuzione dell’attività edilizia, il progettista assume la qualità di controinteressato? [B] Nel caso si lamenti la violazione della distanza dal confine prescritta dalle norme tecniche di attuazione allegate al piano regolatore, il ricorrente è legittimato e ha interesse ad agire ancorché il suo edificio disti molti metri dall’immobile oggetto degli interventi? [C] Sulle differenze tra l’intervento di verifica sollecitato dal terzo e volto all’inibizione della prosecuzione dell’attività edilizia e l’autotutela avviata d’ufficio: profili applicativi
T.A.R. Lazio Roma, Sezione II- Quater, 14 ottobre 2015
[A] Se lo stato di avanzamento dei lavori è già tale da indurre il sospetto di una possibile violazione della normativa urbanistica, il ricorrente ha l'onere, o soltanto il diritto di documentarsi in ordine alle previsioni progettuali in guisa da verificare la sussistenza di un vizio del titolo ed inibire l'ulteriore attività realizzativa? [B] Può il permesso di costruire ritenersi illegittimo allorché nell’istanza non sia stato allegato il documento di identità del controinteressato alla dichiarazione sostitutiva, resa ai sensi dell’art 47 del d.p.r. 445 del 2000 e relativa alla avvenuta dismissione dell’immobile?
Corte di Cassazione, Sezione III, 22 settembre 2015
A chi si rivolge l'obbligo di esposizione del cartello di cantiere? Il proprietario-committente è responsabile anche se ha affidato i lavori a persona esperta e competente come il direttore dei lavori?
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VIII, 8 ottobre 2015
[A] Sulle varianti in senso proprio, varianti essenziali e varianti minime. [B] In quale categoria di varianti deve essere sussunta la trasformazione di 8 locali da porticati/box auto e sottotetti-stenditoi ad appartamenti residenziali? [C] Sulla c.d. sanatoria giurisprudenziale
T.A.R. Calabria, Reggio Calabria, 28 settembre 2015
Possono le caratteristiche dell’opera (se in muratura e incorporata al suolo con fondazioni o in altro modo fisso oppure se in elementi prefabbricati e ricomposti e semplicemente su strutture emergenti dal suolo o sul suolo direttamente) assumere rilevanza ai fini della non necessità del titolo edilizio per il mantenimento di un prefabbricato?
T.A.R. Sardegna, Sezione II, 2 ottobre 2015
[A] Sulla nozione di “volume tecnico”. [B] Sul concetto di costruzione “precaria e temporanea”: requisito strutturale e requisito funzionale
Corte di Cassazione, Sezione III Penale, 22 settembre 2015
[A] Sulla violazione, da parte del titolare del permesso a costruire, del committente, del costruttore o del direttore dei lavori, dell'obbligo della esposizione di un cartello contenente gli estremi della concessione e degli autori dell'attività costruttiva. [B] Ai fini della punibilità della condotta, l’inosservanza del precetto di esposizione del cartello deve essere sorretta dalla precisa intenzione di non adempiere a quanto prescritto, ovvero può essere sorretta dalla semplice colpa generica?
Consiglio di Stato, Sezione VI, 24 settembre 2015
Quale rilevanza può assumere, ai fini dell’individuazione del regime edilizio e urbanistico applicabile, l’astratta possibilità di procedere in modo agevole alla rimozione dell’opus?
T.A.R. Sicilia Palermo, Sezione II, 23 settembre 2015
Sul consenso dei coeredi al rilascio della concessione edilizia in sanatoria e sulla divisione virtuale del bene indiviso in lotti di eguale estensione: ai fini della procedibilità della domanda di concessione edilizia in sanatoria, deve il ricorrente acquisire (e dimostrare) il consenso di tutti gli altri comproprietari del fondo indiviso, o, invece, egli può autonomamente computare la volumetria assentibile sulla superficie di terreno indiviso virtualmente di sua pertinenza?
T.A.R. Piemonte, Sezione II, 10 luglio 2015
Sull’acquisizione gratuita al patrimonio comunale, con particolare riferimento all’ipotesi di abusivo spargimento di ghiaia
Corte di Cassazione, Sezione III Penale, 13 gennaio 2015
[A] Sull’installazione di climatizzatori o condizionatori. [B] Sull'attività edilizia cd. Libera; rapporto tra questa e le normative di settore aventi incidenza sulla disciplina dell'attività edilizia e, in particolare, le norme antisismiche, di sicurezza, antincendio, igienicosanitarie, quelle relative all'efficienza energetica nonché le disposizioni contenute nel codice dei beni culturali e del paesaggio
T.A.R. Molise, Sezione I, 11 settembre 2015
[A] Può il permesso di costruire avente ad oggetto un intervento di recupero integralmente diverso per numero di piani (tre anziché quattro), sagoma, superfici, altezze e volumi rispetto al precedente titolo autorizzatorio, essere considerato come variante di quest’ultimo, ovvero deve ritenersi sostitutivo dello stesso? [B] L'art. 9 del D.M. 1444 del 1968 sui limiti di distanza tra i fabbricati ricadenti in zone territoriali diverse dalla zona A, è applicabile anche quando tra le pareti finestrate (o tra una parete finestrata e una non finestrata) si interponga una via pubblica?
Consiglio di Stato, Sezione VI, 10 settembre 2015
In caso di annullamento del titolo edilizio per vizi sostanziali, può la sanatoria (recte, la rinnovazione del titolo, l’emanazione di un nuovo permesso di costruire) essere consentita qualora si sia trattato di vizi d’incompatibilità con la disciplina urbanistica di zona?
Consiglio di Stato, Sezione IV, 8 settembre 2015
[A] Il proprietario di un immobile è legittimato ad impugnare titoli edificatori da altri richiesti su beni di sua proprietà, quando ritiene che le opere autorizzate non siano conformi alla normativa urbanistica disciplinante la zona di intervento? [B] Il contratto di comodato, intervenuto tra il proprietario dell’area ed il concessionario, instaura una relazione talmente stabile con il bene oggetto del medesimo, da potergli di richiedere ed ottenere la concessione edilizia? [C] Può l’amministrazione, in sede di rilascio del titolo in sanatoria, autorizzare lievi modifiche dell’opera originaria?
Consiglio di Stato, Sezione VI, 7 agosto 2015
[A] Sul regime normativo del titolo abilitativo precedentemente all’entrata in vigore della cosiddetta legge-ponte n.765 del 1967 e alla legge n.1150 del 1942: l’obbligo di munirsi del titolo abilitativo (da intendersi come licenza edilizia o simile), laddove espressamente tipizzato e obiettivamente riconoscibile dalla disciplina ratione temporis vigente, può rinvenirsi in norma regolamentare? [B] In caso di realizzazione di abusi edilizi, la valutazione relativa alla assenza di affidamento per decorso del tempo e quella relativa alla eventuale attenuazione di tale principio, possono essere compite già in astratto secondo una incondizionata ed inderogabile regola generale?
Corte di Cassazione, Sezione III Penale, 14 luglio 2015
La realizzazione di un manto di calcestruzzo sulla preesistente base sterrata di una strada posta in area sottoposta a vincolo, rientra tra gli interventi di manutenzione straordinaria?
Consiglio di Stato, Sezione VI, 4 settembre 2015
Sulla ‘precarietà’ dell’opera: può l’adibizione a spogliatoi per gli atleti di alcuni containers inizialmente collocati sull’area al servizio delle opere di cantierizzazione, essere ricondotta alla previsione di cui all’art. 3, co. 1, punto e.5) del d.P.R. 380 del 2001?
T.A.R. Lombardia Milano, Sezione II, 5 agosto 2015
[A] Sulla sanatoria di immobili abusivi situati in zona assoggettata a vincolo paesaggistico, con particolare attenzione all’atteggiarsi del principio tempus regit actum. [B] Profili storici dell'obbligo di richiesta del titolo abilitativo per realizzare nuove edificazioni
T.A.R. Sicilia Palermo, Sezione IV, 29 luglio 2015
La “smontabilità” o l’agevole “asportabilità” di una tettoia lignea a falda unica ancorata al corpo di fabbrica risultano da sole sufficienti a determinarne la precarietà?
T.A.R. Lombardia Milano, Sezione II, 22 luglio 2015
[A] Sulla possibilità, o meno, di valersi della proroga del termine per l’ultimazione dei lavori prevista dall’articolo 30, comma 3 del decreto legge n. 69 del 2013, nonostante il contrasto dell’intervento con lo strumento urbanistico sopravvenuto. [B] Sul momento di decorrenza del termine per la proposizione del ricorso avverso lo strumento urbanistico: la situazione del singolo proprietario che, in quel momento storico, è già in possesso di un titolo edificatorio che gli permette di realizzare quanto previsto dal precedente strumento urbanistico, differisce da quella del proprietario che ha già costruito o che, nel momento dell’entrata in vigore del piano, non ha la possibilità o l’intenzione di costruire?
Corte di Cassazione, Sezione II Penale, 2 marzo 2015
[A] Sul rilievo che la sopraelevazione (anche di ridotte dimensioni) assume ai fini della disciplina delle distanze. [B] Sulla ammissibilità, o meno, dell'acquisto per usucapione di una servitù avente ad oggetto il mantenimento di una costruzione a distanza inferiore a quella fissata dal codice civile o dai regolamenti e dagli strumenti urbanistici, con particolare riferimento al caso in cui la costruzione sia abusiva. [C] Sulla rilevanza giuridica della licenza o concessione edilizia nell'ambito dei rapporti tra privati: l'avere eseguito la costruzione in conformità della ottenuta licenza o concessione esclude di per sé il diritto del vicino alla riduzione in pristino o al risarcimento del danno?
Corte di Cassazione, Sezione III Penale, 8 luglio 2015
Le nuove costruzioni anche di durata temporanea sono soggette senza alcun dubbio all'autorizzazione paesaggistica: analisi soluzione delle antinomie contenute nella individuata dal combinato disposto dell’allegato al d.p.r. 9 luglio 2010, n. 139 e del decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42: autorizzazione paesaggistica semplificata e ordinaria, occupazioni temporanee, dato cronologico (120 giorni) e dato linguistico (temporaneità)
T.A.R. Toscana, Sezione III, 11 giugno 2015
Sui limiti alla concessione della proroga del termine di conclusione dei lavori assentiti con il permesso di costruire di cui agli artt. 15 del DPR n. 380 del 2001 e 77, comma 3, della legge regionale Toscana n. 1 del 2005: “particolari caratteristiche tecnico-costruttive dell’opera da realizzare”, avversità atmosferiche e gli atti di sospensione dei lavori
T.A.R. Liguria, Sezione I, 8 maggio 2015
[A] Sulla meritevolezza di tutela dell’affidamento ingenerato dalla presentazione della domanda di permesso di costruire, asseritamente conforme alla disciplina del PUC vigente. [B] Sull’obbligo di astensione dei consiglieri comunali rispetto alle deliberazioni di approvazione degli strumenti urbanistici
T.A.R. Campania Salerno, Sezione I, 4 marzo 2015
La motivazione del provvedimento finale non può discostarsi dall’istruttoria svolta e deve comunque prendere necessariamente in considerazione “gli elementi di fatto e diritto” emersi nel contraddittorio delle parti e, quindi, anche delle osservazioni offerte
T.A.R. Sicilia Palermo, Sezione II, 25 maggio 2015
Sulla misura del “parametro di tolleranza” stabilita dall'art. 5, comma 2, lettera a, n. 5, del D.L. 70/2011, convertito in L. n.106/2011: il c.d. errore di cantiere
T.A.R. Campania Napoli, Sezione II, 27 maggio 2015
Sul potere di annullamento in autotutela delle concessioni edilizie: ragionevolezza e prescrizioni dell'articolo 39 del d.p.r. n. 380/2001
T.A.R. Campania Napoli, Sezione III, 26 maggio 2015
Sulla nozione di lotto intercluso, secondo l’elaborazione giurisprudenziale
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VI, 20 maggio 2015
La realizzazione di uno sbancamento di un preesistente terrapieno sul lato sud della proprietà, e l’ampliamento sul lato sud del fabbricato esistente possono considerarsi come opere indipendenti le une dalle altre dal punto di vista dell’impatto sul territorio e dei necessari titoli richiesti?
T.A.R. Puglia, Lecce, Sezione III, 21 maggio 2015
Sulla qualificazione in giurisprudenza della realizzazione di un sistema removibile traliccio-cabinet mobile a monitoraggio della copertura wireless in zona
T.A.R. Calabria Catanzaro, Sezione I, 20 maggio 2015
[A] Sulla soggezione o meno a titolo abilitativo delll’installazione di condizionatori e climatizzatori. [B] Sulla possibilità o meno per il Comune con di ingiungere, in luogo della sanzione pecuniaria prevista dall'art. 37 D.P.R. n. 380 del 2001, la demolizione dei climatizzatori e condizionatori istallati, o di altri interventi edilizi minori come una vasca interrata, una cisterna e un massetto
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VIII, 19 maggio 2015
[A] Sulla possibilità o meno di delegare ad un funzionario la potestà decisoria conferita dalla legge ai dirigenti in materia di rilascio di concessioni edilizie. [B] Sulle distanze legali tra costruzioni di cui all'art. 9, D.M. 2 aprile 1968 n. 1444
T.A.R. Lazio Roma, Sezione II quater, 12 maggio 2015
Sugli elementi di distinzione tra una "variante essenziale", equivalente a "nuova concessione", e una variante in senso proprio o confermativa di altra preesistente
Corte di Cassazione, Sezione III Penale, 20 aprile 2015
Sulla rilevanza che la temporaneità delle esigenze di utilizzazione assume, ai fini della soggezione al permesso di costruire, a fronte della oggettiva inamovibilità dell’opera realizzata
T.A.R. Sicilia Palermo, Sezione II, 6 maggio 2015
Il giudicato di annullamento di un provvedimento amministrativo per vizi formali consente di fondare la pretesa al risarcimento del danno da ritardo della Pubblica amministrazione?
T.A.R. Calabria Catanzaro, Sezione II, 7 maggio 2015
Sulla natura pertinenziale o non pertinenziale di un’opera: la pavimentazione dell'area esterna e dei gradini per l'accesso commerciale cui si affianca l’installazione di una recinzione in manufatti di cemento vibrocompresso e l’installazione di n° 2 colonnine di dimensioni 25x25, in manufatti di cemento vilbrocompresso, necessitano del permesso di costruire?
T.R.G.A. Trento, Sezione Unica, 27 aprile 2015
Sulla natura e la possibile autonoma impugnabilità dei pareri preventivi del Comune in materia edilizia
T.A.R. Campania, Salerno, Sezione II, 24 aprile 2015
Sull’illegittimità del provvedimento che ha respinto l’istanza volta al rilascio di un titolo abilitativo sulla sola base di un non meglio specificato contrasto con le prescrizioni del Piano Regolatore Generale
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VI, 16 aprile 2015
[A] Sulla nozione di costruzione ai fini del rilascio del permesso di costruire: ipotesi applicative. [B] Sulla necessità che la realizzazione di opere in area dichiarata di notevole interesse pubblico con d.m. 12.09.1957 sia sempre subordinata al rilascio dell’autorizzazione paesaggistica
T.A.R. Campania, Salerno, Sezione II, 14 aprile 2015
Sulla risarcibilità del danno e la quantificazione dell’indennizzo per il ritardo dell’Amministrazione nel determinarsi sull’istanza edificatoria a far data dalla scadenza del termine per provvedere
T.A.R. Sicilia Catania, Sezione I, 10 aprile 2015
[A] Sulla differenza tra varianti proprie e improprie in materia urbanistica. [B] Sulla differente nozione di provvedimenti di rinnovo della concessione edilizia e di provvedimenti di proroga dei termini di ultimazione dei lavori: effetti che, con riferimento a questi, svolge il principio di conservazione degli atti giuridici
T.A.R. Calabria, Reggio Calabria, 8 aprile 2015
Sulla possibilità o meno di configurare un vizio di eccesso di potere per contraddittorietà laddove gli atti in asserita contraddizione provengano da una stessa autorità, con particolare riferimento all’ipotesi in cui l’amministrazione ordini la demolizione di opere precedentemente autorizzate senza rilevare che le stesse comportavano un cambio di destinazione d’uso di fatto necessitante del permesso di costruire
Corte di Cassazione, Sezione III Penale, 19 marzo 2015
Sui criteri utilizzabili ai fini della valutazione relativa all'incidenza di un intervento edilizio sul carico urbanistico
T.A.R. Campania Salerno, Sezione II, 30 marzo 2015
Sulla legittimità o meno del provvedimento che assume espressa valenza interpretativa del titolo edilizio precedentemente rilasciato
T.A.R. Umbria, Sezione I, 26 marzo 2015
Sul momento dell’effettiva e piena conoscenza del titolo edilizio rilasciato ad un terzo
T.A.R. Puglia Bari, Sezione III, 26 marzo 2015
Sul rapporto che lega un permesso di costruire alla successiva variante: varianti "leggere" e varianti a carattere essenziale
T.A.R. Puglia Bari, Sezione III, 26 marzo 2015
[A] Sulla possibilità o meno di configurare come controinteressati i comproprietari che hanno ceduto al ricorrente la volumetria al momento della proposizione del ricorso. [B] Sulla necessità o meno che i ricorsi contro provvedimenti di annullamento o di revoca di una concessione edilizia siano notificati ai soggetti che hanno denunziato i fatti all'amministrazione, con particolare riferimento al caso in cui tali soggetti siano citati nei provvedimenti medesimi
T.A.R. Campania Napoli, Sezione I, 25 marzo 2015
Sulla possibilità di deroga alla regola generale per la quale l’accoglimento dell’azione di annullamento comporta l’annullamento con effetti ex tunc del provvedimento risultato illegittimo, con particolare attenzione ai ricorsi proposti da associazioni ambientaliste
T.A.R. Campania Napoli, Sezione II, 26 marzo 2015
[A] Sulla qualificazione come variazione essenziale della diversa conformazione del solaio comportante una diretta incidenza sotto il profilo volumetrico. [B] Sulla fondatezza o meno della censura con la quale si deduca la violazione dell’art. 31 del D.P.R. n. 380 del 2001, a motivo dell’omessa specifica indicazione nell’ordinanza dell’area di sedime che sarà acquisita al patrimonio del Comune nell’ipotesi in cui venga in considerazione la sopraelevazione di un fabbricato
T.A.R. Lombardia Milano, Sezione II, 16 marzo 2015
Sulla possibilità o meno di sussumere nella nozione di “nuova costruzione” il manufatto in legno inserito in un piccolo nucleo di piante all’interno di una vasta zona boschiva, edificato a palafitta ad un’altezza di mt. 2 da terra
Consiglio di Stato, Sezione VI, 20 marzo 2015
Sulla possibilità o meno che un Gazebo aperto su tutti i lati ed avete copertura in tessuto crei, ai fini del diniego di compatibilità ambientale, una interferenza visiva al fabbricato adiacente
Corte di Cassazione, Sezione III-Penale, 12 marzo 2015
Sulla configurabilità del reato di costruzione edilizia abusiva nell'ipotesi di case prefabbricate munite di ruote gommate ed in genere in presenza di installazioni di strutture mobili montate su ruote e destinate al soddisfacimento di esigenze abitative
Corte di Cassazione, Sezione III Penale, 19 febbraio 2015
[A] Sulla possibilità o meno del giudice penale di disapplicare la concessione edilizia illegittima, equiparando, così, i lavori eseguiti con titolo illegittimo a quelli eseguiti in assenza di concessione ed integranti, pertanto, il reato di cui all'art. 44, lett. b), d.P.R. n. 380 del 2001. [B] Sull'esistenza dell’elemento soggettivo della contravvenzione di cui all'art. 44 lettera a) d.P.R. n. 380 del 2001, in presenza di una violazione grossolana o macroscopica. [C] Sulla possibilità di disporre il sequestro preventivo di una costruzione abusiva in presenza di una concessione edilizia
Corte di Cassazione, Sezione III Penale, 18 febbraio 2015
[A] Sulla inclusione delle acque territoriali all’interno della nozione di territorio utilizzata dall’art. 3, comma 1 lett.e) DPR 380/2001. [B] Sulla soggezione al rilascio di concessione (ora permesso di costruire), della realizzazione di un pontile galleggiante per l'ormeggio di imbarcazioni da diporto, indipendentemente dal fatto che sia costituito o meno da una struttura muraria. [C] Sulla nozione di installazione di cui all’art. 3, comma 1 lett.e) DPR 380/2001 e, in particolare, sulla necessità o meno che l'opera sia "infissa" e che appoggio sia al "suolo” relativamente ai prefabbricati, strutture di qualsiasi genere, quali roulottes, camper, case mobili, imbarcazioni
T.A.R. Lazio Roma, Sezione I-Quater, 4 marzo 2015
Sulla nozione di costruzione, ai fini del rilascio della concessione edilizia (ora permesso di costruire), con particolare riferimento ad una tettoia con struttura portante in acciaio delle dimensioni di ml 6,00x3,50 con altezza variabile da ml 2,20 a 2,60 circa
T.A.R. Calabria Catanzaro, Sezione IV, 4 marzo 2015
Sulla soggezione o meno a titolo abilitativo della sostituzione di una caldaia: cenni sulla specifica disciplina relativa agli impianti termici
T.A.R. Calabria Catanzaro, Sezione III, 5 marzo 2015
[A] Sulla relazione tra concessione di suolo pubblico e titolo abilitativo per la realizzazione di opere edilizie. [B] Sulla nozione giuridica di costruzione per la quale occorre la concessione edilizia. [C] Sulla natura giuridica dell'istituto della segnalazione certificata di inizio attività
Consiglio di Stato, Sezione V, 3 marzo 2015
[A] Sui termini di inizio e di ultimazione dei lavori per la costruzione degli impianti di produzione di energia elettrica alimentati da fonti rinnovabili: lacuna normativa ed intervento giurisprudenziale. [B] Sull’illegittimità attizia quale fatto costitutivo di una specifica presunzione di colpa dell'Amministrazione per i danni conseguenti ad un atto illegittimo o, comunque, ad una violazione delle regole agendi ad essa imposte dall'ordinamento
T.A.R. Liguria, Sezione I, 25 febbraio 2015
[A] Sulla tempestività dell'impugnazione di titoli edilizi da parte di terzi. [B] Sui soggetti legittimati a richiedere il permesso di costruire, con particolare attenzione al titolare di un diritto di comodato. [C] Sulla fascia di rispetto autostradale e sulle opere realizzate al sui interno
T.A.R. Lazio Roma, Sezione II-bis, 24 febbraio 2015
Sull’individuazione dei controinteressati in materia di rilascio di permessi di costruire
Corte di Cassazione, Sezione III Penale, 3 febbraio 2015
Sulle opere di scavo, di sbancamento e di livellamento del terreno finalizzate ad usi diversi da quelli agricoli
T.A.R. Umbria, Sezione I, 16 febbraio 2015
[A] Sui gazebo non precari, funzionali a soddisfare esigenze permanenti. [B] Sul concetto di pertinenza in ambito edilizio
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VI, 13 febbraio 2015
[A] Sul riparto dell’onere della prova in materia edilizia. [B] Sulla ricostituzione” di un preesistente manufatto. [C] Sulla infondatezza delle censure relative alla celerità del rigetto della domanda di permesso a costruire in sanatoria ed alla mancata indicazione “dei criteri in base ai quali il Comune procede in tema di demolizioni”
Consiglio di Stato, Sezione VI, 29 gennaio 2015
Sull’accertamento relativo alla sussistenza di un titolo astrattamente idoneo del richiedente alla disponibilità dell’area oggetto dell'intervento edilizio
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VIII, 21 gennaio 2015
[A] Sull’indefettibilità dei piani urbanistici attuativi. [B] Sui principi che governano l'esercizio del potere di annullamento d’ufficio dei titoli edilizi. [C] Sulla giurisdizione relativa alla controversia nella quale il beneficiario di un permesso di costruire annullato richieda il risarcimento dei danni
Corte di Cassazione, Sezione III Penale, 9 gennaio 2015
Sui soggetti responsabili per la violazione dell'obbligo di esporre il cartello indicante gli estremi del titolo abilitativo
Consiglio di Stato, Sezione VI, 5 gennaio 2015
[A] Sulla possibilità (o meno) di ritenere integrata una modificazione della destinazione d’uso agricolo dell’immobile in conseguenza della adibizione di una stalla per conigli a locale per la vendita diretta al pubblico dei prodotti agricoli. [B] Sulla qualificazione, a fini edilizi, dell’ispessimento delle pareti perimetrali ex se considerato
T.A.R. Puglia Bari, Sezione II, 30 dicembre 2014
[A] Lo spianamento deve intendersi modifica del territorio superficiale. [B] Sulla necessità di adeguato titolo di concessione edilizia per la realizzazione di una tettoia per ricovero attrezzi e automezzi di dimensioni notevoli
T.A.R. Liguria, Sezione I, 30 dicembre 2014
[A] Sull’interpretazione dell’art. 1 della L. n. 10/1977, fatta propria dall’art. 3 comma 1 lett. e.5) del D.P.R. 6.6.2001, n. 380. [B] L'ordinanza di demolizione di un manufatto abusivo non richiede una specifica valutazione delle ragioni di interesse pubblico, né una comparazione di quest'ultimo con gli interessi privati coinvolti e sacrificati.
T.A.R. Liguria, Sezione I, 30 dicembre 2014
Sulla natura pertinenziale di pollai, magazzini e ricoveri autovetture
Consiglio di Stato, Sezione IV, 22 dicembre 2014
Sulla legittimazione all’impugnazione del titolo edilizio dei soggetti che risentono degli effetti diretti della realizzazione dell'intervento
T.A.R. Liguria, Sezione I, 18 dicembre 2014
Il carattere stagionale del manufatto non significa precarietà dell'opera
T.A.R. Liguria, Sezione I, 10 dicembre 2014
[A] Sulla possibilità di definire alla stregua di un bene funzionalmente completo una baracca sorretta da travi e priva di chiusure laterali. [B] Sulla legittimità del diniego di rilascio di permesso di costruire in sanatoria relativamente ad un fabbricato realizzato all'interno della c.d. fascia di servitù idraulica
T.A.R. Lazio Latina, Sezione I, 10 dicembre 2014
È escluso che opere di rilevanti dimensioni, idonee ad incidere sull’assetto edilizio preesistente, possano essere considerate pertinenze
T.A.R. Toscana, Sezione III, 11 dicembre 2014
Un sintetico quadro dei principi elaborati in generale dalla giurisprudenza con riguardo al termine di impugnativa dei titoli edilizi rilasciati a terzi
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VI, 20 novembre 2014
Sul dies a quo del termine di impugnazione per i soggetti diversi titolare del permesso edilizio, con particolare riferimento al caso in cui il vicino sostenga l'assoluta inedificabilità dell'area
Corte di Cassazione, Sezione III Penale, 25 novembre 2014
Sulla necessità o meno dell’atto concessorio con riferimento ad opere di scavo, sbancamenti, livellamenti, finalizzati ad usi diversi da quelli agricoli
Consiglio di Stato, Sezione V, 4 novembre 2014
Sulla nozione di nuova costruzione di cui all’art. 41 sexies della legge 17 agosto 1942, n. 1150
Consiglio di Stato, Sezione V, 14 ottobre 2014
Sulla sussistenza o meno di un obbligo della pubblica amministrazione di dare comunicazione ai proprietari frontisti o vicini dell'avvio del procedimento diretto al rilascio della concessione edilizia
T.A.R. Lazio Latina, Sezione I, 17 novembre 2014
[A] Sul concetto di “pertinenza” rilevante ai fini urbanistici/edilizi. [B] sul cd. principio di resistenza
T.A.R. Lazio Latina, Sezione I, 17 novembre 2014
[A] Sull’onere probatorio nelle controversie in materia edilizia. [B] Sulla nozione di opera precaria
T.A.R. Abruzzo Pescara, Sezione I, 14 novembre 2014
Sulle misure premiali introdotte dal c.d. decreto sviluppo nel settore dell’edilizia
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VIII, 7 novembre 2014
L’eventuale formulazione erronea della base di calcolo per la determinazione degli oneri concessori non ha effetto invalidante sul titolo edilizio
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VIII, 7 novembre 2014
L’eventuale formulazione erronea della base di calcolo per la determinazione degli oneri concessori non ha effetto invalidante sul titolo edilizio
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VIII, 7 novembre 2014
L’eventuale formulazione erronea della base di calcolo per la determinazione degli oneri concessori non ha effetto invalidante sul titolo edilizio
T.A.R. Marche, Sezione I, 7 novembre 2014
[A] Sugli effetti determinati dalla mancanza del certificato di agibilità. [B] Sull’interpretazione dell’art. 6, comma 2, T.U. n. 380/2001
T.A.R. Lazio Roma, Sezione II-Bis, 31 ottobre 2014
[A] Sul provvedimento abilitativo condizionato. [B] Il versamento dell’oblazione non esime dall’applicazione dell’indennità di cui all’art. 15, L. n. 1497 del 1939
T.A.R. Toscana, Sezione III, 23 ottobre 2014
Sull’incidenza dell’annullamento dell’originario diniego di concessione rispetto alle successive concessioni edilizie
T.A.R. Lazio Latina, Sezione I, 28 ottobre 2014
Sulla legittimazione ad agire del vicino in materia di impugnazione di atti aventi ad oggetto interventi di costruzione
T.R.G.A. Trento, Sezione Unica, 23 ottobre 2014
[A] La concessione edilizia, una volta rilasciata, è irrevocabile. [B] Sulla corretta qualificazione del provvedimento di ritiro del permesso di costruire
Consiglio di Stato, Sezione VI, 1 ottobre 2014
La trasformazione del territorio connessa all’edificazione dipende non dalla natura dei materiali utilizzati e dall’amovibilità dei manufatti collocati sul suolo, ma dall’idoneità di questi ultimi a soddisfare esigenze non temporanee
T.R.G.A. Trento 10 ottobre 2014
In materia di permessi di costruire in deroga, l’Ente non può sottrarsi all’onere di motivazione non solo nel caso di accoglimento della richiesta, ma anche qualora essa sia respinta
T.A.R. Campania Salerno, Sezione I, 12 maggio 2014
[A] Sulla necessità o meno del permesso i costruire per l’installazione di un chiosco da adibire a bar. [B] In tema di autorizzazione paesaggistica, l’onere di puntuale motivazione non sussiste solo in caso di diniego del titolo, non essendo dubbia la sua doverosità per l’assenso
T.A.R. Toscana, Sezione III, 2 maggio 2014
[A] Anche dopo il d.l. n. 70/2011 il comma ottavo dell’art. 20 DPR n. 380/2001 continua ad escludere la formazione del silenzio − assenso nelle ipotesi in cui l’intervento edilizio ricada in zona sottoposta a vincolo paesaggistico, ambientale o culturale. [B] Sulla l. r. Toscana n. 1/2005 che separa i contenuti della pianificazione urbanistica in due livelli, distinguendo (art. 52) la pianificazione territoriale (affidata al Piano strutturale) e il governo del territorio (affidata al Regolamento urbanistico, al Piano complesso di intervento e ai Piani attuativi). [C] Sulla ricostruzione su ruderi o su edificio già da tempo demolito e ricadente in zona soggetta a vincolo paesaggistico
T.A.R. Sardegna, Sezione I, 15 maggio 2014
La mera circostanza della prossimità all'opera da realizzare non è idonea a radicare un interesse all'impugnazione da parte del Comune confinante
T.A.R. Marche, Sezione I, 23 maggio 2014
Sulla realizzazione di un piazzale attraverso il disboscamento e lo spianamento di un'area agricola
T.A.R. Campania Salerno, Sezione II, 11 aprile 2014
Il carattere stagionale del manufatto non implica la precarietà dell'opera, potendo essere la stessa destinata a soddisfare bisogni non provvisori attraverso la perpetuità della sua funzione; né rileva a tale riguardo la circostanza che l’impiego del bene sia circoscritto ad una sola parte dell'anno
T.A.R. Basilicata, Sezione I, 19 aprile 2014
La mera esistenza di uno stabile collegamento con il terreno interessato dall'intervento edilizio è sufficiente a comprovare la sussistenza sia della legittimazione che dell'interesse a ricorrere
T.A.R. Basilicata, Sezione I, 19 aprile 2014
Nelle more dell’approvazione della legge regionale è illegittimo il permesso di costruire rilasciato ai sensi dell’art. 5, comma 9 e seguenti, del D.L. n. 70 del 2011, in assenza della preventiva deliberazione del Consiglio comunale
T.A.R. Friuli Venezia Giulia, Sezione I , 31 luglio 2014
[A] L’ordinanza di sospensione dei lavori ha durata pari a 45 giorni, dopodiché cessa di avere efficacia. [B] Sull'attività di vigilanza urbanistica ed edilizia delle varianti a permesso di costruire realizzabili tramite DIA
T.A.R. Friuli Venezia Giulia, Sezione I, 29 luglio 2014
[A] Il provvedimento di sospensione lavori, se questi sono già eseguiti, deve essere annullato per difetto dei presupposti fattuali per l’esercizio del potere previsto e disciplinato dall’articolo 27, comma 3, D.P.R. n. 380/2001. [B] Spetta al destinatario dell’ordine di demolizione fornire almeno un principio di prova in ordine al tempo di ultimazione del manufatto, e all’Autorità procedente dare prova contraria
Consiglio di Stato, Sezione IV, 11 aprile 2014
[A] Sui limiti alla formazione del permesso di costruire per silenzio assenso. [B] Sulle modalità con le quali in seguito al formarsi del permesso di costruire per silenzio assenso l’amministrazione può ancora intervenire con provvedimenti tardivi di diniego
T.A.R. Campania Napoli, Sezione II, 4 marzo 2014
E’ illegittimo il diniego di concessione edilizia, fondato sulla carenza di un piano di lottizzazione (anche se richiesto dal piano regolatore) quando l’area sia urbanizzata e difetti una rigorosa valutazione del nuovo insediamento progettato in rapporto alla situazione generale del comprensorio e cioè quando non sia adeguatamente ponderato lo stato di urbanizzazione già presente nella zona interessata
T.A.R. Campania Salerno, Sezione II, 4 marzo 2014
Sull’impugnazione di un permesso di costruire da parte del confinante che lamenti la violazione delle distanze legali
T.A.R. Toscana, Sezione III, 21 marzo 2014
Sull’attività di risistemazione di una strada bianca, a mezzo della stesura di materiale inerte, di tessuto e di ghiaia
Consiglio di Stato, Sezione IV, 4 marzo 2014
La scala costituisce struttura o corpo aggettante da considerarsi ai fini del computo della distanza
T.A.R. Marche, Sezione I, 19 marzo 2014
[A] Il procedimento di rilascio dei titoli edilizi (a differenza di quanto accade in altri ordinamenti, ad esempio quello tedesco) coinvolge solo il richiedente e l’amministrazione competente a rilasciare i titoli stessi. [B] Sul terzo che fornendo la prova della propria legittimazione ad interloquire, contesti l’esistenza delle condizioni che giustificano il rilascio del titolo edilizio
T.A.R. Veneto, Sezione II, 5 marzo 2014
Sul titolo edilizio necessario per l’installazione di otto silos su un basamento in calcestruzzo
Corte di Cassazione, Sezione III Penale, 24 marzo 2014
[A] La natura precaria dell'opera edilizia non deriva dalla tipologia dei materiali impiegati per la sua realizzazione, tanto meno dalla sua facile amovibilità; quel che conta è la oggettiva temporaneità e contingenza delle esigenze che l'opera è destinata a soddisfare. [B] Nemmeno il carattere stagionale dell'attività implica di per sé la precarietà dell'opera
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VIII, 25 febbraio 2014
In presenza di domanda di permesso di costruire in sanatoria, qualora i lavori edilizi riguardino parti comuni e si tratti di opere non connesse all'uso normale della cosa comune, essi abbisognano del previo assenso dei comproprietari
Consiglio di Stato, Sezione IV, 13 marzo 2014
Non è corretta l’affermazione secondo la quale lo ius aedificandi spetterebbe all’usufruttuario, ed è comunque necessario il suo espresso consenso per il rilascio del titolo abilitativo chiesto dal nudo proprietario che riguardi o incida in qualche modo sul bene oggetto di usufrutto
Consiglio di Stato, Sezione IV, 13 marzo 2014
Non è corretta l’affermazione secondo la quale lo ius aedificandi spetterebbe all’usufruttuario, ed è comunque necessario il suo espresso consenso per il rilascio del titolo abilitativo chiesto dal nudo proprietario che riguardi o incida in qualche modo sul bene oggetto di usufrutto
T.A.R. Basilicata, Sezione I, 8 febbraio 2014
Sugli arredi dehors che poggiano su una pedana di legno, costituita da una struttura di ferro, i cui soli 12 pilastri poggiano sulla sede stradale, delimitata su tutti e quattro lati da ringhiere ed alla quale si accede tramite una scaletta di 4 gradini
Consiglio di Stato, Sezione VI, 4 febbraio 2014
Sulla mera diffusione sul terreno di materiale ghiaioso leggero, inframmezzato alla vegetazione spontanea
T.A.R. Umbria, Sezione I, 27 febbraio 2014
Sulla rinuncia al permesso di costruire e sulla restituzione degli oneri concessori
T.A.R. Friuli Venezia Giulia, Sezione I, 27 febbraio 2014
Sulla rilevanza urbanistica o meno di un traliccio porta antenna e di una cabina tecnologica (di complessivi 14 mc.)
Consiglio di Stato, Sezione V, 17 gennaio 2014
Sulla realizzazione di una recinzione, di due porte per il gioco del calcio, di pali per l’illuminazione ed di un container, utilizzato come spogliatoio
T.A.R. Puglia Lecce, Sezione III, 15 gennaio 2014
Per invocare la formazione del silenzio assenso sul permesso di costruire va dimostrato, oltre al decorso del tempo, il possesso di tutte le condizioni di carattere oggettivo e dei requisiti soggettivi necessari per lo svolgimento dell’attività
T.A.R. Veneto, Sezione II, 17 gennaio 2014
Sulla possibilità o meno da parte del Comune di rideterminare gli oneri concessori dopo il rilascio del permesso di costruire
T.A.R. Lombardia Milano, Sezione IV, 23 gennaio 2014
Sulla pavimentazione di un'area già allo stato naturale, e la destinazione della stessa a parcheggio di autoveicoli
T.A.R. Veneto, Sezione II, 30 gennaio 2014
[A] Per individuare il legittimato passivo dell’ordine di demolizione dell’immobile abusivamente realizzato sul demanio, o nella relativa fascia di rispetto, è sufficiente la qualità di utilizzatore dell’immobile medesimo. [B] Su un capanno ed un pontile pertinenziali rispetto ad un bilancione da pesca
T.A.R. Piemonte, Sezione II, 16 gennaio 2014
Sulla difficoltà di interpretazione dell’art. 41, quarto comma, del d.l. 21 giugno 2013 n. 69, convertito in legge 9 agosto 2013 n. 98, che ha modificato l’art. 3, comma 1, lettera e.5), del d.P.R. 6 giugno 2001 n. 380, il quale nella sua attuale formulazione, stabilisce che debbono essere considerati interventi di nuova costruzione “l'installazione di manufatti leggeri, anche prefabbricati, e di strutture di qualsiasi genere, quali roulottes, campers, case mobili, imbarcazioni, che siano utilizzati come abitazioni, ambienti di lavoro, oppure come depositi, magazzini e simili, e che non siano diretti a soddisfare esigenze meramente temporanee ancorché siano installati, con temporaneo ancoraggio al suolo, all'interno di strutture ricettive all'aperto, in conformità alla normativa regionale di settore, per la sosta ed il soggiorno di turisti
T.A.R. Piemonte, Sezione II, 14 gennaio 2014
Il telone in PVC prefabbricato ad arco con struttura metallica, ha carattere temporaneo, in quanto è destinato alla copertura parziale del cortile del ristorante
T.A.R. Campania Napoli, Sezione II, 10 gennaio 2014
Sulla possibilità o meno da parte dell’interessato di impugnare il silenzio assenso tacito sul permesso di costruire a lui favorevole, al fine di ottenere una stabilità della propria posizione, anche in seguito all’entrata in vigore dell’art. 20 del D.P.R. n. 380 del 2001, conseguente alle modifiche introdotte dal D.L. n. 70 del 2011, convertito con la l. n. 106 del 2011
T.A.R. Campania Napoli, Sezione II, 10 gennaio 2014
Sulla tipologia di gazebo che necessitano di permesso di costruire
T.A.R. Liguria, Sezione I, 16 dicembre 2013
Va ribadita la invocata sussistenza della corrispettività delle prestazioni previste in contropartita per la realizzazione di opere edilizie convenzionate, nonché il nesso causale fra contributo di costruzione ed efficacia del titolo edilizio connesso
T.A.R. Calabria Catanzaro, Sezione I, 16 dicembre 2013
Sulla pavimentazione dello spazio antistante il fabbricato e il rivestimento in pietra del muretto di cinta
Corte di Cassazione, Sezione III Penale, 24 gennaio 2014, n. 3572
Sulle case mobili non infisse stabilmente al suolo e sulla temporaneità dell'ancoraggio ai sensi dell'art. 29, comma 2, della legge della Regione Toscana n. 42 del 2000
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VI, 9 gennaio 2014
Sull’intervento edilizio che, pur astrattamente conforme alle norme urbanistico-edilizie, si ponga in contrasto con diritti reali di godimento o con altre facoltà di terzi, e sui doveri della p.a.
T.A.R. Campania Salerno, Sezione II, 23 gennaio 2014
Sull’illegittimità del permesso di costruire per la realizzazione di un distributori di carburanti non rilasciato dal SUAP
Consiglio di Stato, Sezione V, 27 dicembre 2013
[A] Sulla sussistenza o meno di una disposizione di legge che subordini il rilascio della concessione edilizia all’esistenza di un idoneo accesso carrabile. [B] Il risarcimento del danno conseguente a lesione di interesse legittimo pretensivo è subordinato, pur in presenza di tutti i requisiti dell’illecito (condotta, colpa, nesso di causalità, evento dannoso)
Consiglio di Stato, Sezione IV, 18 dicembre 2013
Sul differente interesse che deve ricorrere ed essere comprovato per l’impugnazione degli strumenti urbanistici rispetto a quello che occorre per censurare il permesso di costruire rilasciato ad un terzo
T.A.R. Piemonte, Sezione I, 18 dicembre 2013
Per valutare la necessità del permesso di costruire si deve necessariamente distinguere tra il terrapieno artificiale ed il muro di cinta
T.A.R. Basilicata, Sezione I, 6 dicembre 2013
Occorre il permesso di costruire quando le opere di pavimentazione, in ragione delle dimensioni delle stesse e dei materiali utilizzati determinino una significativa trasformazione dello stato dei luoghi
Consiglio di Stato, Sezione V, 20 dicembre 2013
Sui limiti della c.d. “concessione in deroga” e sulla distinzione, tra l’ambulatorio, che identifica una struttura aziendale, aperta, spersonalizzata ed organizzata imprenditorialmente in vista dell’affluenza di un pubblico indeterminato, in cui prevale l’aspetto organizzativo su quello professionale, e 1o studio medico, connotato dal prevalente apporto professionale mediante esercizio professionale dell’attività sanitaria
Consiglio di Stato, Sezione IV, 2 dicembre 2013
Nel regime antecendente l’entrata in vigore della legge 10 del 1978 vigeva il principio di libertà delle forme della licenza edilizia
T.A.R. Puglia Bari, Sezione III, 5 dicembre 2013
Sull’art. 23 del d.l. n. 185 del 2008 (Detassazione dei microprogetti di arredo urbano o di interesse locale operati dalla società civile nello spirito della sussidiarietà) e sulla necessità o meno del permesso di costruire
T.A.R. Lombardia Milano, Sezione II, 20 dicembre 2013
Sulla sufficienza o meno della condizione della vicinitas per poter impugnare un titolo edilizio rilasciato a terzi
T.A.R. Campania Napoli, Sezione IV, 18 dicembre 2013
La precarietà di un manufatto, al fine di escludere la necessità del rilascio di un titolo edilizio non deve essere desunta dalla facile e rapida rimovibilità dell'opera, ovvero dal tipo più o meno fisso del suo ancoraggio al suolo
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VI, 4 dicembre 2013
Nella precisazione che, nel vagliare un intervento edilizio consistente in una pluralità di opere deve effettuarsi una valutazione globale delle stesse
T.A.R. Lazio Roma, Sezione II Quater, 10 dicembre 2013
Riguardo alla legittimazione alla proposizione del ricorso per l'annullamento di una concessione edilizia che discende dalla c.d. vicinitas, cioè da una situazione di stabile collegamento giuridico con il terreno oggetto, la giurisprudenza è divisa
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VI, 21 novembre 2013
Su uno sbancamento di 24 metri e sulla necessità o meno del permesso di costruire
T.A.R. Campania Napoli, Sezione IV, 21 novembre 2013
Sul titolo edilizio necessario per le opere di pavimentazione e di finitura di spazi esterni, anche per aree di sosta
T.A.R. Campania Napoli, Sezione II, 22 novembre 2013
Sul ricorso promosso dallo stesso istante avverso il silenzio assenso formatosi per inerzia da parte dell’amministrazione ai sensi dell’art. 20 del D.P.R. n. 380 del 2001, conseguente alle modifiche introdotte dal D.L. n. 70 del 2011, convertito con la l. n. 106 del 2011
T.A.R. Campania Salerno, Sezione I, 22 novembre 2013
Sul caso in cui entro il termine di sessanta giorni al privato non pervenga il diniego di permesso di costruire per difetto della notifica dovuta alla variazione della residenza e sulla formazione o meno del silenzio assenso
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VIII, 21 novembre 2013
Sulla necessità o meno del permesso di costruire per la realizzazione di una scala
T.A.R. Campania Napoli, Sezione IV, 15 novembre 2013
Sui casi in cui la richiesta della concessione edilizia da parte del proprietario di un appartamento sul quale devono essere eseguiti i lavori, deve essere corredata dell’autorizzazione dell’assemblea del condominio
T.A.R. Piemonte, Sezione II, 15 novembre 2013
Il singolo condomino, per realizzare un’opera strettamente pertinenziale alla propria unità immobiliare, anche sulle parti comuni dell’edificio, non ha bisogno di richiedere il previo assenso degli altri condòmini
T.A.R. Campania Salerno, Sezione I, 13 novembre 2013
[A] Sulle modifiche apportate, con il d.l. n. 69 del 21.6.2013 (conv. in l. n. 98 del 9.8.2013), al testo dell’art. 3, comma 1, lett. e.5 d.P.R. n. 380/2001, prevedendo esso, attualmente, che integra l’ipotesi della “nuova costruzione” l’installazione di case mobili utilizzate come abitazioni, che non siano dirette a soddisfare esigenze meramente temporanee ancorché installate all’interno di strutture ricettive all’aperto conformemente alla legislazione regionale di settore. [B] Sulla circostanza che le case mobili siano dotate di meccanismi, imperniati su ruote, suscettibili di assicurarne la mobilità, come è del resto implicito nella relativa denominazione (“case mobili”) e nell’appartenenza delle stesse ad un unico genus (cui partecipano anche le roulottes ed i maxi caravan) la cui comune caratteristica sarebbe rappresentata dalla possibilità di spostamento su ruote
T.A.R. Puglia Bari, Sezione III, 6 novembre 2013
Sull’atto con il quale il Dirigente del Settore Edilizia dispone per una seconda volta un rinvio del termine del procedimento e sull’art. 20 del D.P.R. 380 del 2001
T.A.R. Lombardia Milano, Sezione II, 7 novembre 2013
Sulla realizzazione di un piazzale, sopraelevato rispetto alla quota precedente di circa 1,50 m. e ottenuto attraverso il deposito di materiale di risulta (macerie edili)
T.A.R. Piemonte, Sezione I, 7 novembre 2013
Sulla necessità o meno del permesso di costruire nel caso di materiale posto direttamente sul suolo ma in assenza di interventi in muratura
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VIII, 24 ottobre 2013
[A] Sull’estraneità del proprietario agli abusi edilizi commessi sul bene da un soggetto che ne abbia la piena ed esclusiva disponibilità. [B] Sulla necessità o meno del permesso di costruire per la realizzazione di una scala coperta a doppia rampa
T.A.R. Piemonte, Sezione I, 25 ottobre 2013
Sul titolo edilizio necessario per l’istallazione di un pannello fotovoltaico che di fatto svolge, esso stesso, un ruolo di copertura
T.A.R. Toscana, Sezione I, 22 ottobre 2013
[A] La domanda edificatoria deve essere valutata alla stregua della normativa vigente al momento in cui l'amministrazione provvede su di essa, e non al momento della sua presentazione. [B] L’approvazione del progetto delle opere di urbanizzazione non può comportare, evidentemente, alcuna anticipazione di giudizio sui progetti degli edifici cui l’urbanizzazione stessa è funzionale. [C] L’art. 61 della legge regionale toscana n. 1/2005 prevede che il Comune sospenda ogni determinazione sulle domande di permesso di costruire che appaiano in contrasto con gli strumenti di pianificazione territoriale o con gli atti di governo del territorio adottati, ricavandosene, a contrario, che la salvaguardia non coinvolge i titoli abilitativi rilasciati anteriormente all’adozione
Consiglio di Stato, Sezione VI, 31 ottobre 2013
Sul provvedimento amministrativo edilizio che sia stato rilasciato sulla base di un atto la cui emanazione abbia comportato alla commissione di un reato e sulla sua nullità oppure mera annullabilità
T.RG.A. Bolzano, 24 ottobre 2013
Sono legittimati all’impugnazione del permesso di costruire coloro che possono lamentare una pregiudizievole alterazione del preesistente assetto urbanistico ed edilizio per effetto dell’intervento controverso
Consiglio di Stato, Sezione V, 31 ottobre 2013
I limiti alle altezze degli edifici devono essere ancorati a dati certi e oggettivi ricavabili dalla situazione dei luoghi anteriore e, in linea generale, il computo della misura entro la quale è consentita l'edificazione, va effettuato prendendo come parametro l'originario piano di campagna
T.A.R. Liguria, Sezione I, 30 ottobre 2013
Sulla rilascio dell’autorizzazione paesaggistica da parte del medesimo soggetto che ha sottoscritto il permesso di costruire
T.A.R. Campania Napoli, Sezione II, 24 ottobre 2013
L’autorizzazione all’ampliamento di un edificio, rilasciata sul presupposto della validità ed efficacia del suo titolo originario (sia pure in sanatoria), non può valere a legittimare l’edificio medesimo, nel suo complesso
Consiglio di Stato, Sezione I, 26 settembre 2013
[A] Sulla realizzazione di un manufatto permanente in luogo di una struttura con carattere di stagionalità. [B] Sul dovere di controazione riguardo alle strutture con carattere di stagionalità. [C] Le costruzioni precarie assentite per il solo periodo estivo e relative alla balneazione non possono considerarsi strutture integrate nel contesto oltre il termine del periodo stagionale per il quale sono funzionalmente installate
T.A.R. Toscana, Sezione II, 26 settembre 2013
[A] Sulla specialità della legge regionale toscana n. 1 del 2005 ai fini della qualificazione delle “opere precarie”. [B] Sulla recinzione in pali di legno e rete metallica
Consiglio di Stato, Sezione VII, 3 settembre 2013
[A] Sui casi in cui sussiste l’interesse a ricorrere in materia urbanistico-edilizia di coloro che possano rivendicare una posizione giuridica differenziata rispetto alla generalità dei cittadini, in rapporto alla porzione di territorio interessata: tale posizione è determinata in base al criterio della “vicinitas”. [B] Un giardino può essere oggetto di vincolo – come sembra sostenibile nel caso di specie – non per le peculiarità della flora in esso contenuta, ma come necessaria cornice rispetto ad immobili di pregio storico o artistico, risultando perciò protetto non nella esatta originaria consistenza, ma nella forma e nelle caratteristiche
Consiglio di Stato, Sezione IV, 4 settembre 2013
Sui gazebo non propriamente precari, ma funzionali a soddisfare esigenze permanenti
Consiglio di Stato, Sezione IV, 22 agosto 2013
[A] Sulla possibilità o meno che il Comune, avendo riscontrato in via definitiva, palesandola all’esterno, la legittimità dell’intervento proposto alla stregua degli strumenti e delle norme urbanistiche vigenti, possa già avere espresso, indipendentemente dal ritiro del documento formale, una espressa volontà di rilascio del richiesto titolo abilitativo perfetto e definito. [B] L'effetto immediato dell'annullamento di uno strumento urbanistico consiste nel dovere dell'Amministrazione di riesercitare la propria potestà di pianificazione del territorio. [C] Non deve essere sottoposto alla procedura di valutazione ambientale strategica (VAS), né a quella di valutazione di incidenza, uno strumento pianificatorio le cui previsioni non si discostano in maniera sostanziale da quelle già fatte oggetto di tale indagine. [D] La valutazione ambientale strategica va distinta dalla valutazione di incidenza, prevista dal D.P.R. n. 357/1997 nel sistema previgente all'entrata in vigore del D.Lgs. n. 4/2008. [E] La mera adozione del piano regolatore, non ancora approvato, determina la facoltà, ma non anche l'onere di impugnazione. [F] Se è prevista un'autorizzazione alla realizzazione di un intervento in più fasi, è necessaria una seconda VIA se nel corso della seconda fase (e quindi per esempio in sede di definitivo o di variante) il progetto può avere mostrato un nuovo impatto ambientale importante
Consiglio di Stato, Sezione IV, 21 agosto 2013
[A] Il procedimento di rilascio del permesso di costruire ha un rapporto di autonomia e non di interdipendenza rispetto al rilascio del parere ambientale. [B] La verifica del possesso del titolo a costruire costituisce pertanto un presupposto, la cui mancanza impedisce all’Amministrazione comunale di procedere oltre nell’esame del progetto. [C] L’Amministrazione comunale, allorquando inizia l’istruttoria per il rilascio di un titolo edilizio formale, non è per certo obbligata ad acquisire informazioni sulla circostanza che l’assemblea condominiale abbia eventualmente inibito al singolo condomino di realizzare le opere sostanzianti un sopralzo dell’edificio
T.A.R. Umbria, Sezione I, 7 agosto 2013
[A] È legittima l’ordinanza di demolizione di opere che, pur difettando del requisito dell’immobilizzazione rispetto al suolo, consistano in una struttura destinata a dare un’utilità prolungata nel tempo, dovendo in tale caso escludersi la precarietà del manufatto, che ne giustificherebbe il non assoggettamento a concessione edilizia. [B] Sulla rilevanza urbanistica di manufatti connessi all’attività di allevamento: box, gabbie e mangiatoie. [C] Sulla necessità o meno del titolo edilizio per la realizzazione di una recinzione metallica elettrificata su pali in legno
T.A.R. Umbria, Sezione I, 1 agosto 2013
[A] Sul termine di quarantacinque giorni dall’ordine di sospensione, ex art. 27 co. 3, D.P.R. n. 380/2001, per l’invio dell’ordine di demolizione. [B] Sulla realizzazione di un impianto di trasmissione costituito da un box container in struttura metallica e tamponatura con pannelli, ancorato al suolo con bullonature fissate in un getto di cemento, al di sopra del quale insiste un traliccio alla cui sommità si trovano le antenne. [C] La regolamentazione edilizia dell’installazione di torri e tralicci per impianti radio-ricetrasmittenti e di ripetitori per i servizi di telecomunicazione non è stata sovvertita dalle procedure autorizzatorie, previste per tali infrastrutture dagli artt. 86, 87 e 88 D.Lgs. n. 259/2003. [D] L’urbanizzazione primaria cui sono assimilate siffatte opere dall’art. 86, D.Lgs. n. 259/2003 non esprime un principio generale di compatibilità con ogni tipo di zonizzazione
T.A.R. Toscana, Sezione III, 1 agosto 2013
Sulla rilevanza urbanistica o meno delle pareti in truciolare collocate al fine di separare i vani di un immobile
T.A.R. Campania Napoli, Sezione IV, 5 agosto 2013
Sugli interventi edilizi che determinano una variazione planovolumetrica ed architettonica dell'immobile nel quale vengono realizzati, quali le verande in vetro e alluminio edificate sulla balconata di un appartamento
T.A.R. Piemonte, Sezione I, 25 luglio 2013
Sulla possibilità o meno che il posizionamento di cumuli di terra possa configurare abuso edilizio
T.A.R. Piemonte, Sezione I, 23 luglio 2013
Su quei manufatti (quali tettoie, box in lamiera, roulottes, prefabbricati...) che non risultino infissi, né incorporati al suolo mediante fondazioni ma semplicemente aderenti a questo
T.A.R. Campania Napoli, Sezione I, 24 luglio 2013
Sulla realizzazione di una ringhiera protettiva e di una scala in ferro per consentire l’accesso ad un terrazzo
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VII, 18 luglio 2013
I confinanti o i vicini che non condividano le iniziative edilizie di chi abbia ottenuto un permesso di costruire, anche se impugnano in sede giurisdizionale il detto titolo, non acquistano la qualità di controinteressati
T.A.R. Lazio Roma, Sezione II Ter, 11 luglio 2013
Per determinare il carattere essenziale, o meno, di una variazione alla concessione edilizia si deve aver riguardo al risultato complessivo dell'intervento edilizio
T.A.R. Piemonte, Sezione I, 12 luglio 2013
Qualora l'entità del deposito dei materiali e la stabilità dell'utilizzazione dell'area emergano con una certa evidenza, è da ritenersi realizzata una trasformazione permanente dell'assetto edilizio del territorio
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VIII, 12 luglio 2013
Sul manufatto destinato al riparo di posti auto pertinenziali alle unità immobiliari consistente in una struttura portante con tubolari di ferro aperta su tre lati e coperta da pannelli coibentati del tipo ‘sandwich’
T.A.R. Campania Napoli, Sezione IV, 15 luglio 2013
Sulla realizzazione di un balcone con conseguente modifica del prospetto del fabbricato
T.A.R. Sicilia Palermo, Sezione II, 10 luglio 2013
La precarietà dell’opera non coincide con il concetto di agevole rimuovibilità
T.A.R. Umbria, Sezione I, 5 luglio 2013
Sul titolo edilizio necessario per realizzare una platea di cemento
T.R.G.A. Trento, 20 giugno 2013
Sul titolo edilizio necessario per lo spandimento di materiale stabilizzante sul tracciato stradale
T.A.R. Toscana, Sezione III, 12 giugno 2013
[A] Sul decorso del termine complessivo di rilascio del permesso di costruire stabilito dall’art. 83 della L.R. toscana n. 1/2005 nel caso in cui l’area sia soggetta a vincolo paesaggistico. [B] Sulla scansione procedimentale ex art. 146 del D.Lgs. n. 42/2004 in Toscana
T.A.R. Friuli Venezia Giulia, 24 giugno 2013
La precarietà di un'opera edilizia non va valutata sul dato costruttivo, ma sul dato funzionale, per cui una astratta amovibilità accompagnata da un utilizzo prolungato nel tempo e una finalità non temporanea, rende l’opera non precaria e quindi necessitante di un titolo edilizio
T.A.R. Lazio Roma, Sezione II bis, 3 giugno 2013
Sui casi in cui una volta decaduto il piano attuativo per il decorso del termine decennale l’Amministrazione può sempre rilasciare il permesso di costruire
T.A.R. Puglia Lecce, Sezione I, 5 giugno 2013
Sulla realizzazione di due serre “multi tunnel” in zona soggetta a vincolo paesaggistico
Consiglio di Stato, Sezione IV, 4 giugno 2013
[A] I proprietari di immobili in zone confinanti o limitrofe con quelle interessate da un permesso di costruzione sono sempre legittimati ad impugnare i titoli edilizi. [B] Se l'art. 31 comma 9 L. 17 agosto 1942 n. 1150 (come modificato dall'art. 10 L. 6 agosto 1967 n. 765) non ha introdotto un'azione popolare, nondimeno ha riconosciuto una posizione qualificata e differenziata in favore dei proprietari di immobili siti nella zona in cui la costruzione è ubicata e a coloro che si trovano in una situazione di “stabile collegamento” con la zona stessa. [C] La valutazione dell’incidenza dei nuovi insediamenti sugli standard urbanistici, in caso di variante al P.R.G., deve essere complessivamente riferita all’intero territorio comunale
C.G.A.R.S., 4 giugno 2013
In tema di impugnazione di concessione edilizia rilasciata per la costruzione di un nuovo edificio, la qualifica giuridica di pro-prietario di un bene immobile confinante deve di per sé ritenersi idonea a creare la legittimazione e l’interesse al ricorso, non occorrendo anche la verifica della concreta lesione di un qualsiasi altro interesse di rilevanza giuridica
T.A.R. Lazio Latina, Sezione I, 8 maggio 2013
Un compiuto inquadramento della definizione di “opere precarie”
Consiglio di Stato, Sezione IV, 9 maggio 2013
Sulla necessità o meno del parere della commissione edilizia nel procedimento di rilascio del titolo edilizio in sanatoria
T.A.R. Abruzzo L’Aquila, Sezione I, 26 aprile 2013
L’interesse a ricorrere nei confronti del proprietario confinante sussiste nelle sole ipotesi in cui si verifichi una lesione attuale di uno specifico interesse di natura urbanistico-edilizia nella sfera dell’istante
T.A.R. Calabria Catanzaro, Sezione I, 17 aprile 2013
Sull’istanza presenta all’Amministrazione comunale ai sensi dell’art. 14 DPR n. 380 del 2001, ossia in deroga agli strumenti urbanistici
T.A.R. Friuli Venezia Giulia, 3 maggio 2013
[A] Sul diniego del permesso di costruire non preceduto dal preavviso di rigetto. [B] Sulla motivazione, anche per relationem, del provvedimento ai sensi della L. n. 241/1990. (C) Non sussiste alcun obbligo di specifica disamina e confutazione delle singole controdeduzioni del richiedente il permesso di costruire
T.A.R. Lazio Roma, Sezione II Bis, 15 aprile 2013
Persino un gazebo non precario, funzionale a soddisfare esigenze permanenti, andrebbe considerato "manufatto alterante lo stato dei luoghi con sicuro incremento del carico urbanistico"
T.A.R. Toscana, Sezione III, 27 marzo 2013
L’opera edilizia deve necessariamente essere considerata unitariamente, nel suo complesso, al fine di evitare che, attraverso una artificiosa suddivisione della stessa, venga eluso il regime dei titoli abilitativi edilizi
Consiglio di Stato, Sezione IV, 26 marzo 2013
Su un muro di cemento armato per la realizzazione di un terrapieno artificiale alto mediamente ben 12.50 mt.
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VII, 25 marzo 2013
Sulle costruzioni qualificabili realmente in precario e sul concetto di stagionalità
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VI, 20 marzo 2013
Sul precarietà o meno ai fini urbanistici ed edilizi dei c.d. “dehors”
T.A.R. Lombardia Milano, Sezione II, 12 marzo 2013
Quando è proposta una domanda volta ad ottenere il rilascio di un titolo edilizio, il vicino del richiedente può intervenire nel corso del relativo procedimento
T.A.R. Campania Napoli, Sezione II, 12 marzo 2013
Sul caso in cui, nel corso del procedimento inerente una domanda di permesso di costruire, sopravvenga l’adozione di una strumento urbanistico generale
T.A.R. Basilicata, Sezione I, 8 marzo 2013
[A] Il ricorso per accesso agli atti amministrativi non deve essere notificato ad almeno un controinteressato. [B] Sul titolo edilizio necessario per l’installazione di torri anemometriche
T.A.R. Campania Napoli, Sezione II, 7 marzo 2013
Sui casi in cui ai sensi del D.P.R. 380 del 2011 le opere interne rientrano tra gli interventi soggetti a permesso di costruire
T.A.R. Lazio Roma, Sezione I Quater, 25 febbraio 2013
Sui casi in cui per la realizzazione di una canna fumaria occorre il permesso di costruire
T.A.R. Lazio Latina, Sezione I, 25 febbraio 2013
Sul nuovo regime del silenzio assenso in materia di rilascio del permesso di costruire, sull’inammissibilità del ricorso avverso il silenzio e sull’esperibilità dell’azione di accertamento
T.A.R. Friuli Venezia Giulia, Sezione I, 20 febbraio 2013
Sulla dichiarazione effettuata da parte dei proprietari delle aree, nell'ambito della domanda di titolo abilitativo edilizio per l'edificazione, di destinare le aree in questione ad uso pubblico in assenza della stipula di un atto pubblico
Consiglio di Stato, Sezione IV, 22 gennaio 2013
Il rilascio del parere favorevole della commissione edilizia comunale e la sua comunicazione non possono più essere considerati equivalenti al rilascio della concessione edilizia comunale
T.A.R. Puglia Bari, Sezione III, 24 gennaio 2013
Sul momento dal quale trova applicazione il nuovo comma 8 dell’art. 20 del d.p.r. n. 380 del 2001, relativamente al silenzio assenso sul permesso di costruire
T.A.R. Sicilia Palermo, Sezione II, 22 gennaio 2013
Sui presupposti necessari per individuare la precarietà di una struttura
T.R.G.A. Bolzano, 11 gennaio 2013
La previsione normativa che consente che la concessione edilizia si intende rilasciata allo scadere del termine previsto ad hoc (silenzio assenso), postula la sussistenza di tutti gli elementi soggettivi ed oggettivi necessari per poter consentire la concreta concessionabilità dell’opera che si vuole eseguire
T.A.R. Lombardia Brescia, Sezione I, 28 dicembre 2012
Su una struttura con tubolari di acciaio e copertura in telo bianco, fissata stabilmente al suolo e utilizzata per la movimentazione coperta dei cavalli nelle strutture vicine
T.A.R. Lombardia Milano, Sezione II, 21 dicembre 2012
Sul rapporto tra l’art. 20 del DPR 380 del 2001 introdotto dal D.L. 70 del 2011, laddove prevede il silenzio assenso in caso di domanda di rilascio del permesso di costruire, e la immutata legislazione regionale
T.A.R. Campania Napoli, Sezione III, 11 dicembre 2012
Sulla realizzazione di un terrapieno e del muro di contenimento che producono un dislivello
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VIII, 6 dicembre 2012
[A] Sulla pavimentazione di un'area già allo stato naturale e la sua destinazione a parcheggio di autoveicoli. [B] Sulle tettoie costituite con strutture accessorie destinate alla sola protezione di impianti tecnici, di non rilevante impatto urbanistico e prive di pareti verticali
T.A.R. Sicilia Catania, Sezione III, 10 dicembre 2012
Sui caratteri della facile rimuovibilità che deve riguardare le strutture precarie
T.A.R. Campania Salerno, Sezione I, 4 dicembre 2012
Si ritengono esenti dal regime del permesso di costruire solo le recinzioni che non configurano un’opera edilizia permanente, bensì manufatti di precaria installazione e di immediata asportazione
T.A.R. Puglia Lecce, Sezione III, 28 novembre 2012
Il permesso di costruire è un provvedimento di natura vincolata senza che residui in capo all'Amministrazione comunale alcun margine di discrezionalità amministrativa
T.A.R. Sicilia Catania, Sezione I, 23 novembre 2012
Sul regime normativo che disciplina in Sicilia la formazione tacita, per decorso del termine, dei titoli edilizi ed i connessi poteri riconosciuti in materia all'amministrazione comunale
T.A.R. Piemonte, Sezione II, 22 novembre 2012
In sede di rilascio del titolo abilitativo edilizio sussiste l’obbligo per il Comune di verificare il rispetto da parte dell’istante dei limiti privatistici
Consiglio di Stato, Sezione IV, 19 novembre 2012
Le varianti, incidendo sull’impianto dell’originaria concessione, non hanno una propria autonomia logica e funzionale, al punto che, per pacifica giurisprudenza, in presenza di siffatte varianti, di regola, l’Amministrazione non può imporre al richiedente un ricalcolo ab origine degli oneri concessori
T.A.R. Campania Salerno, Sezione II, 13 novembre 2012
Sul divieto imposto al Comune di rilasciare titoli edilizi che siano lesivi dei diritti dei terzi
T.A.R. Campania Salerno, Sezione I, 14 novembre 2012
[A] Su una terrazza coperta con struttura in ferro e tetto in plexiglass di dimensioni massime in pianta di circa ml. 10,20 x 5,00. [B] Sul titolo edilizio necessario alla realizzazione di una scala esterna in c.a. con dimensioni massime in pianta di circa 5,15 x 1,40 ml. [C] Sul titolo edilizio necessario per la realizzazione di un forno per esterno di dimensioni massime in pianta di circa ml 2,40 x 1,60
T.A.R. Lombardia Milano, Sezione II, 14 novembre 2012
Sul valore della formula apposta la titolo edilizio: “fatti salvi i diritti dei terzi”
T.A.R. Veneto, Sezione II, 8 novembre 2012
[A] Il “paventato” interesse del ricorrente a ottenere un risarcimento del danno non impedisce, e non costituisce limite, a dichiarare l’improcedibilità del giudizio. [B] Sull’accumulo di ghiaia su un terreno agricolo
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VIII, 8 novembre 2012
Sugli interventi di frazionamento che presuppongono la suddivisione di un immobile in più e distinte unità edilizie
T.A.R. Basilicata, Sezione I, 8 novembre 2012
Sulle opere che consistono nella realizzazione di un parcheggio, con l’istallazione di due containers; nella realizzazione di un gazebo e di un locale per la sistemazione di un bancone bar e piccoli locali da adibire a deposito, nonché nella realizzazione di una pista automobilistica del tipo Karting
T.A.R. Umbria, Sezione I, 6 novembre 2012
L’assenza, e dunque, a fortiori, la non regolarità del piano di sicurezza comporta la sospensione dell’efficacia del titolo abilitativo
T.A.R. Piemonte, Sezione I, 9 novembre 2012
Sulla costruzione di un’opera edilizia autorizzata in via temporanea a mezzo di titolo edilizio sottoposto ad un termine di efficacia temporale
T.A.R. Liguria, Sezione I, 8 novembre 2012
Sull'attività di spargimento di ghiaia su di un'area che ne era precedentemente priva
T.A.R. Abruzzo Pescara, Sezione I, 22 ottobre 2012
Sull’art. 6, lett. b), del D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380, così come modificato dall’art. 5 del D.L. 25 marzo 2010, n. 40, convertito in legge con modificazioni dalla L. 22 maggio 2010, n. 73, riguardo alle opere dirette a soddisfare obiettive esigenze contingibili e temporanee
T.A.R. Abruzzo L’Aquila, Sezione I, 25 ottobre 2012
Sull’art. 15 del D.P.R. 6.6.2001 n. 380 (testo unico edilizia) che disciplina l’efficacia temporale e la decadenza del permesso di costruire
T.A.R. Toscana, Sezione II, 22 ottobre 2012
Sulla necessità o meno del permesso di costruire per il posizionamento di uno speciale galleggiante per servizio ristoro ormeggiato permanente a banchina
T.A.R. Toscana, Sezione III, 16 ottobre 2012
Per stabilire se si è di fronte ad una variante alla concessione ovvero ad una nuova concessione edilizia occorre far riferimento alle modifiche di carattere qualitativo o quantitativo apportate al progetto originario, in particolare, a quelle relative alla superficie coperta, al perimetro, alla volumetria ed alle caratteristiche funzionali e strutturali (interne ed esterne) dell'edificio
T.A.R. Toscana, Sezione III, 16 ottobre 2012
Sulla necessità o meno del permesso di costruire per l’installazione di un’antenna alta quindici metri
T.A.R. Lazio Latina, Sezione I, 12 ottobre 2012
Sui criteri per discriminare un nuovo permesso di costruire dalla variante ad altro preesistente
T.A.R. Calabria Catanzaro, Sezione I, 3 ottobre 2012
Sul "gazebo" consistente in un manufatto in legno di mq. 6,35 x 4,50, sorretto da 4 travetti in legno per un’altezza di mt. 2,50, realizzato su platea in cemento, contornata da muretti
T.A.R. Campania Salerno, Sezione I, 1 ottobre 2012
Sulla trasformazione di un balcone o di un terrazzino circondato da muri perimetrali in veranda, mediante chiusura a mezzo di installazione di pannelli di vetro su intelaiatura metallica
T.A.R. Puglia Lecce, Sezione III, 28 settembre 2012
Sull’atto con il quale il Comune subordina il rilascio di una concessione edilizia all’impegno del privato a rinunciare all’indennizzo dovuto, nel caso di futura espropriazione dell’opera
T.A.R. Campania Napoli, Sezione II, 25 settembre 2012
In vista del rilascio del permesso di costruire è necessario che esistano almeno le opere di urbanizzazione primaria stimate in concreto necessarie, ivi comprese quelle relative alla viabilità ed alla rete fognaria, in modo che la zona possa dirsi sistemata per l'insediamento
Consiglio di Stato, Sezione IV, 24 settembre 2012
Sui casi in cui la traslazione di un edificio assume i caratteri della variazione essenziale
T.A.R. Sicilia Palermo, Sezione II, 11 settembre 2012
A prescindere da un sistema di ancoraggio al suolo, i prefabbricati vanno considerati vere e proprie costruzioni, ove, comunque, siano destinati a durare nel tempo
Consiglio di Stato, Sezione IV, 27 agosto 2012
[A] Sul divieto di ammissione di nuovi mezzi di prova in appello anche per le prove cc.dd. “precostituite”, ossia i documenti la cui produzione è subordinata, al pari delle prove cc.dd. “costituende”, alla verifica della sussistenza di una causa non imputabile alla parte che le produce e che abbia impedito alla parte medesima la produzione nel primo grado di giudizio, ovvero alla valutazione della loro indispensabilità da parte del giudice adito. [B] Su una situazione dei luoghi difforme da quanto in realtà esistente rappresentata in sede di istanza del titolo edilizio
T.A.R. Toscana, Sezione 27 agosto 2012
Sulla susssistenza di un procedimento penale in corso riguardo all'accordo corruttivo tra un soggetto privato, il Sindaco, l’Assessore ai lavori pubblici ed il Dirigente comunale competente, avente ad oggetto l’approvazione di un piano attuativo, e sulla possibilità o meno da parte dell’Amministrazione di sospendere cautelativamente il rilascio dei permessi di costruire
Consiglio di Stato, Sezione IV, 7 agosto 2012
Sulla necessità o meno di considerare variante essenziale la modesta rototraslazione di un edificio
T.A.R. Marche, Sezione I, 25 luglio 2012
[A] L’art. 6 del DPR n. 380/2001, come sostituito dall'art. 5 comma 1 del DL n. 40/2010, convertito dalla Legge n. 73/2010, include, nell’ambito dell’attività edilizia libera, anche gli interventi di manutenzione straordinaria. [B] Sulla realizzazione di vasche o bacini interni ad uno stabilimento industriale
T.A.R. Lombardia Milano, Sezione II, 25 luglio 2012
Sull'attività di spargimento di ghiaia, su di un'area che ne era precedentemente priva
T.A.R. Puglia Lecce, Sezione I, 16 luglio 2012
Sull’istituto del permesso in deroga ai sensi dell’art. 14 D.P.R. 380/2001
T.A.R. Umbria, Sezione I, 10 luglio 2012
Sull'installazione di container, roulotte e camper non effettivamente destinati alla circolazione, prefabbricati in qualsiasi materiale
T.A.R. Lazio Roma, Sezione 9 luglio 2012
Sulla realizzazione di un gazebo 14 mq alto 2,5 m, formato da 4 pali in legno e coperto con telo di stoffa, di un ripostiglio adibito a legnaia di 2 mq alto 1,80 m e di un basamento in mattoni refrattari di 2,50 mq alto circa 1 m, con sovrastante barbecue in muratura
T.A.R. Lombardia Brescia, Sezione II, 2 luglio 2012
Sulla differenza sotto il profilo urbanistico tra il muro di cinta ed il muro di contenimento
T.A.R. Calabria Catanzaro, Sezione I, 4 luglio 2012
Sulla veranda in vetro ed alluminio edificata sulla balconata di un appartamento
T.A.R. Lombardia Milano, Sezione II, 28 giugno 2012
Sull’art. 11, ultimo comma, t.u. edilizia, secondo cui «il rilascio del permesso di costruire non comporta limitazione dei diritti dei terzi»
T.A.R. Emilia Romagna Bologna, Sezione I, 29 giugno 2012
[A] Sull’art. 6 del d.P.R. n. 380 del 2001, nel testo risultante dalle modifiche apportate dal decreto-legge n. 40 del 2010 e dalla relativa legge di conversione (n. 73/2010), il quale interviene a regolare la fattispecie dell’«attività edilizia libera». [B] Sulla realizzazione di una pensilina e di un pergolato/gazebo. [C] Sul titolo edilizio per il mero impiego di materiale posto sul suolo che determini una perdurante variazione dello stato dei luoghi e una sua diversa destinazione d’uso in assenza di opere in muratura
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VII, 21 giugno 2012
Sui casi in cui per l’opera di pavimentazione occorre il permesso di costruire
T.A.R. Puglia Lecce, Sezione II, 23 giugno 2012
Sulla realizzazione di un manufatto (shelter) dalle dimensioni di 3 mt × 2,5 mt, contenente gli apparati di ricetrasmissione, a sua volta posizionato su un basamento in calcestruzzo dalle dimensioni di 4,5 mt × 3 mt
T.A.R. Basilicata, Sezione I, 21 giugno 2012
Sull’istituto del permesso di costruire in deroga agli strumenti urbanistici
T.A.R. Abruzzo Pescara, Sezione I, 20 giugno 2012
Sul nuovo art. 6 del D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380 secondo cui, in base a quanto disposto dalla lettera b) del n. 2, possono essere eseguite senza alcun titolo abilitativo solo “le opere dirette a soddisfare obiettive esigenze contingibili e temporanee e ad essere immediatamente rimosse al cessare della necessità e, comunque, entro un termine non superiore a novanta giorni
T.A.R. Campania Salerno, Sezione I, 11 giugno 2012
Sul dissenso di alcuno dei titolari del permesso di costruire e sulla possibilità o meno che a questo consegua l'esercizio dei poteri interdittivi comunali
T.A.R. Lazio Latina, Sezione I, 6 giugno 2012
Sul nuovo art. 20 del D.P.R. 380 del 2011, nel testo introdotto dal d.l. n. 70/2011, che contempla la fattispecie del silenzio assenso sul permesso di costruire
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VIII, 5 giugno 2012
La concessione edilizia può essere rilasciata anche in mancanza di autorizzazione paesaggistica, fermo restando che è inefficace
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VIII, 5 giugno 2012
[A] Sulla necessità o meno del titolo edilizio per l’attività di movimento terra. [B] Sui casi in cui è ammissibile la possibilità di una sanatoria parziale laddove, anche all’interno di un medesimo progetto unitario, possa riguardare opere distinte e strutturalmente autonome. [C] Sull’art. 27, comma 2, secondo capoverso, del d.p.r. 6 giugno 2001 n. 380, secondo il quale “qualora si tratti di aree assoggettate alla tutela di cui al regio decreto 30 dicembre 1923, n. 3267, o appartenenti ai beni disciplinati dalla legge 16 giugno 1927, n. 1766, nonché delle aree di cui al decreto legislativo 29 ottobre 1999, n. 490, il dirigente provvede alla demolizione ed al ripristino dello stato dei luoghi, previa comunicazione alle amministrazioni competenti le quali possono eventualmente intervenire, ai fini della demolizione, anche di propria iniziativa”. [D] Sulla possibilità o meno di acquisire al patrimonio un immobile realizzato in violazione di una zona di rispetto. [E] Sui presupposti per l’esercizio del potere di annullamento in autotutela del titolo edilizio. [F] Sui limiti alla possibilità da parte dell’autorità pubblica di imporre prescrizioni specifiche ad un progetto di edificazione o di sanatoria
T.A.R. Lazio Roma, Sezione II Ter, 28 maggio 2012
Sul frazionamento edilizio consiste nel rendere autonoma una unità immobiliare indipendentemente dall’alterazione della sua sagoma o volumetria originaria
T.A.R. Campania Napoli, Sezione IV, 29 maggio 2012
[A] Sull’art. 8, comma 7, del D.L. n. 310/95 secondo cui per i parcheggi realizzati nel sottosuolo dei fabbricati non sarebbe necessaria la concessione edilizia. [B] Sui lavori di scavo e sbancamento. [C] Sulla realizzazione di una recinzione in tufo. [D] Sul provvedimento di acquisizione dell’ulteriore area “necessaria, secondo le vigenti prescrizioni urbanistiche, alla realizzazione di opere analoghe a quelle abusive”
T.A.R. Campania Napoli, Sezione III, 18 maggio 2012
Sull’art. 5, comma 2, lettera a), numero 3), del decreto legge 13 maggio 2011, n. 70, convertito, con modificazioni, nella legge 12 luglio 2011, n. 106, che ha introdotto in via generale il silenzio-assenso nelle pratiche di permesso di costruire
T.A.R. Sardegna, Sezione I, 10 maggio 2012
Sul titolo edilizio necessario a realizzazione di un pontile galleggiante per l'ormeggio di imbarcazioni da diporto, ancorato al fondo marino mediante catene legate a corpi morti in calcestruzzo armato
T.A.R. Campania Salerno, Sezione II, 9 maggio 2012
Sul titolo edilizio necessario a realizzare un muro di contenimento realizzato per evitare smottamenti o frane
T.A.R. Calabria Catanzaro, Sezione I, 9 maggio 2012
Quando è proposta una domanda di concessione edilizia, il vicino del richiedente può intervenire nel corso del relativo procedimento
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VIII, 3 maggio 2012
La domanda di permesso di costruire presentata da un singolo comproprietario può essere accolta, solo se e quando la situazione concreta consenta di inferire l’operatività di un pactum fiduciae con gli altri comproprietari
T.A.R. Campania Napoli, Sezione II, 2 maggio 2012
In vista del rilascio del permesso di costruire è necessario che esistano – ovvero se ne preveda l’imminente realizzazione – almeno le opere di urbanizzazione primaria stimate in concreto necessarie, ivi comprese quelle relative alla viabilità ed ai parcheggi pubblici
T.A.R. Liguria, Sezione I, 27 aprile 2012
Sulla necessità o meno della concessione edilizia in caso di apertura di un dehor destinato all'esercizio dell'attività di ristorazione o di somministrazione di alimenti e bevande
Consiglio di Stato, Sezione V, 27 aprile 2012
Sullo spargimento di ghiaia su di un’area che ne era precedentemente priva
T.A.R. Sicilia Palermo, Sezione III, 6 aprile 2012
Sula differenza tra il muro di sostegno ed il muro di recinzione ai fini del titolo edilizio necessario all’edificazione
T.A.R. Sicilia Palermo, Sezione II, 3 aprile 2012
Sul deposito a cielo aperto di mezzi d’opera e materiali per l’edilizia
T.A.R. Toscana, Sezione III, 26 marzo 2012
Sul cartello di cantiere ai fini della decorrenza del termine di impugnazione del titolo edilizio
T.A.R. Veneto, Sezione II, 29 marzo 2012
[A] Sul risarcimento per responsabilità precontrattuale della pubblica amministrazione. [B] Sul risarcimento del diniego di un permesso di costruire sia ammesso dalla Giurisprudenza prevalente
T.A.R. Friuli Venezia Giulia, Sezione I, 22 marzo 2012
La concessione edilizia non consiste in un atto recettizio e, come tale, è "ex se" idonea a produrre gli effetti suoi propri fin dal momento della sua emanazione, indipendentemente dalla sua comunicazione all'interessato
T.A.R. Campania Napoli, Sezione III, 12 marzo 2012
Sulla realizzazione di un solaio a sbalzo di circa mq.30, coperto da una tettoia con struttura portante in legno e copertura in tegole
T.A.R. Basilicata, Sezione I, 9 marzo 2012
Sul titolo edilizio necessario per realizzare un casotto in muratura, un traliccio di ben 10 metri di altezza e un box prefabbricato
T.A.R. Marche, Sezione I, 24 febbraio 2012
[A] Sul titolo edilizio necessario alla realizzazione di modeste opere di pavimentazione, laddove non siano state realizzate opere murarie o eliminato verde preesistente, ovvero urbanizzato il terreno. [B] Sulla costruzione di una piattaforma in cemento
Consiglio di Stato, Sezione IV, 23 febbraio 2012
[A] Il permesso di costruire non attribuisce alcun diritto soggettivo nei confronti dei terzi. [B] Sull’art. 11, d.P.R. 6 giugno 2001 n. 380 il quale espressamente prevede che il permesso di costruire è “rilasciato al proprietario dell'immobile o a chi abbia titolo per richiederlo
T.A.R. Campania Salerno, Sezione II, 15 febbraio 2012
Ai fini del calcolo dei volumi e dell’altezza di una costruzione, deve essere preso in considerazione il piano di campagna originario e non quello artificialmente creato dal proprietario mediante scavi e riempimenti
T.A.R. Toscana, Sezione III, 30 gennaio 2012
[A] Sul manufatto assentito con concessione edilizia in precario. [B] Sull’inosservanza della prescrizione contenuta nel titolo edilizio
T.A.R. Lazio Roma, Sezione II Ter, 24 gennaio 2012
[A] Sulla condizione apposta sul permesso di costruire che riguardi il termine finale di efficacia del provvedimento e dall’altro se, in caso contrario, dalla violazione dell’eventuale divieto consegua la nullità della detta clausola temporale. [B] Il rilascio del parere favorevole della commissione edilizia comunale e la sua comunicazione non possono più essere considerati equivalenti al rilascio della concessione edilizia comunale
T.A.R. Campania Napoli, Sezione IV, 19 gennaio 2012
[A] Sulla realizzazione, sul lastrico solare di un albergo, di un gazebo avente struttura in ferro e legno ancorato al suolo con barre non fissate. [B] Sulla realizzazione di un’armadio in alluminio anodizzato
T.A.R. Puglia Lecce, Sezione III, 13 gennaio 2012
Sull'art. 6, d.p.r. n. 380 del 2001, come modificato dalla l. n. 73 del 2010 il quale espressamente statuisce che "(...) possono essere eseguiti senza alcun titolo abilitativo i seguenti interventi: (...) le opere di pavimentazione e di finitura di spazi esterni, anche per aree di sosta"
T.A.R. Lombardia Milano, Sezione II, 12 gennaio 2012
[A] Anche il manufatto che, per la natura dei materiali costruttivi impiegati, appare strutturalmente precario/amovibile (es. roulotte) va assimilato all'opera edilizia se utilizzato stabilmente e non rimosso per un lungo periodo di tempo. [B] Sulla possibilità o meno di considerare precario un edificio destinato ad uffici di cantiere
T.A.R. Liguria, Sezione I, 9 gennaio 2012
Sulla chiusura di un balcone mediante tamponatura con pannelli di vetro semplicemente appoggiati sul pavimento e facilmente asportabili
T.A.R. Veneto, Sezione II, 23 febbraio 2011
Sui casi in cui per la costruzione di una canna fumaria occorre il permesso di costruire
T.A.R. Abruzzo Pescara, Sezione I, 13 dicembre 2011
[A] Il perfezionamento della concessione edilizia ovvero del permesso a costruire si ha quando il comune, conclusa favorevolmente l'istruttoria, comunica all’interessato l'esito positivo della domanda. [B] Sulla posizione assunta dal comune che non ravvisi le condizioni per l’espletamento della valutazione di impatto ambientale riguardo ad una modifica alle sole norme tecniche di attuazione e non già alla cartografia e zonizzazione, modifica tendente tra l’altro a ridurre gli indici e non ad aumentarli. [C] Sui casi in cui la verifica di impatto ambientale sulle variazioni allo strumento urbanistico non si rende sarebbe necessaria. [D] In una zona che risulti già urbanizzata non è corretto dal punto di vista giuridico e logico imporre un onere al privato che sostanzialmente si rivelerebbe inutile
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VII, 1 dicembre 2011
Sui casi in cui gli interventi consistenti nell’installazione di tettoie o di altre strutture che siano comunque apposte a parti di preesistenti edifici come strutture accessorie di protezione o di riparo di spazi liberi possono ritenersi sottratti al regime della concessione edilizia
T.A.R. Emilia Romagna Bologna, Sezione I, 17 novembre 2011
Sul titolo edilizio necessario per la collocazione di un container non infisso al suolo
T.A.R. Veneto, Sezione II, 17 novembre 2011
L’utilizzo stagionale dell’opera non esclude la necessità del permesso di costruire
T.A.R. Basilicata, Sezione I, 17 novembre 2011
Sul titolo edilizio necessario alla realizzazione di una vasca interrata
T.A.R. Lombardia Milano, Sezione IV, 16 novembre 2011
Il regime dei titoli abilitativi edilizi non può essere eluso attraverso la suddivisione dell'attività edificatoria finale nelle singole opere che concorrono a realizzarlo
T.A.R. Calabria Catanzaro, Sezione I, 15 novembre 2011
Sul titolo edilizio necessario alla realizzazione di una platea di cemento o calcestruzzo
T.A.R. Campania Napoli, Sezione IV, 14 novembre 2011
[A] Sul titolo edilizio necessario alla realizzazione di un capanno in legno di ridotte dimensioni. [B] Sul titolo edilizio necessario alla realizzazione di una piscina di rilevanti dimensioni
T.A.R. Lazio Latina, Sezione I, 28 ottobre 2011
Sulla qualificazione dell’intervento consistente nella sostituzione della preesistente copertura in eternit
T.A.R. Molise, Sezione I, 21 ottobre 2011
Chi contesta la legittimità dell'ordinanza sindacale di demolizione di un manufatto abusivo realizzato fuori dal centro abitato ha l'onere di fornire perlomeno un principio di prova in ordine al tempo dell'ultimazione di quest'ultimo, ove asserisca che esso è stato realizzato prima dell'entrata in vigore della l. 6 agosto 1967 n. 765
Consiglio di Stato, Sezione IV, 27 ottobre 2011
Sui casi in cui ricorre una “variazione essenziale” al titolo edilizio per l'avvenuta traslazione dell’edificio
T.A.R. Toscana, Sezione III, 25 ottobre 2011
[A] Sulla clausola contenuta nella licenza edilizia secondo la quale l’attività costruttiva è consentita alla condizione secondo cui “in qualunque momento l’Amministrazione comunale lo riterrà opportuno, l’edificio prefabbricato venga rimosso a cura e spese del titolare senza niente chiedere all’Amministrazione comunale. [B] Sulla legittimità o meno di una condizione risolutiva dell’efficacia del titolo edilizio e sulla sua idoneità o meno a conferire al prefabbricato la natura di manufatto precario
T.A.R. Abruzzo Pescara, Sezione I, 18 ottobre 2011
Sulla realizzazione di una baracca in lamiera ondulata o una capanna in ferro, legno e plastica ad uso ricovero di animali o un deposito di attrezzi agricoli
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VI, 19 ottobre 2011
[A] Sulla realizzazione di tensostrutture consistenti in “tendoni funzionali sorretti alle estremità da tubolari di ferro, ovvero non ancorate al suolo in modo definitivo, anzi facilmente smontabili”. [B] L’ordine di demolizione deve essere rivolto nei confronti di chi abbia la disponibilità dell’opera, indipendentemente dal fatto che l’abbia concretamente realizzata
T.A.R. Sardegna, Sezione II, 12 ottobre 2011
Sulla pretesa del Comune di condizionare il rilascio della concessione edilizia alla risoluzione della problematica dello scolo delle acque meteoriche
Consiglio di Stato, Sezione IV, 29 agosto 2011
L’art. 6 della legge n. 46 del 1990 ritiene obbligatoria la redazione del progetto degli impianti elettrici ed il suo deposito contestualmente al progetto edificatorio e non al momento del rilascio del certificato di agibilità
T.A.R. Molise, Sezione I, 4 agosto 2011
Nella prassi amministrativa, molte concessioni edilizie e permessi di costruire sono stati emessi con la previsione di specifiche “condizioni”, trattandosi in realtà di “prescrizioni”
Corte di Cassazione, Sezione III Penale, 20 luglio 2011
Sulla realizzazzione di una veranda e sulla necessità o meno del permesso di costruire
Corte di Cassazione, Sezione III Penale, 23 giugno 2011
Sulla necessità o meno del permesso di costruire per la realizzazione di un muro di contenimento
T.A.R. Liguria, Sezione I, 11 luglio 2011
Sul terrapieno ed il relativo muro di contenimento elevati ad opera dell’uomo per accentuare il naturale dislivello esistente tra i fondi
T.A.R. Toscana, Sezione III, 15 luglio 2011
Sulla creazione del dislivello, che non trova riscontro in un preesistente stato del luogo, e comporta una rilevante modifica dell’andamento naturale del terreno e altera il naturale scolo delle acque
T.R.G.A. Bolzano, 15 luglio 2011
[A] Sul venir meno della c.d. “pregiudizialità amministrativa e sulla possibilità o meno che la mancata impugnazione di un provvedimento amministrativo possa essere ritenuta un comportamento contrario a buona fede nell'ipotesi in cui si appuri che una tempestiva reazione avrebbe evitato o mitigato il danno. [B] La pubblicazione delle concessioni edilizie all’albo pretorio del Comune non fa decorrere i termini per la impugnazione delle stesse
T.A.R. Friuli Venezia Giulia, 10 giugno 2011
Sulla obbligatorietà o meno di impugnare il parere preventivo negativo in merito ad un’opera edilizia
Corte di Cassazione, Sezione III Penale, 11 maggio 2011
Sulla trasformazione di un balcone o di un terrazzino circondato da muri perimetrali in veranda, o di un terrapieno et similia mediante chiusura a mezzo di installazione di pannelli di vetro su intelaiatura metallica od altri elementi costruttivi
T.R.G.A. Trento, 23 giugno 2011
Sulla natura dell’intervento consistente nella realizzazione di un muro di contenimento
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VI, 23 giugno 2011
Sul titolo edilizio necessario per realizzare un muro di contenimento
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VI, 9 giugno 2011
Sulla realizzazione di manufatti con scavo nel sottosuolo che dà luogo ad un nuovo e diverso assetto dei luoghi e determina l’asservimento a diversi utilizzi
T.A.R. Lombardia Milano, Sezione IV, 7 giugno 2011
È carente di motivazione il diniego di concessione fondato su un generico contrasto dell’opera con leggi o regolamenti in materia edilizia
T.A.R. Campania Napoli, Sezione II, 8 giugno 2011
Sul ritardo nella conclusione del procedimento preordinato al rilascio del permesso di costruire
T.A.R. Puglia Lecce, Sezione I, 25 maggio 2011
Sulla decorrenza del termine per l'impugnazione, da parte di terzi, di provvedimenti di concessione in sanatoria di manufatti abusivi
T.A.R. Marche, Sezione I, 16 maggio 2011
Il completamento dei lavori è considerato indizio idoneo a far presumere la data della piena conoscenza del titolo edilizio, salvo termini più brevi nel caso in cui venga fornita la prova di una conoscenza anticipata o che venga dedotta l'inedificabilità dell'area
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VI, 19 maggio 2011
Sulle opere meramente strumentali allo svolgimento di lavori edili per la realizzazione di manufatti regolarmente assentiti
T.A.R. Veneto, Sezione II, 19 maggio 2011
Sul termine per l'impugnazione della concessione edilizia rilasciata al contro interessato, secondo la regola "di massima" da adattare ai singoli casi di volta in volta vagliati dal giudice amministrativo, ed è idonea a condurre a soluzioni anche diversificate, a seconda delle peculiarità dell'attività edificatoria in corso e dei vizi denunciati
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VI, 19 maggio 2011
[A] Sulla comunicazione prevista per le opere precarie dall’art. 6, comma 2, lett. b) del D.P.R. 380 del 2001, come modificato dall'art. 5, D.L. 25 marzo 2010, n. 40. [B] Sul titolo edilizio necessario per la realizzazione di una strada in terra battuta
Corte di Cassazione, Sezione III Penale, 17 maggio 2011
Sui limiti all’attività edilizia libera prevista dall’art. 6 del D.P.R. n. 380 del 2001, così come profondamente modificato ad opera della legge 73 del 2010
Consiglio di Stato, Sezione IV, 10 maggio 2011
Sulle case mobili che la società ricorrente ha inteso installare in numero di 60 all’interno del proprio campeggio quali strutture servite da una serie di impianti (idrico, di scarico reflui, gpl, elettrico e Tv) ma senza alcuna specifica menzione alla permanente funzionalità del meccanismo di rotazione, alla natura non permanente del collegamento al terreno, e alla facile rimovibilità degli allacciamenti alle reti tecnologiche
T.A.R. Calabria Catanzaro, Sezione II, 12 maggio 2011
Sulla rilevanza urbanistica delle “case mobili” esaminate alla luce delle schede tecniche realizzate dal fornitore
T.A.R. Piemonte, Sezione I, 24 aprile 2011
[A] Sul caso in cui l’amministrazione si intrometta in una lite di vicinato arrogandosi prerogative in ordine all’accertamento dei titoli di proprietà e del regime d’uso dell’area cortilizia che non le competono e che avrebbero dovuto trovare soluzione nella competente sede giurisdizionale civile. [B] La mancata presentazione del certificato di collaudo finale dei lavori non giustifica l’ordine di rimozione dei lavori stessi
T.A.R. Lazio Roma, Sezione II Quater, 19 aprile 2011
Sul provvedimento di diniego di permesso di costruire adottato oltre il termine stabilito dalla legge per la formazione del silenzio-rifiuto
Consiglio di Stato, Sezione V, 1 aprile 2011
Sul caso in cui anche nel corso di un intervento autorizzato di manutenzione, un edificio pervenga ad una demolizione, anche per cause naturali
T.A.R. Liguria, Sezione I, 2 aprile 2011
Sul titolo edilizio ottenuto sulla base di una non fedele rappresentazione della realtà dei luoghi negli elaborati progettuali prodotti a corredo dell'istanza di rilascio del titolo
T.A.R. Campania Salerno, Sezione II, 31 marzo 2011
Sulla spargimento di ghiaia senza titolo edilizio su di un’area che in precedenza ne era priva
T.A.R. Veneto, Sezione II, 23 marzo 2011
In assenza di specifiche e puntuali disposizioni inibitorie di carattere primario o secondario, l'Amministrazione comunale non può negare l'assenso al rilascio del titolo edificatorio basandosi su generiche considerazioni di carattere estetico
T.R.G.A. Trento, 23 marzo 2011
Su un container sulle ruote del rimorchio destinato a dare riparo alla persona che sorveglia gli animali al pascolo
T.A.R. Sicilia Palermo, Sezione II, 23 marzo 2011
[A] Il carattere stagionale dell’opera non ne implica, di per sé, la precarietà. [B] Su un chiosco prefabbricato per lo svolgimento di attività commerciale
T.A.R. Campania Napoli, Sezione II, 21 marzo 2011
Non è seriamente contestabile che nel procedimento di rilascio dei titoli edilizi l'amministrazione abbia il potere ed il dovere di verificare l'esistenza, in capo al richiedente, di un idoneo titolo di godimento sull'immobile, interessato dal progetto di trasformazione urbanistica
Consiglio di Stato, Sezione V, 24 marzo 2011
Sulla clausola relativa alla salvezza dei diritti dei terzi inserita nella concessione edilizia
T.A.R. Friuli Venezia Giulia, 8 aprile 2011
La previsione dell’art. 3, comma 1, lettera e.5) del D.P.R. n. 380/2001 stabilisce che solo la temporaneità delle esigenze cui il manufatto è preordinato permette di concludere che la collocazione non sia permanente
T.A.R. Lazio Roma, Sezione I Quater, 10 marzo 2011
Sulla sostituzione di parti di una veranda in ferro e vetro con muratura
Corte di Cassazione, Sezione III Penale, 25 febbraio 2011
[A] Sulla possibilità o meno che possano rientrare nella categoria delle cd. varianti di opera la realizzazione di una scala esterna di accesso al primo piano, di una mensola su entrambi i lati con riguardo ai solai di calpestio, di un sottotetto del primo piano, di uno sporto al solaio del sottotetto. [B] La giurisprudenza di questa Corte ha da tempo individuato la natura di reato formale e di pericolo della violazione paesaggistica, la quale si perfeziona, indipendentemente dal danno arrecato al paesaggio. [B] In area soggetta a vincolo paesaggistico sono vietati anche i lavori eseguiti nel sottosuolo quali quelli di realizzazione di una struttura interrata che, seppure non percepibile doli 'esterno, sì palesa idonea a compromettere i valori ambientali
T.A.R. Sardegna, Sezione II, 17 febbraio 2011
[A] Sul box prefabbricato in legno delle dimensioni di 2,05X2,05 per un’altezza di metri 2,40 infisso su di un basamento realizzato in calcestruzzo. [B] Sull’installazione della sbarra automatica su di una strada di lottizzazione del consorzio
Consiglio di Stato, Sezione V, 28 febbraio 2011
[A] Sul diritto al risarcimento del danno conseguente al ritardato rilascio del permesso di costruire da parte della pubblica amministrazione. [B] Sull’onere della prova del danno subito e sulla spettanza del risarcimento del danno biologico cagionato al privato dalla situazione di attesa. [C] Sulla quantificazione del danno biologico permanente determinato in via equitativa, anche tenendo conto dell’età del ricorrente e dei criteri di cui all’art. 139 del D.lgs. n. 209/2005
Consiglio di Stato, Sezione VI, 16 febbraio 2011
[A] Sull’impugnabilità da parte di terzi dei c.d. provvedimenti negativi con cui un soggetto pubblico titolare di poteri di controllo e sanzionatori dispone l’archiviazione di un determinato procedimento sanzionatorio avviato su impulso di parte. [B] Sull’installazione di una voluminosa copertura in PVC a carattere stagionale. [C] Sull’installazione stagionale di attrezzature per la balneazione
T.A.R. Sardegna, Sezione II, 17 febbraio 2011
[A] Su un box prefabbricato in legno delle dimensioni di 2,05x2,05 per un’altezza di metri 2,40 infisso su di un basamento realizzato in calcestruzzo. [B] Sulla sbarra apposta su di una strada di fatto destinata al pubblico transito
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VII, 11 febbraio 2011
Sul titolo edilizio necessario per la pavimentazione di aree verdi
T.A.R. Sicilia Palermo, Sezione III, 15 febbraio 2011
La gabbionata di un terreno ha natura di opera comunque necessaria alla tutela del fondo in sé e non abbisogna di concessione, di autorizzazione o di comunicazione
T.A.R. Puglia Lecce, Sezione III, 9 febbraio 2011
Sul titolo edilizio necessario per eseguire lavori di copertura del pozzo luce nel giardino di pertinenza dell’abitazione
T.A.R. Lazio Roma, Sezione II Quater, 4 febbraio 2011
Anche nei casi in cui non è necessario il piano particolareggiato, è tuttavia sempre indispensabile, ai fini del valido rilascio della concessione, che questa sia preceduta da una rigorosa valutazione dello stato di urbanizzazione dell’area
T.A.R. Veneto, Sezione II, 1 febbraio 2011
Sul diniego di condono edilizio incentrato sulla natura dei materiali (legno e lamiera) con i quali sono state edificate le baracche adibite a deposito biciclette e attrezzi, materiali
T.A.R. Lazio Roma, Sezione I Quater, 28 gennaio 2011
[A] Sul titolo edilizio necessario all’installazione di bungalows destinati all’esercizio dell’atttività turistico ricettiva. [B] Sulla legge regionale n. 13/2007, nella parte in cui consente “l'installazione di strutture non permanentemente infisse al suolo e di facile rimozione quali tende, caravan, roulotte, case mobili, maxicaravan e bungalow….
T.A.R. Liguria, Sezione I, 28 gennaio 2011
[A] Sui verbali di sopralluogo, con i quali i tecnici comunali accertano abusi edilizi. [B] Sulla realizzazione di un solaio inclinato al posto di uno piano
T.A.R. Lombardia Milano, Sezione IV, 18 gennaio 2011
Non vi può essere una modifica unilaterale del destinatario degli obblighi concessori se non attraverso quel procedimento noto come volturazione della concessione edilizia
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VIII, 14 gennaio 2011
Sulla necessità o meno del permesso di costruire per l’installazione chiosco per la somministrazione al pubblico di bevande ed alimenti su suolo pubblico
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VIII, 5 gennaio 2011
I proprietari confinanti, che impugnino la concessione, non sono affatto tenuti a fornire la prova positiva della difformità delle anzidette volumetrie
T.A.R. Lombardia Brescia, Sezione I, 29 dicembre 2010
[A] Sulla rilevanza urbanistica o meno del deposito di una roulotte all'interno di un suolo privato. [B] Sugli insediamenti abitativi abusivamente posti in essere da componenti della comunità nomade
T.A.R. Lazio Roma, Sezione II Ter, 22 dicembre 2010
Sulla trasformazione di un balcone o di un terrazzo circondato da muri perimetrali in veranda, mediante chiusura a mezzo di installazione di pannelli di vetro su intelaiatura metallica
T.A.R. Lazio Latina, Sezione I, 16 dicembre 2010
Sulle opere non stabilmente infisse nel suolo in modo da formare con lo stesso un unicum e sulla rilevanza che deve essere data all’uso delle stesse
Consiglio di Stato, Sezione IV, 3 dicembre 2010
Sulla legittimità o meno delle condizioni, sia sospensive che risolutive, al permesso di costruire
T.A.R. Calabria Catanzaro, Sezione II, 1 dicembre 2010
Ai fini della qualificazione di una costruzione, rilevano le caratteristiche oggettive della stessa, prescindendosi dall'intento dichiarato dal privato di voler destinare l'opera ad utilizzazioni più ristrette
T.A.R. Lazio Roma, Sezione II, 2 novembre 2010
Sulla necessità o meno dell'elemento soggettivo relativo alla qualifica di agricoltore o imprenditore agricolo per richiedere il permesso di costruire in zona agricola
T.A.R. Lombardia Brescia, Sezione I, 2 ottobre 2010
Il Comune deve negare il rilascio del titolo edilizio lesivo dei diritti dei terzi
T.A.R. Puglia Bari, Sezione II, 20 ottobre 2010
Sull’approvazione di una variante ostativa all’edificazione di un’area e sulla sorte delle istanze di permesso di costruire ancora pendenti
T.A.R. Puglia Lecce, Sezione III, 19 ottobre 2010
E' possibile proporre tempestiva impugnativa avuto riguardo al termine decadenziale decorrente dall'emersione del fatto lesivo e non dalla effettiva conoscenza acquisita della concessione
T.A.R. Sicilia Catania, Sezione I, 12 ottobre 2010
[A] Gli oneri economici gravanti sul titolare di una concessione edilizia non sorgono per effetto del mero rilascio del titolo, ma sono geneticamente connessi all’effettiva attività di trasformazione del territorio. [B] Sul rapporto tra lo ius aedificandi ed il diritto di proprietà
T.A.R. Sicilia Catania, Sezione I, 12 ottobre 2010
Sulla giurisprudenza amministrativa riguardo alla voltura della concessione edilizia
T.R.G.A. Trento, 14 ottobre 2010
I vicini controinteressati non sono annoverabili tra i soggetti destinatari, ai sensi dell'art. 7 della L. n. 241/1990, della comunicazione di avvio di un procedimento per il rilascio di un titolo edilizio
T.A.R. Toscana, Sezione III, 4 ottobre 2010
[A] Sulla realizzazione di una recinzione nella fascia di rispetto stradale. [B] Sul mero spargimento di ghiaia senza titolo edilizio su un’area che in precedenza ne era priva. [C] Sui caratteri che deve possedere un’opera precaria
T.A.R. Sicilia Catania, Sezione I, 27 settembre 2010
Sulla idoneità o meno dell’esposizione del cartello di cantiere per far decorrere i termini di impugnazione del permesso di costruire
T.A.R. Puglia Lecce, Sezione III, 28 settembre 2010
[A] Sull’asserzione secondo la quale l’Ufficio comunale sia tenuto ad attivarsi direttamente presso le altre Amministrazioni al fine di acquisire gli ulteriori provvedimenti ed atti di assenso necessari per il rilascio dei permessi di costruire o di ogni altro atto di assenso comunque denominato in materia edilizia. [B] In sede di rilascio del permesso di costruire è obbligo del Comune provvedere direttamente a convocare una conferenza di servizi finalizzata all’acquisizione della volontà delle Amministrazioni preposte alla tutela dei vari interessi in gioco. [C] Sugli adempimenti dai quali non può prescindere lo ”sportello unico per l'edilizia”
T.A.R. Lombardia Milano, Sezione IV, 10 settembre 2010
[A] Sulla possibilità o meno di apporre condizioni al titolo edilizio. [B] Sulla concessione edilizia rilasciata dal Comune subordinatamente all’impegno del privato a rinunciare all’indennizzo dovuto nel caso di futura espropriazione dell’opera
T.A.R. Basilicata, Sezione I, 10 settembre 2010
L’art. 15 T.U. dell’Edilizia dispone che l’inizio dei lavori avvenga entro un anno dal rilascio e non dal ritiro del titolo
T.A.R. Basilicata, Sezione I, 10 settembre 2010
Sulla realizzazione di opere destinate al ricovero di animali o di attrezzature agricole per uso prolungato
T.A.R. Campania Napoli, Sezione II, 27 agosto 2010
La mera comunicazione del parere favorevole espresso dalla Commissione edilizia comunale non può avere il valore provvedimentale di atto di assentimento della concessione edilizia
T.A.R. Puglia Bari, Sezione II, 25 agosto 2010
Sulla necessità o meno del permesso di costruire per la realizzazione di una vasca IMHOFF
T.A.R. Abruzzo L'Aquila, Sezione I, 24 luglio 2010
Sul caso in cui vi sia un conclamato dissidio fra i comproprietari in ordine all’intervento progettato, e sulla scelta dell’Amministrazione di assentire, comunque, le opere in base al mero riscontro della conformità agli strumenti urbanistici
T.A.R. Basilicata, Sezione I, 26 luglio 2010
Sui limiti al principio dell’irrevocabilità del permesso di costruire art. 11, comma 2, del d.p.r. 6 giugno 2001, n. 380 e sui casi in cui è possibile procedere alla revoca del titolo edilizio a fronte di un mutamento delle condizioni di fatto
T.A.R. Emilia Romagna Bologna, Sezione II, 16 agosto 2010
Sulla realizzazione di un ampio parcheggio mediante utilizo di una piattaforma in calcestruzzo di considerevoli dimensioni
Consiglio di Stato, Sezione IV, 9 agosto 2010
[A] Sull’imprescindibilità del piano attuativo previsto dallo strumento urbanistico e sui limitati casi in cui è possibile derogare a tale principio. [B] Sulla possibilità o meno che il modello procedimentale della conferenza di servizi possa sostituire ad ogni effetto l’atto formale del permesso di costruire
T.A.R. Liguria, Sezione I, 13 luglio 2010
Sulla legittimità o meno della concessione edilizia rilasciata in base alla richiesta di un solo comproprietario
T.A.R. Liguria, Sezione I, 5 luglio 2010
Sulla necessità o meno di un formale provvedimento di decadenza del permesso di costruire
T.A.R. Toscana, Sezione I, 15 luglio 2010
[A] Non convince l'affermazione secondo cui il vincolo ex D.Lgs. n. 42/2004 avrebbe maggior valore rispetto alle invarianti strutturali di rilevante valore paesaggistico individuate dagli strumenti di pianificazione del territorio (PTC e PS). [B] Sull’art. 41 della L.R. n. 1/2005 che disciplina la "Costruzione di nuovi edifici rurali" e distingue tra nuovi edifici ad uso abitativo e nuovi annessi agricoli. [C] L'Amministrazione comunale non ha titolo per subordinare l'edificazione degli annessi a criteri e condizioni diversi da quelli previsti dal citato art. 41 e dal Regolamento attuativo n. 5/2007
T.A.R. Lombardia Brescia, Sezione I, 19 luglio 2010
Non è l’essere realizzata l’opera all’interno o all’esterno di un manufatto che rileva a fini edilizi ma l’aumento del carico urbanistico, che può essere provocato in ugual modo sia dalla creazione dell’opera all’interno che all’esterno
T.A.R. Toscana, Sezione III, 12 luglio 2010
Sulla legittimazione o meno del soggetto abitante in zona vicina a quella interessata dal permesso di costruire ad accedere ai titoli abilitativi rilasciati ed ai relativi atti progettuali
T.A.R. Lombardia Brescia, Sezione I, 1 luglio 2010
Il Comune ha il potere di definire e disciplinare per atto amministrativo la stagionalità di una struttura rilasciando un permesso di costruire dotato di un termine iniziale e di uno finale
T.A.R. Puglia Lecce, Sezione III, 2 luglio 2010
[A] Nel caso di sopravvenuta variante al piano regolatore la quale renda conforme allo strumento urbanistico una costruzione che prima non lo era, tanto che la relativa concessione edilizia era stata annullata dal giudice amministrativo, è possibile chiedere una nuova concessione. [B] Sull’art. 38 del D.P.R. 380 del 2001 riguardo agli effetti dell’annullamento del permesso di costruire
T.A.R. Abruzzo L’Aquila, Sezione I , 19 luglio 2010
Il diritto di realizzare finestre sul tetto comune va riconosciuto a ciascuno dei comproprietari, a condizione che l’iniziativa non comporti una rilevante alterazione dell’estetica e della sagoma del tetto
T.A.R. Campania Napoli, Sezione III, 15 giugno 2010
Sull’impianto serricolo costituito da tre serre in pali e capriate di rilevanti volumetrie
T.A.R. Sicilia Palermo, Sezione II, 24 giugno 2010
Sul titolo edilizio necessario per la realizzazione di una cisterna fuori terra
T.A.R. Veneto, Sezione II, 30 giugno 2010
Sull’installazione del manufatto in legno su suolo pubblico delle dimensioni di mt. 1,7 per 0,83 per 1,46
T.A.R. Lombardia Milano, Sezione II, 11 giugno 2010
[A] Sulla possibilità o meno di edificare senza un adeguato impianto fognario allacciato al collettore fognario comunale. [B] Sulla convenzione urbanistica che non prevede l’obbligo di realizzare la fognatura
T.A.R. Sardegna, Sezione II, 28 giugno 2010
Sulla collocazione di due container poggiati al suolo, ciascuno delle dimensioni di circa 2,50 X 6,00 per un’altezza di circa 2 mt. ad uso deposito di lubrificanti e pezzi di ricambio necessarie per l’attività
T.A.R. Sardegna, Sezione II, 25 giugno 2010
Sulle opere agevolmente rimuovibili e funzionali a soddisfare una esigenaza oggettivamente temporanea - baracca o pista di cantiere, manufatto per una manifestazione, etc.
T.A.R. Lazio Roma, Sezione II Quater, 7 giugno 2010
Sul provvedimento dell'Amministrazione comunale di declaratoria di decadenza della concessione edilizia allorché l'impedimento non sia riferibile alla condotta del concessionario
T.A.R. Lazio Roma, Sezione I Quater, 4 giugno 2010
[A] Su un riporto di terreno pari a 200 mc. [B] Le ipotesi elencate all’art. 3, comma 1, lettere e.1 – e.7, relativamente agli interventi da qualificarsi come “soggetti a permesso di costruire” sono meramente esemplificative
T.A.R. Campania Napoli, Sezione IV, 1 giugno 2010
[A] Sulla realizzazione del muro di recinzione costruito in tufo con cordolo di calcestruzzo ed alto in alcuni punti sino a tre metri. [B] Sulla necessità o meno del titolo edilizio per interventi di livellamento dello sterro e bancamento di terreno
T.A.R. Toscana, Sezione III, 28 maggio 2010
Sull’introduzione, nel sottotetto di un magazzino, di una nuova unità abitativa
T.A.R. Sardegna, Sezione II, 28 maggio 2010
Sui limitati casi in cui la modifica dell’assetto del territorio non richiede la concessione edilizia
T.A.R. Puglia Lecce, Sezione III, 10 giugno 2010
Sui casi in cui la concessione edilizia può essere rilasciata in assenza del piano attuativo prescritto dallo strumento urbanistico generale
T.A.R. Emilia Romagna Parma, 25 maggio 2010
[A] La necessaria distinzione tra gli aspetti civilistici e quelli pubblicistici dell’attività edificatoria non impedisce all’Amministrazione di verificare l’esistenza, in capo al richiedente, la sussistenza di un idoneo titolo di godimento sull’immobile. [B] Sull’accertata mancata approvazione dell’assemblea condominiale all’effettuazione dei lavori sulle parti comuni e sui provvedimenti che deve assumere l’amministrazione anche dopo aver rilasciato il titolo edilizio
T.A.R. Campania Napoli, Sezione IV, 24 maggio 2010
Sulla giurisprudenza in materia di realizzazione di verande ripostiglio
T.A.R. Campania Napoli, Sezione II, 19 maggio 2010
La definizione di nuova costruzione contenuta nell’art. 3, comma 1, lettera e.1), del d.P.R. n. 380 del 2001 prevale sulle contrarie disposizioni degli strumenti urbanistici generali e dei regolamenti edilizi
T.A.R. Liguria, Sezione I, 6 maggio 2010
[A] Sul termine di impugnazione della concessione in sanatoria di opere preesistenti e ultimate. [B] Sul titolo edilizio necessario per il posizionamento di celle frigo
T.A.R. Lombardia Brescia, Sezione I, 14 maggio 2010
Sui casi in cui è ancora ammesso l’affidamento diretto al titolare del permesso di costruire della realizzazione di opere di urbanizzazione a scomputo dei relativi oneri
T.A.R. Lombardia Brescia, Sezione I, 14 maggio 2010
[A] Un intervento che crea superficie utile non può essere annoverato tra quelli di manutenzione straordinaria. [B] Sulla realizzazione di uno spianamento con modifica della pavimentazione del terreno da vegetale ad inerte
T.A.R. Friuli Venezia Giulia, 27 maggio 2010
Il diniego di proroga del termine per l’inizio lavori è atto immediatamente lesivo e deve essere tempestivamente impugnato
Consiglio di Stato, Sezione III, 28 paril 2010
Sulla decorrenza del termine di impugnazione del titolo edilizio da parte del terzo
T.A.R. Lombardia Brescia, Sezione I, 30 aprile 2010
[A] Sullo spargimento di ghiaia su un'area che ne era in precedenza priva e preordinata alla modifica della precedente destinazione d'uso. [B] Sullo spianamento di un terreno agricolo ed il riporto di sabbia e ghiaia, al fine di ottenerne un piazzale per deposito e smistamento di autocarri e containers. [C] Ai vigili urbani non è attribuita la competenza all'adozione di atti di amministrazione attiva
T.A.R. Toscana, Sezione III, 30 aprile 2010
Sulla realizzazione di un manufatto in legno di m. 1,50 x 1,50 x 2 ed una roulotte
T.A.R. Lombardia Milano, Sezione II, 26 aprile 2010
Il termine di impugnazione della concessione di costruzione decorre dal momento in cui è percepibile la lesività dell'opera realizzata
T.A.R. Calabria Reggio Calabria, Sezione 20 aprile 2010
Sull’idoneità o meno del sequestro penale di immobili oggetto di un provvedimento di assenso all’edificazione a costituire "factum principis" ai fini della sospensione dei termini di validità del provvedimento medesimo
T.A.R. Basilicata, Sezione I, 16 aprile 2010
Sulla legittimazione o meno del nudo proprietario alla presentazione delle richiesta di esecuzione dei lavori
T.A.R. Marche, Sezione I, 20 aprile 2010
Su un manufatto fatiscente realizzato nel 1971, utilizzato per ricovero di attrezzature e materiali agricoli, ricadente in zona vincolata
T.R.G.A. Bolzano, 16 aprile 2010
Sul diniego del permesso di costruire per motivi estetici e sull’imposizione di prescrizioni di natura estetica ai fini del rilascio del titolo edilizio