Rivista giuridica di urbanistica ed edilizia. ISSN 24989916     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli,   Avv. Federico Faldi  e  Avv. Gherardo Lombardi
Struttura precaria
T.A.R. Campania, Sezione IV, 24 giugno 2021

Se la realizzazione di un ricovero di attrezzi agricoli all’interno di un suolo agricolo sia esente dall’assoggettamento a permesso di costruire.

Consiglio di Stato, Sez. II, 8 ottobre 2020
Qual è il criterio che permette di individuare un’opera precaria?
T.A.R. Lombardia, Brescia, Sez. II, 30 settembre 2020
La distanza tra pareti finestrate trova applicazione anche rispetto ai manufatti precari situati in aree pubbliche?
T.A.R. Sicilia, Palermo, Sez. I, 8 luglio 2020
L’estensione delle serre mobili stagionali incide sulla classificazione di tali manufatti tra le attività di edilizia libera?
T.A.R. Sicilia, Catania, Sez. III, 28 maggio 2020
Una struttura destinata ad essere rimossa e rimontata periodicamente è in grado di determinare un aumento permanente, pur periodicamente delimitato ad alcuni mesi dell'anno, del carico urbanistico?
T.A.R. Lazio, Roma, Sez. II bis, 4 maggio 2020
L’installazione di pannelli in vetro possono essere assimilati ad un tendaggio leggero inidoneo a creare nuova superficie utile, al fine di escludere l’opera dalla soggezione ad un titolo edilizio?
T.A.R. Calabria, Catanzaro, Sez. I, 4 aprile 2020
Quali sono gli elementi che permettono di configurare una pergotenda?
T.A.R. Toscana, Firenze, Sez. III, 16 marzo 2020
[A] L'impatto sull’assetto urbanistico edilizio delle strutture in legno aperte da tutti i lati e [B] sulla assimilabilità del pergolato alla tettoia.
Consiglio di Stato, Sez. VI, 27 marzo 2020
Sulla rimozione delle strutture precarie poste in uno stabilimento balneare al termine della stagione estiva.
T.A.R. Toscana, Firenze, Sez. III, 5 marzo 2020
Sulla nozione di opera precaria in relazione ai materiali costruttivi utilizzati.
T.A.R. Abruzzo, L’Aquila, Sez. I, 27 maggio 2019
È corretto sostenere che le opere stagionali, ancorché la loro costruzione venga rinnovata nel tempo, possano considerarsi precarie?
T.A.R. Puglia, Bari, Sez. III, 14 gennaio 2019
Le licenze a tempo determinato condizionate dall’obbligo annuale di smontaggio delle strutture installate sono legittime?
T.A.R. Campania, Napoli, Sez. VII, 10 dicembre 2018
L’installazione di strutture temporanee stagionali per attività balneare necessitano di permesso di costruire?
T.A.R. Puglia, Lecce, Sezione I, 13 aprile 2018
Sulla possibilità o meno di ottenere il rilascio di una concessione demaniale in assenza di una procedura ad evidenza pubblica.
T.A.R. Lombardia, Milano, Sezione II, 9 marzo 2018
A quali elementi occorre fare riferimento per stabilire se un nuovo manufatto ha il carattere della stabilità piuttosto che quello della amovibilità?
T.A.R. Lazio Roma, Sezione II, 11 novembre 2010
La precarietà di un manufatto va esclusa se il manufatto stesso è destinato a recare un'utilità prolungata e perdurante nel tempo
T.A.R. Toscana, Sezione III, 4 ottobre 2010
[A] Sulla realizzazione di una recinzione nella fascia di rispetto stradale. [B] Sul mero spargimento di ghiaia senza titolo edilizio su un’area che in precedenza ne era priva. [C] Sui caratteri che deve possedere un’opera precaria
T.A.R. Lazio Latina, 1 ottobre 2010
La precarietà di un manufatto, tale per cui esso non necessiti di concessione edilizia, va esclusa se il manufatto stesso è destinato a recare un'utilità prolungata e perdurante nel tempo
T.A.R. Friuli Venezia Giulia, Sezione I, 27 maggio 2010
[A] Sulla necessità o meno del permesso di costruire per l’esercizio dell’attività di coltivazione di cava. [B] Sul concetto di precarietà dei manufatti che non necessitano di titolo edilizio
T.A.R. Lombardia Brescia, Sezione I, 15 gennaio 2010
[A] Sulle condizioni che devono sussistere per beneficiare del regime di favore delle opere precarie. [B] Sulla natura di due casette prefabbricate delle dimensioni di circa 18 mq ciascuna posate sul terreno
T.A.R. Campania Napoli, Sezione IV, 28 dicembre 2009
[A] Sulla realizzazione di una tettoia chiusa su tre lati. [B] Sul concetto di precarietà di un manufatto
T.A.R. Puglia Bari, Sezione II, 17 dicembre 2009
Sulla necessità di porre rimedio alla precarietà di edifici al fine di assicurare l’incolumità pubblica e sulle ordinanze del Sindaco ex art. 50 D.P.R. 267 del 2000
T.A.R. Sicilia Palermo, Sezione III, 20 novembre 2009
Per il legislatore siciliano l’opera è "precaria" con riguardo alle caratteristiche del manufatto e alla sua agevole rimovibilità, indipendentemente dall’uso realmente precario e temporaneo
T.A.R. Puglia Bari, Sezione II, 31 agosto 2009
La precarietà di una costruzione non va confusa con la stagionalità della stessa
T.A.R. Puglia Lecce, Sezione I, 25 marzo 2009
Sull’obbligo o meno di rispettare le distanze per l’installazione di una struttura precaria di modestissimo impatto consistente nel posizionamento di una pedana, con sedie e tavoli e modeste strutture di copertura
T.A.R. Emilia Romagna Parma, Sezione I, 24 marzo 2009
Sulla possibilità o meno di qualificare come “precaria” una costruzione il cui utilizzo è destinato a ripetersi stagionalmente ogni anno
Corte di Cassazione, Sezione III Penale, 3 ottobre 2008
[A] Sulla realizzazione di “recinzioni, muri di cinta e cancellate”. [B] Sulle autorizzazioni “in precario” rilasciate dall’amministrazione sul presupposto di una successiva rimozione delle opere
Corte Costituzionale, 27 giugno 2008
E’ illegittimo il comma 4-bis dell'art. 11 della legge della Regione Puglia 23 giugno 2006, n. 17, laddove stabilisce che “il mantenimento per l'intero anno delle strutture precarie e amovibili di facile rimozione, funzionali all'attività turistico-ricreativa e già autorizzate per il mantenimento stagionale, è consentito anche in deroga ai vincoli previsti dalle normative in materia di tutela territoriale, paesaggistica, ambientale e idrogeologica
Consiglio di Stato, Sezione V, 9 giugno 2008
Sulla richiesta di condono edilizio relativa ad un manufatto realizzato a titolo precario in base ad apposita convenzione in tal senso conclusa tra il Comune sulla base di un’apposita norma di piano regolatore
T.A.R. Lombardia Brescia, Sezione I, 18 aprile 2008
Sul provvedimento con il quale il Comune denega il permesso di costruire per realizzare una serie di chioschi per il servizio di bar e ristorante, ritenendo di non poter definire precaria un’esigenza, pur stagionale, che si presenta in modo ricorrente
Corte di Cassazione, Sezione III Penale, 20 marzo 2008
E’ illegittimo il Regolamento comunale di Grosseto “per l'installazione di manufatti precari a servizio delle attività commerciali di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande“ laddove ricollega la individuazione della natura precaria dei manufatti esclusivamente alle caratteristiche dei materiali ed alla facile amovibilità ed introduce un titolo abilitativo edilizio "provvisorio" atipico
T.A.R. Campania Napoli, Sezione II, 4 aprile 2008
Un container adibito ad ufficio non può essere considerato un manufatto precario
T.A.R. Lazio Roma, Sezione I, 24 gennaio 2008
[A] Sulla rilevanza o meno del carattere stagionale di un manufatto per qualificarlo come precario. [B] Sulla nozione di pertinenza urbanistica
Corte di Cassazione, Sezione II, 12 ottobre 2007
Sulla precarietà di un fabbricato e sulla necessità o meno di osservare le distanze per le vedute prescritte dal codice civile
T.A.R. Puglia Lecce, Sezione I, 7 dicembre 2007
Sulla natura precaria o meno di un palco ripetutamente allestito in occasione di una mostra di macchinari e costruito con mattoni forati poggianti su fondamento in cemento
T.A.R. Toscana, Sezione III, 19 giugno 2007
[A] Sul divieto di costruzione di recinzioni nelle zone di rispetto dei corsi d’acqua. [B] Sulla natura delle opere pertinenziani e dei manufatti precari. [C] Sui i chioschi prefabbricati, le strutture metalliche adibite a posto auto ed i containers metallici ad uso magazzino
T.A.R. Campania Napoli, Sezione II, 23 aprile 2007
Sulla possibilità o meno di di apporre una clausola di “precarieta” ad un titolo autorizzatorio operante in deroga allo strumento urbanistico
T.A.R. Piemonte, Sezione I, 10 maggio 2006
Sui fabbricati precari e sulla rilevanza o meno del sistema di ancoraggio al suolo del manufatto