Rivista giuridica di urbanistica ed edilizia. ISSN 24989916     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli,   Avv. Federico Faldi  e  Avv. Gherardo Lombardi
Vincolo ferroviario
T.A.R. Sicilia, Catania, Sezione IV, 15 luglio 2021

Sulla necessità di motivazione del provvedimento di diniego rispetto alla richiesta di deroga ai sensi dell’art. 60 del D.P.R. 753/1980 alla disciplina delle distanze dalla linea ferrata (vincolo ferroviario).

T.A.R. Toscana, Firenze, Sez. III, 8 aprile 2021

Sulla natura assoluta o relativa del vincolo di inedificabilità che vige nella zona di rispetto ferroviario

T.A.R. Emilia Romagna, Bologna, Sezione I, 5 marzo 2018
Sul vincolo di inedificabilità relativo alla fascia di rispetto cimiteriale e sulla relativa (ed eventuale) possibilità di edificazione in deroga: l'amministrazione è obbligata a rilasciare l'autorizzazione in deroga?
T.A.R. Lombardia Milano, Sezione II, 13 ottobre 2015
Sulla “ratio” della fascia di rispetto ferroviario: può una cabina elettrica di trasformazione considerarsi quale opera di urbanizzazione primaria ai sensi della legge 847/1964, e su tali basi essere esclusa dall’applicazione dell’art. 49 del DPR 753/1980?
T.A.R. Calabria, Reggio Calabria, 24 settembre 2015
[A] Può il forno costruito come corpo separato dal fabbricato essere qualificato come pertinenza ai fini urbanistici? [B] Sull’autorizzazione alla realizzazione di un opera in deroga alle distanze dalla linea ferroviaria
T.A.R. Toscana, Sezione III, 29 giugno 2015
Sulla natura, assoluta o relativa, del vincolo di inedificabilità vigente in zona di rispetto ferroviario
T.A.R. Campania Napoli, Sezione VIII, 11 marzo 2015
Sulla legittimità o meno della sanzione di cui all’art. 31 d.p.r. n. 380/2001 applicata all’opera conforme ai titoli abilitativi, ma comunque inosservante della fascia di rispetto ferroviaria
T.A.R. Basilicata, Sezione I, 21 novembre 2012
Sull’interpretazione dell’art. 60, d.p.r. 11 luglio 1980, n. 753 relativo al parere delle FF.SS
T.A.R. Puglia Lecce, Sezione III, 12 settembre 2012
Sul vincolo di rispetto ferroviario ex art. 49 del d.p.r. n. 753/1980
T.A.R. Lombardia Milano, Sezione III, 9 luglio 2012
[A] Lo scopo associativo non è di per sé sufficiente a rendere differenziato un interesse diffuso o adespota facente capo ad un parte più o meno ampia della popolazione. [B] La conferenza di servizi (istruttoria), prima delle modifiche introdotte con il d.l. 13 maggio 2011 n. 70 (convertito in legge 12 luglio 2011 n. 106), doveva svolgersi sul progetto definitivo. [C] La valutazione di impatto ambientale (ove prevista) deve essere formulata sulla base del progetto preliminare. [D] Il progetto preliminare delle opere strategiche costituisce dunque la “decisione principale sull’ottimale armonizzazione dell’opera pubblica con l’ambiente esterno”, non suscettibile di sensibili modifiche in sede di sviluppo degli altri livelli di progettazione. [E] Sulla fascia di rispetto ferroviaria è stabilita dall’art. 49, comma primo, del d.P.R. 11 luglio 1980 n. 753 e sull’opera strategica
T.A.R. Veneto, Sezione III, 8 marzo 2012
[A] Sulle opere che incidono sul c.d. vincolo ferroviario. [B] Sulla possibilità o meno che la deroga al vincolo ferroviario sia rilasciata dopo l’inizio delle opere
T.A.R. Emilia Romagna Bologna, Sezione I, 1 luglio 2011
Il vincolo ex art. 49 del DPR n. 753/80, in quanto relativo, si applica anche agli abusi preesistenti
T.A.R. Emilia Romagna Bologna, Sezione I, 14 giugno 2011
Il vincolo di rispetto ferroviario di cui all'art. 49 del DPR 753/80, rappresenta un vincolo di inedificabilità relativa e non assoluta
T.A.R. Lombardia Brescia, Sezione II, 16 febbraio 2011
Sulla diniego di nulla osta alla derogabilità della fascia di rispetto ferroviario di cui all’art. 49 del D.P.R. 753/80
T.A.R. Piemonte, Sezione I, 15 giugno 2010
Sul vincolo ferroviario ex art. 49, comma 1, del d.P.R. 11 luglio 1980, n. 753
T.A.R. Emilia Romagna Bologna, Sezione II, 31 luglio 2009
Sull’amplissima discrezionalità che compete alle Ferrovie dello Stato riguardo alla disciplina derogatoria al vincolo previsto dall’art. 49 del D.P.R. n. 753 del 1980
Consiglio di Stato, Sezione VI, 23 settembre 2008
Sulle “ferrovie metropolitane”, sul rispetto delle distanze dalle linee ferroviarie e sulle autorizzazioni in deroga
T.A.R. Emilia Romagna Bologna, Sezione II, 4 agosto 2008
Sul vincolo di rispetto ferroviario di cui all’art. 49 del DPR 753/80
T.A.R. Campania Napoli, Sezione II, 11 aprile 2008
In mancanza dell’assenso della società ferroviaria a ridurre la distanza delle nuove opere dalla zona di occupazione della più vicina rotaia il Comune non può autorizzare l’attività edilizia