ISSN 2498-9916
Direttori: Avv. Francesco Barchielli  Avv. Federico Faldi e Avv. Gherardo Lombardi
Decadenza del permesso di costruire
T.A.R. Calabria, Sezione II, 4 giugno 2021

[A] Se la mancata comunicazione di inizio lavori nel termine di cui all’art. 15, comma 2, del D.P.R. 380/2001 comporti la decadenza del permesso di costruire.

[B] Sulle ipotesi nelle quali nel processo amministrativo sia ammissibile o non ammissibile l’integrazione in sede giudiziale della motivazione dell’atto amministrativo.

Pubblicato: 12 giugno 2021
Autore:
Consiglio di Stato, Sez. II, 25 settembre 2019
Sulla decadenza del titolo edilizio per il superamento dei termini previsti per la realizzazione della costruzione.
Pubblicato: 4 ottobre 2019
Autore:
T.A.R. Veneto, Venezia, Sez. II, 24 giugno 2019
Quali sono le opere che consentono di ritenere iniziati i lavori, ai fini del termine di cui all’art. 15, comma 2 del D.P.R. 380 del 2001?
Pubblicato: 5 luglio 2019
Autore:
T.A.R. Lombardia, Brescia, Sez. I, 30 aprile 2019
Quali sono le conseguenze legate alla decadenza della concessione edilizia per mancata osservanza del termine di inizio lavori?
Pubblicato: 10 maggio 2019
Autore:
T.A.R. Molise, Campobasso, Sez. I, 22 marzo 2019
La decadenza del permesso a costruire opera di diritto oppure è necessario un provvedimento espresso dell’Amministrazione?
Pubblicato: 5 aprile 2019
Autore:
T.A.R. Toscana, Firenze, Sez. III, 12 ottobre 2018
Quali sono quelle attività che, in quanto non equiparabili all’avvio dei lavori, non incidono sulla decadenza del permesso di costruire?
Pubblicato: 23 ottobre 2018
Autore:
T.R.G.A. Bolzano, 19 aprile 2018
E' possibile sostenere che la decadenza del permesso di costruire costituisce effetto automatico del trascorrere del tempo?
Pubblicato: 23 aprile 2018
Autore:
T.A.R. Valle D'Aosta, Sezione Unica, 18 aprile 2018
[A] In tema di decadenza del permesso di costruire, su chi grava l'onere della prova del mancato inizio dei lavori assentiti con licenza edilizia ovvero con permesso a costruire? [B] Quali sono i criteri per valutare l'effettivo inizio dei lavori edili?
Pubblicato: 23 aprile 2018
Autore:
T.A.R. Puglia, Lecce, Sezione I, 10 aprile 2018
Il provvedimento di proroga del permesso di costruire può essere oggetto di formazione per silenzio assenso sulla domanda?
Pubblicato: 15 aprile 2018
Autore:
T.R.G.A. Bolzano, 22 febbraio 2018
Cosa deve intendersi per “decoro architettonico” e cosa per "innovazione lesiva del decoro architettonico"? [B] Sulla collocazione di canne fumarie sul muro perimetrale di un edificio: in quali ipotesi è necessario il consenso unanime dei condomini? Quest'ultimo deve essere verificato nell’ambito dell’istruttoria preliminare tesa all'accertamento della sussistenza, in capo al richiedente, della necessaria legittimazione ad ottenere il titolo edilizio?
Pubblicato: 1 marzo 2018
Autore:
Consiglio di Stato, Sezione IV, 24 gennaio 2018
Quand'è che, ai fini del computo del termine di decadenza del permesso di costruire, può considerarsi integrato l'inizio dei lavori?
Pubblicato: 9 febbraio 2018
Autore:
T.A.R. Lombardia, Milano, Sezione III, 29 gennaio 2018
Sui rapporti tra decadenza del titolo edilizio e istanza di proroga cui non abbia (ancora) fatto seguito il necessario provvedimento espresso.
Pubblicato: 4 febbraio 2018
Autore:
T.A.R. Puglia, Lecce, Sezione I, 6 novembre 2017
L’adozione di un provvedimento formale da parte del competente organo comunale è condizione indispensabile per il verificarsi degli effetti della decadenza del permesso di costruire?
Pubblicato: 12 novembre 2017
Autore:
T.A.R. Lombardia, Brescia, Sezione I, 7 agosto 2017
L'effetto decadenziale del permesso di costruire per mancato avvio dei lavori entro il termine fissato dalla legge, ha natura automatica, o necessita, invece, di uno specifico provvedimento da parte dell'amministrazione?
Pubblicato: 12 settembre 2017
Autore:
Consiglio di Stato, Sezione VI, 3 agosto 2017
Sulla possibilità o meno di ritenere un permesso di costruire automaticamente prorogato in presenza di una causa di forza maggiore che impedisca di completare i lavori nel termine previsto.
Pubblicato: 11 settembre 2017
Autore:
Consiglio di Stato, Sezione IV, 10 luglio 2017
Il termine di durata del permesso edilizio può mai intendersi automaticamente sospeso? Che rilevanza assume in tale contesto il factum principis dell'autorità giudiziaria?
Pubblicato: 14 agosto 2017
Autore:
Consiglio di Stato, Sezione IV, 5 luglio 2017
Il diniego di rinnovo di una concessione edilizia irrimediabilmente scaduta può fondarsi sul solo contrasto tra l’originario titolo abilitativo e la disciplina urbanistica sopravvenuta alla originaria concessione dopo la sua scadenza?
Pubblicato: 14 agosto 2017
Autore:
T.A.R. Sardegna, Cagliari, Sezione II, 30 marzo 2017
La decadenza del permesso di costruire ai sensi dell’art. 15 del DPR n. 380/2001 costituisce "effetto automatico del trascorrere del tempo"?
Pubblicato: 8 aprile 2017
Autore:
T.A.R. Lazio, Roma, Sezione III-ter, 9 marzo 2017
La presentazione della denuncia delle opere in cemento armato è idonea ad impedire la decadenza del permesso di costruire per l'inutile decorso del termine annuale previsto per l'inizio lavori?
Pubblicato: 27 marzo 2017
Autore:
T.A.R. Toscana, Firenze, Sezione III, 23 gennaio 2017
La realizzazione di opere non ricomprese nel titolo edilizio può assumere rilevanza ai fini dell’integrazione dell’inizio dei lavori, ai sensi dell’art. 15 del DPR n. 380 del 2001?
Pubblicato: 31 gennaio 2017
Autore:
T.A.R. Toscana, Firenze, Sezione III, 23 gennaio 2017
Che rilevanza assume la realizzazione di opere non ricomprese nel titolo edilizio ai fini della valutazione circa l’intervenuto o meno inizio dei lavori, ai sensi dell’art. 15 del DPR n. 380 del 2001?
Pubblicato: 30 gennaio 2017
Autore:
T.A.R. Campania, Napoli, Sezione II, 2 novembre 2016  
In quali ipotesi può legittimamente essere adottato il provvedimento di decadenza del permesso di costruire?
Pubblicato: 18 dicembre 2016
Autore:
T.A.R. Toscana, Firenze, Sezione III, 28 novembre 2016
I lavori di “scavo e sbancamento” sono idonei a costituire “inizio dei lavori” ai sensi dell’art. 15 del DPR n. 380 del 2001?
 
Pubblicato: 8 dicembre 2016
Autore:
T.A.R. Toscana, Firenze, Sezione III, 28 ottobre 2016
La pronuncia di decadenza di un permesso di costruire deve necessariamente essere preceduta da comunicazione di avvio del procedimento ai sensi dell’art. 7 della legge n. 241 del 1990?
Pubblicato: 6 dicembre 2016
Autore:
Consiglio di Stato, Sezione IV, 15 novembre 2016
In quale momento è possibile ritenersi concretizzato l’“inizio dei lavori”?
Pubblicato: 26 novembre 2016
Autore:
T.A.R. Sardegna, Cagliari, Sezione II, 8 novembre 2016
Sull'effetto decadenziale del mancato avvio dei lavori entro il termine annuale fissato dalla legge: la decadenza del permesso di costruire costituisce effetto automatico del trascorrere del tempo? Ci sono ipotesi nelle quali il termine di durata del permesso edilizio può ritenersi automaticamente sospeso?
Pubblicato: 14 novembre 2016
Autore:
T.A.R. Toscana, Firenze, Sezione III, 3 ottobre 2016
I lavori di mero “scavo e sbancamento” sono idonei a costituire “inizio dei lavori” ai sensi dell’art. 15 del DPR n. 380 del 2001?
Pubblicato: 28 ottobre 2016
Autore:
T.A.R. Valle d’Aosta, Aosta, Sezione Unica, 30 settembre 2016
L’esistenza di apprestamenti di cantiere (“baracca in legno” e “teleferica”) può condizionare negativamente il rilascio dell’ “accertamento di conformità” delle opere edilizie?
Pubblicato: 28 ottobre 2016
Autore:
T.A.R. Toscana, Firenze, Sezione III, 3 ottobre 2016
Sul concetto giuridico di “inizio lavori”: quest’ultimo può essere integrato da lavori di “scavo e sbancamento”?
Pubblicato: 16 ottobre 2016
Autore:
Consiglio di Stato, Sezione IV, 28 settembre 2016
La declaratoria di decadenza del permesso di costruire è provvedimento vincolato o discrezionale?
Pubblicato: 9 ottobre 2016
Autore:
Corte di Cassazione, Sez. III Penale, 22 agosto 2016 (12.7.2016)
La mera attività di indagine geotecnica può costituire "inizio dei lavori"
Pubblicato: 6 ottobre 2016
Autore:
T.A.R. Sicilia Catania, Sezione I, 2 maggio 2016
Sulla sussistenza dei presupposti per la decadenza del titolo edilizio di cui all'art. 15 del D.P.R. n. 380/2001: l'effettivo inizio dei lavori può essere valutato in via generale ed astratta?
Pubblicato: 25 giugno 2016
Autore:
T.A.R. Sicilia Catania, Sezione I, 2 maggio 2016
Sui presupposti della decadenza del titolo edilizio di cui all'art. 15 del D.P.R. n. 380/2001, con particolare riferimento al momento in cui può ritenersi integrato l'effettivo inizio dei lavori e alla possibilità (o meno) che quest’ultimo si inveri con l’attività di sbancamento
Pubblicato: 18 giugno 2016
Autore:
T.A.R. Campania, Salerno, Sezione I, 2 marzo 2016
Quali caratteristiche deve avere l’inizio dei lavori per potersi considerare tale?
Pubblicato: 26 marzo 2016
Autore:
T.A.R. Lombardia Milano, Sezione IV, 28 gennaio 2016
Quand’è che, ai fini del rispetto del termine di inizio dei lavori, l'avvio degli stessi può senz'altro ritenersi sussistente? Attività quali lo spianamento, il sondaggio o il mero picchettamento del terreno, denotano "un serio intento costruttivo"?
Pubblicato: 10 febbraio 2016
Autore:
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VIII, 28 gennaio 2016
Quando i lavori di costruzione del manufatto assentito possono reputarsi effettivamente iniziati? La recinzione e la pulizia dell’area di intervento, l’installazione della baracca degli attrezzi e del cartello di cantiere, lo sbancamento e il livellamento del terreno, la realizzazione delle opere di scavo e di sottofondazione, nonché di limitate opere di fondazione sono, di per sé, sufficienti a comprovare un serio animus aedificandi?
Pubblicato: 10 febbraio 2016
Autore:
T.A.R. Lombardia Milano, Sezione II, 9 dicembre 2015
[A] Prima del deposito della denuncia dei conglomerati cementizi e della relazione per il contenimento energetico il permesso di costruire già rilasciato deve considerarsi inefficace (con conseguente abusività delle opere precedentemente realizzate)? [B] Può la presentazione della denuncia delle opere in cemento armato ritenersi idonea ad impedire la decadenza del permesso di costruire per l’inutile decorso del termine annuale previsto per l’inizio lavori stabilito dall’art. 15, primo comma, del d.P.R. n. 380 del 2001?
Pubblicato: 25 dicembre 2015
Autore:
T.A.R. Lazio, Latina, Sezione I, 27 novembre 2015
Sulla giurisprudenza (non costante) relativa alla necessità o meno di un espresso provvedimento di decadenza dalla concessione edilizia per mancato inizio ed ultimazione dei lavori nel termine prefissato
Pubblicato: 12 dicembre 2015
Autore:
Consiglio di Stato, Sezione IV, 22 ottobre 2015
L’operatività della decadenza della concessione edilizia necessita dell’intermediazione di un formale provvedimento amministrativo di carattere dichiarativo? Orientamenti giurisprudenziali a confronto
Pubblicato: 26 ottobre 2015
Autore:
T.A.R. Calabria, Reggio Calabria, 25 agosto 2015
[A] Sulla pronunzia di decadenza della concessione edilizia. [B] Sul fondamento giustificativo della determinazione di decadenza della concessione edilizia, nonché sui presupposti che devono assistere la legittimità dell’atto. [C] Sull'istanza di proroga per l'avvio dei lavori oggetto di un permesso a costruire. [D] La scadenza del termine apposto all'autorizzazione edilizia per l'avvio (e l'ultimazione) dei lavori determina automaticamente la cessazione degli effetti del provvedimento? [E] I fatti estranei sopravvenuti che possono legittimare la proroga del termine di inizio o completamento dei lavori ai sensi dell'articolo 15, comma 2, hanno rilievo automatico?
Pubblicato: 8 settembre 2015
Autore:
T.A.R. Toscana, Sezione III, 9 luglio 2015
[A] L’annullamento del titolo edilizio, nel caso in cui riguardi un fabbricato unico con più vani, priva di efficacia il titolo nella sua interezza? [B] Sull’accertamento dell'avvenuto inizio dei lavori entro l'anno dal rilascio del permesso di costruire. [C] La crisi economica che ha afflitto il settore dell'edilizia è motivo che può consentire la proroga del permesso di costruire?
Pubblicato: 2 agosto 2015
Autore:
T.A.R. Sicilia Catania, Sezione I, 10 giugno 2015
Sull’effetto decadenziale del titolo edilizio
Pubblicato: 2 agosto 2015
Autore:
T.A.R. Friuli Venezia Giulia, Sezione I, 22 aprile 2015
In tema di decadenza del permesso di costruire, anche laddove si sia in presenza del cd. factum principis o di cause di forza maggiore, l’interessato è pur sempre onerato della richiesta di proroga del permesso di costruire, che deve essere accordata con atto espresso dell’Amministrazione, non operando automaticamente l’effetto sospensivo
Pubblicato: 26 aprile 2015
Autore:
T.A.R. Puglia Bari, Sezione III, 17 marzo 2015
Sull’operatività della decadenza della concessione edilizia per mancata osservanza del termine di inizio lavori
Pubblicato: 31 marzo 2015
Autore:
T.A.R. Piemonte, Sezione I, 26 febbraio 2015
[A] Sull’incidenza, in tema di decadenza del permesso di costruire, della realizzazione del c.d. “rustico”, in presenza di norme limitative sopravvenute. [B] Sulle nozioni di “costruzione” e di “edificio”
Pubblicato: 7 marzo 2015
Autore:
T.A.R. Campania, Salerno, Sezione II, 6 febbraio 2015
[A] Sull’identità dei concetti di vicinitas e legitimatio ad causam ai fini dell'impugnazione di una concessione edilizia. [B] Sulla efficacia probatoria della certificazione delle risultanze di una aerofotogrammetria
Pubblicato: 21 febbraio 2015
Autore:
Consiglio di Stato, Sezione IV, 6 ottobre 2014
Sulla legittimità o meno dell’atto comunale di diniego di proroga dei lavori e di dichiarazione di decadenza del permesso di costruire che neghi rilievo alla grave crisi economica che ha afflitto il settore dell’edilizia
Pubblicato: 24 dicembre 2014
Autore:
T.A.R. Emilia Romagna Parma, Sezione I, 15 maggio 2014
[A] Non essendo nell’atto di concessione previsto alcun termine in caso di scadenza della stessa, la cui data era, dunque, ben nota ai concessionari, il rilascio può esigersi immediatamente. [B] La natura vincolata degli atti impugnati (provvedimenti comunali contenenti l’ordine di rilascio per intervenuta scadenza delle concessioni per l'occupazione di suolo pubblico), esclude in re ipsa sia la necessità di comunicare l’avvio del procedimento, sia la necessità di una motivazione ulteriore rispetto a quella dell’intervenuta scadenza della concessione
Pubblicato: 11 ottobre 2014
Autore:
T.A.R. Lazio Roma, Sezione II Bis, 7 aprile 2014
Sull’inerzia serbata dal Comune nei confronti dell’istanza dell’interessato intesa ad ottenere dal Comune l'emanazione dei provvedimenti necessari per la declaratoria di decadenza del permesso edilizio rilasciato a soggetti controinteressati
Pubblicato: 29 agosto 2014
Autore:
T.A.R. Campania Salerno, Sezione II, 25 marzo 2014
Sugli orientamenti giurisprudenziali riguardo alla proroga dei termini del permesso di costruire in presenza di eventi assolutamente ostativi alla prosecuzione dei lavori
Pubblicato: 20 luglio 2014
Autore:
T.A.R. Campania Napoli, Sezione IV, 7 marzo 2014
Sui presupposti affinché possa ravvisarsi l’inizio dei lavori rilevante ai sensi dell’art. 15, comma 2, del D.P.R. 380 del 2001
Pubblicato: 6 giugno 2014
Autore:
T.A.R. Toscana, Sezione III, 27 marzo 2014
Sull’art. 77 della l.r. n. 1/2005 secondo cui il termine di conclusione delle opere autorizzate con permesso di costruire “può essere prorogato, con provvedimento motivato, solo per fatti estranei alla volontà del titolare del permesso di costruire, che siano sopravvenuti a ritardare i lavori durante la loro esecuzione”
Pubblicato: 6 giugno 2014
Autore:
T.A.R. Liguria, Sezione I, 15 gennaio 2014
La realizzazione di semplici movimenti di terra e addirittura la gittata di un strato di battuto di calcestruzzo tesi a circoscrivere le fondamenta della costruzione da realizzare non costituiscono elementi idonei a configurare l’inizio dei lavori
Pubblicato: 7 aprile 2014
Autore:
T.A.R. Sardegna, Sezione II, 22 gennaio 2014
Sul termine di decorrenza del termine di inizio lavori, tra la data di comunicazione del permesso di costruire e quella invece del suo materiale rilascio
Pubblicato: 28 marzo 2014
Autore:
T.A.R. Campania Salerno, Sezione I, 14 gennaio 2014
Sulla possibilità o meno che i problemi insorti nel corso dell’esecuzione dei lavori già in precedenza assentiti possano integrare i presupposti della forza maggiore, sulla scorta della quale fondare il rilascio della proroga della concessione edilizia
Pubblicato: 28 marzo 2014
Autore:
T.A.R. Lombardia Milano, Sezione II, 3 gennaio 2014
Se è vero che la declaratoria di decadenza di un titolo edilizio costituisce manifestazione di attività vincolata della pubblica amministrazione, è parimenti innegabile che i presupposti della decadenza richiedono un rigoroso e completo accertamento in fatto, vale a dire una adeguata istruttoria
Pubblicato: 20 febbraio 2014
Autore:
T.A.R. Emilia Romagna Parma, Sezione I, 18 dicembre 2013
[A] Sulla pronunzia di decadenza del permesso di costruire ai sensi dell'art. 15, comma 2, del D.P.R. n. 380 del 2001. [B] Sull’asserito impedimento, qualificato dalla ricorrente come ritardo incolpevole, derivante dal preteso ritardo dell’azienda titolare del servizio pubblico elettrico nell’operare lo spostamento della linea elettrica
Pubblicato: 13 febbraio 2014
Autore:
Consiglio di Stato, Sezione IV, 20 dicembre 2013
Sulle modalità di accertamento dell’avvenuto inizio dei lavori entro l’anno dal rilascio del permesso di costruire, necessario a evitarne la decadenza
Pubblicato: 4 febbraio 2014
Autore:
Consiglio di Stato, Sezione IV, 20 dicembre 2013
Secondo l’art. 15, comma 2, del decreto del Presidente della Repubblica 6 giugno 2001, n. 380, “il termine per l'inizio dei lavori non può essere superiore ad un anno dal rilascio del titolo” e conforme è la normativa specifica del Comune di Firenze (art. 6 ter del regolamento edilizio)
Pubblicato: 9 gennaio 2014
Autore:
T.A.R. Lazio Roma, Sezione I, 23 ottobre 2013
Il termine di efficacia del titolo edilizio non può mai intendersi sospeso “automaticamente”, essendo a tal fine necessaria la presentazione di una formale istanza di proroga all’amministrazione cui segua un formale provvedimento
Pubblicato: 24 novembre 2013
Autore:
Consiglio di Stato, Sezione IV, 30 settembre 2013
Sull’inizio dei lavori idoneo ad impedire la decadenza del titolo edilizio
Pubblicato: 20 ottobre 2013
Autore:
T.A.R. Veneto, Sezione II, 21 agosto 2013
La decadenza del permesso di costruire pur operando automaticamente per effetto dell’inutile decorso dei termini di inizio e fine lavori, deve essere formalizzata in un provvedimento amministrativo
Pubblicato: 22 settembre 2013
Autore:
T.A.R. Basilicata, Sezione I, 21 agosto 2013
L'amministrazione non è tenuta a fornire specifiche motivazioni sull’adozione dell'atto di decadenza del permesso di costruire
Pubblicato: 22 settembre 2013
Autore:
T.A.R. Friuli Venezia Giulia, 1 agosto 2013
La consistenza e le caratteristiche tecnico-costruttive dell’opera da concludere, anche in relazione alle modalità di realizzazione in economia e all’esigenza di eseguirla nei periodi climatici migliori, nonché la sopravvenuta indisponibilità dell’impresa cui la stessa era stata, da ultimo, commissionata non possono costituire un “fatto sopravvenuto”, idoneo a giustificare la proroga ai sensi dell’art. 15 del Testo Unico dell’edilizia
Pubblicato: 6 agosto 2013
Autore:
T.A.R. Liguria, Sezione I, 12 luglio 2013
Sul termine di un anno, entro cui dare obbligatoriamente inizio ai lavori, qualora al permesso di costruire sia apposta la condizione secondo la quale l'effettivo inizio dei lavori è subordinato al preventivo ottenimento del nulla-osta idrogeologico
Pubblicato: 2 agosto 2013
Autore:
T.A.R. Sicilia Palermo, Sezione II, 10 luglio 2013
Anche in assenza di un provvedimento di “decadenza” espresso il titolo concessorio viene meno una volta decorsi i termini per l’inizio lavori
Pubblicato: 27 luglio 2013
Autore:
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VIII, 9 maggio 2013
[A] Ai sensi dell’art.12 del D.P.R. 380/2001 ed in vista del rilascio del permesso di costruire, è necessario che esistano – ovvero se ne preveda l’imminente realizzazione – almeno le opere di urbanizzazione primaria stimate in concreto necessarie. [B] La pronuncia di decadenza del permesso di costruire è espressione di un potere strettamente vincolato. [C] Sui casi in cui è ammessa la proroga alla scadenza del titolo edilizio. [D] Sui presupposti per determinare il carattere essenziale o meno di una variante alla concessione edilizia. [E] L’art. 9 T.U. si presenta come una disposizione “di chiusura” del sistema, operante solo nei casi in cui non sia stata esercitata la funzione amministrativa pianificatoria da parte del Comune che ne è titolare, e sempre che non vi siano diverse, più restrittive, discipline regionali
Pubblicato: 28 maggio 2013
Autore:
Consiglio di Stato, Sezione IV, 15 aprile 2013
Sui presupposti dell’atto di decadenza del permesso di costruire di cui all'art. 15, comma 4, D.P.R. n. 380/2001
Pubblicato: 29 aprile 2013
Autore:
T.A.R. Veneto, Sezione II, 11 aprile 2013
I vizi di cui sarebbe affetta una concessione edilizia possono giustificare il ricorso all’autotutela, ma non il diniego di proroga dei termini per l’ultimazione e dei lavori
Pubblicato: 29 aprile 2013
Autore:
T.A.R. Liguria, Sezione I, 8 gennaio 2013
Sulla differenza tra il rinnovo e la proroga del permesso di costruire
Pubblicato: 23 gennaio 2013
Autore:
T.A.R. Lombardia Brescia, Sezione I, 30 ottobre 2012
Sulla proroga del permesso di costruire ai sensi dell’art. 15, comma 2, del D.P.R. 380 del 2001
Pubblicato: 14 novembre 2012
Autore:
T.A.R. Sicilia Palermo, Sezione III, 29 agosto 2012
Sulla rilevanza o meno del requisito della precarietà in caso di uso della struttura limitato al solo periodo estivo
Pubblicato: 11 settembre 2012
Autore:
T.A.R. Lombardia Brescia, Sezione III, 23 agosto 2012
Nel regime procedurale stabilito dall’art. 4 del DL 398/1993, riprodotto con alcune variazioni minori nel testo originario dell’art. 20 del DPR 380/2001, non è possibile cristallizzare la situazione all’esaurimento della fase istruttoria vera e propria di 60 giorni, in quanto il rilascio del titolo edilizio non è una conseguenza automatica degli adempimenti istruttori ma richiede un confronto e una valutazione di conformità, a volte non semplice, con la disciplina urbanistica
Pubblicato: 6 settembre 2012
Autore:
T.A.R. Emilia Romagna Bologna, Sezione I, 24 luglio 2012
In assenza di un provvedimento comunale di formale declaratoria della decadenza del titolo edilizio tacito, questo è da ritenersi tuttora efficace
Pubblicato: 11 agosto 2012
Autore:
T.A.R. Sicilia Catania, Sezione I, 8 giugno 2012
Appare illegittimo comminare la decadenza della concessione edilizia per mancato avvio dei lavori entro un anno, facendo decorrere tale termine dalla mera presentazione del progetto al Genio civile, e non computandolo dal momento in cui l’Ufficio si è espresso con provvedimento conclusivo
Pubblicato: 24 giugno 2012
Autore:
T.A.R. Toscana, Sezione III, 7 giugno 2012
[A] Sull’individuazione del vero momento terminale della procedura per il rilascio della concessione ediliziae sulla possibilità o meno di avere riguardo a quello dell’atto di determinazione del contributo. [B] Sulla creazione di due unità immobiliari attraverso la posa in opera di divisori all’interno dell’immobile originario
Pubblicato: 24 giugno 2012
Autore:
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VIII, 22 maggio 2012
L’istanza di proroga motivata sulla sussistenza di fatti sopravvenuti estranei alla volontà del titolare deve essere in ogni caso presentata prima che il titolo edilizio venga a scadere
Pubblicato: 9 giugno 2012
Autore:
T.A.R. Puglia Lecce, Sezione I, 23 maggio 2012
Il sequestro preventivo operato dal giudice penale, secondo la giurisprudenza che ha avuto modo di soffermarsi sul tema, non può costituire factum principis idoneo a determinare una sospensione dei termini perentori di ultimazione dei lavori relativi ad una concessione edilizia
Pubblicato: 9 giugno 2012
Autore:
Consiglio di Stato, Sezione IV, 18 maggio 2012
Sugli orientamenti giurisprudenziali in materia di decadenza del titolo edilizio per decorso del termine e sugli interventi utili a ritenere sussistente un effettivo inizio dei lavori
Pubblicato: 2 giugno 2012
Autore:
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VIII, 9 maggio 2012
Sui casi in cui i termini di inizio e di ultimazione dei lavori “possono essere prorogati, con provvedimento motivato, per fatti sopravvenuti estranei alla volontà del titolare del permesso”
Pubblicato: 26 maggio 2012
Autore:
T.A.R. Puglia Lecce, Sezione III, 12 marzo 2012
Sulla declaratoria di decadenza della concessione edilizia allorché sussistano impedimenti assoluti all’esecuzione dei lavori segnalati o comunque conosciuti all’Amministrazione
Pubblicato: 1 aprile 2012
Autore:
T.A.R. Calabria Reggio Calabria, 23 febbraio 2012
Sulla necessità o meno che la decadenza della concessione edilizia per mancata ultimazione dei lavori nel termine previsto dalla legge debba essere dichiarata dall’amministrazione
Pubblicato: 10 marzo 2012
Autore:
T.A.R. Sicilia Palermo, Sezione II, 18 gennaio 2012
[A] Sulla natura recettizia o meno del permesso di costruire ai fini della decorrenza del termine di decadenza e dell’obbligo di corrispondere gli oneri concessori e sui distinti orientamenti giurisprudenziali che individuano tale termine l’uno dalla data della materiale formazione del titolo e l’altro dalla data di comunicazione all’interessato. [B] Sul nulla osta per le costruzioni antisismiche, ai sensi della l. 64 del 1974, e sulla sua natura di condizione di efficacia o piuttosto di validità della concessione edilizia cui afferisce
Pubblicato: 3 febbraio 2012
Autore:
T.A.R. Lazio Roma, Sezione II Ter, 6 dicembre 2011
La movimentazione terra non è sufficiente per poter ritenere che si sia dato inizio ai lavori edilizi
Pubblicato: 21 dicembre 2011
Autore:
T.A.R. Puglia Lecce, Sezione I, 9 settembre 2011
Sui requisiti che deve possedere l’inizio dei lavori per evitare la decadenza del titolo edilizio
Pubblicato: 24 settembre 2011
Autore:
T.A.R. Lazio Roma, Sezione II Bis, 16 giugno 2011
Non può essere opposto il decorso del termine decadenziale del permesso di costruire a colui che non poteva comunque continuare l’edificazione per un fatto sopravvenuto estraneo alla sua volontà
Pubblicato: 9 luglio 2011
Autore:
T.A.R. Campania Napoli, Sezione II, 26 maggio 2011
Sulla decadenza del titolo edilizio per l’entrata in vigore del nuovo strumento urbanistico
Pubblicato: 16 giugno 2011
Autore:
T.A.R. Campania Napoli, Sezione II, 26 maggio 2011
Il permesso di costruire decade con l'entrata in vigore di contrastanti previsioni urbanistiche, salvo che i lavori siano già iniziati
Pubblicato: 16 giugno 2011
Autore:
T.A.R. Liguria, Sezione I, 17 febbraio 2011
[A] Sul significato etimologico e lessicale del termine “rilascio” contenuto dall’art. 15 del D.P.R. 380 del 2001 relativamente al permesso di costruire. [B] Sugli interventi di ripristino di edifici diruti
Pubblicato: 5 marzo 2011
Autore:
T.A.R. Sicilia Palermo, Sezione II, 1 febbraio 2011
Sulla corretta interpretazione del termine “rilascio” riferito al titolo concessorio, ai fini del computo del termine annuale per l’inizio dei lavori contenuto nell’art. 15, comma 2, del D.P.R. n. 380/2001
Pubblicato: 20 febbraio 2011
Autore:
T.A.R. Campania Napoli, Sezione II, 19 gennaio 2011
Sulla decadenza della concessione edilizia per mancata osservanza del termine di inizio o di completamento dei lavori ovvero per sopravvenuta incompatibilità con lo strumento urbanistico sopravvenuto
Pubblicato: 6 febbraio 2011
Autore:
Corte di Cassazione, Sezione III Penale, 22 dicembre 2010
Sui principi tracciati dalla giurisprudenza riguardo al tema della decadenza di efficacia del permesso di costruire per mancato inizio dei lavori nel termine fissato
Pubblicato: 23 gennaio 2011
Autore:
T.A.R. Puglia Lecce, Sezione III, 15 novembre 2010
Sullo sbancamento del terreno e sulla possibilità o meno che questo costituisca quell’“inizio dei lavori” ai fini del rispetto del termine di efficacia della concessione edilizia
Pubblicato: 27 novembre 2010
Autore: