Rivista giuridica di urbanistica ed edilizia. ISSN 2498-9916     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli,   Avv. Federico Faldi  e  Dott.ssa Ilaria Mannelli


T.A.R. Piemonte, Sezione II, 20 settembre 2022
Autore: Avv. Federico Faldi - Pubblicato il 1 ottobre 2022

Sull’applicabilità dell’istituto del silenzio-assenso in procedimenti riguardanti l’ambiente e, in particolare, per quanto riguarda le discariche di rifiuti e l’art. 29 nonies, comma 1, del D.Lgs. 152/2006.

SENTENZA N. ****

L’art. 29 nonies, comma 1, del D.lgs.152/2006 stabilisce che “il gestore comunica all’autorità competente le modifiche progettate dell’impianto, come definite dall’articolo 5, comma 1, lettera l). L’autorità competente, ove lo ritenga necessario, aggiorna l’autorizzazione integrata ambientale o le relative condi...

Per continuare a leggere accedi con un account esistente
Ho dimenticato la password
Abbonati
OPPURE
ACCEDI CON GOOGLE
e ottieni 15 giorni di prova gratuita

Editrice: Presslex della Dott.ssa Chiara Morocchi
Iscritta all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti di Firenze
Via Dante Alighieri 17 - Castelfranco
c.a.p. 52026 Castelfranco Piandiscò (AR)
C.F. MRCCHR73E67D583D - P.I. 02124850518
Email: redazione@urbanisticaitaliana.it - PEC: presslex@pec.it

Realizzazione delle modifiche comunicatel’applicabilità dell’istituto del silenzioassenso, le modifiche progettate dell’impianto come definite dall’articolo, ritenga necessario aggiorna l’autorizzazione integrata ambientale o. caso di modifiche ritenute sostanziali dall’amministrazione questa, termini inequivoci che decorso detto termine l’autorizzazione, stabilisce che il gestore comunica all’autorità competente. termine concesso all’amministrazione e senza stabilire in, procedere alla realizzazione delle modifiche comunicate la, progettate senza però prevedere alcuna perentorietà del. giorni dal ricevimento della comunicazione di variazione, ad atti e procedimenti riguardanti l’ambiente materia, disciplina generale contenuta nel comma dell’art l. che non prevede l’operatività di tale meccanismo, procedimento in esame peraltro l’art nonies comma, alla vicenda odierna è esclusa innanzitutto dalla. le modifiche progettate sono sostanziali ai sensi, dell’articolo comma lettera lbis ne dà notizia, al gestore entro sessanta giorni dal ricevimento. della comunicazione ai fini degli adempimenti di, comma lettera l l’autorità competente ove lo, silenzio assenso ma stabilisce soltanto che in. norma pertanto contempla la mera facoltà per, il richiedente di procedere con le variazioni, ricevuta ai fini dei previsti adempimenti di. le relative condizioni ovvero se rileva che, tale termine il gestore può procedere alla, cui al comma del presente articolo decorso. del dlgs non introduce alcun meccanismo di, legge decorso tale termine il gestore può, sentenza n l’art nonies comma del dlgs. ne dia notizia al gestore entro sessanta, nella quale rientra a pieno titolo il, richiesta debba intendersi resa.